Flat tax, scontro Salvini-M5s: “15 miliardi trovati”, “Dove?” – IlGiornale.it

Il vicepremier leghista non ha dubbi: “La tassa piatta si farà. Già trovati i 15 miliardi”. Di Battista: “Dove prendi i soldi?”

Mentre nel MoVimento i grillini non sanno più che pesci pigliare e si attaccano a vicenda –vedi il botta e risposta di oggi fra Luigi Di Maio e Alessandro Di BattistaMatteo Salvini torna sul tema della flat tax.

Un tema a lui piuttosto caro. Intervistato da SkyTg24, il ministro dell’Interno spiega dalle spiagge di Milano Marittima che non ci sarà alcuna “manovra aggiuntiva, anzi, facciamo subito la manovra vera. Nessuna tassa in più”. “A Bruxelles si mettano l’animo in pace – continua – perché la flat tax si farà”.

Matteo Salvini non ha dubbi su ciò che deve fare il governo gialloverde, ma soprattutto vuole “tagliare le tasse agli italiani, cosa che farò qualunque cosa accada”. Ma ci sono i fondi per questi tagli e per la flat tax? Secondo Salvini sì e i fondi sarebbero già stati tropvati: “Nel 2020 non tutti ma tanti italiani pagheranno meno tasse, apriranno nuove imprese e ci saranno più assunzioni. Servono almeno 15 miliardi che sono già trovati. Non è un capriccio della Lega diminuire le tasse alle famiglie, alle imprese, ai lavoratori. È l’unico modo per far ripartire questo Paese”. Continua a leggere “Flat tax, scontro Salvini-M5s: “15 miliardi trovati”, “Dove?” – IlGiornale.it”

Il candidato dell’opposizione Ekrem Imamoglu conquista (di nuovo) Istanbul: sconfitto l’uomo di Erdogan – Repubblica.it

“E’ la vittoria della democrazia”, dice Imamoglu. Yildirim ammette la sconfitta: “Mi congratulo con lui e gli auguro buona fortuna”.

“Non è la mia vittoria, è la vittoria della democrazia, siete stati protagonisti di una delle pagine più belle della storia di questo Paese”. Parla al suo popolo, ma parla a tutta la città di cui è sindaco, ormai, senza incertezze, senza contestazioni. Ekrem Imamoglu, il candidato dell’opposizione laica di Istanbul, che aveva vinto le elezioni a sindaco poi annullate, ha strappato per la seconda voltas il governo della città all’uomo di Erodgan, e riporta il Chp alla guida della più grande metropoli della Turchia dopo 25 anni di potere del Sultano… continua su: Il candidato dell’opposizione Ekrem Imamoglu conquista (di nuovo) Istanbul: sconfitto l’uomo di Erdogan – Repubblica.it

Matteo Salvini: “Il governo va avanti, è quello che vogliono gli elettori”. Il sondaggio che annulla la crisi – Libero Quotidiano

Matteo Salvini non ha alcuna voglia di litigare con Luigi Di Maio. Almeno per adesso.”Per noi, in questa fase, il tema della crisi di governo non esiste. Così come non esiste il tema delle elezioni anticipate. Si va avanti” dicono leghista vicini al ministro dell’Interno. “Allora, ditemi che cosa suggerite – è l’incipit con cui il titolare del Viminale ha aperto l’ultimo summit nella sua situation room, al ritorno dagli Stati Uniti -. I sondaggi ci danno sopra il 34%, il viaggio in America è andato benissimo.Che cosa aspettiamo per rompere quest’alleanza di governo?”… continua su: Matteo Salvini: “Il governo va avanti, è quello che vogliono gli elettori”. Il sondaggio che annulla la crisi – Libero Quotidiano

Terremoto: scossa 3.7 tra Lazio e Abruzzo, epicentro a 3 km da Colonna (Roma) – ANSA

Una forte scossa di terremoto di magnitudo 3.7 è stata avvertita tra Lazio e Abruzzo.

