Prima lince eurasiatica nata dopo quasi un secolo in Europa – Grazia Denaro

Straordinaria nascita presso un centro naturalistico di recupero animali spagnolo, dove è stata data alla luce una lince europea. Era quasi un secolo che non accadeva. Considerato estinto in Europa centrale e occidentale, l’ultima volta che questo esemplare venne visto sulle montagne spagnole e francesi fu negli anni ’30. Il centro “MónNatura Pirineus” ha pubblicato le immagini del piccolo felino, due mesi dopo la sua nascita in cattività.

 

C_2_fotogallery_3101103_4_image.jpg

C_2_fotogallery_3101103_2_image

C_2_fotogallery_3101103_0_image.jpg
Miquel Rafa, il direttore della “Fundació Catalunya La Pedrera”, ha sottolineato l’importanza di questa nascita e ha spiegato che ciò rafforzerà il lavoro di educazione ambientale svolto nel centro, dove ci sono altre specie di animali a rischio estinzione. La nascita del cucciolo è stata del tutto inaspettata: nessuno degli adetti si era infatti accorto che della gravidanza della madre, Liu.

 

Decisioni del giudice sportivo

DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO
Il Giudice Sportivo Not. Pasquale Marino, assistito da Silvia Zabaldi e dal Rappresentante
dell’A.I.A. Sig. Silvano Torrini, nella seduta del 12 Agosto 2019, in riferimento alle infrazioni
commesse nelle gare amichevoli di seguito riportate, ha deliberato i provvedimenti sotto
indicati.
“”
GARE AMICHEVOLI DELL’8 AGOSTO 2019
REGGIO AUDACE – GENOA 1-2
LECCO – PONTE SAN PIETRO 1-0
PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI
In base alle risultanze degli atti ufficiali, sono state deliberate le seguenti sanzioni disciplinari:
CALCIATORI NON ESPULSI
AMMENDA € 500.00
MARCHESI FEDERICO (LECCO)
per essere stato ammonito dall’arbitro durante la gara.
RADREZZA IGOR (REGGIO AUDACE)
per essere stato ammonito dall’arbitro durante la gara.
IL GIUDICE SPORTIVO
F.to Not. Pasquale Marino
“”
Si precisa che i predetti provvedimenti potranno essere impugnati con ricorso da presentarsi con le
modalità e i termini stabiliti dall’art. 71 C.G.S.
Il contributo previsto per il reclamo potrà essere pagato tramite una delle seguenti modalità:
– addebito su conto campionato;
– assegno circolare non trasferibile intestato a F.I.G.C. Roma;
– bonifico bancario IBAN F.I.G.C. IT 3R0100503309000000010000

Coppa Italia serie C: risultati

“ C O P P A I T A L I A S E R I E C “
GARE DEL 10 E 11 AGOSTO 2019
Si riportano i risultati delle gare disputate il 10 e l’11 Agosto 2019:
1^ Giornata
GIRONE F GIRONE I
MODENA – VIRTUSVECOMP VERONA 2-2 BARI – PAGANESE 3-2
GIRONE L
VIBONESE – SICULA LEONZIO 2-1
2^ Giornata
GIRONE A GIRONE B
COMO – GOZZANO 1-0 LECCO – GIANA E. 1-2
GIRONE C GIRONE D
PERGOLETTESE – REGGIO AUDACE 0-2 PISTOIESE – PONTEDERA 1-2
GIRONE G GIRONE H
A.J. FANO – TERAMO 0-2 OLBIA – RIETI 4-1
3^ Giornata
GIRONE E
CESENA – VIS PESARO 3-1
DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO
Il Giudice Sportivo Not. Pasquale Marino, assistito da Silvia Zabaldi e dal Rappresentante
dell’A.I.A. Sig. Silvano Torrini, nella seduta del 12 Agosto 2019 ha adottato le deliberazioni che
di seguito integralmente si riportano:

GARE DEL 10 E 11 AGOSTO 2019
PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI
In base alle risultanze degli atti ufficiali, sono state deliberate le seguenti sanzioni disciplinari:

CALCIATORI ESPULSI
SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER DOPPIA AMMONIZIONE
DIALLO BA MAOUDO (OLBIA)
entrambe per condotta scorretta verso un avversario.
CALCIATORI NON ESPULSI
SQUALIFICA PER TRE GARE EFFETTIVE
SCACCABAROZZI JACOPO (LECCO)
perché al termine della gara rivolgeva all’arbitro reiterate frasi offensive e minacciose.
SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER RECIDIVITA’ IN AMMONIZIONE (II INFR)
BUTIC KARLO (CESENA)
PIANA LUCA (PONTEDERA)
I AMMONIZIONE :
BERRA FILIPPO (BARI)
D URSI EUGENIO (BARI)
CARBONI FABRIZIO (LECCO)
D ANNA SIMONE (LECCO)
MAFFEI CLAUDIO (LECCO)
MARCHESI FEDERICO (LECCO)
SCACCABAROZZI JACOPO (LECCO)
CAPELLINI NICOLA (CESENA)
SABATO ROBERTO (CESENA)
GABRIELLONI ALESSANDRO (COMO)
LORETO CIRO (COMO)
MONTESANO ANDREA (GIANA E.)
REMEDI LORENZO (GIANA E.)

Coppa Italia Serie C

“ C O P P A I T A L I A S E R I E C “
PROGRAMMA GARE
Si riportano le gare della seconda giornata dei gironi “F” e “I”, in programma nella data e con gli orari di
seguito riportati, anche a ratifica delle richieste avanzate dalle società interessate.
MERCOLEDÌ 14 AGOSTO 2019
GIRONE “F”
ARZIGNANO VALCHIAMPO – MODENA ORE 18.00
GIRONE “I”
PAGANESE – AVELLINO ORE 18.00
Nella giornata di cui al presente programma osservano il turno di riposo:
GIR. “F” VIRTUSVECOMP VERONA
GIR. “I” BARI

Momenti di poesia. Nu filo e voce, di Renato Papaccio

Momenti di poesia. Nu filo e voce, di Renato Papaccio

20708333_708342619366991_8559870860805513956_n

Nu filo e voce

Tu o’ssajie , si l’unico ammore
pe mmè
Sulo cu te vicino, o’ core
mio trova pace

Sulo tu me dajie chella gioia
e vivere e campà
cell’allegria , ca me fa sta
cuntento o’ core


te fa piacere e sentì
ca’ ll’anema tojie è bella
cchiù do ‘ sole ?

To voglio dì cu nu filo ‘e voce
zitto , zitto. chiano ,
chiano, tra core a core

te voglio tanto bene…
e tu ossajie pecchè…

Renato Papaccio

Tributo a Renato Zero a Lu Monferrato, di Lia Tommi

Serate D’Estate // Amalo – Tributo a Renato Zero

Giovedì 15 agosto
Piazza Generale Gherzi, 15040 Lu AL, Italia

🌠 SERATE D’ESTATE 🌠
– PIAZZA GHERZI –

L’iniziativa è fortemente voluta e promossa dalla Pro Loco Luese e fa parte del calendario eventi della Associazione che che si protrarrà per tutta l’estate.

La leggenda del cactus, di Stefania Pellegrini

La leggenda del cactus, di Stefania Pellegrini

copyright Stefania Pellegrini

Con il nome di cactus vengono comunemente chiamate tutte quelle piante che fanno parte della famiglia delle Cactaceae. Si trovano in quasi tutte le parti del mondo, anche se la loro origine è più americana. I cactus sono detti anche piante succulente, ovvero piante in grado di trattenere una buona quantità di acqua, necessaria per sopravvivere anche nei lunghi periodi di siccità.

