Carabinieri: risultati dei controlli del tasso alcoolemico, di Lia Tommi

La Compagnia Carabinieri di Casale Monferrato, nel corso del fine settimana, ha aumentato sensibilmente i controlli sul territorio, particolarmente nelle ore serali e notturne, impiegando giornalmente circa 25 pattuglie, con personale in divisa e in borghese, dedicando particolare attenzione al controllo alla circolazione stradale.
In particolare, sono stati ottenuti i seguenti risultati:

– i Carabinieri della Stazione di Pontestura denunciavano in stato di libertà per guida in stato di ebbrezza alcolica Z.V., moldavo 46enne residente in Pontestura, poiché alle ore 18:00, in Corso Roma, a bordo della propria Harley Davidson, perdeva il controllo finendo a terra. In seguito all’intervento dei Carabinieri veniva sottoposto ad accertamenti sanitari presso l’Ospedale di Casale Monferrato, evidenziando un tasso alcoolemico di 0,81 g/l. Come provvedimento gli veniva ritirata la patente e veniva contravvenzionato;

– i Carabinieri della Stazione di Murisengo denunciavano in stato di libertà per guida sotto l’effetto dell’alcool C.Z., 26enne residente in Ponzano Monferrato, libero professionista, poiché alle 2:00 del mattino, in Ponzano Monferrato, alla guida della sua BMW, con la patente di guida già sospesa, andava a sbattere contro la recinzione perimetrale di un’abitazione. Sottoposto a controllo con l’etilometro risultava avere un tasso alcoolemico di1,43 g/l. Come provvedimento, oltre alla denuncia all’Autorità Giudiziaria, veniva segnalato alla Prefettura per la revoca della patente;

– i Carabinieri del NOR denunciavano in stato di libertà per guida in stato di ebrezza alcolica M.A., 60enne casalese con precedenti di polizia, poiché alle 21.00 circa, in via Trieste, alla guida di una WV Polo, perdeva il controllo andando a urtare contro due autovetture in sosta. Sottoposto al test con l’etilometro, evidenziava un tasso pari a 2,71 g/l. Come provvedimenti l’auto veniva posta sotto sequestro e la patente di guida ritirata per la sospensione.

.

Film in GAMBArina, di Lia Tommi

Scarface- Lo sfregiato del 1932 – Film in GAMBArina

mercoledì 17 luglio alle ore 21:00

Museo Etnografico “C’era una volta”
Piazza della Gambarina 1, 15121 Alessandria

Secondo appuntamento del progetto “ Film in GAMBA(rina)” nato dalle ragazze del Servizio Civile, Francesca e Valeria, in collaborazione con il circolo Adelio Ferrero.
Dopo il successo di mercoledì scorso, il film proposto per mercoledì 17 luglio 2019 è “ Scarface – Lo sfregiato”, pellicola del 1932 di Howard Hawks che denunciò il gangsterismo di Al Capone al culmine della sua attività.

Presenteranno e condurranno il dibattito Roberto Lasagna e Fabio Zanello.
L’ingresso è gratuito.

“In bicicletta”, poesia di Lia Tommi

Quando pedalo

sorrido.

Il movimento circolare

delle gambe

sembra

una danza.

Il sangue più caldo

Il respiro più leggero

I sensi più attivi.

Sento

profumi, odori, suoni.

Vedo colori.

Sono nel mondo.

Intorno

tutto scorre veloce

e io passo, sorpasso, mi infilo,

fuggo… Allegra!

A volte tra prati verdi,

alberi e campi,

a volte tra muri

di una via di città.

Una sensazione

di libertà esaltante.

Quando sono in bici

io

sorrido.

 

 

SUL TRENO, di Silvia De Angelis

sul treno 10

Un evento davvero importante da non perdere… quello del “ XX Premio internazionale di pattinaggio artistico”, che si svolgerà a Vienna fra circa un mese. Carol è gasatissima, vuole partecipare a questa importante gara che la vedrà piroettare e saltare su una notevole pista ghiacciata.

Si è sempre allenata gioiosamente, perché quella disciplina rappresenta, per lei, un punto di incontro fra realtà e creatività personale, che la gratificano enormemente.

I suoi pattini volano sulle candide piste e lei, sicura di sé  si cimenta in “ axel”,” toe loop”,” flip” e” lutz”, tutti salti specialistici della categoria, cui appartiene.

