Patrizia Lombardo, un’autrice argentina e poetessa, by Izabella Teresa Kostka

Presentazione: Patrizia Lombardo, by Izabella Teresa Kostka

by, Izabella Teresa Kostka 

Carissimi Lettori, oggi desidero presentarvi un’autrice d’origine argentina, una poetessa di grande sensibilità e profondità, apprezzata ed amata dal suo fedele  pubblico e premiata in numerosi concorsi letterari.

Biografia

Patrizia Lombardo è nata a Buenos Aires il 5 maggio del 1961, ha frequentato le scuole Magistrali e, dopo aver conseguito il diploma di laurea I.S.E.F., ha ottenuto il brevetto di coach per diversamente abili, in modo da poter insegnare lo sport ai disabili intellettivi.

Madre di un ragazzo autistico, Patrizia ha sentito il desiderio di dedicarsi all’esternazione delle emozioni racchiuse nel profondo dell’animo.

Come autrice ha scritto cinque libri molto introspettivi, apprezzatissimi dalla critica, che si possono fregiare a buon diritto dei numerosi riconoscimenti ricevuti.

A proposito della sua scrittura:

Recensione dello scrittore Stefano Carnicelli 

“La voce del silenzio” è un libro che parla al cuore. È una storia vera in cui i fatti, la storia, i sentimenti si fondono così bene tra loro da creare un clima emotivo profondo e reale. Giuseppe è un bambino, un bel bambino che si affaccia al suo tempo. Con discrezione, appare come un burattino che vuole parlare anche se, in un tempo passato, il suo approccio era l’isolamento dal mondo per vivere il suo mondo esclusivo. Parliamo di autismo. Giuseppe vive di piccole cose pressoché costanti e ripetitive anche se da questi gesti traspare la capacità di dire e di fare. Nella parte iniziale del libro, con parole semplici e dirette, l’autrice descrive le caratteristiche di questa patologia spesso ingiustamente ignorata. Oggi, purtroppo, i genitori di bambini con problemi di autismo sono costretti ad affrontare quasi da soli un percorso terapeutico che può dare, comunque, buoni risultati. Sicuramente è richiesta tanta forza di volontà ed un impegno costante. Come dice l’autrice “io passo tanto tempo con mio figlio”; il segreto sta propria in questa semplice e grande verità.

Patrizia Lombardo

E tanti piccoli passi aiutano a cancellare una presunta disabilità per renderla, invece, come una originalità nell’universale diversità. Patrizia Lombardo nelle pagine di diario apre le porte della sua vita vissuta con Giuseppe e per Giuseppe. Sono pagine toccanti e profonde in cui si respira ottimismo ed apertura alla vita. Oggi Giuseppe riesce a parlare, frequenta la scuola e fa sport. Può ritenersi fortunato per tutto ciò e deve certamenteringraziare la costante presenza delle persone che lo amano. Purtroppo molti bambini, oggi, non hanno avuto la stessa fortuna. Patrizia Lombardo ha dedicato la sua vita al piccolo Giuseppe. Per lui (e non solo) diventa “coach” per atleti con disabilità intellettiva, chiedendo a Dio la forza (che poi ha di suo) per allenarlo. Nelle pagine di questo piccolo-grande libro ho letto l’amore, la disperazione, la forza, il coraggio, la voglia di andare avanti per affrontare la vita. In fondo il sorriso di un bambino, un suo gesto, possono dare, ogni giorno, la gioia ed il coraggio di vivere. A Patrizia, i miei complimenti. Continua a leggere “Patrizia Lombardo, un’autrice argentina e poetessa, by Izabella Teresa Kostka”

Se tu fossi Mia, di Franco Bonvini

Se tu fossi Mia.
intendo se tu ti chiamassi Mia
potrei dirlo a tutti, lei è Mia.

Potrei afferrarti ai fianchi, e alzarti contro il cielo blu notte
lanciarti in aria, nel tuo vestito color blu cielo di notte

__________/*questo in realtà non ce la farei,
__________che chissà quanto pesi con tutta quella bella carne addosso.
__________Ma Mia non è il tuo nome e questo è solo un sogno.*/

Quindi ti lancerei nel cielo, dicevo,
sagoma vuota tra le stelle
starei sulla riva a cercare i contorni
a guardare la musica che fanno le onde sulla ghiaia
a sentirle ridere giocando attorno allo spazio vuoto tra le stelle riflesse.

E devi sentire le foglie, intanto, come suonano
seguendo un’ idea.

Ti riprenderei l’ attimo dopo.
Ma non ti chiami Mia e passi via veloce in un abito rosso
si sentono i tacchi allontanarsi sulla ghiaia.

