Il cavallo della “botticella” di Ferdinando Caputi (Roma 1982)

a cura di Marina Vicario – disegno di Ferdinando Caputi

Buona lettura!

Chi è stato a Roma avrà visto, come parte integrante delle strade più turistiche, i cavalli trainanti piccole carrozze. Sono i cavalli delle ‘botticelle’ romane, costantemente sotto al sole estivo e costretti a turni estenuanti.
Lo spirito dei più romantici porta a considerare l’usanza come qualcosa da provare per un giro turistico altri invece, come Prof. Ferdinando Caputi, ne vede il lato più terribile.
Ispirato dai sentimenti più profondi, il professore, esprime il suo dolore scrivendo una poesia per gridarlo al mondo. Come ‘posseduto’ da quella atrocità riesce a donare voce a quegli splendidi cavalli, interpretando la loro sofferenza.



Il cavallo della “botticella”. (Roma 1982)

Prigioniero
fra due briglie,
prigioniero
fra due stanghe,
prigioniero
fra due sbarre,
nella sosta anche nel sonno:
è la mia vita
due parallele infinite
che si risolvono nella morte.
Per me lo spazio
è uno scenario angusto
fra i paraocchi;
tutto il mio essere
è martoriato dal tempo,
e il mio orologio
scandisce l’ora in moneta.

Invidio i purosangue,
muta agilissima
sulla pista del premio ingente;
il fiero stallone invidio
di statue equestri
che ha trotto chiuso,
collo inarcato,
regge l’eroe in armi,
vòlto ai redenti spazi.
Io sono l’antico servo frustato
marcio rancore rumino
con la biada del mio padrone.
Il sole mi cade sugli occhi
per diritto come un fendente,
amo l’ombra
che è tutt’una cosa
coi paraocchi.
Quando il vetturino
tra una corsa e l’altra
àncora la vettura,
egli fuma,
fuma dalle narici
il mio fiato amaro.
Ora raccolta intorno
alla sua poca luce
la sera si stempera in dolcezza.
Un ubriaco vacilla,
una coppia d’amanti
l’uno all’altro abbracciati,
lenti sciolti
nel loro bacio profondo;
un cane saltella sulle sue zampe nude.
Oh, come vorrei anch’io
girare con i piedi nudi
fuori dalle dure stanghe
e dalle inflessibili guide,
liberamente a zigzag,
farneticando come un ubriaco,
pur con la mia botticella
articolata ai fianchi,
che l’olio della mia pazienza
fa leggera ai mozzi,
e che quando torno con lei vuota io più non sento
come non sente il suo guscio la lumaca.
Strattone di redini,
schiocchi di frusta:
smetto di sognare e si parte.

Su su bestia da tiro,
groppa e gambe
da balzi e da impennate,
livellato al piccolo trotto
stretto tra le stanghe.
La gioia degli uomini,
ti ferisce di gioia e di colori?
e tu non ti voltare:
ciò che si fa si fa, si briga , si festeggia,
sul marciapiede
non è affar tuo.
nel mezzo le auto, il tram che ringhia,
sulle sconnesse rotaie.
Stridio di freni,
scoppi di scintille,
ruggiti di motori,
calpestio di uomini e di bestie;
il tassametro scatta,
ti si scaglia la frusta sulla groppa:
e tu non ti distrarre,
hai per questo il paraocchi.

prigioniero fra due briglie,
fra due stanghe,
fra due sbarre,
nella sosta e nel sonno:
la tua vita è due parallele infinite
che si risolvono nella morte.

(F.C.) All rights reserved.

 

Ferdinando Caputi nato in Calabria nel 1956 è dal 1960 Alessandrino d’adozione, dove si è formato scolasticamente fino alla maturità, per poi spostarsi a Genova per Laurearsi in Storia antica con indirizzo Archeologico nel 1983 e specializzarsi in Paletnologia nel 1985 con il Prof. Tinè. Nel 1991 l’incontro con Donald Johanson che lo portò lavorando con lui a prendere un Dottorato di ricerca in Paleoantropologia. Ha lavorato in 3/4 del pianeta e dal 1996 e Direttore del Centro Internazionale Studi e ricerche Etnografiche Italiano. Per passione ha scritto 3 libri di poesie e si diverte con tutte le tecniche del disegno e della pittura. Ha pubblicato una mezza dozzina di testi riguardanti le sue materie. Ed in pensione da questo anno si dedica alla divulgazione storico scientifica, tramite Conferenze pubbliche e lezioni nelle scuole. Da 50 anni raccoglie testi riguardanti le sue materie e non solo.

Interventi dei Carabinieri in Provincia, di Lia Tommi

Compagnia Carabinieri di Casale Monferrato:

Nel corso dell’ultimo periodo la Compagnia Carabinieri di Casale M.to (AL), attraverso le Stazioni Carabinieri dipendenti e con l’impiego del personale femminile in servizio, ha proceduto ad un’attenta prevenzione, sensibilizzazione e repressione dei reati che riguardano la violazione degli obblighi familiari e delle violenze in genere nei confronti delle donne e dei minori.
L’Arma territoriale di Casale M.to ha stretto contatti con le varie organizzazioni pubbliche e di volontariato, che possono gestire le emergenze legate alle violenze su donne e bambini.
Vengono ribaditi alcuni consigli anti-stalking:
• informarsi sull’argomento e adottare dei comportamenti tesi a scoraggiare, fin dall’inizio, lo stalker; cercare di non reagire agli atti persecutori con paura, rabbia o minacce, in quanto si potrebbe rafforzare la motivazione del molestatore;
• non sottovalutare il rischio ed essere prudente: ad esempio, registrare le chiamate, fuori casa non fermarsi in luoghi isolati o appartati, non seguire sempre gli stessi itinerari;
• tenere un diario per riportare e poter ricordare gli eventi più importanti che potrebbero risultare utili in caso di denuncia;
• raccogliere “prove” sullo stalking di cui si è vittima: conservare eventuali lettere, sms o e-mail a contenuto offensivo o intimidatorio;
• tenere sempre a portata di mano un cellulare per chiamare in caso di emergenza un numero di pronto intervento.
In ambito repressivo sono stati raggiunti i seguenti risultati:
– I Carabinieri della Stazione di Balzola (AL), a conclusione degli accertamenti di polizia giudiziaria, hanno denunciato in stato di libertà per minacce: S.F. 50enne residente a Santhià (VC) con numerosi precedenti di polizia, poiché da febbraio a maggio 2019, avrebbe minacciato di persona e con numerose telefonate, la ex-compagna 49enne residente a Villanova M.to (AL), per motivi legati al loro passato rapporto sentimentale.

– I Carabinieri della Stazione di Ottiglio M.to (AL), a conclusione dell’attività d’indagine in seguito alla querela sporta da J.C. 33enne, residente a Ottiglio M.to (AL), hanno denunciato in stato di libertà per violazione degli obblighi di assistenza familiare l’ex-convivente: A.C. 33enne, autotrasportatore residente a Bene Vagienna (CN), poiché da febbraio 2019 non versava più nessuna somma per il mantenimento della loro figlia di tre anni.

– I militari della Stazione Carabinieri di Ticineto (AL), al termine degli accertamenti di polizia giudiziaria hanno denunciato in stato di libertà per violenza privata: D.C. 59enne residente a Valmacca (AL), poiché a metà giugno in Piazza Bisio, nel centro del Comune di Valmacca (AL), verso l’ora di pranzo, avrebbe tentato di investire con la propria auto, in seguito ad una banale discussione per futili motivi, una pensionata 71enne del posto. All’evento hanno assistito numerosi passanti, i quali hanno subito avvisato il Sindaco del paese ed i Carabinieri di Ticineto, intervenuti sul posto.

