Forza Italia: i rapporti con le organizzazioni sindacali devono essere improntati alla ricerca di mediazione e di condivisione. No alle decisioni unilaterali

Forza Italia: i rapporti con le organizzazioni sindacali devono essere improntati alla ricerca di mediazione e di condivisione. No alle decisioni unilaterali

Il momento non è dei più favorevoli. La maggioranza di centrodestra si trova a dover contrastare la scellerata politica finanziaria della Giunta Rossa, che ancora oggi – e lo farà per i prossimi vent’anni almeno – procura più di una preoccupazione sulla tenuta dei conti del Comune.

mauriziosciaudonedsc_7858.jpg

Appare logico che in un quadro di questo genere, chiedere la massima disponibilità all’impegno e alla responsabilità dei dipendenti comunali, ormai sottorganico, è cosa doverosa, come, del resto la loro risposta quotidiana in termini di operosità e professionalità.

Anche le decisioni che verranno prese al tavolo delle trattative devono essere improntate al massimo rispetto delle parti. È in gioco la credibilità dell’Amministrazione Comunale da una parte e la capacità di superare le quotidiane diatribe dall’altra.

Ma per ottenere risultati nelle trattative ove le Organizzazioni Sindacali ritengano di fare significative proposte e non solo mere rivendicazioni, occorre rifuggire dagli atteggiamenti di rifiuto e di chiusura al dialogo.

La scelta del confronto, della mediazione, della ricerca di condivisione deve essere prevalente ed evita le decisioni unilaterali che l’Amministrazione Comunale potrebbe condurre, indebolendo all’eccesso il valore delle relazioni sindacali.

La vicenda delle Posizioni Organizzative, ora al vaglio della discussione tra le parti, non può essere ostacolo al metodo indicato, ma invece deve costituire una tappa di questo cammino, certamente più difficile, ma assai più soddisfacente.

Gruppo consiliare di Forza Italia

(Il capogruppo Maurizio Sciaudone)

Pernigotti, Massimo Berutti: “accordi frutto della forza del territorio da non disperdere”

Pernigotti, Massimo Berutti: “accordi frutto della forza del territorio da non disperdere”

massmo-berutti-1-1-1.jpg

Roma, 6 agosto 2019 – “Gli accordi preliminari tra Pernigotti e due realtà diverse tra loro, ma parimenti solide, possono consentire di non disperdere una realtà storica importante per Novi Ligure, il Piemonte e tutto il Paese. Questi accordi sono la dimostrazione che la storicità di un marchio, la professionalità dei dipendenti e la forza di un territorio sono le componenti che possono consentire di affrontare anche le situazioni più difficili e trovare soluzioni pragmatiche e innovative”.

Lo dichiara a margine del Tavolo al Mise il senatore Massimo Berutti. “La partita non è ancora chiusa, ma l’attenzione delle opposizioni ha consentito di portare a casa alcuni risultati. Non le promesse irrealizzabili di alcuni, ma almeno una speranza concreta per il futuro”.

Bassani Polizia locale: Efficace controllo del territorio da parte della Polizia Municipale

Bassani Polizia locale: Efficace controllo del territorio da parte della Polizia Municipale

Alessandria: La notte del 3 agosto scorso, alle ore 01.20 in corso Romita ad Alessandria, per cause in corso di accertamento, la conducente di una autovettura Lancia Ypsilon perdeva il controllo del veicolo e andava ad urtare una Audi in sosta regolare.

Dopo l’urto, la donna proseguiva la marcia ma veniva intercettata da una pattuglia della Guardia di Finanza in transito che allertava il Personale del Corpo Polizia Municipale per i rilievi del caso.

Durante gli accertamenti è emerso che la donna si trovava in stato di alterazione psico-fisica derivante da assunzione di alcol con valori superiori di oltre 3 volte il limite massimo consentito.

Bassani.jpeg

«Per questo motivo – precisa il Comandante Vicario della Polizia Municipale di Alessandria, Alberto Bassanila donna è stata deferita alla competente Autorità Giudiziaria per guida in stato di ebbrezza e privata della patente di guida, mentre il veicolo è stato sottoposto a sequestro finalizzato alla successiva confisca».