Prima di partire per questa esaltante impresa, Carol vuole trascorrere una serata col suo ragazzo, Tony, e anche se stanchissima per i logoranti allenamenti, in quella romantica cena indossa un meraviglioso e scollatissimo abito che la farà sentire affascinante, e molto corteggiata dal suo uomo.

I nostri personaggi, infatti, trascorrono un’ indimenticabile sera. Diventa davvero importante perché Tony, regala alla ragazza un prezioso anello di fidanzamento. Carol è felicissima e diventa addirittura euforica, perché dentro di sé sente che sta per vivere un periodo molto brillante.

Arriva il giorno della partenza per Vienna, e la donna munita di maxi trolley con tutto l’ occorrente per la sua permanenza fuori casa, sale sull’ aereo. Continua a leggere “SUL TRENO, di Silvia De Angelis”

Laboratorio orticolo “Peperoni e peperoncini”, di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media Network - Pier Carlo Lava

2009 – 2019
10 ANNI di Biblioteca delle ragazze e dei ragazzi “Emanuele Luzzati” al Castello

Laboratorio orticolo
a cura del Prof. Giovanni GANORA

Biblioteca delle ragazze e dei ragazzi “ Emanuele Luzzati “ Castello di Casale Monferrato
“Peperoni e peperoncini”
10 luglio 2019, alle ore 17,00

Laboratorio con piccole nozioni sulle piante, e applicazione pratica finale partecipazione gratuita. Vi aspettiamo!!
informazioni
biblioluzzati@comune.casale-monferrato.al.it Tel.0142-444302-308-297 web: http://www.comune.casale-monferrato.al.it/biblioteca-ragazzi
fb: http://www.facebook.com/bibliotecaluzzati

View original post

Provvedimenti viabili

Provvedimenti viabili

Via Brescia, inaugurazione del pubblico esercizio denominato “Morena di Minas” – 20 luglio 2019

Per il rilascio di autorizzazione per l’occupazione di suolo pubblico per l’approntamento di spazi di somministrazione esterna nel tratto stradale di via Brescia compreso tra i civici 26 e 32, in occasione dell’inaugurazione di un pubblico esercizio, dalle ore 19 alle ore 24 del giorno 20/07/2019 saranno vietati il transito e la fermata con rimozione forzata in via Brescia. Contestualmente vigerà la chiusura al transito anche di via Canefri.
Dai divieti di transito sono esclusi i residenti, i titolari di passi carrabili, i titolari e/o utilizzatori di posti auto situati all’interno dell’area interessata dalla chiusura ed i veicoli in uscita dal parcheggio di piazza Gambarina.

Lavori di ripristino del manto stradale a seguito di scavi per posa fibra ottica a cura della ditta Elecnor sa – dal 15 luglio 2019

Per la necessità di consentire lo svolgimento dei lavori di ripristino della pavimentazione stradale a seguito di scavi per realizzazione rete fibra ottica FTTH in via Marsala, dalle ore 8 alle ore 18 dei giorni 15-16-17 luglio 2019 e comunque fino a termine lavori, sarà vietata la sosta con rimozione forzata ed il transito, in via Marsala/piazza Vittorio Veneto, da via Tripoli a corso Lamarmora (1° tratto c.so Lamarmora/via Machiavelli – 2’ tratto via Machiavelli/via Tripoli).

Lavori edili in facciata al fabbricato sito in via San Francesco d’Assisi/ angolo corso Crimea, con utilizzo di piattaforma elevatrice – 22 e 23 luglio 2019.

Per la necessità di consentire lo svolgimento di lavori edili alla facciata dello stabile sito in corso Crimea/via San Francesco d’Assisi con utilizzo di cestello elevatore, in programma nei giorni 22-23 luglio, dalle ore 8.30 alle ore 18 dei giorni 22 e 23 luglio 2019, sarà vietata la sosta con rimozione forzata ed il transito in via San Francesco d’Assisi, nel tratto compreso fra via Legnano e corso Crimea
Sarà consentito il transito ai veicoli diretti al parking “garage Margherita” (civ.44) che avranno ingresso/uscita, con le dovute cautele, da via Legnano.

