Momenti di satira. Il mondo non rotondo, di Maria Cannatella

66619930_910355632670285_8320047123521339392_n.jpg

Il mondo non rotondo ( satira )

Voglio fare a pugni con il mondo,
mi sono accorta che non è più rotondo.

Ma solo quadrato, squadrato,
volgare in modo esagerato.

Mondo triste, ribelle,
a volte vuoto ed imbecille.

Abitato da qualcuno,
che non è davvero nessuno.

Troppa indifferenza, indecenza,
molta strafottenza.

Mondo impazzito,
senza un lavoro un uomo è finito.

Mondo notturno,
dove qualcuno fa il capo turno.

Con i suoi spettatori,
che non son dei bravi signori,
ma solo comandanti e viandanti.

Mondo infame,
dove ognuno ha il suo reame.

Ma per noi semplici operai,
i nostri problemi sono solo guai.

Trascinati fino a fondo,
con un grande cappio al collo,
da questo mondo non rotondo.

Ed intanto ci fanno andare sempre più giù,
dove tutto intorno non è più blu.

In questo mondo non rotondo,
tutti noi ammassati ed abbandonati in un solo secondo.

Trascinati nei vicoli più bui e malfamati,
dopo essere stati anche licenziati.

Maria Cannatella @ 2018
Satira. Riservati tutti I diritti
Foto dal web