Compagnia Carabinieri di Casale Monferrato:

Nel corso dell’ultimo periodo la Compagnia Carabinieri di Casale M.to (AL), attraverso le Stazioni Carabinieri dipendenti e con l’impiego del personale femminile in servizio, ha proceduto ad un’attenta prevenzione, sensibilizzazione e repressione dei reati che riguardano la violazione degli obblighi familiari e delle violenze in genere nei confronti delle donne e dei minori.
L’Arma territoriale di Casale M.to ha stretto contatti con le varie organizzazioni pubbliche e di volontariato, che possono gestire le emergenze legate alle violenze su donne e bambini.
Vengono ribaditi alcuni consigli anti-stalking:
• informarsi sull’argomento e adottare dei comportamenti tesi a scoraggiare, fin dall’inizio, lo stalker; cercare di non reagire agli atti persecutori con paura, rabbia o minacce, in quanto si potrebbe rafforzare la motivazione del molestatore;
• non sottovalutare il rischio ed essere prudente: ad esempio, registrare le chiamate, fuori casa non fermarsi in luoghi isolati o appartati, non seguire sempre gli stessi itinerari;
• tenere un diario per riportare e poter ricordare gli eventi più importanti che potrebbero risultare utili in caso di denuncia;
• raccogliere “prove” sullo stalking di cui si è vittima: conservare eventuali lettere, sms o e-mail a contenuto offensivo o intimidatorio;
• tenere sempre a portata di mano un cellulare per chiamare in caso di emergenza un numero di pronto intervento.
In ambito repressivo sono stati raggiunti i seguenti risultati:
– I Carabinieri della Stazione di Balzola (AL), a conclusione degli accertamenti di polizia giudiziaria, hanno denunciato in stato di libertà per minacce: S.F. 50enne residente a Santhià (VC) con numerosi precedenti di polizia, poiché da febbraio a maggio 2019, avrebbe minacciato di persona e con numerose telefonate, la ex-compagna 49enne residente a Villanova M.to (AL), per motivi legati al loro passato rapporto sentimentale.

– I Carabinieri della Stazione di Ottiglio M.to (AL), a conclusione dell’attività d’indagine in seguito alla querela sporta da J.C. 33enne, residente a Ottiglio M.to (AL), hanno denunciato in stato di libertà per violazione degli obblighi di assistenza familiare l’ex-convivente: A.C. 33enne, autotrasportatore residente a Bene Vagienna (CN), poiché da febbraio 2019 non versava più nessuna somma per il mantenimento della loro figlia di tre anni.

– I militari della Stazione Carabinieri di Ticineto (AL), al termine degli accertamenti di polizia giudiziaria hanno denunciato in stato di libertà per violenza privata: D.C. 59enne residente a Valmacca (AL), poiché a metà giugno in Piazza Bisio, nel centro del Comune di Valmacca (AL), verso l’ora di pranzo, avrebbe tentato di investire con la propria auto, in seguito ad una banale discussione per futili motivi, una pensionata 71enne del posto. All’evento hanno assistito numerosi passanti, i quali hanno subito avvisato il Sindaco del paese ed i Carabinieri di Ticineto, intervenuti sul posto.

Compagnia Carabinieri di Novi Ligure:

Novi Ligure: strappa dalle mani un portafogli ad una donna. Denunciato.
I militari della Compagnia di Novi Ligure hanno denunciato in stato di libertà, E.H.Z., marocchino di anni 31, pluripregiudicato, per furto con strappo, commesso a Novi Ligure. Nella serata del 5 luglio u.s. una donna era stata avvicinata da un giovane marocchino che le chiedeva di acquistare dei pacchetti di fazzoletti di carta. L’uomo, con questa scusa le faceva tirare fuori il portafogli, strappandoglielo dalle mani e dandosi alla fuga. Nella stessa serata i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Novi Ligure si sono messi alla ricerca dell’uomo, identificandolo anche grazie al fatto che nella fuga aveva perso il cellulare. L’uomo è stato pertanto denunciato all’AG di Alessandria e dovrà rispondere del reato di furto con strappo.

Novi Ligure: causa incidente mortale. Denunciato.
I carabinieri della Stazione di Cassano Spinola, al termine di indagini esperite in relazione al sinistro stradale mortale avvenuto nella mattinata di giovedì 27 giugno u.s. in Novi Ligure, hanno denunciato in stato di libertà un cittadino novese N.S.B., 80/enne, per il reato di omicidio stradale. Le indagini, svolte anche mediante la visione delle telecamere di sorveglianza comunali, hanno permesso di ricostruire l’effettiva dinamica del sinistro. N.S.B., mentre percorreva a bordo del proprio veicolo Via Raggio di Novi Ligure, con direzione di marcia verso Serravalle Scrivia, improvvisamente iniziava la manovra di “inversione di marcia”, su striscia longitudinale continua, di fatto sbarrando la strada a F.C., che stava procedendo poco dopo di lui a bordo del proprio motociclo. Quest’ultimo non potendo evitare l’improvvisa e repentina manovra di N.S.B., ha impattato violentemente sull’auto decedendo sul posto. N.S.B. è stato denunciato all’AG di Alessandria e dovrà rispondere del reato omicidio stradale.