Aldo Ascolese in concerto per Soleluna, di Lia Tommi

Venerdi 26 luglio , alle 21, Aldo Ascolese e Domenico Berta con “Da Faber al cielo”, saranno ospiti con un concerto per ricordare De Andrè al Circolo Ortincontra, in via Santorre di Santarosa, Alessandria.

Dalle 19,30 possibilità di cenare con menù speciale.

La serata, organizzata da Circolo Ortincontra e dal club Amici dei Grigi, con il contributo delle ditte Alessandria Auto e Termoclima, prevede l ‘ ingresso al costo di 5 euro, con incasso devoluto in beneficenza all’Associazione Soleluna, centro terapeutico per disabili.

Il   Centro   SoleLuna   è   la   sede   del   Centro    Diurno   socioterapeutico   per   persone   con disabilità    psico -fisica.   I   ragazzi   sono   inseriti   con   un   progetto   della   Commissione   UVMD,   commissione multidisciplinare   composta   da   operatori Cissaca   e   da   operatori   ASL   AL. A   gestire   i   progetti   e   le   attività quotidiane   è   Proges ,   una cooperativa sociale   nata a  Parma   20   anni   fa,   che oggi   è   tra   le   realt à   leader   a   livello   nazionale   nell’ ambito   dei   servizi   alla   persona .   Proges   ha costantemente   perseguito   forme   di   gestione   e   di   partenariato   pubblico   privato   evolute   e   innovative, come   project   e   società   miste .   Opera   nel   settore   educativo   (nidi   e   scuole   d’infanzia,   comunità  educative , assistenza   ai   disabili )  e e   nel   settore   sociosanitario   (servizi   residenziali   e   domiciliari ,   centri   diurni ,   reparti riabilitativi   ed   hospice).   I   suoi   soci   e   dipendenti   assommano   a   2800   persone ,   mentre   i   suoi   servizi raggiungono   oltre   19.000   utenti.   La   sua   presenza   territoriale   abbraccia   tutto   il   Nord   Italia,   con   un radicamento   speciale   nei   territori   di   Torino ,   Milano ,   Trento ,   Piacen za ,   Parma ,   ma   anche   all ’ estero   ( Belgio , Cina   e   Russia)
Il   Centro   SoleLuna   è   anche   la   sede   del   Servizio   E.T.H.,   un   servizio   per   minori   disabili   erogato   dal   Cissaca e   dall ’ASL   AL,   in appalto   a   Pro .Ges.
In   alleanza   con   le   famiglie   ,   gli   operatori   dei   Servizi   educativi   costruiscono    percorsi   che   aiutano    i   ragazzi e   le   persone   adulte   a   migliorare   la   loro   autonomia ,   a   fare   esperienze   socializzanti   e   inclusive   svolgendo le   attivit à   in   alternanza   tra    SoleLuna   e   territorio.
Qui   nel   confrontarsi   con   la   realtà   si   offre   l’ opportunità   al   ‘’ resto   del   mondo   ’’   di   conoscere   la   disabilità   dal punto   di   vista   delle   potenzialità   personali ,   pronte   a   diventare   risorse   nella   realizzazione   di   nuovi   progetti , se   adeguatamente   supportate    dagli   operatori   attraverso   il   lavoro   educativo   e   riabilitativo .
Conoscere   persone   sensibili   al   mondo   della   disabilità   ci fa sempre   molto   piacere ,   perché   non   è   scontato e   non   accade   tutti   i   giorni .
La   vicinanza   di   tutti,   oltre   al   lavoro   dei   Servizi   educativi ,    puo ’   aiutare   i   nostri   ragazzi   nei   loro   percorsi   di crescita   e   di   inclusione.
Grande   stima   e   solidarietà   va   ai   genitori   ,   care   giver ,   onnipresenti   e   dall ’inesauribile   forza   nell’ esserci sempre   e   per   sempre.
Grazie   al   Circolo   Ortincontra   per   aver   pensato   ai   ragazzi   del   ‘’SoleLuna ’.

