Inchiesta Angeli e Demoni: gli ultimi sviluppi, arriva la prima confessione/ Terza puntata

Nell’inchiesta Angeli e Demoni sugli affidi illeciti di bambini, arriva la prima confessione di un’assistente sociale di Bibbiano: “Ho falsificato le relazioni a causa delle pressioni dei miei superiori”. Intanto alcuni bambini tornano a casa, il sindaco chiede la revoca dei domiciliari e i dipendenti del Comune di Bibbiano, paesino di poche migliaia di persone in provincia di Reggio Emilia, denunciano minacce: tutti gli aggiornamenti sull’inchiesta nel terzo approfondimento di Fanpage.it.

Schermata 2019-08-01 a 14.19.28.png

1 AGOSTO 2019  di Beppe Facchini

BIBBIANO (REGGIO EMILIA) – “È vero, ho falsificato quelle relazioni ma l’ho fatto a causa delle pressioni che subivo dai miei superiori”. A parlare è Cinzia Magnarelli, una delle assistenti sociali indagate nell’inchiesta Angeli e Demoni sui presunti affidi illeciti di bambini strappati alle loro famiglie, accusate di abusi sessuali: i reati a lei contestati sono falso ideologico, frode processuale, violenza privata e tentata estorsione. Secondo quanto riporta la Gazzetta di Reggio, con questa confessione al Gip Luca Ramponi, Magnarelli ha ottenuto la revoca della misura cautelare e potrà tornare a lavorare come assistente sociale a Montecchio. Si tratta di una delle novità più importanti di tutta la vicenda. Ed è da qui che parte la terza puntata dell’approfondimento di Fanpage.it sull’inchiesta su Bibbiano, dopo aver esaminato le carte che hanno posto sotto indagine 27 persone e portato a 18 richieste di misure cautelari.

La confessione

Difesa dall’avvocato Alessandro Conti, Magnarelli ha confermato nell’interrogatorio di aver falsificato delle relazioni per indurre il tribunale dei minori a dare in affido a terzi dei bambini considerati vittime di abusi. La 32enne nel corso dell’interrogatorio avrebbe inoltre accusato la dirigente dei servizi sociali dell’Unione Val d’Enza, Federica Anghinolfi (attualmente ai domiciliari) e criticato il metodo creato sotto di lei. Non solo. L’assistente sociale avrebbe anche parlato di un gruppo di lavoro per la valutazione dei casi difficili, poi aggravati per giungere agli affidamenti… continua su: https://www.fanpage.it/attualita/inchiesta-angeli-e-demoni-gli-ultimi-sviluppi-arriva-la-prima-confessione-terza-puntata/

http://www.fanpage.it/