C’è, di Franco Bonvini

C’è
io l’ ho visto
l’ ho visto e non so che forma ha.
L’ ho visto su un letto, dolorante
in una forma a me cara,
e io ero il dolore.
L’ ho visto piccolino, appena nato
cercare a piene mani le forme
indifeso.
L’ ho visto su altri letti
come lingua che scorre sulle labbra
sui clitoridi e sui prepuzi,
l’ ho visto prendere soldi per questo,
per due mani indifese.

Ho visto quello che credevo la sua forma andarsene
alla fine del dolore,
alla fine del mondo,
e ero sempre io il dolore.
L’ ho visto nascosto
guardarmi dietro l’ argento degli specchi
o nelle nebbie del lago.
L’ ho visto in pieno sole
e era un profumo.
L’ ho visto scorrere come un fiume
rosso
gonfiare le vene e i corpi cavernosi.

L’ho visto e non so che forma ha,
so che passa volando sul tempo
dietro l’ argento degli specchi
tende le mani indifese
lascia sempre qualcosa, sul comodino.

Sogna di essere amato.

Corsa “salvasemine” primaverili, di Lia Tommi

Un ritardo causato dal maltempo che ha caratterizzato i mesi scorsi
Arriva il sole nelle campagne, è corsa “salvasemine” primaverili
Un cambio di stagione atteso per poter effettuare le necessarie operazioni colturali

“Con l’arrivo del sole nelle campagne è corsa alle semine primaverili di mais, soia, leguminose e patate, ma anche ai trapianti di pomodoro e melone, per recuperare il tempo perduto a causa del maltempo senza tregua nel mese di maggio”.
Il presidente provinciale Coldiretti Alessandria Mauro Bianco coglie l’occasione per sottolineare quanto il cambio di stagione sia atteso per poter entrare finalmente nei terreni per effettuare le necessarie operazioni colturali.
Un’opportunità anche per verificare le perdite e limitare i danni in una situazione in cui rischia di andare perso un frutto su quattro, dalle ciliegie alle pere, dalle albicocche alle pesche. Si punta inoltre alla raccolta del foraggio da destinare all’alimentazione degli animali ma la svolta meteo è importante anche per le api in sofferenza con la produzione di miele praticamente azzerata dal maltempo che ha compromesso molte fioriture e impedito la raccolta del nettare.
“L’anomalia climatica, che si è manifestata anche con temporali violenti e grandine, ha colpito la nostra provincia in un momento particolarmente delicato per l’agricoltura con le semine, le verdure e gli ortaggi in campo e le piante che iniziano a fare i primi frutti. – ha aggiunto il direttore Coldiretti Alessandria Roberto Rampazzo – L’ondata di maltempo fuori stagione è l’evidente conseguenza dei repentini cambiamenti climatici dove l’eccezionalità degli eventi atmosferici è ormai la norma, tanto da aver condizionato nell’ultimo decennio la redditività del settore agricolo, con ingenti perdite di raccolti dovute a calamità naturali che hanno assunto un carattere ricorrente”.
Il caldo ora favorisce la maturazione della frutta e ne aumenta la concentrazione zuccherina rendendola più dolce e gustosa.

Al Castello terminano quattro mostre, di Lia Tommi

Al Castello terminano quattro mostre

Chiuderanno domenica 9 giugno alle ore 19 diverse esposizioni a ingresso gratuito al Castello del Monferrato.
Si tratta di “Uno scatto di Restanza” che si compone di due differenti parti (Folkermesse – 35 anni di Restanza e Obiettivo Monferrato – Percorso fotografico con IT.A.CÀ – La Restanza in pratica), “Lo sguardo sui Sacri Monti” con scatti di Marco Beck Peccoz, “Little Things. L’attenzione alle piccole cose” con fotografie di Edoardo Ferraro e dell’installazione ambientale “Francesco Negri, un fotografo fra ‘800 e ‘900”.
Le esposizioni, tutte nelle sale al secondo piano, sono visitabili ancora sabato 8 e domenica 9 giugno dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19.

Il Comune ringrazia Cosmo Spa per il supporto dato all’organizzazione di “Folkermesse – 35 anni di Restanza.