Secondo l’Ingv, l’epicentro della scossa di terremoto avvertita alle 22.43 si trova a 3 chilometri dal comune di Colonna (Roma), ad una profondità di 9 chilometri. Tra i Comuni vicini all’epicentro, anche San Cesareo, Gallicano nel Lazio, Zagarolo e Monte Compatri. La scossa è stata avvertita anche a Roma… continua su: Terremoto: scossa 3.7 tra Lazio e Abruzzo, epicentro a 3 km da Colonna (Roma) – Cronaca – ANSA

L’essere nulla

Ti senti perso 59588547_633394163792966_1874743183070461952_nquella buia stanza
vedi solo un muro, tristezza,
sensazione di vuoto dentro il cuore
di un arido gelido, come un campo incolto
e un buio tetro dentro il tuo animo
e gli occhi spenti come una sigaretta
nel portacenere appena posata…
Ma un giorno nel tuo cuore
il sole tornerà a splendere di nuovo
la vita in te tornerà a galla
e l’essere nulla, quella gelida sensazione
mai più tornerà
un sorriso largo come il cielo stellato
spunterà dal tuo viso
e vedrai nel tuo specchio riflesso
il tuo essere rinato…

 

Vidovdan , dal giorno delle diversità alla transeuropa, di Lia Tommi

– MCL si occupa di Balcani. Graziano Canestri il 27 giugno alla Gambarina per spiegare il giorno di San Vito (Vidovdan)

Appuntamento il 27 giugno 2019 nella sala riunioni del Museo etnografico “C’era una volta” alle ore 18,00 per parlare di Balcani, un’area geograficamente vicina a noi, ma la cui storia è poco conosciuta. E dire che Alessandria è gemellata con Karlovac (Croazia) e i contatti con gli esponenti della città slava sono frequenti e in certi periodi della storia hanno anche concretizzato iniziative solidali ed economiche.
Ma, al di là di questo, l’area geopolitica è particolarmente importante anche per il futuro dell’Europa e per la sua eventuale espansione, oltre che proporre un percorso di coabitazione fra esponenti di religioni monoteistiche quali il cristianesimo e l’islamismo, la cui conoscenza risulta utile per la nostra esperienza nazionale a seguito degli intensi fenomeni migratori vissuti dal nostro Paese.
In aggiunta a ciò, vi è anche il percorso della storia, lo snodarsi di tensioni post prima guerra mondiale e questioni legate all’esodo istriano-giuliano e dalmata che non possono solo essere ricordate nel giorno deputato del calendario istituzionale italiano.
Così ecco l’idea, avuta dal Consiglio Provinciale MCL, di approfondire la conoscenza di alcuni momenti della storia e dell’attualità dell’area, partendo dal Vidovdan, cioè dal giorno di San Vito.
“L’area che partendo dalle porte di Trieste, si estende fino a Salonicco rimane per molti nella sua struttura storica e umana, una zona grigia, priva di una precisa fisionomia simile a quella delle terre inesplorate che gli antichi cartografi si limitavano a descrivere con uno sbrigativo HIC SUNT LEONES – spiega Graziano Canestri, che sarà relatore nel convegno del 27 giugno – In realtà quella fascia di territorio è da un millennio e mezzo teatro di un drammatico scontro di popoli, civiltà e religioni.”
Il 28 giugno 1389, giorno di San Vito, è conosciuto come il giorno che a partire dalla battaglia di Kosovo è da sempre stato segnato dalla violenza nella storia della ex Jugoslavia e vuol simboleggiare questa realtà che ha improntato su di sé la vicenda storica del Paese nelle varie e tormentate fasi della sua esistenza.
Dopo i saluti di Piercarlo Fabbio, Presidente provinciale MCL e di Elena Garneri per gli Amici del Museo della Gambarina, si svilupperà il convegno con gli interventi di Mauro Remotti, incentrato sul rapporto di eventi che hanno condizionato anche la storia della nostra città, e di Graziano Canestri che approfondirà il tema che dà il titolo all’incontro. Modererà e solleciterà i partecipanti alle domande ai relatori, Efrem Bovo, responsabile formazione UJCE e componente del Consiglio regionale MCL.

Momenti di poesia. Una musica, di Ela Gentile

Momenti di poesia. Una musica, di Ela Gentile

Una musica

Una musica

Mi affaccio … è fresco
brillano luci nella notte
nel cielo e nelle case,
mi arriva un soave profumo
dolce e intenso aroma di fiori
ed è tutto molto piacevole.

Non una nota nell’aria
solo silenzi di stelle.
Un vuoto d’amore pizzica il cuore
brillano gli occhi tuoi fieri,
di cui basta uno sguardo
per togliermi il fiato.

La notte è ancora giovane
forse riuscirò a captare,
afferrare al volo,
prima che il sonno mi rapisca,
una musica che addolcisca
la sconfitta che tocca e trafigge.
eg

Momenti di poesia. Tra le lacrime e l’ipocrisia Amos Grilli

Momenti di poesia. Tra le lacrime e l’ipocrisia Amos Grilli

Tra le lacrime
e l’ipocrisia.

E’ come il tempo
d’una farfalla
che dura poco
e poi muore
lo sdegno e la condanna
per ogni ordinario
massacro
della guerra.
Carchi siamo
d’ipocrisia
che celiamo
sotto false
lacrime.
Ci attanaglia
il timore
dell’economia
a rotoli.