Momenti di poesia. Si sono spente, di Maria Cristina Sabella

Momenti di poesia. Si sono spente, di Maria Cristina Sabella

si sono spente.jpg

Si sono spente

Si sono spente le luci
sul campo bagnato,
lacrime giovani
nel fiore del tempo,
il cuore è scoppiato
nel petto innocente,
mentre negli occhi
la morte appariva,
la luna ha spiato
l’ anime in volo,
stretti attoniti
tra i rottami taglienti,
nel profondo silenzio
si sono spenti
sogni di vita e gioventù,
su note alte
di una canzone
che non suonerà più,
luci blu tra suoni stridenti
di camionette
con cavi e tiranti,
lenzuoli bianchi
ultima veste,
sopra quei corpi
di giovani inermi,
si apre il cielo
a un sogno silente,
lei sopravvissuta
a quell’acqua pungente, Continua a leggere “Momenti di poesia. Si sono spente, di Maria Cristina Sabella”

Momenti di poesia. EMPITO, di Anna De Filpo

Momenti di poesia. EMPITO, di Anna De Filpo

empito.jpg

EMPITO

Se mi mancasse quell’attimo
desiato tra le corse affannose,
in mezzo ai conflitti del giorno,
dopo le delusioni e gli affanni,
respirato in penombra
allo specchio di me,
non potrei vivere, Io respiro tra le spine!
Sono un vampiro d’amore,
fiorisco in un deserto cristallino.
E cosi’ lungo e’ il respiro
all’ombra di me, che il piacere
m’ innamora e m’ ingegna alle rime!
Rincorro palpiti d’ amore,
come di Arianna il filo. Mi addentro!
Mi parlano le cose,
scopro e dipingo il senso dei perche’.

DIRITTI RISERVATI, Anna DE FILPO @ Copyright. 14/07/2019. Photoweb.

Castellano (FdI): “La Commissione Politiche Sociali e Sanitarie è pronta a sostenere l’Unione Italiana Ciechi”

Castellano (FdI): “La Commissione Politiche Sociali e Sanitarie è pronta a sostenere l’Unione Italiana Ciechi”

Alessandria today: Si è tenuta mercoledì scorso la Commissione Politiche Sociali e Sanitarie presieduta da Piero Castellano (FdI). Durante la commissione è stato dato ascolto all’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti provinciale per ascoltare le sue richieste e le esigenze dei soci disabili del territorio alessandrino. 

unnamed

Il vice Presidente dell’U.I.C. Giuseppe Bruzzese, dopo aver portato i saluti del Presidente Walter Scarfia, ha spiegato ai presenti che il nuovo C.D.A si è insediato nel mese di Aprile e che, come prima mission, si è dato quella di raggiungere il maggior numero di disabili della vista sia attraverso gli sportelli territtoriali (Casale, Novi, Ovada, Tortona ed Acqui di prossima apertura), che con il giornalino La Piazzetta.

Verranno programmate visite a domicilio per i soci più anziani sia attraverso l’uso dei social che aprendo la sezione il mercoledì pomeriggio per permettere anche ai soci che lavorano di potersi incontrare.

Il consigliere delegato Enrica Bosio ha espresso grande soddisfazione per il corso di operatore telefonico che, dopo molti anni, si svolgerà presso l’ente di formazione E.N.A.I.P. di Alessandria e per la collaborazione che vede ormai da sempre un lavoro in rete tra l’U.I.C. ed il Centro di Ipovisione.

Il Consigliere dell’U.I.C Paolo Adriano Bolzani (rappresentante dell’U.I.C per la F.A.N.D.) ha parlato delle problematiche per tutti i disabili nell’accesso al trasporto pubblico e in alcune zone della città. La Dott.ssa Muzio ha illustrato le procedure per l’assegnazione della pensione agli invalidi civili facendo la distinzione tra ciechi assoluti e ciechi parziali. Continua a leggere “Castellano (FdI): “La Commissione Politiche Sociali e Sanitarie è pronta a sostenere l’Unione Italiana Ciechi””

Momenti di poesia. Vivo i giorni, di Cesare Moceo

Momenti di poesia. Vivo i giorni, di Cesare Moceo

Buongiorno a tutti. ..

Accontentarsi, ma come si fa ?

vivo i giorni.jpg

Vivo i giorni

sedotto dalla solitudine
nell’anima inquieta

arido deserto
disseminato di spinosi pianti

tra silenzi e tarli

che impongono il proprio diritto
d’esser attesi

E sono arrivato ormai
dove s’e’ fermato il tempo

dove echi di note stonate
fanno mancare il respiro

e urlano dentro
lamenti e tristezze

dove brillano lacrime silenziose
che scivolano asciutte

dentro le rughe dei ricordi
di splendenti ore di sole cocente

E non servon piu’ albe colorate

ne’ attese di caldi abbracci
o rapimenti d’incanti

in questo vento di nulla
che accarezza l’anima ribelle

e rimprovera al mondo
il mancar di compagnia

senza aver il coraggio
di dirmi in faccia …e’ solo colpa mia

.
Cesare Moceo poeta di Cefalù
destrierodoc @ Tutti i diritti riservati

Momenti di poesia. Famosi, di Maria Cannatella

Momenti di poesia. Famosi, di Maria Cannatella

Famosi.jpg

Famosi.

