Momenti di poesia. Avanza, Vittorio Zingone

Momenti di poesia. Avanza, Vittorio Zingone

Avanza

Avanza inesorabile la sera
A strappare un’ulteriore pagina
Al nostro inesorabil calendario.

Tramonta il sole, sorgono le stelle,
Di notte in notte la mutevol luna
Solca i cieli silente e solitaria,
azzurri e nuvole si contendono gli abissi.

A noi sapide creature
Non resta che annotare
In mente o nel diario
Ciò che avvertiamo
Oltre il limite della contingenza,
I dubbi atroci che nell’intimo ci sorgono,
Qualche rada gratuita certezza,
I miraggi che ci stimolano
A continuare questo arcan viaggio
Verso mete sepolte nelle tenebre.

Momenti di poesia. LA NUOVA ALBA, di Gregorio Asero

Momenti di poesia. LA NUOVA ALBA, di Gregorio Asero

LA NUOVA ALBA

Ecco adesso si è fatto tardi e tu non mi cerchi più

e forse neppure io oso di tanto coraggio

ma i nostri cuori son sordi a questa triste nenia.

Forse che si aspetta la nuova alba?

La notte così buia e triste ostenta del novello giorno

ma la sua forza è più forte del cupo tormento

e di tinte d’acquerello il nuovo mattino si veste.

Ecco ricomincia la vita.

Anche la nostra sarà una nuova alba

per tutto il tempo che poi ci sarà concesso di vivere.

.

da “POESIE SPARSE”

Gregorio Asero

copyright legge 22 aprile 1941 n. 633

ANSA: Tir invade cantiere su A14, due morti

ANSA: Tir invade cantiere su A14, due morti

Intorno alle 23 di ieri.Camionista indagato per omicidio colposo

Redazione Ansa BOLOGNA 06 agosto 2019 http://www.ansa.it/

288f26fbf3f679b2dc35b4c98ea8e6be.jpg

(ANSA) – BOLOGNA, 6 AGO – Due operai che lavoravano per conto di Autostrade sono morti, investiti da un Tir che ha invaso un cantiere allestito nel tratto bolognese della A14, a Borgo Panigale. L’incidente è avvenuto poco prima delle 23 di ieri al km 9, nei pressi dello svincolo per il raccordo interno. Gli operai stavano terminando l’allestimento del cantiere, necessario al rifacimento delle segnaletica orizzontale, e c’era un restringimento della carreggiata indicato con cartelli e segnali luminosi.
L’autista del mezzo pesante, un 62enne albanese residente in Italia, è entrato nell’area del cantiere investendo i due e rischiando di travolgere un terzo addetto riuscito a spostarsi in tempo. Le vittime sono Antonio Pizzutelli, 38 anni, e Salvatore Vani, 46 anni, entrambi della provincia di Frosinone.
Erano dipendenti di una ditta che lavora in appalto per Autostrade. Sul posto la Polizia Stradale. Il camionista, indagato per omicidio colposo, è stato sottoposto ai test per verificare se fosse sotto effetto di alcol o droghe.

Il bambino di Noè, di Eric Emmanuel Schmitt

Il bambino di Noè, di Eric Emmanuel Schmitt

di Anna Pasquini: Ecco un altro libro che si legge in un’ora o poco più facendo pause-cibo, pause-faccende di casa, pause-telefonate. Infatti sono 105 pagine e vanno giù che è un piacere (ma quanto amo questo aurore?). Siamo in Belgio, a Bruxelles e Joseph è un bambino ebreo di sette anni, figlio di un sarto.

il bambino.jpg

È il periodo dell’occupazione nazista, dei rastrellamenti e della paura, e così per proteggere Joseph, i suoi genitori lo lasciano prima a una famiglia di nobili loro conoscenti e poi questi lo daranno a padre Pons, un prete che a Villa Gialla si occupa dell’istruzione di bambini cattolici, e di nascosto protegge anche bambini ebrei, dichiarandoli cattolici e procurando loro documenti falsi anche grazie all’aiuto della farmacista del paese.

Joseph trascorre così tre anni, scoprendo il cattolicesimo, e coltivando amicizie importanti, soprattutto quella con padre Pons che quasi si sostituisce, suo malgrado, al padre naturale.

