Napoli ieri oggi e domani

Il Parco Nazionale del Vesuvio – 4

Se paragonata alla flora, la fauna del Vesuvio è
decisamente più povera. Nel lontano passato, quando la montagna era circondata
da una ininterrotta successione di foreste e paludi, vivevano alle pendici del
vulcano orsi, cervi e lupi. Nell’Antiquarium di Boscoreale, il museo in buona
parte dedicato al paesaggio vesuviano alla vigilia dell’eruzione del 79 d.C.,
la presenza di ungulati, predatori e rapaci è ampiamente documentata. Poi le
cose sono cambiate per intervento dell’uomo.

Diboscata e sistematicamente coltivata già nei secoli
d’oro della Pax romana, la pianura che circonda la montagna ha rapidamente
perso le sue caratteristiche naturali, trasformandosi in un habitat sempre meno
adatto per la grande fauna. Anche le eruzioni, con le loro emissioni di gas,
lave e lapilli, hanno reso le cose più difficili – oltre che per le piante –
anche per mammiferi e uccelli.

L’isolamento del Vesuvio è diventato…

View original post 452 altre parole