I miei sogni da bambino


307346_2267682698838_1451674653_2597523_4186643_nI miei sogni da bambino
erano di mille colori fugaci
il mio cuore appena nato
sognava un mondo colorato
pieno di aquiloni che volavano
su nel cielo…
Sognavo un mondo
di arcobaleni di tutti i colori
dove erano dipinti i nostri pensieri
di tutti i giorni
pieni di amore, non distorti…
Questi sogni si perdevano
nel blu dell’ingenuità
dove tutti i bambini come me
sognavano un mondo di felicità.
Ora non sono più piccino
ma dentro di me
è rimasto quel bambino..

 

 

Momenti di poesia – La raccolta – di Paola Cingolani

 

C’è qualcosa
è il necessario bisogno di salvaguardia
perché non si faccia vano nulla del tuo sogno
perché una fioritura _ fosse anche di idee _
bisogna la si curi
bisogna difenderla dai rovi

c’è molto più di qualcosa
è la consapevolezza del relazionarsi col mondo
perché siamo tutti una piccola parte dell’universo infinito
perché esso cospira _ anche se non ci pensiamo _
bisogna lo si veda
bisogna favorirlo per noi stessi

c’è da guardare oltre
il cambiamento
la maturazione
la mietitura
la raccolta
perché non si può vivere _ raccogliendo il nulla _
nessuna forma vitale può esimersi
a meno che incosciente_mente

e c’è _ soprattutto _
che la buona fede non si nega mai a nessuno
_ non fino a prova del contrario _
ma è un paravento che regge per poco
perché se vivi cosciente_mente
non conta altro che la scelta _ cos’è più o meno giusto? _
non conta se scegli l’ammaraggio
non conta se scegli l’ancoraggio
non conta dove _ neppure quando _

c’è che la vita è evoluzione di pensiero
c’è che le spighe d’oro cariche di seminato
_ quale che sia il prezzo _ le vorrai mietere per te
e dovrai farlo con fatica e sudore
_ ti scorrerà sul volto stanco _ saprà di sale
_ ti costerà uno sforzo immane_ sarà aspro
perché il dolore ha un retrogusto forte _ sapido _

ma _ mentre tu ti laceri _ è il prezzo dell’intelletto
quelli della buona parola _ mai soli _
in compagnia di quelli della buona fede
guardali bene
scrutali a fondo
ora chiediti coerente_mente
_ sei ancora disposto a ferirti per loro? _
ma domandati anche
_ sei ancora certo di ferire chi ha da dare? _

la vita non è una linea retta ma circolare.

36913583_10214097952095293_1583311570224545792_n

Photography Paolo Capitini – Marche Country – Poetry Paola Cingolani @lementelettriche 04/08/2019
[A Pat Vetti Nascimbeni, dalla quale ho “colto” e “raccolto”, a lei dedico questi versi così anche a Paolo, che mi ha lasciato l’opportunità di scrivere usando le sue immagini]

Non piangere.

2341bc8b40e19767fba46e2d8f8276ef 

No no ti prego

non piangere amore…

Ti vorrei vedere

sempre sorridente

un ricordo, una foto dentro me

un’immagine indelebile

un ricordo senza fine

che viaggia con me

dentro di me

come una foglia che viaggia

col suo vento.

Dentro di me

sento una voglia di stringere

questa foglia

e porla dentro il mio cuore

che batte a ritmo incalzante.

Sei la mia margherita

piena di petali d’ amore

per me

sei come un’aurora

che con la sua luce

illumina il mio cuore.

Cinema sotto le stelle: i film di agosto, di Lia Tommi

Alessandria: Cinema sotto le stelle 2019

Rassegna cinematografica

dal 02/07/2019 al 27/08/2019

Cortile di Palazzo Cuttica, Via Parma 1

Ore 21,30

Posto unico: 4,50 euro.

AGOSTO

Venerdi’ 2 – A un metro da te
Domenica 4 – Il traditore
Martedi’ 6 – Dolor y Gloria
Venerdi’ 9 – Cafarnao
Domenica 11 – Il verdetto the children act
Martedi’ 13 – La paranza dei bambini
Venerdi’ 16 – The wife vivere nell’ombra
Domenica 18 – Rocketman
Martedi’ 20 – Aladdin
Venerdi’ 23 – I figli del fiume giallo
Domenica 25 – L’isola dei cani
Domenica 27 – Ricordi?

