Progetto TiLLiT, di Lia Tommi

XV VOLTA PER TiLLiT, IL TEATRO APPLICATO ALLO STUDIO DELLE LINGUE
Il palco del Teatro Civico di Vercelli ospita, il 5 e 6 giugno, lo spettacolo conclusivo del Progetto.

Il progetto TiLLiT dell’Università del Piemonte Orientale (teatro universitario in lingua straniera) giunge quest’anno alla quindicesima edizione, con lo spettacolo conclusivo ospitato nuovamente al Teatro Civico di Vercelli, in via Monte di Pietà 15, il 5 e 6 giugno 2019 (ore 14-18).
Seguendo la formula ormai sperimentata che coniuga apprendimento delle lingue straniere e teatro, TiLLiT conferma la sua vocazione internazionale presentando, oltre agli spettacoli dei quattro gruppi in lingua straniera del Dipartimento di Studi umanistici dell’UPO e del coro di francese, lo spettacolo degli studenti dell’Université Bordeaux-Montaigne. Novità dell’edizione 2019 è la collaborazione e la partecipazione di una classe quarta dell’Istituto di Istruzione Superiore C.I Giulio di Torino, che nell’ambito di un progetto PON per il potenziamento delle conoscenze di lingua inglese presenterà una propria performance teatrale.
Il progetto TiLLiT (Teatro in Lingua – Lingua in Teatro) – la prima edizione è datata 2004 – promuove l’utilizzo delle pratiche teatrali nell’insegnamento delle lingue straniere a livello universitario. Coinvolge tutte e quattro le lingue insegnate in UPO (Inglese, Tedesco, Francese e Spagnolo) ed è da molti anni attività didattica a pieno titolo: riconosce crediti per le sue attività di laboratorio, aperte non solo agli specialisti del corso di laurea in Lingue straniera moderne, ma a tutti gli studenti interessati a questa esperienza di didattica innovativa.
«Le lingue straniere – spiegano ii responsabili di TiLLiT, Michaela Reinhardt e Marco Pustianaz – vengono fatte proprie dagli studenti attraverso la pratica teatrale, che prevede in egual misura memorizzazione, gioco, motivazione espressiva e comunicativa. Frequente nei laboratori è l’uso dell’improvvisazione, dalla quale spesso sono nati gli spettacoli dei gruppi. Aldilà dei testi rappresentati, il fulcro comunque resta lo studente-attore. Questo approccio si rivolge ai bisogni dello studente di essere coinvolto in prima persona nell’apprendimento linguistico grazie alla metodologia integrativa di TiLLiT; inoltre, risponde all’esigenza di socializzazione non solo tra studenti ma anche tra docenti e discenti, in un rapporto pedagogico più informale.»
Sin dal 2006 il progetto TiLLiT ha allargato la partecipazione agli spettacoli finali ospitando gruppi studenteschi universitari sia italiani che stranieri, sviluppando così le potenzialità di internazionalizzazione insite nel teatro in lingua straniera. Il festival TiLLiT è diventato, così, un evento unico nel panorama europeo, ed è stato riconosciuto nel 2014 come progetto di innovazione didattica, meritevole del premio Label Europeo delle Lingue.
Gli spettacoli sono aperti a tutti con ingresso libero e sono rivolti a tutti coloro che studiano e amano le lingue straniere e il teatro, con un invito particolare agli studenti universitari, agli studenti e ai docenti delle scuole del territorio.

Un pensiero riguardo “Progetto TiLLiT, di Lia Tommi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...