Compagnia Carabinieri di Novi Ligure:

Novi Ligure: strappa dalle mani un portafogli ad una donna. Denunciato.
I militari della Compagnia di Novi Ligure hanno denunciato in stato di libertà, E.H.Z., marocchino di anni 31, pluripregiudicato, per furto con strappo, commesso a Novi Ligure. Nella serata del 5 luglio u.s. una donna era stata avvicinata da un giovane marocchino che le chiedeva di acquistare dei pacchetti di fazzoletti di carta. L’uomo, con questa scusa le faceva tirare fuori il portafogli, strappandoglielo dalle mani e dandosi alla fuga. Nella stessa serata i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Novi Ligure si sono messi alla ricerca dell’uomo, identificandolo anche grazie al fatto che nella fuga aveva perso il cellulare. L’uomo è stato pertanto denunciato all’AG di Alessandria e dovrà rispondere del reato di furto con strappo.

Novi Ligure: causa incidente mortale. Denunciato.
I carabinieri della Stazione di Cassano Spinola, al termine di indagini esperite in relazione al sinistro stradale mortale avvenuto nella mattinata di giovedì 27 giugno u.s. in Novi Ligure, hanno denunciato in stato di libertà un cittadino novese N.S.B., 80/enne, per il reato di omicidio stradale. Le indagini, svolte anche mediante la visione delle telecamere di sorveglianza comunali, hanno permesso di ricostruire l’effettiva dinamica del sinistro. N.S.B., mentre percorreva a bordo del proprio veicolo Via Raggio di Novi Ligure, con direzione di marcia verso Serravalle Scrivia, improvvisamente iniziava la manovra di “inversione di marcia”, su striscia longitudinale continua, di fatto sbarrando la strada a F.C., che stava procedendo poco dopo di lui a bordo del proprio motociclo. Quest’ultimo non potendo evitare l’improvvisa e repentina manovra di N.S.B., ha impattato violentemente sull’auto decedendo sul posto. N.S.B. è stato denunciato all’AG di Alessandria e dovrà rispondere del reato omicidio stradale.

Chi è la stilista NadaNuovo?, di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media Network - Pier Carlo Lava

Leonarda Nada Nuovo, conosciuta come NadaNuovoHauteCouture, nasce il 26 febbraio 1971 a Canosa di Puglia.

Ragazza tranquilla, posata e molto determinata, attratta dal bello dell’alta moda e dall’arte di e a se stessa, dopo gli studi di ragioneria, scelti dai suoi genitori, decide di iscriversi all’Accademia moda e costume di Milano.

La moda non è il suo unico interesse. Nel 1998 frequenta il corso di infermiera volontaria presso la Croce rossa di Alessandria.Sono anni di ricerca di se stessa… anche attraverso i viaggi di lavoro!!!

Apre la sua azienda il 15 gennaio 2004 a Tortona, con grande determinazione e passione per questo mondo, creando il brand NadaNuovoHauteCouture , con il quale firma le sue creazioni uniche, cucite tutte a mano. La filosofia aziendale di NadaNuovoHauteCouture è l’unicità, lo stile, il gusto, l’originalità e la qualità determinata da dettagli particolari. Ottiene molti riconoscimenti negli anni d’impresa.

NadaNuovo crea per se stessa…

View original post 18 altre parole

MODA: le fasce coloratissime di Nada Nuovo , di Lia Tommi

Una delle tendenze estive e sexy , ma un vero e proprio evergreen per le fashioniste, sarà indossare fasce per capelli e turbanti.
Le fasce per capelli sono un accessorio davvero comodo per ogni donna, perfetto per avere un aspetto curato e chic.

Scopri in Via Milano ad Alessandria da QUEENS le fasce coloratissime di Nada Nuovo, crea il tuo look da Queens con Francesca Antonelli…
“La moda sei tu…NadaNuovoHauteCouture”

Giovani pronti a investire e inserirsi in agricoltura, di Lia Tommi

In chiusura le domande PSR per la contribuzione europea, assistenza in Cia

Scade il prossimo 15 luglio il bando 6.1.1 del PSR della Regione Piemonte dedicato all’insediamento di giovani agricoltori e anche in provincia di Alessandria sono numerose le domande depositate presso la Cia per ottenere i finanziamenti previsti e il trend numerico si allinea ai livelli nazionali, di circa il 10% di presenza giovane.
Da 2016 ad oggi (in svolgimento c’è il quarto bando pubblico di insediamento) Cia Alessandria ha presentato domande per 45 giovani e 35 di loro hanno visto assegnato il contributo di finanziamento. In questo bando, ad oggi, si sono candidati altri 15 giovani aspiranti agricoltori.
Cia Alessandria rappresenta circa 120 aziende condotte da giovani sotto i 40 anni a fronte di circa 1500 aziende associate (di cui è gestito il fascicolo). Spiega il consulente tecnico Cia Paolo Barbieri: “Emerge un dato comune a livello Italiano e comunitario: nonostante i contributi pubblici, i giovani presenti nel mondo agricolo sembrano essere sempre pochi. Tra le cause principali: la difficoltà a reperire terreni e le notevoli somme necessarie per acquistare/ristrutturare le aziende agricole e, di conseguenza, la difficoltà di accesso al credito”.
Buona invece la presenza di donne: circa il 40% della presenza è “rosa”, anche grazie alle Priorità nelle graduatorie nei bandi PSR.
L’operazione concede un sostegno (Premio di insediamento) ai giovani agricoltori per l’avviamento di imprese, l’insediamento iniziale e l’adeguamento strutturale delle aziende, allo scopo di migliorare la competitività delle aziende agricole favorendo il ricambio generazionale mediante l’insediamento iniziale dei giovani agricoltori. Il Premio di insediamento viene erogato in conto capitale ai giovani che si insediano per la prima volta in un’azienda agricola in qualità di capo dell’azienda.
Possono partecipare i giovani che hanno una età compresa tra 18 anni (compiuti) e 41 anni (non compiuti) e l’attività agricola dovrà diventare l’attività principale del giovane, sia in termini di reddito da lavoro che di tempo di lavoro.
Nella relazione tecnica a cura dei consulenti dell’Organizzazione devono essere indicate le tappe essenziali e gli obiettivi per lo sviluppo delle attività della nuova azienda, il cronoprogramma della realizzazione degli investimenti programmati, la formazione che il giovane intende svolgere e le consulenze che intende acquisire e altre informazioni tecniche.
Tantissimi i giovani che scelgono di avviare attività agricola, pur non avendo tradizione famigliare dedicata. Gli esempi sono in ogni orientamento produttivo con presenza sparsa sull’intero territorio alessandrino. Alcuni esempi: Elisa Mascetti (Rivalta Bormida), impegnata nelle attività di trasformazione e commercializzazione con indirizzi produttivi di vite, cereali vari (anche varietà antiche), nocciole, frutta, orticole, api; Greta Pastorino (Lerma), che ha investito in piante da vivaio sia ornamentali che da frutta, piantine orticole e piante officinali, frutti di bosco e allevamento di galline ovaiole ed espositive; Caterina Ferrario (Molare) titolare della Molares, che produce vino, miele e birra artigianale.
Commenta il presidente provinciale Cia Gian Piero Ameglio: “I giovani di oggi intraprendono l’attività agricola con consapevolezza, impegno, velocità e padronanza degli strumenti tecnologici e comunicativi. Gli investimenti, per chi si insedia da zero, sono impegnativi ma con l’affiancamento dei nostri consulenti tecnici, la stesura di business plan e la dotazione dei premi di finanziamento pubblico, che hanno comunque regole molto rigide e precise, abbiamo assistito allo sviluppo e all’evoluzione di bellissime aziende qualificate e qualificanti per il nostro territorio”.

