Momenti di poesia. UN BACIO, di Sabrina Ferri

Sabrina Ferri.jpg

UN BACIO

Altri sorrisi c’eran con i nostri,

tutti ragazzi lì per festeggiare.

Ci si guardava e mi parevi bello

come turgido pomo sopra il ramo;

io come torta sopra cui, a sorpresa,

m’aspetto che ti avventi per saziarti.

Fra le tante scegliesti la mia bocca

e su di essa accedesti al mio selciato

a poggiarci una bene accolta pianta

che preme e va, fuggente per la strada.

Dileguò presto, opportunista cosa,

svanendo nel lasciare ombra lasciva

a incastro di due bocche poste ad esche

di prede con sembianze fanciullesche.

Sabrina Ferri