Molinari e Cabella (Lega): “Pernigotti riparte grazie al Governo, ai sindacati e alla determinazione dei suoi lavoratori”

Molinari e Cabella (Lega): “Pernigotti riparte grazie al Governo, ai sindacati e alla determinazione dei suoi lavoratori”

Lega

“Una grande soddisfazione per la ripartenza della produzione di un’azienda storica come Pernigotti, che fa parte della storia imprenditoriale di Novi Ligure. E anche la dimostrazione che questo Governo ha le idee molto chiare, e pone la tutela delle nostre imprese in cima alle sue priorità”.  Così Riccardo Molinari, capogruppo della Lega alla Camera, e Gian Paolo Cabella, sindaco di Novi Ligure, commentano la notizia dell’accordo raggiunto al Ministero dello Sviluppo Economico, che consentirà la ripartenza della produzione nello stabililmento novese, e il mantenimento degli stessi livelli occupazionali.

“L’obiettivo – sottolineano Molinari e Cabella  – di dare un futuro al marchio Pernigotti, salvaguardando produzione e professionalità, è  il frutto di un lavoro durato mesi, a Roma e sul territorio. Grazie al Ministro Di Maio, al Sottosegretario Durigon e alle rappresentanze sindacali, che hanno saputo battersi perchè un’azienda dal dna completamente italiano, e piemontese, possa continuare il proprio percorso, e guardare al futuro con nuovo slancio.

Ma un plauso soprattutto ai lavoratori della Pernigotti, che hanno vissuto sulla loro pelle, nell’ultimo anno, una situazione difficilissima, senza mai perdersi d’animo, e continuando a battersi per il loro lavoro con grande forza, compostezza e dignità”

Ufficio Stampa Lega Piemonte

Parapendio azzurri pronti alla conquista del mondo

Parapendio azzurri pronti alla conquista del mondo

È sbarcata a Kruscevo nella Macedonia del nord la nazionale che rappresenterà l’Italia alla 16.a edizione dei Campionati del Mondo di parapendio organizzata sotto l’egida della FAI, Fédération Aéronautique Internationale.

italia-mondiali-para-2019-1.jpg

Fanno parte del team azzurro la milanese Silvia Buzzi Ferraris, Christian Biasi di Rovereto (Trento), Marco Busetta di Paternò (Catania), Joachim Oberhauser di Termeno (Bolzano), Alberto Vitale pilota ragusano trapiantato a Bologna e Alberto Castagna di Cologno Monzese (Milano) in veste di CT.

para-macedonia-2016-decollo-volopara-macedonia-2016-europei-gruppo

Tutti francesi i titoli da difendere a partire da quello a squadre e poi quelli individuali con Pierre Remy il maschile e Seiko Fukuoka Naville il femminile. Li avevano conquistati in Italia nel 2017. Ci proveranno le 48 nazioni iscritte per un totale di 146 piloti, comprese 21 donne. L’Italia si presenta come vice campione d’Europa a squadre, titolo conquistato lo scorso anno in Portogallo. La manifestazione si chiuderà il 18 agosto.

para-macedonia-2016-vele-panorama.jpeg

Kruscevo, posta a 1350 metri di altitudine e a 159 km dalla capitale macedone Skopje, è la città più alta dei Balcani. I piloti utilizzeranno principalmente due siti di decollo, uno a 1420 metri di altitudine esposto verso la valle della Pelagonia e l’altro molto vicino al primo a 1440 metri. Da qui i piloti spiccheranno i voli lungo percorsi che potrebbero toccare distanze prossime ai 100 km. Sono previsti dieci prove, una al giorno meteo permettendo, inframezzate da un giorno di riposo. Sommando i risultati di queste sarà compilata la classifica finale per eleggere i nuovi campioni del mondo di volo in parapendio.

 mondiali-para-2019-logo.jpg

Nel frattempo, dopo i mondiali di deltaplano che hanno visto l’ennesimo trionfo azzurro, i cieli del Friuli ospiteranno dal 9 al 15 agosto la tappa italiana della Coppa del Mondo di volo acrobatico in parapendio AcroMax. Sette giorni con i migliori piloti di questa disciplina che coloreranno il cielo sopra il Lago dei Tre Comuni (Udine) cosiddetto dai paesi che vi si affacciano, Cavazzo, Bordano e Trasaghis, una cinquantina di piloti stranieri e nostrani si sfideranno per la conquista della Coppa del Mondo di volo acrobatico in parapendio. Organizza la manifestazione con epicentro a Trasaghis il Volo Libero Friuli che ha anche in calendario il campionato del mondo 2020 di questa specialità.

Gustavo Vitali – Ufficio Stampa FIVL

Associazione Nazionale Italiana Volo Libero

Momenti di poesia. Nica, Maria Cannatella

Momenti di poesia. Nica, Maria Cannatella

68876299_927051751000673_4167384248795267072_n.jpg

Nica.