“PRERAFFAELLITI,AMORE E DESIDERIO”, di Silvia De Angelis

Preraffaelliti

Una notevole rassegna d’opere d’arte, di fine Ottocento, si svolge nel Palazzo Reale a Milano,  fino al 16 ottobre, in cui troviamo ottanta capolavori dei Preraffaelliti provenienti dalla Tate Britain di Londra.

Opere  uniche, intinte  nella letteratura e storia dell’Inghilterra : la Mostra “PreraffaellitiAmore e desiderio” è inerente a un periodo di grandi cambiamenti, che nel mondo ha fatto nascere un’importante Associazione, alla fine dell’Ottocento.

L’allestimento della Mostra è stato concepito in modo semplice, con sale scarsamente illuminate, che evidenziano specificatamente, l’abilità degli artisti Preraffaelliti.

A Palazzo Reale, per l’evento “ Preraffaelliti Amore e Desiderio”, sono giunte ottanta opere, che esposte in sale tematiche intendono far  notare, al visitatore, gli obiettivi e gli scopi di quel movimento, gli stili dei vari artisti, la preziosità dell’elemento grafico e lo spirito di grande collaborazione, nelle forme artistiche del periodo storico.

I Preraffaelliti hanno questa definizione, perché si riferiscono all’arte esistita prima di Raffaello Sanzio, il pittore che secondo alcuni ha peccato di accademismo e  idealizzazione dei soggetti.

Invece questi nuovi artisti preferiscono ispirarsi ai costumi d’un passato fantastico e malinconico, ove  il soggetto dell’opera  è quello biblico, letterario, fiabesco, storico e sociale.

C’è chi sostiene che le tele dei Preraffaelliti siano troppo sofisticate, ma non si può negare che le stesse siano davvero aggraziate e contengano una perfezione di riproduzione che meraviglia chi le osserva. Colori delicati, immagini elaborate, ispirate all’arte neoromantica, volte a evidenziare soggetti femminili, sensuali ed eleganti. Non mancano, comunque, nelle loro opere, riferimenti a problemi sociali.

I dipinti più noti esposti nella mostra sono decisamente : “Ophelia” di John Everett Millais  e “The lady  of Shalott” di John William Waterhouse, opere che racchiudono un particolare fascino.

Ophelia  è la sfortunata protagonista riportata nell’Amleto di Shakespeare. Sul dipinto  è rappresentata da una meravigliosa ragazza, dai lineamenti perfetti. Il volto sembra quasi un ritratto fotografico e i particolari del vestito fanno comprendere quanto la tecnica per i dettagli acquistasse, all’epoca,  notevole valore per questa corrente pittorica.                                      ofelia-preraffaelliti-circolo-torino-arte-1

“The lady of Shalot” ritrae un’altra donna sfortunata, che innamorata follemente, proprio a causa di questo amore, perde la vita. L’autore in questo dipinto rappresenta l’attimo in cui la donna , Elaine, va incontro al suo destino.  Nel quadro la ragazza appare, quasi stoicamente consapevole, e già vestita, come se dovesse dirigersi verso un’altra dimensione.                                        the lady of shalot

La Mostra “Preraffaelliti Amore e Desiderio” a Palazzo Reale di Milano è aperta fino al 6  Ottobre 2019 e il biglietto costa 14 euro.         

La scomparsa di Giovanna Bevilacqua Scagliotti, presidente Anffas di Casale, di Lia Tommi

Lutto a Casale Monferrato per la scomparsa di Giovanna Bevilacqua Scagliotti, presidente dell’Anffas. È mancata questa mattina, lunedì 8 luglio alle ore 6 all’ospedale dove era stata ricoverata nei giorni scorsi per un malore.Nata il 4 settembre 1938, è stata insegnante e assessore ai servizi sociali. Un personaggio che ha dato moltissimo alla città di Casale e al suo territorio, creando un servizio per le famiglie importantissimo.Il rosario si terrà martedì 9 luglio alle ore 21 nella chiesa di S. Antonio a Casale, dove mercoledì 10 luglio alle ore 10 si svolgerà il funerale.

 

Segnalazione: uscita di un nuovo romanzo di Massimiliano Scudeletti “L’ultimo rais di Favignana, Aiace alla spiaggia”.

BANNER RAIS_GIOACCHINO.jpg

 

Vi informo che il 5 luglio è uscito un romanzo di Massimiliano Scudeletti intitolato L’ultimo rais di Favignana, Aiace alla spiaggia.” 

Narra la storia di Gioacchino Cataldo, ultimo rais di Favignana scomparso il 21 luglio 2018, torna a far parlare di sé e della tonnara di Favignana attraverso la penna di Scudeletti che ne traccia un ritratto di eroe. Non è banale parlare dell’ultimo rais, soprattutto in questo periodo in cui è accesa la polemica che ha coinvolto non soltanto Favignana ma l’intera penisola italiana.

All’interno del romanzo vi è un mémoire del giornalista Carlo Ottaviano che così definisce il lavoro di Scudeletti: «Queste pagine sono sì un romanzo della vita di un uomo non comune, ma anche la storia di una intera comunità nell’evolversi di più stagioni. Irripetibili e quindi prezioso documento».

Vi segnalo questo “prezioso documento”, affinché questa “preziosa tradizione” possa continuare a rimanere intatta e viva.

Continua a leggere “Segnalazione: uscita di un nuovo romanzo di Massimiliano Scudeletti “L’ultimo rais di Favignana, Aiace alla spiaggia”.”

Ragionamenti, Letture e Musiche intorno al libro di Eco “Il fascismo eterno”, di Lia Tommi

Alessandria today: Artes, Libera Mente, Pronatura: tre Associazioni per la presentazione e l’ approfondimento del libro “Il fascismo eterno ” , di Umberto Eco.

Il 12 luglio, alle ore 17, presso la sede dell’Associazione Artes, in via Rattazzi, 47, si terrà questo interessante evento, che prevede ragionamenti, letture e musica in margine al libro in questione.

Momenti di poesia. CHE IMPORTA SE INIZIA LA PIOGGIA, di Roberto Busembai Errebi

Momenti di poesia. CHE IMPORTA SE INIZIA LA PIOGGIA, di Roberto Busembai Errebi

che importa.jpg

CHE IMPORTA SE INIZIA LA PIOGGIA

Che importa se inizia la pioggia
a cadere sul selciato
e sulla panchina dove io aspetto,
che importa se mi bagno
e mi raffreddo,
tutto non supererà il
freddo e il madido che ho dentro,
aspetto imperterrita e penso,
la pioggia non è altro
che un mio esponensiale,
una tempesta immane
su una faccia bianca.
Che importa se inizia la pioggia
a cadere sulla strada,
io aspetto ancora fiduciosa
un altro nuovo raggio di sole,
perchè oltre il limite del
fradicio e impregnato non esiste,
non rimane
che aspettare
il sole ad evaporare
e un alito di vento
a portare via la nebbia
che si va a formare.
Che importa se inizia a piovere
io aspetto il nuovo calore.