 

dormiveglia

Cipriano Gentilino

Nel dormiveglia della calura

scali il palmo della mia mano

e ti perdi tra dune e crepe

nel deserto dei fiumi secchi

mi dici affanno con le antenne

e storie di file mai più tornate

al formicaio, di profumi gasati

nel sonno delle notti d’amore

solo la mano ti sente e ti porta

pari alla fila dei tuoi, te ne vai

mentre le tue antenne, sembra,

salutino anche me.

©️ Cipriano Gentilino

Valderice, 30.07.2019

ph : dall’web

View original post

Italicus: 45 anni dalla strage e nessun colpevole, di Lia Tommi

E’ circa l’una e quarantasette della notte tra il 3 e il 4 agosto 1974 quando, all’uscita dalla galleria degli Appennini, nei pressi della stazione di San Benedetto Val di Sambro (BO), venne fatto esplodere un ordigno ad alto potenziale nella quinta carrozza del treno Espresso 1486 Italicus, diretto a Monaco di Baviera.

E’ la strage dell’Italicus, uno dei più gravi attentati verificatisi negli anni di piombo, che causò la morte di 12 persone. Sarebbero potute essere ancora di più le vittime se il macchinista non avesse fatto scivolare il treno fuori dal lunghissimo tunnel, oltre 18 chilometri, o se il coraggioso Silver Sirotti, 25enne impiegato delle Ferrovie dello Stato, non fosse tornato indietro, lanciandosi tra le fiamme afferrando un estintore e tentando di portar fuori tutto coloro che potevano essere ancora vivi. Oltre a Sirotti, sacrificatosi, quella notte hanno perso la vita Nunzio Russo, Marco Russo, Maria Santina Carraro, Elena Donatini, Nicola Buffi, Herbert Kontriner, Tsugufumi Fukuda, Antidio Medaglia, Elena Celli, Raffaella Garosi e Wilhelmus Hanema. Continua a leggere “Italicus: 45 anni dalla strage e nessun colpevole, di Lia Tommi”

Gian Lorenzo Bernini e gli angeli della Passione – sassi di arte

Il sasso nello stagno di AnGre

IMG-20150927-WA0006

L’ultima grande impresa di Gian Lorenzo Bernini fu l’ideazione, su commissione di papa Clemente IX Rospigliosi, della teoria degli Angeli con i simboli della Passione che, su ponte Sant’Angelo,  compongono come un “iter” penitenziale, secondo un “concetto” neo-mistico, che riesumava un tema medievale comparso lungo le vie dei grandi pellegrinaggi – al pari  delle “Stazioni della Via Crucis” – qui è risolto nella spettacolarità di una visione trascendentale.

Bernini scolpì le figure dell’Angelo che regge la corona di spine e dell’Angelo recante il cartiglio INRI (1668-71) che, ritenute dal papa troppo belle per poter essere esposte alle intemperie,  vennero collocate altrove (come si legge in seguito). Lo scultore rifece, quindi, con l’aiuto dei suoi aiuti le due statue che ancora oggi sono esposte su Ponte S. Angelo al posto delle originali, consegnando ai suoi “giovani” i disegni ed i bozzetti per le altre statue. (da Artedossier n. 57 Bernini)

View original post 186 altre parole

Gli Angeli e Il giudizio finale di Pietro Cavallini visti da Giorgio Chiantini e Angela Greco

Il sasso nello stagno di AnGre

Giudizio finale (dettaglio angelo) 2a

La basilica di Santa Cecilia a Roma, che sorge in una bella oasi di serenità tra i vicoli affumicati e intasati di auto del quartiere romano di Trastevere, custodisce i preziosi resti pittorici di Pietro Cavallini giunti sino ai giorni nostri. Visitata la basilica, il suo interno con il ciborio di Arnolfo di Cambio e la bella statua marmorea di S. Cecilia di Stefano Maderno, guidati dalle suore benedettine, si traversa il convento per recarsi nel coro. Qui, da un palco, si può ammirare, ad un paio di metri di distanza, quel che resta dell’affresco del “Giudizio Universale” di Cavallini, della cui opera completa è rimasta solo la zona superiore, mentre la parte inferiore è andata distrutta a seguito della costruzione del coro stesso per il convento delle suore di clausura.