Padre Pons come Noè sente il dramma di tutti i popoli perseguitati e resi inermi e così inizia una sua personale collezione di oggetti sacri della religione ebrea, che custodisce segretamente nella cripta di una chiesetta sconsacrata. Joseph impara l’amore e sente l’importanza della comunione fra i popoli nell’attesa di ricongiungersi – lo spera – coi suoi genitori finiti chissà dove…
Per riflettere.

PERNIGOTTI, MATRISCIANO (M5S): SALVAGUARDATE PRODUZIONE E OCCUPAZIONE

PERNIGOTTI, MATRISCIANO (M5S): SALVAGUARDATE PRODUZIONE E OCCUPAZIONE

“Da cittadina piemontese prima e da parlamentare del M5S poi, sono molto soddisfatta per l’accordo che il Governo, nella figura del Ministro Luigi Di Maio e del vicecapo di gabinetto del MiSE, Giorgio Sorial, ha raggiunto per la Pernigotti di Novi Ligure.

susy-matrisciano

Un risultato importante, direi storico visto che – com’è emerso durante il tavolo che si è svolto oggi presso il Ministero durante il quale è stato presentato l’accordo preliminare per la reindustrializzazione dello stabilimento – la produzione resterà a Novi e saranno salvaguardati tutti i posti di lavoro.

I due nuovi investitori, la cooperativa torinese Spes e l’imprenditore Giordano Emendatori, garantiranno al territorio sviluppo industriale e, appunto, attenzione e valorizzazione del capitale umano, due aspetti per me fondamentali.

Ancora una volta, abbiamo dimostrato qual è la nostra stella polare: quella di difendere i diritti e la dignità dei cittadini e di garantire a marchi storici, come Pernigotti, di rimanere dove devono stare, cioè nel nostro Paese”.

Lo afferma in una nota la senatrice piemontese del MoVimento 5 Stelle, Susy Matrisciano, capogruppo M5S in Commissione Lavoro al Senato.

Susy Matrisciano

Portavoce M5S al Senato della Repubblica

Capogruppo M5S 11ª Commissione permanente (Lavoro pubblico e privato, previdenza sociale)

DEMOS: “Con il decreto sicurezza bis l’Italia ha intrapreso una strada agli antipodi della civiltà e del buon senso”

DEMOS: “Con il decreto sicurezza bis l’Italia ha intrapreso una strada agli antipodi della civiltà e del buon senso”

imgres.png

Demos Alessandria: “Il decreto sicurezza bis è nato per annichilire i diritti umani e la libertà di espressione, che sono alla base di una società democratica e della stessa civiltà. Esso è stato scritto da persone che predicano la discriminazione di chi è diverso e la repressione di chi è povero e perseguitato, da persone che considerano un nemico dello Stato chi si dedica a proteggere e salvare vite umane in pericolo”: è quanto afferma Paola Ferrari, coordinatrice alessandrina di DemoS Democrazia Solidale.

“Sono proprio i difensori dei diritti umani, come l’encomiabile mondo del volontariato, e l’intera società civile che ricordano ai fautori di intolleranza e divisione che la forza della democrazia non è la voce del potere che ha perduto la via del bene né di quella parte del popolo che segue ciecamente i cattivi maestri – aggiunge -,  ma è quella, nonviolenta ma ferma e coraggiosa, del popolo che ogni giorno difende i valori dell’uguaglianza, della tolleranza, della libertà. Finché almeno una sola persona nel nostro Paese si farà carico di tale difesa, la democrazia e la civiltà non saranno né inquinate né, tantomeno, annientate da leggi ingiuste.

Come difensori dei diritti umani continueremo a lavorare per salvare vite umane, per difendere chi fugge da una realtà insopportabile cercando la speranza di una vita dignitosa e libera. Continueremo a manifestare il nostro pensiero nonostante provvedimenti iniqui, ideali ispirati all’odio e a quell’insopportabile violenza che è la repressione politica e giudiziaria della libertà”. Continua a leggere “DEMOS: “Con il decreto sicurezza bis l’Italia ha intrapreso una strada agli antipodi della civiltà e del buon senso””

Momenti di poesia. Tempus fugit, di Anna Giancarlo

Momenti di poesia. Tempus fugit, di Anna Giancarlo

67506143_522626725143527_8739537751847731200_n.jpg

Tempus fugit

Fugge via il di’ e
come un’anima in pena,
sopportando
le traversie della vita,
erro per le vie del mondo
per alleviare l’angoscia
alla ricerca di vane
speranze…
Giunge il buio profondo,
gioisce il poeta che
scrive di notte,
mentre l’uomo di sempre
riposa dopo il duro lavoro…

Anna Giancarlo

Momenti di poesia. Tenacie e dolcezze senza ideologie, di Cesare Moceo

Momenti di poesia. Tenacie e dolcezze senza ideologie, di Cesare Moceo

Buongiorno a tutti. ..

