PensieriParoleSuoni

Itinerante su quattro ruote

il mio loggione di lamiera.

Di un temporale

la sinfonia riempie l’aria.

La pioggia scostante

assegna il tempo

col suo tintinnare.

Il vento

abile suonatore,

di tutto fa strumento.

Suoni e sogni

nuovi e già sentiti.

Scene interrotte

dal fragore dei tuoni

poc’anzi introdotti

dal bagliore di un lampo.

L’udito accompagna

la vista estasiata,

coreografia di luci

nel cielo cupo.

Con poco,

la serenità

a tempo determinato.

View original post