the red writer

“Che vuol dire reale? Dammi una definizione di reale. Se ti riferisci a quello che percepiamo, a quello che possiamo odorare, toccare e vedere, quel reale sono semplici segnali elettrici interpretati dal cervello”

( Matrix, 1999)

30393956992_5842c134c9_b.jpg

La realtà si fonda sul nostro pensiero, sulla nostra fiducia nel fatto che quello che abbiamo di fronte esista veramente. Il computer, la casa, la macchina e persino quella bellissima e sconosciuta ragazza dai lunghi capelli mori che siede sul bar della stazione… tutte queste figure esistono, sono reali… sono cioè tangibili.

Per essere reali devono reagire, comportarsi in un modo plausibile affinché la nostra logica umana possa definirli come reali. E se non lo fossero?

Come si fa a distinguere una cosa reale da un qualcosa che non lo è?

Bella domanda.

Credo che, come sempre si basi sul nostro punto di vista, sulla nostra visione della realtà.

Cogito ergo sum. – 

View original post 452 altre parole