Grazie a questa peculiarità, i cactus tendono a diventare particolarmente carnosi sia nel fusto che nelle foglie, e sono considerati piante xerofile, ovvero piante che si ambientano bene in luoghi aridi e desertici dove l’acqua non è quasi mai presente. Fanno parte della famiglia delle Cactaceae oltre 3000 specie.

I cactus sono facilmente riconoscibili grazie alla presenza di spine che rappresentano le foglie. Molti tipi di cactus hanno spine uncinate, fastidiose e spesso dolorose anche solo se si sfiorano.

Questo tipo di pianta può avere dimensioni minime di un centimetro ma raggiungere anche i venti metri di altezza. La sua forma può variare ed essere a crescita verticale con fusto a colonna, oppure globosa, oppure piatta. Viene apprezzata per la sua particolarità ornamentale e per la sua facile coltivazione.

copyringht di Stefania Pellegrini

Esprime fedeltà e sentimento duraturo, e tutto ciò è legato alla sua durata, molto lunga nel tempo, se opportunamente gestita.

Una leggenda d’oltreoceano racconta:

di Quehualliu, un indiano particolarmente bello e apprezzato. Il giovane non aveva occhi che per Pasancana, la figlia del suo capotribù. I due erano praticamente nati e cresciuti insieme, con il tempo si erano innamorati, ma il capo voleva per sua figlia un altro sposo, un eccellente cacciatore.

Disperati perchè vedono il loro sogno d’amore sfumare, i due giovani decidono di scappare. Ma il capo indiano, quando si accorge della loro fuga, va su tutte le furie e manda parte dei suoi guerrieri a cercare i due amanti.

Quehualliu e Pasancana camminano a lungo, cercando di sfuggire ai guerrieri, ma a un certo punto devo fermarsi perché molto stanchi e decidono di sedersi per qualche minuto.
Vengono, però, scorti da alcuni uomini. Per fortuna Quehualliu e la sua compagna, si accorgono in tempo del loro arrivo, ma non sapendo più che fare, implorano la dea della terra, Pachamama, di nasconderli.

La dea allora li fa passare attraverso un buco nella montagna, così i loro inseguitori, insieme al padre della ragazza, li aspetteranno, invano, tutta la notte.

Poi per dare modo ai giovani innamorati di stare insieme senza che nessuno li separi, li trasforma in cactus.

Cit.“La natura è fantastica. Un miliardo d’anni fa non avrebbe mai sospettato che noi avremmo portato gli occhiali, eppure ci ha fatto le orecchie!”
(Milton Berle)

Momenti di poesia, Il suo supremo incanto di Grazia Denaro

35895382_2021843381224019_208638906965426176_n

Splende l’aurora boreale

in uno sfolgorio di luci e colori

scorgo i tuoi occhi in lontananza

mio desiderato fiore che al sole brilli

con i tuoi capelli d’oro

ad esaltare la tua prestanza

che si rispecchia in mezzo alla natura.

 

Tenerezza mi tocca il tuo viso

illuminandomi della tua essenza

che si spande

nell’aria fluttuante di questa valle

con una voce che mi dona

così tanto entusiasmo

da abbracciare il mio onirico sogno

che dal vivo ora

mi professa il suo supremo incanto.

 

@Grazia Denaro@

Momenti di poesia. Intorno ai girasoli, di Dario Menicucci

Momenti di poesia. Intorno ai girasoli, di Dario Menicucci

67922579_819049835158133_1525262432929316864_o.jpg

Intorno ai girasoli

Un’onda di colore
è il piano
mosso da aliti
impercettibili di vento.

Il sole
ha sciolto sui prati
le sue chiome
colmando d’oro la campagna.

Un orlo verde
di alberi per mano
fragile posa
lontano all’orizzonte.

