Racconti: EZIO & ROMINA, di Roberto Bontempi

Racconti: EZIO & ROMINA, di Roberto Bontempi

roberto Bontempi.jpg

EZIO & ROMINA (61 vicende tragicomiche). 26 – IL PUNTO

“Devi comprare il lubrificante?” chiese Romina con lo sguardo pensoso.

“Sì, tesoro, proprio” rispose Ezio con lo sguardo sognante.

“Ma lo hai ripetuto due volte, tesoro. Deve essere un lubrificante a cui affidare la propria vita. Cos’è? Per i freni? La scatola dello sterzo?”

“Non è per la macchina e non ci affido la vita ma conto molto sulla sua efficacia.”

“E lo avevo capito benissimo, che, non ce lo sai?

Te lo puoi scordare. Risparmia i soldi.”

“Ma tesoro, io sono un normodotato. Che paura c’è?”

“Nessuna, anche perché il tiro va corretto: tu sei un ipododato. Ma non è questo il punto.”

“E qual è il punto, tesoro mio?”

Romina era combattuta tra rispondere o mollargli un calcione tale da metterlo fuori uso per parecchio e proprio in quel senso.

“Il punto è che sei un laido, un lercio pervertito. E quel punto non è minimamente importante per me.”

“Non insisto, ma sappi, Romina, che quel punto è importante per tutti i mariti.”

“I mariti… Quando ci sposeremo torneremo a parlarne. Ora pensa a lubrificare le cose tue non le mie.”

“Tu vuoi davvero che non se ne parli più, Romina? Non è che ci ripenserai, in seguito?”

“Perché, in tal caso, ti troverei arroccato in una torre incrollabile, non è vero? Mi lasceresti fare l’acquetta in bocca, in tal caso?”

“Chi ha detto questo. Tu bussa e ti sarà aperto.”

“Torni alla carica, impunito? Sai che ciattando non fanno che chiedermi quello? Potrei farmene una scorpacciata se volessi. Ma non voglio. NON VOGLIOOOOO! Capitooooo?”

“Certo che ho capito, tesoro mio, straripante di bellissimi punti tutti desiderabilissimi.

Non ne parleremo più.

Ma tu davvero ciatti di cose così intime, Rominuccia?”

“Mica tutti i giorni. Qualche volta non ci penso neanche. E poi non lo fo per piacer mio…”

“Ma per dare figli a Dio?”

“… ma per conoscere meglio voi uomini, oggetti misteriosi che non siete altro.”

“Romina, non essere ipocrita. Quelli ti chiedono le cose turpi che detesti tanto e continui a ciattarci?”

“Guarda, quando fai così… Sai che c’è? Quel famoso punto lo darò al primo che me ne farà richiesta.”

“Mentalmente…”

“No, fisicamente se riesco a organizzarmi. Poi ti farò sapere e se mi sarà piaciuto allora forse anche tu potrai.

Anzi, sai che c’è? Quel lubrificante comincia a procurarlo. Potrebbe essermi utile davvero.”

Roberto Bontempi

(Se sei interessato agli episodi precedenti clicca sulla foto. Ringrazio chi legge e gradisce.)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...