Concorso “Storie di Economia Circolare”, di Lia Tommi

II° edizione del concorso
STORIE DI ECONOMIA CIRCOLARE. Termini prorogati al 31 luglio 2019

Il video vincitore sarà proiettato durante la XXXI edizione del Trieste Film Festival
Per il secondo anno consecutivo il CDCA – Centro Documentazione Conflitti Ambientali e il Consorzio ECODOM promuovono “Storie di Economia Circolare”, un concorso per valorizzare le esperienze virtuose di economia circolare in Italia, raccontate attraverso i linguaggi di video, foto, podcast, scrittura e fumetto (si veda il Regolamento). Giornalisti, videomaker, podcaster, fotografi e disegnatori potranno consegnare le opere entro il 31 luglio 2019.

I vincitori riceveranno i seguenti premi: 4.500 euro per la categoria video, 4.000 euro per la categoria foto, 2.500 euro per la categoria radio, 2.500 euro per la categoria fumetto e 2.000 euro per la categoria scrittura *. Il video vincitore sarà proiettato durante la 31ma edizione del Trieste Film Festival, che si svolgerà dal 17 al 22 gennaio 2020.

Sei un giornalista, un videomaker, uno scrittore, un fotografo, un illustratore e vuoi raccontarci una storia di economia circolare? Hai tempo fino al 31 luglio!

SCOPRI COME PARTECIPARE
L’iscrizione è gratuita

IL CONCORSO
Il Concorso Storie di Economia Circolare è un concorso a premi dedicato al racconto di storie virtuose di economia circolare in Italia. Il concorso è rivolto a giornalisti, videomaker, fotografi, podcaster, scrittori, storyteller e, novità della seconda edizione, a fumettisti e illustratori che vogliano mettersi in gioco per raccontare attraverso video, fotografie, podcast, graphic novel e scritti una piccola grande storia di cambiamento nel mondo dell’economia del nostro Paese. Continua a leggere “Concorso “Storie di Economia Circolare”, di Lia Tommi”

Alloggi di edilizia residenziale pubblica: il punto della situazione, di Lia Tommi

Alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica: il punto della situazione

Il Comune di Casale Monferrato e l’Atc (Agenzia Territoriale per la Casa) Piemonte Sud si sono incontrati la scorsa settimana per fare il punto della situazione sui quasi 900 alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica (Erp) presenti sul territorio.
«L’età media degli alloggi – ha spiegato l’Assessore ai Servizi Sociali, Luca Novelli – supera ormai i quarant’anni: proprio per le condizioni di vetustà, questi appartamenti necessitano costantemente di manutenzione, anche di natura straordinaria. L’Amministrazione Comunale e l’Atc considerano la riqualificazione e il recupero del patrimonio edilizio una priorità e stanno intervenendo, nonostante le difficoltà, sulle principali criticità abitative in un quadro di proficua collaborazione».
Dall’incontro è emerso che, nonostante le segnalazioni che giungono da parte di cittadini in situazione di disagio abitativo riguardanti alloggi Erp liberi che potrebbero essere assegnati a famiglie bisognose, risultano sfitti circa 41 alloggi. Di questi almeno 22 necessitano di lavori vari prima di poter essere restituiti alla piena agibilità, 2 sono occupati abusivamente e 5 devono ancora essere visionati da Atc per verificare l’eventuale assegnabilità.
«L’Amministrazione comunale e l’Atc – ha proseguito l’Assessore Novelli – stanno ponendo il massimo impegno per accelerare le pratiche in itinere affinché gli appartamenti vengano rimessi in disponibilità il prima possibile, al fine di permettere ai richiedenti di accedere a questo servizio fondamentale».
Accanto a questi interventi, c’è anche la volontà di rilanciare, in collaborazione con il Servizio Socio Assistenziale dell’Asl AL, il progetto dell’Aslo (Agenzia Sociale per la Locazione).
Nata alcuni anni fa, l’agenzia ha l’obiettivo di intercettare e utilizzare il patrimonio sfitto dei privati e dare soluzione al problema abitativo di molte famiglie in condizione di difficoltà: «Questo progetto – ha ancora sottolineato l’Assessore Luca Novelli – può rappresentare, grazie alla sinergia pubblico / privato, un canale importante per l’emergenza abitativa: non potrà essere la panacea per tutti i problemi, ma sicuramente un punto di partenza per iniziare a dare delle risposte concrete alla richieste e ai bisogni dei cittadini».
Per finire, il punto della situazione sugli ascensori di alcuni palazzi di edilizia sociale: negli scorsi mesi, infatti,si sono susseguite alcune criticità che hanno portato a una prolungata inagibilità. «A causa della vetustà degli stabili – ha concluso Luca Novelli – anche gli ascensori sono obsoleti e, nonostante la manutenzione che l’Atc puntualmente esegue, per la riparazione di detti impianti, a volte, devono essere creati “artigianalmente” alcuni pezzi di ricambio, dato che non sono più reperibili sul mercato. Tutto questo, purtroppo, comporta delle tempistiche molto lunghe».

