A Genova è iniziata la prima colata di calcestruzzo (circa 764 metri cubi di materiale) del nuovo viadotto sul Polcevera in seguito al crollo del ponte Morandi. “La ricostruzione era già iniziata ma questo è un tassello importante per il futuro della città”, ha detto il governatore della regione Liguria, Giovanni Toti. Il pulsante che ha dato il via alla prima colata è stato premuto dal ministro delle Infrastrutture, Danilo Toninelli.

 “Il prossimo aprile vorremo vedere le auto sul ponte”, ha aggiunto Toti. “Questo gesto – ha sottolineato – fa si che la morte di 43 persone non sia stata vana. Avevamo promesso che Genova sarebbe tornata normale, vivibile e con un un nuovo ponte in un tempo ragionevole e l’abbiamo mantenuta”.

“Questa – ha affermato Toti – è una grande giornata, dimostra che le cose in Italia si possono fare. Quando tra decine di anni si ricorderanno del ponte Morandi, non solo ci si ricorderà delle 43 vittime, ma anche della capacità del Paese di reagire a una delle più grandi tragedie che ha colpito l’Europa negli ultimi anni”.