Un Gol nel tuo Cuore, di Lia Tommi

“Un Gol nel tuo Cuore” a Novi Ligure per combattere la distrofia di Duchenne . Un evento con la Nazionale Italiana Artisti TV per Parent Project

Domenica 9 giugno 2019
Stadio “Costante Girardengo” – Via Francesco Crispi, 27 – Novi Ligure (AL), Ore 18
Ingresso a offerta libera

Parent Project, l’associazione di pazienti e genitori di bambini e ragazzi con distrofia muscolare di Duchenne e Becker, organizza la partita di calcio amichevole “Un Gol nel tuo Cuore”, finalizzata alla raccolta fondi, che si svolgerà domenica 9 giugno 2019, dalle ore 18, presso lo Stadio “Costante Girardengo” di Novi Ligure. L’evento nasce grazie alla collaborazione con l’Associazione Sportiva Novese Calcio, la Città di Novi Ligure e la Nazionale Italiana Artisti TV, in occasione del centenario della storica Società Novese.

Un appuntamento speciale che si inserisce nel calendario del Centenario della nascita di Fausto Coppi curato dalla Città di Novi Ligure.

La Nazionale Italiana Artisti TV si confronterà in campo in un incontro triangolare con una formazione mista della Novese Calcio e con la formazione “Amici di Parent Project”, composta da volontari e sostenitori di Parent Project.

L’obiettivo di questa grande giornata sportiva all’insegna del divertimento e della solidarietà sarà quello di raccogliere fondi a sostegno di Parent Project. Nello specifico, le donazioni raccolte andranno a contribuire al progetto “Programma di fisioterapia motoria e respiratoria a domicilio rivolto ai pazienti affetti da distrofia muscolare di Duchenne e Becker residenti in Piemonte”. Continua a leggere “Un Gol nel tuo Cuore, di Lia Tommi”

ANNO 2060 VIAGGIO SU MARTE, di Silvia De Angelis

marte12

Siamo nell’ anno solare 2060 e ormai, da diverso tempo, varie navicelle spaziali sorvolano il suolo del pianeta Marte, per studiarne, a fondo, le caratteristiche e comprendere se, in un lontano futuro, il globo rosso, potrebbe, eventualmente diventare, una stabile dimora per gli abitanti della terra.

Mike ed Antony, i due astronauti, prescelti dalla Nasa sono in continuo fermento per conoscere alla perfezione i vari strumenti tecnici,  molto innovativi, e affrontare l’ impegnativo viaggio che li vedrà atterrare nello spazio.

Naturalmente una certa preoccupazione si fa strada nei due uomini, sebbene, avessero già affrontato, precedentemente, altri viaggi sperimentali nel cosmo.

Mancano ormai pochissimi giorni al lancio, e Mike, nella notte, sogna di sprofondare nel cratere di Korolev, in cui si è aperto un varco, al di fuori del grande spessore di ghiaccio che ne  ricopre la cavità. Continua a leggere “ANNO 2060 VIAGGIO SU MARTE, di Silvia De Angelis”

La lunga notte delle Chiese, di Lia Tommi

Associazione SpazioIdea organizza per venerdì 7 giugno 2019 dalle ore 21:00, nella Chiesa di San Giacomo della Vittoria – Alessandria : la Lunga notte delle chiese “Sia la luce, e la luce fu”.La Lunga notte delle chiese è la prima notte bianca dei luoghi di culto in cui si fondono musica, arte, cultura, in chiave di riflessione e spiritualità.

Il Tema sarà quello della LUCE.“Da quale Luce mi lascio illuminare?” Nella bella chiesa di San Giacomo della Vittoria, arte , canto, preghiera dei salmi e storia illumineranno la sera dalle ore 21 di Venerdì 7 giugno. Ogni “luce” durerà circa 20 minuti durante i quali si alterneranno brani musicali, momenti di spiritualità e spiegazioni storico artistiche relative alla Chiesa di San Giacomo.Associazione SpazioIdea con il coro Cappella Alexandrina ed il Dott. Piercarlo Antonioletti ci immergeranno nella luce della fede che attraversa i secoli. Coinvolgenti canti saranno alternati a lettura di salmi biblici, essenza unica del Testo Sacro e momento di stimolo per una meditazione spirituale.Una serata di bellezza artistica e di raccoglimento spirituale con il tema della Luce come metafora della presenza di Dio. Ingresso libero.

facebook_155975723050995365644.jpg

Tirocinio formativo, di Lia Tommi

Avviso per presentare candidature in vista dell’attivazione
di n. 1 tirocinio formativo e di orientamento per neolaureati e per titolari diDottorato di ricerca e Master da meno di 12 mesi

Il prossimo 9 giugno scadrà il termine per la presentazione delle candidature di giovani laureati interessati ai tirocini formativi e di orientamento, attivati grazie alla sinergia tra l’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Alessandria e l’Università degli Studi di Torino.
La domanda può essere presentata per 1 tirocinio formativo e di orientamento per l’organizzazione e realizzazione di attività ed eventi di Politiche Giovanili presso il Comune di Alessandria nel periodo da giugno ad agosto 2019. Il bando è aperto anche per i titolari di dottorato di ricerca e master da meno di 12 mesi.
Di seguito l’Avviso e le modalità di partecipazione.

