Sofia si veste sempre di nero.

guazzabuglio

Per me il 2018 si è chiuso con una lettura inaspettata che, come ogni cosa inaspettata, ha serbato tantissime sorprese per rivelarsi stra-ordinaria. 
Cognetti ama raccontare di personaggi femminili e nel parlarcene, sembra proprio voler bene a questa stramba, indocile, tenera e irrequieta Sofia. 
Una ragazza inseguita da una storia difficile da superare che non le risparmia retaggi psicologici con cui lotterà sempre, riuscendo, tuttavia, con tanti sforzi e un po’ di tempo, a trovare la propria strada. 
Una raccolta di storie che pur vivendo di vita propria fanno parte di un insieme più complesso e districano la trama di una vita piccola ma complicata, che inseguono le vicende di una bambina che diviene ragazza e si fa donna nel clima irrequieto degli anni ’70 in Italia, impregnando le pagine di storia. 
Che fine fa Sofia, alla fine di questa storia, non ci è dato saperlo. Per me è come…

View original post 57 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...