Roberto Busembai (errebi)

Immagine web

Momenti di poesia. Vorrei avere colori, di Rosetta Amoroso

Momenti di poesia. Vorrei avere colori, di Rosetta Amoroso

Vorrei

Vorrei avere colori
Magici x ridipingere
Il pensare
E il fare della gente
Li farei tornare alla ragione
Amare il prossimo .
Veramente ,non falsamente
Sincerità ,e generosità
Rispetto,x tutti x tutto
X la natura ed ogni essere vivente
Che tutti abbiamo un lavoro
Una casa ,il cibo quotidiano
Tutti però uguali ,senza chi più chi meno
Cancellero il colore nero. Perché
In fondo non c’è nell arcobaleno ,
Le guerre gli attentati ,gli omicidi
Le malattie ,si vivrà fino a vecchi con
Serenità ,senza affanni ,tanto vivere male
Non serve ,se poi si va via lo stesso ,
Meglio vivere sereni ,non ricchi ,ma felici
Ma lo so vi sembro matta ,
ma non importa questo è il mondo che vorrei ,s pero lo sia x figli e nipoti e tutte le genti a venire .
Amoroso Rosetta
@d,,r,,1luglio. 2017

Momenti di poesia.Ti cerco, non ti trovo di Stefania Pellegrini

Momenti di poesia. Ti cerco, non ti trovo di Stefania Pellegrini

Parole nomadi

Ti cerco, non ti trovo.

Sei il sogno che temo
sfugga tra le dita
La forza che mi riconduce
da astro smarrito
alla sua orbita,
la voce che muove dentro
sui binari del silenzio.

Ti cerco, non ti trovo
indugio tra gli spartiti
del tempo,
indugio e aspetto
che prenda via
un nuovo movimento.

Queste ore a contare
il tuo ritorno, a guardare
l’orologio che batte
dove la luce manca.
Queste ore muovono
così lente, che ogni impulso
mi muore dentro.


Stefania Pellegrini©

Momenti di poesia. LO SCOTTO, di Sabrina Ferri

Momenti di poesia. LO SCOTTO, di Sabrina Ferri

LO SCOTTO

Ora che faccio? Ho un labbro mordicchiato

e, pure se mi studio disinvolta,

lampante è che qualcuno m’ha baciato

ponendo nella foga pure i denti.

Eguaglio col rossetto l’altro rosso

ma occorre che dell’altro ora m’inventi

per far che un bel succhiotto sopra il collo

si mimetizzi: indosso una sciarpetta.

E basterebbe un po’ d’autocontrollo

e il mio ragazzo, sì, lo sciagurato,

potrebbe fare a meno di segnarmi

lasciandomi in un tal pietoso stato.

Eppur così mi piace, il pazzerello,

e i suoi slanci amorosi. Tanto spesso

sentirmi così amata è troppo bello.

Sabrina Ferri

Giornata Nazionale del Grano Italiano: addio a 1 campo su 5 negli ultimi dieci anni

Giornata Nazionale del Grano Italiano: addio a 1 campo su 5 negli ultimi dieci anni

I dati divulgati in occasione del Villaggio Coldiretti che si è svolto a Milano con la presenta di 700.000 persone che hanno visitato la fattoria in città

Coldiretti.jpg

Molti gli alessandrini che hanno preso parte all’iniziativa #stocoicontadini realizzata nel centro della metropoli finanziaria su 200mila metri quadrati  

Nell’ultimo decennio è scomparso un campo di grano su cinque con la perdita di quasi mezzo milione di ettari coltivati ed effetti dirompenti sull’economia, sull’occupazione e sull’ambiente.

Dati divulgati in occasione della Giornata Nazionale del Grano Italiano e che si riflettono sulla produzione cerealicola della provincia di Alessandria che si attesta sui 67.020 ettari riferiti al 2018 per una produzione media stimata di quintali 4.666.493 (nel 2015 gli ettari erano 72.439, facendo registrare un decremento pari a -7,48%).

Per la trebbiatura 2019, secondo una prima stima Coldiretti si prevede a livello nazionale un raccolto di quasi 7 miliardi di chili di grano, coltivati su oltre 1,8 milioni di ettari, rispetto ai circa 2,3 milioni di un decennio fa. Se i terreni coltivati calano, si registra però in controtendenza un boom della coltivazione di grani antichi che nel giro di due anni hanno visto moltiplicarsi per sei le superfici coltivate, passando dai 1000 ettari del 2017 ai 6000 attuali, trainato dal crescente interesse per la pasta 100% italiana e di qualità. Continua a leggere “Giornata Nazionale del Grano Italiano: addio a 1 campo su 5 negli ultimi dieci anni”

Recensione di Manuela Moschin “L’isola che c’è” di I.R.Francesconi

DF2A2C8B-1BC2-43EF-A6B6-3F2319D7EE57

Link sito ThrillerNord: https://thrillernord.it/lisola-che-ce/

Sinossi. Alia è una giovane donna fuori dagli schemi. Ha paura del mondo, delle persone, degli incontri del futuro. Trapiantata assieme alla rumorosa famiglia in un nuovo Stato, ha perso la spontaneità dei gesti e la fiducia nel domani. Poi c’è Don affascinante altruista, colto,paziente e misterioso… Un incontro cambierà le loro vite per sempre…

Recensione

Sono vergine. Ho ventitré anni e sono vergine”.

È cosi che inizia questo libro alquanto toccante, che racconta la storia di Alia una ragazza inconsueta o per meglio dire riflessiva. Lei non si lascia andare. Qualche delusione amorosa e la mancanza del padre sono le probabili cause di una certa diffidenza nei confronti del sesso maschile. Alia ha paura. Ha il timore di soffrire e di essere abbandonata:

Continua a leggere “Recensione di Manuela Moschin “L’isola che c’è” di I.R.Francesconi”

Ribassi d’asta Pip 5: aggiundicati i lavori per le opere di raccolta delle acque bianche

Ribassi d’asta Pip 5: aggiundicati i lavori per le opere di raccolta delle acque bianche

Casale Monferrato: Aggiudicati alla ditta Imarisio Cugini di Vialarda le opere per la raccolta delle acque bianche stradali del Pip 5 (Piano per Insediamenti Produttivi).

pip5_1pip5_2

I lavori in progetto, che ammontano a circa 80 mila euro, sono possibili grazie ai ribassi d’asta ottenuti durante l’affidamento degli interventi nel lotto 1 del Programma Territoriale Integrato Opere di urbanizzazione Pip 5, che avevano ottenuto dalla Regione Piemonte un finanziamento complessivo di € 1.565.000,00 erogati.

La stessa Regione Piemonte, negli anni, aveva concesso già l’utilizzo dei ribassi d’asta per altri interventi, fino al via libera per la realizzazione di quest’ultimo progetto denominato Pip 5 – Lotto di intervento n° 1 – Esecuzione viabilità, acquedotto, fognatura acque bianche e nere – Opere per la raccolta delle acque bianche stradali.

Il Pip 5 è l’area compresa tra la linea ferroviaria Casale-Valenza, il torrente Gattola, canale Lanza e la bretella Anas.