AVVISO RELATIVO ALL’ATTIVAZIONE DI N. 1 TIROCINIO FORMATIVO E DI ORIENTAMENTO RIVOLTO A LAUREATI PRESSO L’UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO PER L’ORGANIZZAZIONE E REALIZZAZIONE DI ATTIVITA’ ED EVENTI EDUCATIVI, SOCIALI E DI POLITICHE GIOVANILI IN PROGRAMMA PRESSO IL COMUNE DI ALESSANDRIA NEL PERIODO DA GIUGNO AD AGOSTO 2019

Il Comune di Alessandria – come iniziativa di placement al fine di consentire di effettuare un’esperienza formativa presso il Servizio Giovani e Minori e Ludoteca c’è Sole e Luna ai neolaureati dell’Università degli Studi di Torino in possesso di laurea o laurea magistrale – intende essere soggetto ospitante di n. 1 tirocinio formativo e di orientamento al lavoro. Scopo dell’iniziativa è quella di consentire al tirocinante di sviluppare competenze teoriche e pratiche orientate a favorire l’accesso al mondo lavorativo e a comprenderne i meccanismi di funzionamento.
In particolare il tirocinante si occuperà delle seguenti attività: Continua a leggere “Tirocinio formativo, di Lia Tommi”

Progetto TiLLiT, di Lia Tommi

XV VOLTA PER TiLLiT, IL TEATRO APPLICATO ALLO STUDIO DELLE LINGUE
Il palco del Teatro Civico di Vercelli ospita, il 5 e 6 giugno, lo spettacolo conclusivo del Progetto.

Il progetto TiLLiT dell’Università del Piemonte Orientale (teatro universitario in lingua straniera) giunge quest’anno alla quindicesima edizione, con lo spettacolo conclusivo ospitato nuovamente al Teatro Civico di Vercelli, in via Monte di Pietà 15, il 5 e 6 giugno 2019 (ore 14-18).
Seguendo la formula ormai sperimentata che coniuga apprendimento delle lingue straniere e teatro, TiLLiT conferma la sua vocazione internazionale presentando, oltre agli spettacoli dei quattro gruppi in lingua straniera del Dipartimento di Studi umanistici dell’UPO e del coro di francese, lo spettacolo degli studenti dell’Université Bordeaux-Montaigne. Novità dell’edizione 2019 è la collaborazione e la partecipazione di una classe quarta dell’Istituto di Istruzione Superiore C.I Giulio di Torino, che nell’ambito di un progetto PON per il potenziamento delle conoscenze di lingua inglese presenterà una propria performance teatrale.
Il progetto TiLLiT (Teatro in Lingua – Lingua in Teatro) – la prima edizione è datata 2004 – promuove l’utilizzo delle pratiche teatrali nell’insegnamento delle lingue straniere a livello universitario. Coinvolge tutte e quattro le lingue insegnate in UPO (Inglese, Tedesco, Francese e Spagnolo) ed è da molti anni attività didattica a pieno titolo: riconosce crediti per le sue attività di laboratorio, aperte non solo agli specialisti del corso di laurea in Lingue straniera moderne, ma a tutti gli studenti interessati a questa esperienza di didattica innovativa.
«Le lingue straniere – spiegano ii responsabili di TiLLiT, Michaela Reinhardt e Marco Pustianaz – vengono fatte proprie dagli studenti attraverso la pratica teatrale, che prevede in egual misura memorizzazione, gioco, motivazione espressiva e comunicativa. Frequente nei laboratori è l’uso dell’improvvisazione, dalla quale spesso sono nati gli spettacoli dei gruppi. Aldilà dei testi rappresentati, il fulcro comunque resta lo studente-attore. Questo approccio si rivolge ai bisogni dello studente di essere coinvolto in prima persona nell’apprendimento linguistico grazie alla metodologia integrativa di TiLLiT; inoltre, risponde all’esigenza di socializzazione non solo tra studenti ma anche tra docenti e discenti, in un rapporto pedagogico più informale.»
Sin dal 2006 il progetto TiLLiT ha allargato la partecipazione agli spettacoli finali ospitando gruppi studenteschi universitari sia italiani che stranieri, sviluppando così le potenzialità di internazionalizzazione insite nel teatro in lingua straniera. Il festival TiLLiT è diventato, così, un evento unico nel panorama europeo, ed è stato riconosciuto nel 2014 come progetto di innovazione didattica, meritevole del premio Label Europeo delle Lingue.
Gli spettacoli sono aperti a tutti con ingresso libero e sono rivolti a tutti coloro che studiano e amano le lingue straniere e il teatro, con un invito particolare agli studenti universitari, agli studenti e ai docenti delle scuole del territorio.