Giudizio finale (dettaglio parte sx) a

Giudizio finale (dettaglio parte dx) a

Immagine1

Pietro Cavallini dipinse questa scena probabilmente nel 1293 su commissione del cardinale titolare della basilica. Al centro, seduto sul…

View original post 863 altre parole

Per Sassi d’arte fotografiamo una bellissima e anonima croce e sei mesi dopo annunciano che la stessa è opera di Francesco Borromini…

Il sasso nello stagno di AnGre

croce-borromini-fotografia-di-giorgio-chiantini

Per Sassi d’arte fotografiamo una bellissima e anonima croce in Trastevere, semplicemente perché ci piace, e sei mesi dopo annunciano che la stessa è opera di Francesco Borromini…

 “Ritrovata la croce del Borromini” (TG3 Lazio) – E’ opera di Francesco Borromini e del mosaicista G.B. Calandra la straordinaria croce lavorata a micro-mosaico murata a fianco della porta di un’antica chiesetta romana; croce della quale si era persa memoria da quasi quattro secoli. L’opera ritrovata è posta in Santa Maria in Cappella, piccola chiesa situata nel cuore di Trastevere, ancora di proprietà dei principi Doria Pamphilj. La croce fu realizzata nel 1625 per essere collocata, alla chiusura del Giubileo, sull’intonaco della Porta Santa della Basilica Vaticana, impreziosita nel suo disegno dalle api araldiche di Urbano VIII Barberini; venticinque anni dopo, all’apertura del nuovo Giubileo, la croce staccata dal muro, fu donata da Papa Innocenzo X Pamphilj alla nipote Donna Olimpia, che…

View original post 166 altre parole

Stefano Maderno: la statua di Cecilia martire in Trastevere – sassi di arte

Il sasso nello stagno di AnGre

ph.Angela Greco AnGreStefano Maderno: la statua di Cecilia martire in Trastevere   a cura di Giorgio Chiantini & Angela Greco per Sassi d’arte
.

Il primo maggio appena trascorso è stata l’occasione per far visita alla basilica di Santa Cecilia in Trastevere – nella sempre splendida Roma – che nel suo complesso custodisce opere di Arnolfo di Cambio, Pietro Cavallini, Stefano Maderno solo per citarne alcuni.

Entrando nella basilica e percorrendo i grandi marmi della navata centrale si giunge innanzi all’imponente catino absidale dove fa bella mostra di sé uno splendido mosaico del IX secolo, epoca d’oro dei mosaici a Roma, commissionato da Papa Pasquale I, davanti al quale è eretto il bellissimo ciborio di Arnolfo di Cambio della fine del Duecento. Sotto quest’ultimo, dentro una teca di marmo scuro, si offre alla vista del pellegrino la statua bianchissima della martire Cecilia, opera di Stefano Maderno datata 1599, distesa in…

View original post 491 altre parole

Momenti di poesia. Ali di farfalla, di Rosaria Magnisi

Momenti di poesia. Ali di farfalla, di Rosaria Magnisi

Impulsi selvaggi dell’anima ღ Poesie & Dipinti di Rosaria Magnisi

67785221_2331577756897559_7215579395543531520_n.jpg

Ali di farfalla

I libri entrano nel cuore
e dimorano per sempre
perché hanno ali di farfalla
che profumano di anima!

Percorsi e traversie di vite comuni
si perdono in abbracci costanti
con amori distanti.

Saranno illusioni,
saranno promesse!
Sono gocce e memorie,
-lacrime e gioie-.
.
Sono fiori di mare,
estasi e dolore
in una boccata d’aria
oltre ogni parola.

-Rosaria Magnisi-
Impulsi selvaggi dell’anima ღ Poesie & Dipinti di Rosaria Magnisi
Copyright ©2019 Rosaria Magnisi tutti i diritti riservati.

Momenti di poesia. Iride al giorno, di Giuseppe Pippo Guaragna

Momenti di poesia. Iride al giorno, di Giuseppe Pippo Guaragna

68458164_3558692507489540_4649510498323136512_n.jpg

Iride al giorno

Se fosse l’eccezione
un cielo vuoto,
esser l’arcobaleno
e i suoi colori,
a rallegrarne
perennemente il volto,
andremmo con lo sguardo
e gli occhi all’alto,
beandoci del rosso
che trascolora al viola.