67894109_2168345639958004_2555476992472383488_n.jpg

Tenacie e dolcezze senza ideologie

Amo i miei giorni
prima scelta del mio vivere

pensando sempre di colmare
gli interessi del “nulla”

con esperienze che fan crescere il dolore

sofferenze della solitudine

paure interiori a far sentire insicuri
nella povertà miserabile dei malesseri

e giù sensi di gratitudine

suoni silenti a far piangere lacrime amare

Nulla potrò contro il destino

quando lui stesso mi dirà di ritirarmi
dagli inchiostri e dalla vita

Mi resta ancor ora il piacere
di non essere più abbastanza giovane

e veder con gli occhi della saggezza

le mie ceneri dentro l’urna
dei miei versi senza eleganza

addobbata di critiche e di misteri

E non contemplate per favore i miei scritti

con la disinvoltura di qualcosa trovata all’angolo di una strada

ma fatene almeno antitodo

contro la tristezza e la malinconia
.
Cesare Moceo poeta di Cefalù
Destrierodoc @ Tutti i diritti riservati

Solo tu mi fai battere il cuore…

Solo tu mi fai battere il cuore
come un tamburo da cui nasce
una dolcissima melodia d’ amore .
Sei come un arcobaleno
che colora il mio cuore.

Mi fai sentire bene
Come in un paradiso
pieno di fiori e cuori.
Sugli alberi che crescono come frutti
il tuo viso amore
sembra un riflesso del sole
cosi’ lucente da abbagliare
i miei occhi mai stanchi di te
e felici per sempre di guardarti
come a guardare
un brillante prezioso…

 

Momenti di poesia. Guerra, di Gregorio Asero

Momenti di poesia. Guerra, di Gregorio Asero

 

GUERRA

Accordo le note del vento

per farle diventare corde di violino

mentre il mio cuore tace

al soffio lamentoso

di mille balalaiche

Guardo il pallido cielo

e diafano come la tua anima

fa impallidire il tetro silenzio dei corvi lamentosi

Io vedo annegare questo funesto giorno

sotto una terra sozza di dolore

Povero giorno!

Chi sei tu che turbi i miei sogni di bimbo?

Volto il capo verso nuovi tramonti

e al suono di una sconosciuta nota

sussulto senza tregua

A piedi nudi per boschi infettati

le serpi bevevano avide il mio sangue

Ho dovuto urlare di paura

Chi sei tu che entri nei miei sogni?

Ho urlato d’angoscia

mentre vedevo gemere

in lenti pianti la tua folle corsa

verso la morte del mondo

.

da ” COME LE FOGLIE AL VENTO”

Gregorio Asero

copyright legge 22 Aprile 1941 n°633

Agricoltura sociale: quarta edizione del bando di Confagricoltura e Onlus Senior, in collaborazione con Reale Foundation

Agricoltura sociale: quarta edizione del bando di Confagricoltura e Onlus Senior, in collaborazione con Reale Foundation

In palio 120.000 euro per i tre progetti più innovativi

Alessandria: Al via la quarta edizione del bando nazionale “Coltiviamo agricoltura sociale”, indetto da Confagricoltura con la Onlus Senior L’Età della Saggezza, insieme a Reale Foundation (la fondazione corporate di Reale Group), in collaborazione con la Rete delle Fattorie Sociali e l’Università di Roma Tor Vergata.

Bando 2019 versione definitiva del 23 luglio

Il bando mette in palio tre premi da 40.000 Euro ciascuno, a copertura totale dei costi, per altrettanti progetti innovativi di agricoltura sociale: due premi sono erogati dalla ONLUS Senior – L’Età della Saggezza e uno, da quest’anno, da Reale Foundation.