Prevenzione e repressione dei furti e delle truffe,, di Lia Tommi

Compagnia Carabinieri di Casale Monferrato:

Nel corso degli ultimi giorni, la Compagnia Carabinieri di Casale Monferrato ha impiegato numerose risorse nella prevenzione e repressione dei furti e delle truffe, con controlli straordinari del territorio di competenza, conseguendo i seguenti risultati:
– i Carabinieri della Stazione di Balzola, a conclusione degli accertamenti, denunciavano in stato di libertà per furto aggravato S.C., 30enne rumena, pregiudicata, in Italia senza fissa dimora, poiché nel corso del mese di giugno, nel Comune di Villanova, utilizzando il modus operandi dell’abbraccio, asportava un orologio marca Rolex a un imprenditore 67enne villanovese. L’identificazione della rumena avveniva attraverso il riconoscimento fotografico da parte della vittima e la comparazione con i filmati della videosorveglianza;
– i Carabinieri della Stazione di Pontestura, al termine dell’attività di indagine, in seguito alla denuncia presentata da una 40enne residente in Pontestura per il furto di un telefono cellulare avvenuto nel marzo di quest’anno presso il centro commerciale Orio Center di Orio al Serio (BG), denunciavano in stato di libertà per ricettazione C.S., 54enne, residente in Misano di Gera d’Adda (BG) con precedenti di polizia. L’attività di indagine ha accertato che il 54enne stava utilizzando il telefono della vittima, poi ritrovato a seguito di una perquisizione presso la sua abitazione e riconsegnato alla proprietaria.

Controlli straordinari del territorio

Squadre SOS – Comune di Casale Monferrato

Alcuni consigli nella prevenzione dei furti in abitazione:
– Ricordate di chiudere il portone d’accesso al palazzo.
– Non aprite il portone o il cancello automatico se non sapete chi ha suonato.
– Installate dei dispositivi antifurto, collegati possibilmente con i numeri di emergenza.
– Non informate nessuno del tipo di apparecchiature di cui vi siete dotati né della disponibilità di eventuali casseforti.
– Aumentate le difese passive e di sicurezza. Anche l’installazione di videocitofoni e/o telecamere a circuito chiuso è un accorgimento utile.
– Evitate di attaccare al portachiavi targhette con nome ed indirizzo che possano, in caso di smarrimento, far individuare immediatamente l’appartamento.
– Se abitate in un piano basso o in una casa indipendente, mettete delle grate alle finestre oppure dei vetri antisfondamento.
– Cercate di conoscere i vostri vicini, scambiatevi i numeri di telefono per poterli contattare in caso di prima necessità.