Siete diventati famosi,
per colpa di un essere inutile,
messo sulla terra, soltanto per far del male agli altri.
Voi, due ragazzini seduti su un gradino,
cugini ed amici per la vita,
anche nell’aldilà.
Vi hanno rubato la vita,
piccoli voi, davvero piccoli,
per finire così in una delle tante sere d’estate,
tra risate, chiacchierate,
sguardi di vera amicizia.
Avete avuto la stessa sorte,
bastarda, come il bastardo,
che vi ha fatto del male.
Ed a tutto questo non c’è nemmeno una semplice spiegazione,
ne ci sarà mai rassegnazione.
Chissà in quel momento preciso,
cosa avete provato,
quanto dolore avete sentito.
Spero solo che il Signore,
vi abbia dato un posto in prima fila,
uno dei migliori,
per i veri amici, che insieme,
sono diventati angeli del Signore.
Lo stesso Signore che dovrà dare il suo conforto alle vostre famiglie,
perché nulla sarà come prima.
Tocca a loro il compito più importante,
difficile da affrontare.
Quello di sopravvivere.

A Simone ed Alessio D’antonio.
11/7/19 14/7/19 Vittoria.
Maria Cannatella @
RISERVATI TUTTI I DIRITTI@
FOTO DAL WEB

Racconti. COSI’ TANTO PER … di Gregorio Asero

Racconti. COSI’ TANTO PER … di Gregorio Asero

Giardino Niki Taverna.jpg

COSI’ TANTO PER …

Sono molte le figure che un artista o un poeta descrive nelle sue canzoni, esaltazione degli eroi, oppure delle genti comuni. Entrambe a mio parere hanno qualcosa di unico da raccontare. Mi viene in mente, mentre sto scrivendo questo pensiero, che anche i miei amici animali hanno avuto o hanno qualcosa di molto importate da raccontarci.

Ecco ad esempio penso al mio cane che ha passato la sua vita al mio fianco, fedele compagno di giochi quando era “fanciullo” e maestro di vita quando vecchio e cadente,mi guardava pensoso. Immaginavo che leggesse i miei pensieri e si struggeva per il fatto di non potermi aiutare a risolvere i miei guai terreni.

Un’altra immagine che mi corre alla mente, è lo “Zu Janu”, era un vecchio che lavorava alla masseria di mio padre, molti molti anni fa, quando ancora felice vivevo nella mia amata terra. Ebbene quest’uomo era lo Zio di tutti. A dire il vero non capivo perché tutti lo chiamassero Zio, ma tant’è, era così. Continua a leggere “Racconti. COSI’ TANTO PER … di Gregorio Asero”

Racconti. EZIO & ROMINA (61 vicende tragicomiche). 27 – IL RAZZISTA Roberto Bontempi

Racconti. EZIO & ROMINA (61 vicende tragicomiche). 27 – IL RAZZISTA Roberto Bontempi

EZIO & ROMINA (61 vicende tragicomiche). 27 – IL RAZZISTA

Stavano facendo shopping Romina ed Ezio quando a quest’ultimo arrivò uno sputo sulla scarpa.

Si fermò indicando allibito la tomaia in questione al colpevole di tanto scempio. E no, quello spor … Gli venne subito da correggere il pensiero: un normalissimo uomo di colore durante il suo struscio nel centro cittadino aveva lasciato della saliva sulla sua scarpa. Però si restava lì fermi con la scarpa a far da trattino d’unione fra due mondi.

“Dico, spero non l’abbia fatto apposta” scandì ben deciso Ezio guardando dritto negli occhi giallognoli del forestiero. Questi gli rispose con un forte accento romanesco:

“Guarda che se’ stato tu a mette la scarpa dove stavo a sputà io. Mò non se po’ manco sputà.”

“Sulle scarpe altrui no e manco sulla strada libera, che appartiene a tutti e pure a me. Da dove vieni forse l’asfalto non esiste e penso che per terra, dove c’è terriccio, uno sputo non faccia tanto senso.” Continua a leggere “Racconti. EZIO & ROMINA (61 vicende tragicomiche). 27 – IL RAZZISTA Roberto Bontempi”