Nica è propriu una picciridda.
Cu di capiddi logni, logni,
ma sempri spittinati,
l’occhi virdi e granni.
Da facciuzza bianca e ‘ddu sorrisu ca ti inchi lu cori.
È Nica a vituzza mia,
me figghiu è un pezzo ri mia.
Chieda ca dormi abbrazzata cummia no me lettu,
ca mi runa a forza ri susirimi ru lettu ogni matina.
Nica è sangue mio;
a viru crisciri e sugnu cuntenta.
A picciridda mia,
mi voli beni, picchi io sugnu so Matri.
Io a parturivo, ma suravu ‘ppi novi misi na panza.
M’innammuravu ri idda subitu,
ruprimu battitu, ru primu gliornu ca sappi ca era rintra cummia.
È nica a picciridda mia;
quannu m’abbrazzu,
Sì senti protetta ri mia.
È a me Vituzza sta nicuzza.

Piccola.

Piccola, è proprio una bambina,
con quei capelli lunghi, lunghi ma sempre spettinati,
gli occhi verdi e grandi.
È piccola la vita mia.
Mia figlia è un pezzo di me,
quella che dorme abbracciata nel letto con me,
che mi da le forze di alzarmi dal letto ogni mattina.
Piccola è, sangue mio :
la vedo crescere e sono contenta.
La mia bambina mi vuole bene,
perché io sono sua madre.
Io l’ho partorita,
me la sono sudata per nove mesi, dentro la mia pancia.
Mi innamorati di lei subito,
dal suo primo battito,
dal giorno che ho saputo era già dentro di me.
È piccola, la bambina mia;
quando l’abbraccio lei, si sente protetta da me.
È la mia vita questa piccoletta.

Dal libro ANIMA RIBELLE 2019
Maria Cannatella @
RISERVATI TUTTI I DIRITTI@
Poesia dedicata a mia figlia Sara

Momenti di poesia. Il veliero, Dario Menicucci

Momenti di poesia. Il veliero, Dario Menicucci

67729522_814908798905570_8688753976935448576_n.jpg

Il veliero

Inclinato nella luce
scioglie il mare
in gocce vivaci
di fragile schiuma.

Un canto di vele
gonfie di vento
e sussurri briosi
di timide onde.

Corre lo scafo
là all’orizzonte
dove il sole s’immerge
ai confini del mondo.

Uomini liberi
scolpiti dal sale
vivranno tra poco
il nuovo tramonto

Dario Menicucci

Momenti di poesia – Vecchie bottiglie vuote – di Paola Cingolani

 

L’incastro perfetto esiste
arriva quando non ci credi
e non ti avverte _ guai _
però ti inchioda
si beffa d’ogni logica
si diverte a tiranneggiarti
sembra quasi echeggiarti nella mente
specie di notte _ quando al buio si acuisce _

è una sorta di riflesso in_condizionato
magari scrivi anche una poesia
_ meglio che sentirti il cane di Pavlov _
almeno di giorno ti ubriachi di realtà varie
tutte rigorosamente inutili _ s’intende _
come sono le vecchie bottiglie vuote
solo cocci _ e non ancora rotti _ nessun cristallo
ma vetri privi d’ogni contenuto

credi di poter controllare qualsiasi cosa
eppure ti sfugge il bandolo
_ è una matassa intricata _
vorresti contenere moltitudini
potresti vuotare mari e riempire cieli
ma _ l’amara verità _ è solo una
tutto _ pure l’idea di te _ svanisce e si consuma

 

 

 

10421340_10205948343120162_7796230124352867158_n

Poetry Paola Cingolani @lementelettriche 07/08/2019 – Paolo Capitini Photography

Momenti di poesia. La rosa nera, di Maria Cannatella

Momenti di poesia. La rosa nera, di Maria Cannatella

67612806_927067030999145_5891193360437215232_n.jpg

La rosa nera. (Versione originale in vernacolo ).

Nera era quella rosa,
come nero era il colore del suo cuore.
Piena di spine, tante,
quanti i dolori della sua vita.
Ogni spina per lei,
era una pugnalata alla sua anima,
combattuta, tormentata e rattoppata.
Povera anima sola !
Ignorata da tutti solo perché,
era guardata male dalla gente.
Era bella quella rosa nera,
che profumata di dolore,
nonostante fosse nera.
Ma i suoi petali,
erano le coperte per la sua anima,
che la tenevano al caldo,
tutte le volte che lei stessa si raffreddava,
con le sue stesse lacrime.
Perché quando piangeva,
la rosa nera, non profumata più,
ma le sue spine, la pungevano
sempre di più.