MEZZELUNE DI CIELO, di Silvia De Angelis

LUNA098

Quando sul far del giorno
peregrinano
discordanze di fieno secco
e ciuffi di ginestre
s’adombrano
nel rumore ostile
di fatalità metalliche
riaffiora un degrado interiore
di motivazioni viola
rarefatte nella foggia d’un ventaglio
che scomponga i raggi
nelle mezzelune di cielo
ove proiettarsi
rimboccando un’ancora di vento
e far riaffiorare parole dimenticate

@Silvia De Angelis

A casa nostra

laulilla film blog

recensione del film:
A CASA NOSTRA

Titolo originale:
Chez nous

Regia:
Lucas Belvaux

Principali interpreti:
Émilie Dequenne, André Dussollier, Guillaume Gouix, Catherine Jacob, Anne Marivin, Patrick Descamps, Charlotte Talpaert, Mateo Debaets, Evelyne El Garby Klaï – 117 min. – Francia, Belgio 2017.

Pas son genre, arrivato in Italia nel 2015 col grottesco titolo Sarà il mio tipo? e altri discorsi sull’amore, era un buon film di Lucas Belvaux del 2014, il ritratto di una bella parrucchiera di Arras che si era innamorata dell’uomo sbagliato e che, avendone preso atto, aveva deciso, fra molte sofferenze, di chiudere la sua storia con lui.
A casa nostra (che correttamente traduce il titolo originale Chez nous), dello stesso regista, in apparenza non si discosta molto dal film precedente: anche se non è Arras, è pur sempre la provincia profonda della Francia settentrionale il teatro delle vicende della protagonista Pauline, che non fa la parrucchiera, ma l’infermiera a domicilio, si innamora dell’uomo sbagliato, e per…

View original post 364 altre parole

50 primavere

laulilla film blog

recensione del film
50 PRIMAVERE

Titolo originale:
Aurore

Regia:
Blandine Lenoir

Principali interpreti:
Agnès Jaoui, Thibault de Montalembert, Pascale Arbillot, Sarah Suco, Lou Roy-Lecollinet, Nicolas Chupin, Rachel Farmane, Laurie Bordesoules, Juliette Vieux Peccate, Armand Paul Jean – 89 min. – Francia 2017

Aurore è il titolo originale francese di questo film, nome proprio della protagonista e, si direbbe, metafora allusiva  dello schiudersi di un nuovo giorno per lei (è la grandissima Agnès Jaoui), che sta per compiere cinquant’anni. È ben altra cosa il titolo italiano, 50 primavere, che introducendo un eufemismo scherzoso, diventa fuorviante e alquanto crudele, lasciando trasparire una generica resistenza, tutta femminile, al naturale processo di invecchiamento. Alla stessa logica sembra ispirarsi il trailer che solo in versione italiana allinea, uno dopo l’altro, tutti gli episodi più ridanciani a supporto di un titolo siffatto.

Aurore vive sull’Atlantico, a La Rochelle, l’antica cittadella dei giansenisti; è provata dalla…

View original post 357 altre parole

La legge del mercato

laulilla film blog

Schermata 2015-11-20 alle 00.31.54recensione del film:
LA LEGGE DEL MERCATO

Titolo originale:
La loi du marché

Regia:
Stéphane Brizé

Principali interpreti:
Vincent Lindon, Karine de Mirbeck, Matthieu Schaller, Yves Ory, Xavier Mathieu – 92 min. – Francia 2015.

Chiedo scusa ai lettori se ho, contrariamente alle mie abitudini, fatto qualche rivelazione sul finale del film, che in ogni caso è aperto anche a interpretazioni diverse.