Laboratorio orticolo “Peperoni e peperoncini”, di Lia Tommi

2009 – 2019
10 ANNI di Biblioteca delle ragazze e dei ragazzi “Emanuele Luzzati” al Castello

Laboratorio orticolo
a cura del Prof. Giovanni GANORA

Biblioteca delle ragazze e dei ragazzi “ Emanuele Luzzati “ Castello di Casale Monferrato
“Peperoni e peperoncini”
10 luglio 2019, alle ore 17,00

Laboratorio con piccole nozioni sulle piante, e applicazione pratica finale partecipazione gratuita. Vi aspettiamo!!
informazioni
biblioluzzati@comune.casale-monferrato.al.it Tel.0142-444302-308-297 web: http://www.comune.casale-monferrato.al.it/biblioteca-ragazzi
fb: http://www.facebook.com/bibliotecaluzzati

Fiabe in biblioteca, di Lia Tommi

“Il progetto fa parte di Nati per Leggere Piemonte ed è sostenuto dalla Compagnia di San Paolo, nell’ambito del Programma ZeroSei”

Nati per leggere con i raccontastorie

Biblioteca delle ragazze e dei ragazzi
“Emanuele Luzzati” – Castello di Casale Monferrato
IL VENTO DEI VENTI
Nati per Leggere 1999-2019
Il programma italiano di promozione della lettura in età precoce compie 20 anni ! Festeggiamolo tutti insieme

“ Fiabe in biblioteca ”
lettura di fiabe con laboratorio manuale con i bambini 3-6 anni dei Centri Estivi di Villanova Monferrato
9 Luglio 2019 dalle ore 9,30

“Salvini ha una doppia morale”. Una riflessione di Paola Ferrari (Demos) dopo il comizio di ieri sera a Fubine

“Salvini ha una doppia morale”. Una riflessione di Paola Ferrari (Demos) dopo il comizio di ieri sera a Fubine

unnamed

“Ieri sera Matteo Salvini è intervenuto alla festa della Lega di Fubine (Al), il Comune nel quale vivo, per cui mi sento legittimata ad una riflessione. Ancora una volta ha alzato il tiro contro le ong e i magistrati. E dopo la sentenza di Agrigento che ha liberato Carola Rackete, ha invocato una nuova riforma della Giustizia”. È questo l’incipit di Paola Ferrari, rappresentante di Demos – Democrazia Solidale in provincia di Alessandria.

“Quella che vuole Salvini non è una riforma, ma uno stravolgimento dei principi fondamentali dell’ordinamento costituzionale. E una riforma così come lui auspica non può esistere – spiega Ferrari -. Salvini ha tutti i titoli per poter criticare una decisione della magistratura, ma deve spiegare perché è sbagliata e ancora non abbiamo sentito una sola valutazione sul perché quella decisione sarebbe errata. Trovo strano che sino a qualche giorno fa il magistrato politicizzato era il procuratore di Agrigento e ora il nemico sia diventato il giudice. Se il ministro ha in mente un sistema in cui il giudice decide secondo le aspettative della maggioranza, questo è impensabile in una Repubblica democratica come la nostra, dove fortunatamente è ben sancita la separazione dei poteri”. Continua a leggere ““Salvini ha una doppia morale”. Una riflessione di Paola Ferrari (Demos) dopo il comizio di ieri sera a Fubine”

Fabio Lavagno (PD): “Scomparsa Giovanna Bevilacqua lascia grande vuoto”

Fabio Lavagno (PD): “Scomparsa Giovanna Bevilacqua lascia grande vuoto”

Giovanna Bevilacqua Scagliotti.jpg

La scomparsa di Giovanna Bevilacqua Scagliotti lascia un vuoto in città e nell’intera comunità monferrina. Da sempre il suo volto era quello dell’Anffas di Casale  e delle sue molteplici attività.

Personaggio di grande concretezza che ho avuto modo di apprezzare soprattutto nel periodo in cui ho ricoperto l’incarico di Assessore ai Servizi sociali.  

Il suo piglio deciso e le sue straordinarie capacità mancheranno a tutti noi. Ai famigliari e a chi gli era più vicino le mie più sentite condoglianze.

foto: https://www.ilmonferrato.it/

Momenti di poesia. ESTATE, 7 poesie di Patrizia Benetti

Momenti di poesia. ESTATE, 7 poesie di Patrizia Benetti

patrizia-benetti.jpg

Girasoli

Lunghi gambi e
infiniti petali gialli
a rincorrere il sole

Attendo l’estate
e i suoi chiari di luna
tu che ti affacci alla finestra
e mi sorridi
i grilli che cantano
e noi che indugiamo
occhi negli occhi.
Attendo l’estate
e i papaveri
tra i campi di grano
le stelle gemelle
la tua e la mia.
Poi birre ghiacciate
brividi a pelle
e baci rubati giocando
con la notte.

GIALLO
Dicevan fosse matto
ma il genio è tutto matto
e Vincent amava il giallo
del sole, del grano, dell’abbaglio
della sua campagna dorata
stupenda, solitaria, alienata.
E Vincent amava i colori sgargianti
i girasoli, gli iris, le notti affascinanti.
E io m’inchino al suo genio sofferto
e a tutta la bellezza che ci ha offerto.
Continua a leggere “Momenti di poesia. ESTATE, 7 poesie di Patrizia Benetti”

Loputon yksinäisyys-The Endless Loneliness

Yelling Rosan Blogi

02 Orpo E10 SG02 Final

Loputon yksinäisyys

Loputon yksinäisyys
on kiinni kyljessä
ystävän.
© Yelling Rosa
3/6 –19

The Endless Loneliness

The Endless loneliness
is in the spine of the nearest
friend.
© Yelling Rosa
3/6 –19

Sol lucet in caelo by © Yelling Rosa

Sol lucet in caelo

Sol lucet in caelo sub arbore autem umbra.
Ibi sedeo atque deliciae meae reminiscor.
Ea mihi perfecta est sicut nasus in faciem meam.
© Yelling Rosa
9/6 –19

The Sun Is Shining In The Sky

The sun is shining in the sky but the shade under a tree.
I am sitting there, and thinking of my darling.
She is perfect for me like a nose on my face.
© Yelling Rosa
9/6 –19

View original post

Don Quijote de la Mancha.- Segunda parte, capítulo cuadragésimo cuarto

ÍnsuLa CerBantaria

El ingenioso hidalgo don Quijote de La Mancha
Miguel de Cervantes Saavedra

Segunda  parte.- Capítulo cuadragésimo cuarto

Cómo Sancho Panza fue llevado al gobierno, y de la estraña aventura que en el castillo sucedió a don Quijote

El primer largo párrafo del capítulo es una digresión, reproche, crítica y declaración de técnicas y estilo narrativo a la hora de escribir una novela. Por boca de Cide Hamete, el moro tras el cual se encuentra Miguel de Cervantes, se queja de tener que apegarse al hilo de la historia de un loco caballero andante acompañado de otro no menos loco en el papel de escudero. Por eso, dice, en la primera parte había intercalado historias y novelas a fin de hacer el relato más ameno, con un resultado dispar entre los lectores que querían seguir el hilo de las aventuras y se encontraban distraídos con las novelas insertadas. En esta segunda…

View original post 487 altre parole

Luna de julio

Lucernarios

Luna de julio

Por los campos anchos de la luna de julio
qué luz extiende la pálida caricia
de tu voz, llama de urgentes
empeños, piel que rendida al beso
trae jazmines en sus tactos
de  aromas florecidos.

Ya los ojos no ven; por sus pupilas
sueñan y palpitan las pasiones,
testigos de la vida anudada a los abrazos
desnudos,
tiemblan. Mientras,
mueven molinos los gigantes brazos
de las aspas del verano y se escribe
imposible la aventura;
todo es hacedero ya y todo cabe
en el dedal del amor.
Dulcinea remueve entre sus dedos
las cuentas del rosario encantado de los sueños.

González Alonso

View original post

Brondelli: concentriamoci sulla riduzione del cuneo fiscale per rilanciare l’occupazione 

Brondelli: concentriamoci sulla riduzione del cuneo fiscale per rilanciare l’occupazione 

Confagricoltura dice no al salario minimo orario.

Schermata 2019-07-08 a 08.58.14

Alessandria today:È corretto attribuire un’equa retribuzione ai lavoratori, che contribuisca ad assicurare dignità a chi è occupato, ma non si può generalizzare fissando per legge un importo minimo come indica il disegno di legge per l’istituzione del salario minimo orario”. Luca Brondelli, presidente di Confagricoltura Alessandria, interviene sulla proposta in discussione al Senato, precisando che “in Italia esiste un sistema di contrattazione collettiva collaudato, supportato da relazioni sindacali consolidate e da un impianto che finora ha dimostrato di saper tutelare in modo adeguato gli interessi dei lavoratori e delle imprese. L’impianto è senz’altro migliorabile, ma non può e non deve essere stravolto”.