Iride al giorno
si spegnerebbe a notte,
mutandone le tinte
in baleni fugaci,
aurore boreali
come lune d’opale,
e lanterne cinesi,
piccole mongolfiere
preda dei venti,
crisalidi infiammate.

E se fosse l’amore
un’illusione eterna,
scolerebbe forse
la cupola notturna?
Lasciarsi allora andare
all’incanto e al segreto,
latitudini estreme
dell’anima che si offre,
e intrecciare corolle
per farne arcobaleni.

Momenti di poesia. Una donna, di Giuseppe Pippo Guaragna

Momenti di poesia. Una donna, di Giuseppe Pippo Guaragna

aaa 67693075_3560029324022525_5347144114976587776_n.jpg

Una donna

Il canto della sabbia
nella notte stellata,
l’arenile scomposto
dal vento di maestrale,
una stella lontana
persa nell’universo,
la tua voce arrochita
da whisky e sigarette.
“Tieniti pure i cieli,
scomponi le parole,
portale dove l’onda
le lambisca e cancelli,
scrivimi un nuovo verso
che non parli d’amore,
mescola insieme e dammi
la realtà e la menzogna,
credimi più non sono
una donna che sogna”.

ROMA CAPUT MUNDI, di Natalia Stepanova

ROMA CAPUT MUNDI, di Natalia Stepanova

64255127_1242012375948028_705702202345259008_n.jpg

ROMA CAPUT MUNDI

Questa città che tanto amo, questa Roma anche un po’ mia, ora brigantesca, ora principesca, ora papalina, ora romantica, ora cattiva, ora scanzonata, feroce, indifferente, insozzata dalle lattine vuote di birra e dalle cartacce per le vie e per i vicoli più belli del mondo, questa Roma mia oggi, come nel Medio Evo, sta tornando ad essere papalina. Dall’altra parte del Tevere, lì dove sta sul trono San Pietro in bronzo,lì essa pullula di gente pellegrina, turista, curiosa, sfaccendata, avventuriera, lì pulsa il cuore di questa città unica al mondo.

Dietro alla facciata seicentesca di Carlo Maderno riposa, non proprio in pace, Simone il pescatore, e all’inizio della via della Conciliazione apre i suoi gironi infernali il suo antagonista in veste del dio denaro.

“Per mangiare…” si sente la voce lamentosa dei mendicanti venuti all’Urbe da ogni parte del mondo ed ecco gli ambulanti senegalesi, allertati, che non appena vedono comparire un vigile, velocissimi raccolgono la loro mercanzia di borse contraffatte e col passo elegante sfuggono al custode dell’ordine cittadino che pigramente fa il gesto di scacciarli…e loro ritornano, e così tutto il giorno. Continua a leggere “ROMA CAPUT MUNDI, di Natalia Stepanova”

Iscriviti, riceverai gratis tutti gli articoli di Alessandria today @ Web Media Network

Iscriviti, riceverai gratis tutti gli articoli di Alessandria today @ Web Media Network

di Pier Carlo Lava

Un servizio che con una semplice iscrizione permette di ricevere gratis tutti gli articoli pubblicati su Alessandria today: https://alessandria.today/

Un servizio che tramite e-mail segnala titolo e incipit del ‘pezzo’, e consente a chi è interessato di leggerlo in real time.

Logo Alessandria today ok copia

Per iscriversi è semplice, gratuito e senza impegno, sulla home page di Alessandria today nella colonna di destra quasi all’inizio c’è la seguente dicitura:

Segui insieme ad altri 2.800 follower.

Clicca per seguire questo blog e ricevere email di notifica per i nuovi articoli.

ISCRIVITI.

Segui Alessandria today via e-mail, clicca per seguire questo blog e ricevere email di notifica per i nuovi articoli e sarai informato su tutto quello che succede in Alessandria e non solo: eventi culturali, cronaca, politica, turismo, spettacoli, associazioni, ambiente,  animali, agricoltura, commercio, economia, imprese, ecc.

ISCRIVITI

E’ sufficiente cliccare sulla dicitura “ISCRIVITI”, seguire una semplice procedura che prevede l’indicazione di nome ed e-mail, ed il servizio sarà attivo immediatamente.

In qualsiasi momento che lo si voglia si può facilmente annullare l’iscrizione.

tutti i post su:http://feeds.feedburner.com/AlessandriaToday