Dal libro ANIMA RIBELLE 2019
Maria Cannatella @
RISERVATI TUTTI I DIRITTI@
Concorso Apri il cuore alla poesia 28/8/2018
Quinta classificata.

Momenti di poesia. Un albero, di Rosetta Amoroso

Momenti di poesia. Un albero, di Rosetta Amoroso

68531082_905729146451714_8196905931494129664_n.jpg

Un albero
Di speranza
Che porti pace
Amore e mente sana
Che ogni comignolo
Fumi di vita di famiglie felici
Di vita serena sorretta da una donna
Che fa tutti per tutta la famiglia e che merita
Rispetto , protezione , amore è reciproca vita , in connubio .

Momenti di poesia. Chiamami sempre Amore, di Renato Papaccio

Momenti di poesia. Chiamami sempre Amore, di Renato Papaccio

68782082_1145300122337903_4707865317030756352_n.jpg

Chiamami sempre Amore

Cosa posso veramente desiderare da te
se non un amore sincero ,armonioso ,
un amore vivo che si accende nell’anima
e non si spegne più

Tu lo sai già , l’ho detto tante volte
sei per me il frutto più bello della stagione
Quello tondo polposo ,assaporandolo
rilascia il suo profumo e ti fa star bene

Una delizia mi prende e mi dà forza
quella forza d’amore che si scatena
sempre di più ,vive per sempre nell’anima
Sono semplice ,lo sai ,ma ho tanti difetti

Tra i difetti più rilevanti è quello senza
dubbi…di amare te
infinitamente , per tutta la vita…
Ormai non puoi più uscire sei prigioniera
nell’anima e nel mio cuore

Renato Papaccio

Momenti di poesia. Vuoto e pieno, di Luciano Zampini Poeta

Momenti di poesia. Vuoto e pieno, di Luciano Zampini Poeta

ciao mondo

Vuoto e pieno

Questa notte, è maledetta è puzzolente
come il buio che trasuda dai vetri
nel riflesso di un lucernaio spento
la rosa diviene nera,

il pensiero diventa un macigno
le spine graffiano l’aria satura
e gli spasmi sono affollati di fantasmi
dentro una gola assalita dal tumulto.

Parlami, parlami delle tue paure
delle bestie che feriscono la tua mente
della ricerca sovraumana della luce
del desiderio di scomparire,

parlami,
adesso mentre ti guardo,
dammi in pasto la tua voce tremante,
e se piangi

io berrò il tuo abisso,
il vuoto è solo l’altra parte del pieno…

@Luciano Zampini

Prima di dormire..mi depuro con zenzero & curcuma!! 

Lafrancisonoio Cancer Survivor

Ogni sera ; da qualche mese; prima di andare a letto mi concedo un momento di piacere e relax con una buona tisana zenzero e curcuma!La tisana con curcuma e zenzero è una bevanda ricca di sostanze nutritive preziosissime e numerosi benefici. La curcuma e lo zenzero sono ritenute due spezie calde, che hanno proprietà termogeniche e cioè in grado di riattivare il metabolismo aiutandolo a bruciare più calorie.


Lo zenzero è una radice, veniva impiegato nell’antica medicina Ayurvedica per curare e prevenire diverse malattie e patologie. Migliora la digestione: dopo ogni pasto, assumere un pizzico di zenzero in polvere o fresco assicura una digestione tranquilla e veloce, inoltre previene la formazione di gas nello stomaco e bruciori.

Previene malattie da raffreddamento come influenza, tosse, raffreddore, congestione nasale, catarro nei bronchi, sinusiti e dolori osteoarticolari.

Lo zenzero è in grado di ridurre i dolori articolari e muscolari causati da un’intensa…

View original post 155 altre parole

Oggi dopo un anno voglio raccontarvi cosa ho vissuto…

Lafrancisonoio Cancer Survivor

pinkribbon

Come molti di voi sapranno nel lontano 2012 mi venne diagnosticato un tumore al seno sinistro di natura genetica ..con conseguente intervento, chemioterapia e radioterapia!!

Vinsi la mia battaglia fortunatamente .. e continuai a vivere sperando di poter dimenticare quel brutto periodo!!!

Gli anni successivi trascorsero in maniera serena, tra visite di controllo ed esami… superai anche il 5° anno e mi sentii tranquilla, molto spesso le recidive ( il riproporsi della stessa malattia) si presentano nel giro dei cinque anni successivi … io stavo bene e finalmente potevo tirare un respiro di sollievo!!!

Sei anni dopo.. aprile 2018.. un giorno tornata a casa dal mare sentii al tatto una formazione al seno destro che mi convinceva poco.                                                                   …

View original post 731 altre parole