Per Confagricoltura fissare un salario minimo per legge vuol dire non tenere conto delle condizioni economiche, strutturali e congiunturali, dell’intero sistema economico e dei singoli settori e delle relazioni che si sviluppano tra tutti gli attori dei del processo produttivo. Il costo del lavoro non può rappresentare una variabile indipendente, ma deve tenere conto di tutte le relazioni che si sviluppano in ambito produttivo e commerciale. Continua a leggere “Brondelli: concentriamoci sulla riduzione del cuneo fiscale per rilanciare l’occupazione “

Riscrivere la storia, di Carlo Baviera

Riscrivere la storia, di Carlo Baviera

https://appuntialessandrini.wordpress.com

Riscrivere.png

Alessandria: Si capirà più avanti il perché del titolo. Una contraddizione, in quanto anch’io credo che la storia non si possa e non si debba riscrivere. Troppi cercano di farlo per cancellare i segni di avanzamento civile, democratico, solidale e fraterno che si sono sviluppati nell’ultimo secolo: quello definito <secolo breve> o anche secolo delle dittature e dei crimini peggiori si sempre (guerre spietate, bomba atomica, shoah, le pulizie etniche, gulag, forni crematori, foibe, olocausti di tutti i generi [anche quelli che alcuni Stati rifiutano di riconoscere e vietano ad altri di pronunciare!!!]).

E che io – voce fuori dal coro e senza alcuna autorevolezza scientifica – continuo a definire <secolo della democrazia> (il welfare delle socialdemocrazie, le democrazie cristiane, la fine del colonialismo, le Costituzioni, gli aspetti positivi del ’68 e la partecipazione politica, le libere elezioni in molte nazioni, l’indipendenza conquistata da altre anche in Africa, la caduta del sovietismo, decenni di pace, la costruzione dell’Unità Europea). Continua a leggere “Riscrivere la storia, di Carlo Baviera”

Grande successo per “AraFashion “, di Lia Tommi

Casalnoceto: successo per l’edizione 2019 di “AraFashion”
In passerella la collezione firmata da Nada Nuovo per NadaNuovoHauteCouture.
Evento organizzato da RP Event e dal circolo Aramali.

La splendida cornice della villa dei Conti Massa Saluzzo di Casalnoceto (Al) ha fatto da scenografia, venerdì scorso, 5 luglio, alla quarta edizione di “AraFashion”, l’evento organizzato dall’agenzia alessandrina RP Event di Roberta Pelizer in collaborazione con il Circolo Aramali.

Protagonista di questa edizione 2019 la stilista Nada Nuovo della maison NadaNuovoHauteCouture che ha proposto in passerella la Collection “JACKIE KENNEDY” .
Quattro uscite che hanno ottenuto i consensi del numeroso pubblico presente.
La donna di NADANUOVO è un icona della modernità degli anni ’60 in cui il tocco classico si mescola con accenti moderni di oggi, in cui la sensualità delle trasparenze viene attutita da romantici pizzi e vezzose ruches. Pizzi, chiffon, tulle lasciano spazio a linee geometriche ed essenziali: affascinanti linee in cui il bianco è l’unico protagonista. Ogni donna può dipingere il proprio stile unico e diverso, elegante, romantici, sensuale. Al bianco è affidato il compito di vestire una donna dai mille volti. La meravigliosa donna di NadaNuovoHauteCouture.
A valorizzare i capi firmati Nada Nuovo le modelle RP Event: Asia R. – Dragana G. – Giulia R. – Ioana D. – Monica O. – Sabina D. – Valeriya N. Continua a leggere “Grande successo per “AraFashion “, di Lia Tommi”

Case History: La poesia più letta di sempre su Alessandria today, 6.364 visite

Case History: La poesia più letta di sempre su Alessandria today, 6.364 visite

di Pier Carlo Lava

logo-alessandria-today-ok-copia copia.png

 

Alessandria today: Alla luce della mia ormai decennale esperienza come blogger, Alessandria today è il terzo, posso affermare senza tema di smentite (e allego come documentazione uno scatto immagine dei dati statistici interni relativi ad un post che rappresenta un Case History ) che sovente ho provato ha ripubblicare dopo tempo lo stesso post e la seconda volta può succedere che fa più visite della prima.

2 Schermata 2019-07-07 a 17.45.433 Schermata 2019-07-07 a 17.46.47

A mio avviso i fattori per i quali succede questo fatto sono molteplici, ma mi limito a citare quelli che a mio avviso sono i principali:

1) Il blog nel tempo cresce come numero di visitatori

2) La seconda volta possono esserci più navigatori collegati

3) Nel frattempo l’autore del post ha aumentato la sua visibilità

In questi 18 mesi da quando è nata Alessandria today ho ripubblicato diversi post, ma vorrei evidenziare un solo caso quello che è risultato anche il più stupefacente in termini di visite. Sto parlando di un post della poetessa Tania Scavolini, il titolo è il seguente:

Case History

1 il-vuoto-dellanima.jpg

IL VUOTO DELL’ANIMA, di Squarci di cielo – poesie di Tania Scavolini, questi sono è il link per leggerla (ps. i post portano la stessa data della prima pubblicazione 24 agosto 2018) ma è stata pubblica due volte.

2018 Agosto https://alessandria.today/2018/08/24/il-vuoto-dellanima-di-squarci-di-cielo-poesie-di-tania-scavolini/

2019 Gennaio  https://alessandria.today/2018/08/24/il-vuoto-dellanima-di-squarci-di-cielo-poesie-di-tania-scavolini/

I risultati ad oggi

1° pubblicazione gennaio 2018 – 1969 visite

2° pubblicazione gennaio 2019 – 4.395 visite (sinora)

Un totale di 6.364 visite, non c’è altro da aggiungere se non i miei complimenti alla poetessa Tania Scavolini. Continua a leggere “Case History: La poesia più letta di sempre su Alessandria today, 6.364 visite”

Castellano (FdI): “In Commissione Politiche Sociali e Sanitarie affrontato il tema dell’autismo.

Castellano (FdI): “In Commissione Politiche Sociali e Sanitarie affrontato il tema dell’autismo.

Il sistema sanitario spesso lo tratta come una sindrome e non come una malattia”

Castellano

Alessandria today: Continua l’interesse sui temi della disabilità con la Commissione Politiche Sociali e Sanitarie che si è tenuta lo scorso mercoledì mattina presieduta da Piero Castellano (FdI) per dare spazio all’associazione “Il Sole Dentro,” di Alessandria, ONLUS rappresentata da Renato Peola, ed alla Disability Manager Paola Testa per trattare il tema dell’autismo.

L’associazione “Il Sole Dentro” opera da marzo 2014 nel delicato campo del supporto alle persone con autismo, con attività che vanno dalla promozione e sensibilizzazione rispetto alla consapevolezza del problema, all’intervento diretto a favore dei ragazzi con autismo e delle famiglie.

Molte e diversificate sono le iniziative per i ragazzi: vengono infatti realizzati laboratori, attività educative e di svago, progetti di supporto all’autonomia per i ragazzi maggiorenni e il TMA (Terapia Multisistemica in Acqua).