Continua a leggere “Momenti di poesia. Tra le lacrime e l’ipocrisia Amos Grilli”

Momenti di poesia. L’ ATTEGGIAMENTO, di Sabrina Ferri

Momenti di poesia. L’ ATTEGGIAMENTO, di Sabrina Ferri

Sabrina Ferri

L’ ATTEGGIAMENTO

Vorrei fermare il tempo a che, fanciulla,

andavo a far la guerra coi maschietti,

caporiona fra lor, quando in effetti,

dentro innocente, ognuno si trastulla

senza che i sentimenti faccian guasti.

E non risalta ancor la debolezza

ch’è in femmina, con tanta timidezza.

Ora ho da controllarmi e certi tasti

mi son preclusi; eccessi e stravaganze

devo lasciare ad altri e, dignitosa,

vado a proceder sempre in giusta posa

badando che nessuno abbia lagnanze

verso di me. Monella mi rimpiango,

ma a donna adulta non s’addice il fango.

Sabrina Ferri

Racconti: ” IO CI SONO! ” di Leonardo Migliore

Racconti: ” IO CI SONO! ” di Leonardo Migliore

” IO CI SONO! “

Dove trovare l’amore in un mondo nel quale, in termini filosofici, tutto appare relativo?
Forse, è più semplice che la gómena di una nave passi per la cruna di un ago da cucire.
I riferimenti sono essenziali per evitare,
in questo tempo edace,
di essere deglutiti come semplice bolo alimentare.
Oggi, una parte di me è morta.
Ho trovato un ulivo, piantato vent’anni fa da mio padre, inanimato e color rame.
Ho desiderato ardentemente che dentro avesse ancora un alito di vita.
Pura illusione di un uomo posto davanti al sagrato di una chiesa senza pareti,
col cielo azzurro topazio,
un pavimento di campanelle selvatiche, di papaveri,
di vedovine marittime, di camomilla tomentosa,
di crisantemi gialli, di margherite, di primule,
di viole, di erba viperina, di erba roberta,
colonne di scapi d’agavi,
candelabri foggiati dalla purezza della natura,
e altari d’oleandri.

Continua a leggere “Racconti: ” IO CI SONO! ” di Leonardo Migliore”

Momenti di poesia. IL VOLO Della libertà, di Amos Grilli

Momenti di poesia. IL VOLO Della libertà, di Amos Grilli

Il volo

IL VOLO
Della libertà.

Di una farfalla seguo
il volo
dopo che è evasa dalla
sua
crisalide prigione.

Vanitosa e pare già
avvezza
si posa sul primo fiore
affinchè
l’occhi miei ne contemplin
la sua bellezza.

Poi con un leggero
battito di ali
nell’aria si libera di nuovo
continuando
il suo peregrino volo.

Breve si sà.
Ma è.
“IL VOLO DELLA LIBERTA'”

AMOS.

Poetarsi addosso – di Paola Cingolani – in “Momenti di poesia”

Raccontare in versi mi rende libera
differente anche da quelli come me
_ sono già un dialogo fra più anime
contenendo moltitudini mi dilato _

il mio esistere si espande pensando
e la mia casa resta il mio ermo colle
_ c’è una vista panoramica sul tutto
vedo l’aspetto oscuro e quello bello _

non cerco di plagiare con falsi miti
non scrivo per far cambiare le idee
_ non voglio vincere né eccellere
e convincere non è il mio scopo _

appunto solo un po’ del mio sentire
semplifico stati d’animo in parole
_ poi i lemmi a risolvere dilemmi
non sono quasi mai sufficienti _

poetarsi addosso è una maniera
infallibile e liberale per ognuno
_ perché il morire di silenzi pesa
e dire il nulla è una bieca impresa _

 

 

andrey_remnev_06
Andrey Remnev Paintings #Art – Paola Cingolani versi – @lementelettriche 23/06/2019

 

ASTINENZA – Antonella Braccia

ASTINENZA – Antonella Braccia

Pubblicato il 22 gen 2019

#cantautriceitaliana #antonellabraccia #indiepop
Canzone scritta, interpretata e diretta da Antonella Braccia
Sono su tutti gli store, anche su iTunes
https://apple.co/2W9Se9f

Lascia un like e follow me on :
https://www.facebook.com/antonellabra…

https://www.instagram.com/antonellabr…

https://www.youtube.com/watch?v=O9YJc2WsD2k&list=PLql_2EDlefhOTZh3J5nFWLyPkmzlRlnV-