Capita sempre più spesso che il continuo bisogno di stare sul mercato in modo competitivo induca le aziende a licenziare personale di mezza età per sostituirlo con giovani lavoratori meno stanchi e più propensi ad accettare contratti di lavoro più flessibili. Questo si sta verificando da parecchi anni dappertutto nel mondo, ed è uno dei risultati dell’imporsi del modello capitalistico e liberistico più duro dapprima nei paesi emergenti e successivamente, per fronteggiare la concorrenza economica di questi, anche nella vecchia Europa dello stato sociale e dei diritti. Questa realtà è quotidianamente sotto i…

View original post 432 altre parole

L’amant d’un jour

laulilla film blog

recensione del film:
L’AMANT D’UN JOUR

Regia:
Philippe Garrel

Principli interpreti:
Éric Caravaca, Esther Garrel, Louise Chevillotte – 76 min. – Francia 2017.

Con il rigore formale che da sempre ne contraddistingue l’opera, Philippe Garrel continua la sua “fenomenologia” dei rapporti d’amore, concludendo con questo L’amant d’un jour la trilogia di film brevi (durano poco più di un’ora ciascuno), raccontati in un elegantissimo (e quanto mai ricco di toni) bianco e nero, iniziata nel 2013 con Jalousie e proseguita con L’ombre des femmes(2015). Da lui stesso sceneggiato, insieme a Jean-Claude Carrière (come il precedente), quest’ultimo suo lavoro fu presentato a Cannes nel 2017 per la Quinzaine des realizateurs, dove ottenne vasti consensi; in Italia non si è visto per ora, ma la speranza è che arrivi anche da noi in tempi ragionevoli.

L’inizio del film è fra i più arditamente sensuali fra quelli visti al cinema: nello spazio…

View original post 607 altre parole

All’ombra delle donne

laulilla film blog

recensione del film:
ALL’OMBRA DELLE DONNE

Titolo originale:
L’ombre des femmes

Regia:
Philippe Garrel

Principali interpreti:
Clotilde Courau, Stanislas Merhar, Lena Paugam, Vimala Pons, Mounir Margoum, Antoinette Moya, Thérèse Quentin, Jean Pommier – 73 min. – Francia 2015

Pierre (Stanislas Merhar) e Manon (Clotilde Courau) vivono a Parigi, sono sposati  e si amano. Lui è un cineasta con molte ambizioni che non ha ancora avuto modo di farsi apprezzare; lei è una donna ricca di cultura e di talento, che ha rinunciato a realizzare se stessa per stare vicina a lui e incoraggiarne i progetti, aiutandolo nel montaggio dei film. Vivono poveramente in un vecchio appartamento, vessati da un padrone di casa che li minaccia di sfratto se non si prenderanno maggiore cura dell’ alloggio. In prospettiva, però, il progetto di un bel documentario sembra schiudere ai due un avvenire più sereno: raccoglieranno le memorie, mai ascoltate finora, di un…

View original post 381 altre parole

Una vita

laulilla film blog

recensione del film:
UNA VITA

Titolo originale :
Une vie

Regia:
Stéphane Brizé

Principali interpreti:
Judith Chemla, Jean-Pierre Darroussin, Yolande Moreau, Swann Arlaud, Nina Meurisse, Olivier Perrier, Clotilde Hesme, Alain Beigel, Finnegan Oldfield, Lucette Beudin, Jérôme Lanne – 119 min. – Francia, Belgio 2016

“Pour être fidèle, il faut trahir”… “L’adaptation est une bataille contre la littérature” (Stéphan Brizé)

Non era stato sicuramente facile* per il regista Stéphan Brizé ricavare dal lungo e articolato romanzo di Guy de Maupassant, che portava nel cuore fin dalla prima lettura di venti anni prima, questo bellissimo film, ovvero la storia di Jeanne Le Perthuis des Vauds, che, uscita dal collegio a soli 17 anni nel 1819, era rientrata nella dimora di famiglia in Normandia in attesa di prendere marito.
La vicenda, in breve
I genitori di Jeanne erano nobili e vivevano con semplicità delle rendite agricole delle loro proprietà. Essi, pur cercando di coinvolgerla nella…

View original post 886 altre parole

La prima vacanza non si scorda mai

laulilla film blog

recensione del film:
LA PRIMA VACANZA NON SI SCORDA MAI

Titolo originale:
Premières vacances

Regia;
Patrick Cassir

Principali interpreti:
Camille Chamoux, Jonathan Cohen, Camille Cottin, Jérémie Elkaïm, Vincent Dedienne – 102 min. – Francia 2019.