“Durante lo svolgimento della Commissione è emerso il problema del sistema sanitario italiano, spesso carente per motivi economici e soprattutto perché l’autismo non è trattato come una malattia ma come una sindrome – ha spiegato il Presidente della Commissione Piero Castellano -. Prossimamente verranno convocate due commissioni una presso l’ospedaletto e l’altra presso l’ospedale civile di Alessandria”.

Mercoledì mattina, invece, verrà convocata una nuova commissione per dare spazio all’Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti.

“Las fiestas regionales” 1992 (ciclo 2).

Un dos tres

Vamos a traer la lista de motivos que preparamos para “Las fiestas regionales” 1992: la Fiesta de la Santa Cruz de Ribadeo; la Fiesta del vino Albariño; las Fiestas en honor de Nuestra Señora de las Nieves; las Fiestas Patronales de la Virgen Blanca; las Fiestas Patronales (Estella); la Fiesta del Pulpo; el Descenso Internacional del Pisuerga y Fiesta Palentina de las Piraguas; el Día de la Montaña; las Fiestas Patronales en honor de San Lorenzo; el Misterio de Elche; la Fiesta de las Piraguas de Asturias; las Fiestas Patronales de San Roque de Betanzos; las Fiestas de la Asunción (La “Loa”); la Fiesta Mayor (Amer); las Fiestas y Romería de San Roque de Garachico; las Fiestas Patronales de San Roque de Sada; las Fiestas de San Roque de Llanes; las Fiestas Patronales de San Bartolomé Apóstol; la Gala Floral; “El Naseiro”; las Fiestas de San Ginés; la Batalla de Flores…

View original post 340 altre parole

Los invito a visitar mis poemas en verso y prosa…algunos cuentos también

Siembra de amor

Bienvenidos al Blog de Ingrid Zetterberg (1)

Heme aquí, estimados lectores, estrenando un nuevo blog en WordPress, había escrito anteriormente que casi nadie visita los blogs de los nuevos usuarios….pero he visto con alegría que algunos blogueros ya me están comentando y visitando, por lo cual les comunicaré mi anhelo: Y es que deseo hacer amistades nuevas en este sitio. Sobre todo si son poetas, y también si son cristianos.
Ya que escribo para los sedientos de poesía, pues todo lo que he plasmado aquí ha sido con amor y mucho sentimiento a lo largo de tantos años….Mis poemas son en verso y prosa, generalmente.  Yo escribo
poesía desde los 11 años de edad….pero mis primeros poemas los perdí, pues no los guardé…aquí voy a ir recopilando mis versos que escribí desde mis 20 años de edad hasta la fecha… Mi nombre es Ingrid Zetterberg, estoy casada, soy cristiana, tengo cinco hijos y tres nietos…Hace algunos…

View original post 92 altre parole

¡Claro que estamos solos en el Universo! ¿Y qué?

Datos a tutiplén

Jacques Monod no sólo fue un prestigioso bioquímico francés, que llegó a recibir el Premio Nobel de Fisiología (Medicina) en 1965. Además, durante la Segunda Guerra Mundial había sido un miembro activo de la resistencia francesa frente al nazismo, y cuentan que incluso fue un músico aventajado. Pero, sobre todo, es conocido por sus escritos sobre la evolución y el origen de la vida, siendo El azar y la necesidad (1970) su fruta madura. Allí pueden leerse reflexiones como esta:

El hombre por fin se sabe solo en la inmensidad insensible del universo, de la que ha surgido solo por casualidad. Su destino no está escrito en ninguna parte, ni es su deber. El reino de lo anterior o la oscuridad de lo posterior; esta es su elección.

Jacques Monod (1910-1976).

 

View original post

La fuga de los cisnes

Un poema escrito por el poeta chileno Agusto Winter.(1868-1927)

Reina en el lago de los misterios… triteza suma:
los bellos cisnes de cuello negro de deterciopelo,
y de plumaje de seda blanca como la espuma,
se han ido lejos porque del hombre tienen recelo.

aun no hace mucho que sus bandadas eran risueños
copos de nieve que se mecian con suavidad
sobre las ondas, ¡blancos y hermosos como los sueños
con que se pueblan de los amores la bella edad¡

Eran del lago la nota alegre, la nota clara
que al panorama prestaba vida y animacion
ya fuera un grupo que en la ribera se acurrucara
ya una pareja de enmorados en un rincon.

¡ como era bello cuando jugaban en la laguna
batiendo alas en los ardientes dias de sol¡
¡como era hermoso cuando vertia la clra luna
sobre los cisnes adormecidos su resplandor¡

El lago amaban, donde vivian…

View original post 282 altre parole

Romance de infancia

Chile
Un poema de:Alejandro Galas Jiménez (1905-1938)
Región de Valparaíso, Casablanca.

Un poema que… ¡Me trae muchos recuerdos ¡
Hoy lo copio por una vez mas para una persona que lo solicito

¡Trompo de siete colores ¡Sobre el patio de la escuela¡
Donde la tarde esparcía sonrisas de madreselva,
Donde crecían alegres cogollos de hierba buena;
Trompo de siete colores,mi corazon te recuerda.

Bailabas mirando al cielo, clavada la púa al en tierra,
Fingías dormir, inmóvil, y dabas y dabas vueltas…
Y florecida en ti mismo danzaba la Primavera,
Porque tu cuerpo lucia pintura de flores nuevas.

Pedazo de alma fragante de los peumos de mi tierra,
Que parecías un huaso llevando manta chilena,
Al son de tu propia musica ( bordoneo de vihuela)
Cuando te hallabas cucarró ¡Solías bailar la Cueca¡

¡Arcoiris… Choapino, maestro de la pirueta¡
Elefante diminuto, ¡Caballito de madera,
Al huir de nuestras manos …que te…

View original post 50 altre parole

La mia esperienza al pronto soccorso, di Pier Carlo Lava

La mia esperienza al pronto soccorso, di Pier Carlo Lava

Ho scritto questo post per ringraziare il dott. Andrea De Francisci, la dott.ssa Giovanna Greco e gli infermieri per l’efficienza, la professionalità, la tempestività e l’umanità, che nonostante le carenze di personale hanno dimostrato, non solo nei miei confronti ma anche con tutte le persone che in quelle sette ore ho visto arrivare e transitare dal pronto soccorso che considero un fiore all’occhiello dell’Ospedale di Alessandria.

Alessandria today: Alcune settimane fa sono stato accompagnato al Pronto Soccorso di Alessandria a causa di uno sbalzo della pressione arteriosa con dolori al petto con il timore di un possibile infarto.

Pronto soccorso Alessandria ok copia

Arrivo alle 17.00 e vengo subito ricevuto dall’infermiera allo sportello, la quale dopo averle esposto i sintomi mi fa immediatamente accedere all’interno, sdraiare sul lettino barella mi collega i cavi per un elettrocardiogramma oltre a misurarmi la pressione alfine di accertare se sussisteva un infarto in corso.

L’esito dell’ECG anche in presenza di pressione alta non evidenzia l’infarto ma il protocollo del pronto soccorso in situazioni simili prevede un ulteriore serie di accertamenti  finalizzati a verificare con certezza la situazione.

Vengo così accompagnato sempre sdraiato sul lettino barella all’interno nei pressi di uno dei quattro box dove ci sono i medici che con orario continuato visitano i pazienti, dopo qualche minuto un infermiere ma fa entrare nel box dove c’era il dott. Andrea De Francisci oltre ad una equipe di infermieri.

