La rosa di spine

La lingua sa essere veleno e poesia
scivolosa come una piuma
tagliente come una lama,
la lingua,
assapora e giudica
come solo lei sa fare.

Intima come il pensiero
pronta ad ossequiare
ordinatamente
scorre e ripercorre.

Sottile come l’epidermide
silenziosa
esplora il brivido intenso del contatto.

Questa lingua
che mi taglia le labbra
mi deposita sulle sponde dell’estasi
mi lascia sazio,

è una rosa che muore in gola.

@Luciano Zampini

Autore: luciano zampini poeta

Nelle parole non dette, si resta... clandestini di se stessi. @Luciano Zampini

One thought on “La rosa di spine”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...