Una premessa doverosa

Fra qualche giorno (a essere ottimisti, fra un mese) a Torino (come dappertutto in Italia) le sale cinematografiche chiuderanno per le ferie estive. In attesa del loro arrivo, gli esercenti continueranno a mettere fuori filmoni, filmacci e filmetti che ai cinefili e a chi ama il cinema di qualità poco interessano.
Ci aspettiamo che, come al solito, si lamentino poi per il profondo rosso del botteghino. Vorrei far notare che in Francia, in questo stesso periodo uscirà con ampia distribuzione, anche nelle città, il nuovo film di Quentin Tarantino.

Venerdì scorso, con la visione di questo film, ho terminato anche l’ultimo dei miei carnet di cinque film in abbonamento a…

View original post 431 altre parole

Una chiacchierata filosofica di Cristina Saracano

Si è spento oggi, a 90 anni, Luciano De Crescenzo, scrittore, giornalista, regista, soprattutto filosofo.

Oltre ai suoi approfondimenti sulla filosofia classica, ci lasciava spesso a bocca aperta con le sue riflessioni, lo si poteva amare, od odiare, sicuramente, ma io credo che dalle sue parole si potesse sempre imparare.

Mi piace, quindi, condividere con voi queste poche righe che, a mio giudizio, dicono tutto sulla felicità.

Momenti di poesia. NELLE FRESCHE ORE, di Vittorio Zingone

Momenti di poesia. NELLE FRESCHE ORE, di Vittorio Zingone

NELLE FRESCHE ORE

Nelle fresche ore antelucane,
ancor gli occhi cisposi, insonnoliti,
m’avvio a salutar l’azzurro mare,
a lasciarmi per qualche attimo ninnare
dal frangersi delle onde sulle rive,
dai riverberi del sol che sta per sorgere,
dai selvosi versanti delle Serre.

Intanto che il mare va, vado pur’io
con l’anima che pian pianin si smaga
e canta all’unisono con l’onde
un canto che non ha nota favella
ma pur mi s’assomiglia a suono d’organo
che mani esperte fan melodiare.

Fuggono le stanchezze, i crucci fuggono,
rimane un appagamento dentro l’anima
che travalica le avversità di questo vivere
e ti trasporta in arcane lande d’Eden
dove gradito sarebbe issare tende
e, sazi d’infinito, per sempre dimorare.

A star is born – Bradley Cooper #film [#recensione]

Bricolage

A distanza di alcuni mesi, dopo la notte degli Oscar e la loro vittoria per la migliore colonna sonora, Tim vision ha offerto al pubblico la possibilità di visionare la regia di Bradley Cooper in anteprima per circa un mese.

A star is born è la storia maledetta di due musicisti che si amano. E’ il classico racconto dove lui ha un’infanzia triste mentre lei – Lady Gaga nelle vesti di Ally – paga la vita con lavori saltuari ed esibizioni in club gestiti da dragqueen.

Tutto evolve con una grande passione che toglie all’uno e mette all’altro, come se nella vita non si potesse arrivare a dei compromessi per la propria professione, come se il pubblico da casa dovesse nutrirsi ancora di storie colossali per non annoiarsi e poter illudersi di farcela come nei grandi sogni degli anni ’80.

Quello che ho visto per due ore è stato un…

View original post 290 altre parole