Nuovo ECG, Ecografia, prelievo del sangue, un farmaco per abbassare la pressione e RX al torace, in seguito vengo trasportato nell’area di fronte ai box dove ci sono molti altri pazienti in attesa dei risultati degli esami clinici. Continua a leggere “La mia esperienza al pronto soccorso, di Pier Carlo Lava”

In margine alla festa dell’Unità del Partito Democratico di Tortona, di Gianni Castagnello

In margine alla festa dell’Unità del Partito Democratico di Tortona, di Gianni Castagnello

https://appuntialessandrini.wordpress.com

In margine.jpg

Tortona: I risultati elettorali del 26 maggio sono stati severi per il PD, con il netto ridimensionamento dei voti alle europee, che segnarono cinque anni fa il maggior successo del partito di Matteo Renzi con il 40,8 dei consensi e più di 11 milioni di elettori. Quest’anno gli elettori democratici sono stati poco più di 6 milioni, ed hanno portato il PD al 22,7%. Altrettanto netto il distacco dal partito di maggioranza relativa in queste europee, la Lega di Salvini, che ha raggiunto su scala nazionale il 34,33% dei voti.

Se veniamo al nostro Piemonte, Alberto Cirio, candidato del centrodestra ha conquistato la Regione con il 49,9%, sostenuto da una Lega al 37,14, Chiamparino si è fermato al 35,8  con il PD al 22,44.

In provincia di Alessandria, alle europee, la distanza è anche maggiore: la Lega al 41,81% doppia il PD al 20,81.

Di fronte all’orientamento dell’elettorato descritto da questi risultati, solo una straordinaria forza dei candidati sindaco di centrosinistra a Tortona e Novi avrebbe potuto determinare una vittoria in controtendenza che non c’è stata, né a Tortona, con Gianluca Bardone (34,25% dei consensi e PD al 13%) sconfitto al primo turno da Federico Chiodi  che ha raccolto il 57.02% dei voti con la Lega al 31%, né a Novi, dove pure Rocchino Muliere ha ceduto soltanto al ballottaggio per poco più di trecento voti. Continua a leggere “In margine alla festa dell’Unità del Partito Democratico di Tortona, di Gianni Castagnello”

I Lions Rider ancora presenti con le loro moto al Raduno della Madonnina

I Lions Rider ancora presenti con le loro moto al Raduno della Madonnina

centauri

Il Club Lions Rider parteciperà come di consueto all’edizione 2019 del Motoraduno Internazionale Madonnina dei Centauri che, con i suoi 74 anni di vita, è considerato uno dei più importanti raduni, non solo in Italia, ma anche in Europa.

I soci e amici Lions, amanti dei motori e nello specifico del mondo motociclistico, hanno partecipato per sei anni alla manifestazione. Lo scorso anno è stato costituito un Club Lions Rider che conta oggi conta ben 80 soci Lions ed ha subito ottenuto una grande risonanza con la propria presenza.

fondazione simoncelli.jpg

Possiamo affermare che è a dir poco emozionante riuscire a partecipare a questa manifestazione insieme a migliaia di motociclisti provenienti da tutta Europa e sfilare tutti insieme dal Santuario della Madonnina per raggiungere la Città di Alessandria, sotto lo sguardo meravigliato e partecipato di migliaia di persone – hanno dichiarato i membri del Club -. Va, inoltre, aggiunto che questo evento permette di sviluppare i nostri Service, come ad esempio la sicurezza stradale e le visite mediche come lo screening preventivo oftalmico e lo screening preventivo cardiologico e quanto detto conferma un motto dei Lions: “Dove c’è bisogno, lì c’è un LION”.

74° Motoraduno Internazionale Madonnina dei Centauri. Le gite turistiche di sabato 13 luglio

74° Motoraduno Internazionale Madonnina dei Centauri. Le gite turistiche di sabato 13 luglio

Alessandria today: La partecipazione al Motoraduno Madonnina dei Centauri viene considerato ogni anno un punto fermo per molti appassionati delle moto e, per tanti partecipanti, diventa anche l’occasione ideale per scoprire le bellezze del nostro territorio.

Programma eventi Comune Castellazzo, 74° motoraduno (CONF. STAMPA)

In ogni edizione il Moto Club organizzatore propone due gite nella giornata di sabato 13 luglio: una gita lunga con partenza a metà mattinata ed una più corta, con partenza nel primo pomeriggio.

LA GITA CON PARTENZA AL MATTINO

Questo giro turistico enogastronomico – culturale di circa 120 km prevede la partenza alle ore 10 nella zona del motoraduno in viale della Repubblica (dopo l’avvenuta ed obbligatoria iscrizione). Percorrendo la splendida Val Grue tortonese si raggiunge Castellania, paese natale di Fausto Coppi (il paese ha da poco assunto la denominazione Castellania-Coppi), per onorare degnamente il ‘Campionissimo’ ed i suoi luoghi nel centenario della nascita.  In questa prima tappa, dopo la pausa pranzo presso la Locanda ‘Il Grande Airone’, oltre a mangiare e bere bene, si potrà anche respirare l’atmosfera e la poesia della casa che ha dato i natali al Campionissimo (questa visita è facoltativa). Nel primo pomeriggio si proseguirà per raggiungere Gavi Ligure, la località più conosciuta ed apprezzata della Val Lemme, dove è prevista una sosta presso il Bar Gelateria ‘Da Matteo’ per gustare un ottimo gelato artigianale. La gita si concluderà verso le ore 17,45 in piazza della Libertà ad Alessandria, per poter presenziare alla cerimonia di accoglienza delle delegazioni italiane ed estere da parte del Comune di Alessandria, alla presenza della massime Autorità.

LA GITA CON PARTENZA NEL PRIMO POMERIGGIO

Alle ore 15 partenza sempre da viale della Repubblica per raggiungere Moleto, caratteristica località situata nel cuore del monferrato casalese, dove ci sarà un aperitivo di benvenuto. Il giro turistico si concluderà verso le ore 18,30 raggiungendo il piazzale del Santuario della Madonnina a Castellazzo Bormida, dove si svolgerà il ricevimento delle Autorità con l’assegnazione delle Damigelle ai Primi Centauri di ogni nazione.

74° Motoraduno Internazionale Madonnina dei Centauri

74° Motoraduno Internazionale Madonnina dei Centauriì

Alessandria today: Da venerdì 12 a domenica 14 luglio torna ad Alessandria e Castellazzo Bormida il “Motoraduno Internazionale della Madonnina”, giunto alla 74a edizione consecutiva, uno degli appuntamenti motoristici più importanti in Italia ed anche in Europa.

IMG_48709df50dde-0087-4639-9a45-fa86ed078333

centauri

Nella Città di Alessandria il motoraduno avrà la propria base operativa per le iscrizioni e la distribuzione dei gadget in viale della Repubblica, nei Giardini Pubblici inseriti fra piazza Garibaldi e la stazione ferroviaria, una scelta che già da due anni ha trovato un positivo riscontro da parte dei motociclisti italiani e stranieri, ma anche dei cittadini alessandrini (ma non solo) che hanno la voglia ed il piacere di osservare da vicino il grande spettacolo che il ‘Motoraduno della Madonnina’ offre.

Come di consueto, nel tratto di viale della Repubblica adiacente ai giardini, chiuso al traffico veicolare, si troveranno le proposte collaterali decisamente importanti ed apprezzate dai ‘radunisti’: la ristorazione (con un punto self-service, due pub-birrerie ed un punto di distribuzione di pizza e farinata) e un mercato ambulante dedicato al settore della moto. Nell’arco delle tre giornate non mancheranno iniziative di intrattenimento, organizzate per promuovere l’evento: sono previste serate di musica live nel tratto chiuso di via Savona nelle sere di venerdì, sabato e, novità dell’edizione 2019, anche nella serata di domenica, con lo spettacolo di chiusura offerto dal gruppo “Shary Band”. Continua a leggere “74° Motoraduno Internazionale Madonnina dei Centauri”