La sua ricerca va male: studentessa si suicida lanciandosi da un aereo

Alana Cutland si è suicidata forzando l’apertura di un velivolo leggero in preda alla disperazione e allo stress per un esame andato male

1564655080-alana-cutland-facebook-suicida.jpg

Pina Franconehttp://www.ilgiornale.it/

Vittima di un forte stress e di continui attacchi di panico, una studentessa si è suicidata in seguito a una delusione scolastica.

Alana Cutland, infatti, si è lanciata da un aereo perché la sua ricerca su una rara specie di granchi era stata bocciata.

La ragazza non ha retto alla delusione e ha forzato il portellone del velivolo leggero: un passeggero e il pilota, colti di sorpresa, hanno cercato di bloccarla, bloccandole una gamba, ma la 19enne si è divincolata e si è lanciata da 5mila piedi d’altezza nel vuoto.

La giovane inglese studiava all’Università di Cambridge e, come scrive Leggo, aveva da poco concluso il suo stage in Madagascar: si è uccisa mentre stava sorvolando la savana dopo aver finito le ricerche e stilato il suo report ad Anjajavy.

Sotto choc la famiglia della vittima: “Era una ragazza brillante e indipendente con la sete di scoprire di più sul mondo, ci mancherà molto”, la piangono i suoi cari.