Momenti di poesia. La musa folle, di Sabyr Poetry

Momenti di poesia. La musa folle, di Sabyr Poetry

Arti letterarie

La musa folle

Il dardo

Il dardo rompe il vetro.
Così l’apparenza
va in frantumi.
Era solo uno specchio.
Viene quasi da ridere.
Non è ciò che vediamo a mutare.
Ma come lo guardiamo.
La prospettiva diversa
trafigge certezze.
Il dardo si infila
senza mezzi termini,
non è lento come il dubbio.
E subito svela il trucco.
Era solo uno specchio.
Svanito il riflesso
cerchi la sorgente originaria.
Chi ha scoccato la freccia?
Ti giri, non c’è nessuno.
L’arciere non esiste.
Viene quasi da ridere.

Sabyr

Foto Pixabay

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...