A testimoniare l’importanza che i proponenti ripongono nella formazione in questo settore, ai capofila dei tre progetti selezionati sarà assegnata una borsa di studio per la frequenza al Master di Agricoltura Sociale all’Università di Roma Tor Vergata.

Nei primi tre anni il bando ha raccolto centinaia di proposte progettuali, a conferma della crescita del comparto e della capacità di dare risposte concrete a esigenze reali, dialogando attivamente con interlocutori pubblici e privati. I progetti vincitori, seguiti direttamente da Confagricoltura sin dalle prime edizioni, hanno assunto nel tempo contorni di stabilità e continuità operativa, avvalorando gli obiettivi del concorso.

Al bando possono partecipare imprenditori agricoli e cooperative o associazioni di più soggetti, a patto che il capofila sia uno delle prime due categorie, con progetti dedicati a minori e giovani in condizione di disagio sociale, anziani, disabili, immigrati che godano dello stato di rifugiato o richiedenti asilo. Continua a leggere “Agricoltura sociale: quarta edizione del bando di Confagricoltura e Onlus Senior, in collaborazione con Reale Foundation”

Paolo Viarenghi nuovo direttore Cia Alessandria. Rinnovo ai vertici dell’Organizzazione alessandrina

Paolo Viarenghi nuovo direttore Cia Alessandria. Rinnovo ai vertici dell’Organizzazione alessandrina

Cambio al vertice di Cia Alessandria: Paolo Viarenghi è il nuovo Direttore provinciale e subentra a Carlo Ricagni.

viar gruppo_cia_direzioneviarenghi-cottali_stampa

Nato a Valenza nel 1978, Viarenghi ha avviato la carriera in Cia all’età di soli 19 anni occupandosi del settore fiscale, di cui ha in seguito assunto il coordinamento. Dopo alcuni anni di esperienza in Organizzazione ha maturato competenza in ambito fiscale, legislativo, gestionale; è stato nominato responsabile dell’Ufficio Politiche del Lavoro, quindi si è aggiunta la responsabilità del comparto Fiscale della provincia Cia. Dal 2017 responsabile di Area, quindi Direttore di Area vasta (Alessandria – Casale Monferrato), in venti anni di attività in Cia ha ricoperto ruoli di responsabilità anche nell’Agia – Associazione Giovani Imprenditori Agricoli. Pilota amatore di moto da corsa, coniugato, socio di alcune imprese agricole del territorio, ha grande passione per i trattori e la meccanizzazione agricola. Continua a leggere “Paolo Viarenghi nuovo direttore Cia Alessandria. Rinnovo ai vertici dell’Organizzazione alessandrina”

Decisioni del giudice sportivo

DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO
Il Giudice Sportivo Not. Pasquale Marino, assistito da Silvia Zabaldi e dal Rappresentante
dell’A.I.A. Sig. Silvano Torrini, nella seduta del 5 Agosto 2019, in riferimento alle infrazioni
commesse nelle gare amichevoli di seguito riportate, ha deliberato i provvedimenti sotto
indicati.
“”
GARE AMICHEVOLI DEL 28 LUGLIO 2019
CARRARESE RAPPRESENTATIVA AIC 1-3
PERGOLETTESE PIACENZA 3-1
PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI
In base alle risultanze degli atti ufficiali, sono state deliberate le seguenti sanzioni disciplinari:
CALCIATORI ESPULSI
SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER DOPPIA AMMONIZIONE (da scontarsi in
campionato).
BADAN ANDREA (CARRARESE)
entrambe per condotta non regolamentare.

CALCIATORI NON ESPULSI
AMMENDA € 500.00
MALCORE GIANCARLO (PERGOLETTESE)
per essere stato ammonito dall’arbitro durante la gara.
IL GIUDICE SPORTIVO
F.to Not. Pasquale Marino
“”
Si precisa che i predetti provvedimenti potranno essere impugnati con ricorso da presentarsi con le
modalità e i termini stabiliti dall’art. 71 C.G.S.
Il contributo previsto per il reclamo potrà essere pagato tramite una delle seguenti modalità:
– addebito su conto campionato;
– assegno circolare non trasferibile intestato a F.I.G.C. Roma;
– bonifico bancario IBAN F.I.G.C. IT 3R0100503309000000010000