Momenti di poesia. DOLCE MADRE di Ilaria Biondi

Momenti di poesia. DOLCE MADRE di Ilaria Biondi

Rodolfo Lettore

#MAMMA

DOLCE MADRE di Ilaria Biondi

Madre,
le tue mani benedette
a sorreggere pazienti
le ferite rauche
delle nostre geografie sghembe.
Si increspano quiete
nella sera
le tue ciglia di rugiada
tepore fedele alle nebbie dell’anima.
La tua veste di canapa
insegue filari taciti di pioggia
e ardita sazia
le assenze spaesate
nell’ordito inquieto
di un novilunio silente.

La pochezza del nulla

lementelettriche

Certo
_ la pochezza del nulla è stata fatta tacere _
ma controlla bene
_ sia mai che avresti potuto capire
come sarebbe andata a finire _
senza bacchette
né magie

però l’hai fatto
_ fatto e detto sono un binomio per te _
non lo scindi
né mai vorresti
_ neanche con la sfera di cristallo _
ché a darsi per la poesia è spesa buona
tanto ti basta
nonostante tutto
nonostante tutti

_ te ne stai affacciata con quell’aria
osservando dall’ermo colle tuo _
potresti contenere moltitudini
e vastità infinite
spazi che diventano inutili
solo per chi non li ha capiti.

View original post

“Echi Del Mare”

Per gli amanti della poesia, soprattutto per chi ha già conosciuto la scrittrice Antonia Flavio con il libro “La Mia Vita I Miei Amori Racchiusi In Una Poesia”, l’attesa è finalmente terminata. Infatti dal primo di giugno è disponibile su Amazon o sul sito Edizioni Virgilio il suo nuovo libro “Echi Del Mare”.

Una raccolta di oltre 50 poesie dove il protagonista assoluto è il mare. I temi toccati sono l’amicizia, l’amore e la natura.

Il mare per la scrittrice, nata a Cosenza dove tutt’ora vive, è forza disarmante, bellezza assoluta fatta di mistero e grandezza.

Sono poesie dalle sensazioni fresche, alcune fanno sognare, altre spingono a riflessioni profonde.

È un libro fortemente voluto perché ispirato e dedicato alla sua più cara amica Raimonda scomparsa precocemente.

Ringraziamenti speciali sono stati fatti a chi l’ha aiutata e sostenuta nel precedente libro “La Mia Vita I Miei Amori Racchiusi In Una Poesia”.

Piero Castellano (FdI): “Presto una Commissione Politiche Sociali al Don Soria per vedere in loco i problemi della Polizia Penitenziaria”

Piero Castellano (FdI): “Presto una Commissione Politiche Sociali al Don Soria per vedere in loco i problemi della Polizia Penitenziaria”

image1.jpeg

Piero Castellano.jpg

Si è tenuta questa mattina in Comune in Alessandria la Commissione Politiche Sociali e Sanitarie presieduta da Piero Castellano (FdI). Argomento della discussione era il “passato, presente e futuro degli istituti penitenziari alessandrini nel tessuto sociale”.

I sindacati di Polizia Penitenziaria hanno fatto notare il degrado delle strutture ed i carichi di lavoro eccessivi dei dipendenti che devono anche attenzionare in maniera più elevata i detenuti di provenienza islamica. Inoltre i sindacati lamentano i pochi parcheggi per i dipendenti e gli scarsi collegamenti con i mezzi pubblici. Infine rimane il problema delle aggressioni ai dipendenti da parte dei detenuti.

Nel corso della Commissione è intervenuto anche l’Assessore Ciccaglioni che ha detto che bisogna impegnarsi per evitare che si aggravino le condizioni lavorative della Polizia Penitenziaria. Stesso parere è stato espresso da tutti gli altri consiglieri.

“Oggi ho dato voce ai problemi della Polizia Penitenziaria inascoltati da anni – dichiara Piero Castellano al termine della Commissione odierna -. Come Presidente della Commissione Politiche Sociali e Salute garantisco il massimo impegno. Convocherò a breve una Commissione in loco al Don Soria e con tutte le altre forze politiche scriverò una mozione da presentare a Roma”.