Tra il mare giallo
e il cielo senza fine
sembrano fare
un grande girotondo

Dario Menicucci

Momenti di poesia. Sono così, di Maria Cannatella

Momenti di poesia. Sono così, di Maria Cannatella

68518559_930728573966324_258311960385290240_n

Sono così. (poesia)

Io sono così, come mi descrivo,
come parlo e mi racconto.
Sono così nelle mie poesie,
sincera, vera e rispettosa verso tutti.
Sono così anche quando sorrido,
quando invece piango.
Spesso mi chiedo se è giusto,
che io sia così semplice,
se in una poesia si può mettere tanto e tanto vero sentimento.
Se emozionarmi troppo è sbagliato.
Ma sono così è mai,
potrei cambiare.
Ne per me stessa, ne per qualcun’altro.

Maria Cannatella @ 12 /8/19
Riservati tutti I diritti
Foto dal web

Chi è la poetessa e scrittrice Serena Trentin? conosciamola meglio

Chi è la poetessa e scrittrice Serena Trentin? conosciamola meglio

di Pier Carlo Lava

Come sempre Alessandria today dedica un ampio spazio alla diffusione della cultura, oggi siamo lieti di presentare ai lettori la poetessa e scrittrice Serena Trentin pubblicando la sua biografia e le sue opere.

Serena Trantin foto.JPG

Biografia Autrice Serena Trentin

Serena Trentin nasce nel settembre del 1975 in un piccolo Paese alle porte di Alessandria.

Ama dipingere fiori su seta e scrivere racconti per bambini e romanzi.

E’ innamorata della Natura, sua ispiratrice.

All’età di otto anni scrive le sue prime Poesie, e nel 2001 viene premiata con la pubblicazione della poesia “Al di là delle mie montagne” nell’Antologia “Ottavio Nipoti” di Ferrera Erbognone.

Nel 2013 la Rivista “Poeti e Poesie” pubblica sette poesie inedite nella Collana “Sentire”, interpretate da un attore professionista sul canale You Tube.

Serena copertina.JPG

Nel 2019 diventa editore di se stesso, pubblica “Anna e l’Angelo”, una storia per bambini, ma anche per il bambino che vive dentro ad ogni persona, una storia che affascina grandi e piccini per i valori che esprime in ogni sua parola.

Il Sindaco di Alessandria ha attribuito nuove Deleghe all’Assessore Silvia Straneo e all’Assessore Monica Formaiano

Il Sindaco di Alessandria ha attribuito nuove Deleghe all’Assessore Silvia Straneo e all’Assessore Monica Formaiano

url

Nella giornata odierna, rispettivamente con Decreto Sindacale n. 27 e n. 28, il Sindaco della Città di Alessandria, Gianfranco Cuttica di Revigliasco, ha provveduto a modificare le deleghe già conferite sia all’Assessore Silvia Straneo che all’Assessore Monica Formaiano.

Silvia Straneo.png

Più specificamente, in base al Decreto Sindacale n. 27 del 12.08.2019, all’Assessore Silvia Straneo, sono state conferite la delega alle Politiche di valorizzazione e sviluppo del Personale e la delega all’Organizzazione dell’Ente e Processi di semplificazione amministrativa. Tali deleghe si aggiungono a quelle già in capo all’Assessore Straneo, ossia: Servizi Educativi e Scolastici –  Trasparenza della Pubblica Amministrazione e Anticorruzione – Pubblica Istruzione e Nidi d’Infanzia – Edilizia Scolastica.

Monica Formaiano.png

Per quanto riguarda l’Assessore Monica Formaiano, così come previsto dal Decreto Sindacale n. 28 del 12.08.2019, le nuove deleghe conferite riguardano rispettivamente gli Affari Legali e gli Affari Generali e Contratti. Tali deleghe si aggiungono a quelle già in capo all’Assessore Formaiano, ossia: Politiche di valorizzazione e sviluppo del Personale della Polizia Locale – Economato, Gare e Acquisti – Associazionismo.

Nel merito della decisione assunta, il Sindaco interviene con la seguente dichiarazione:

«Con la modifica delle deleghe di questa mattina, ho inteso concretizzare una ottimizzazione delle competenze a disposizione del nostro Ente. Si tratta di un obiettivo che si inserisce pienamente nell’azione di qualificazione funzionale della nostra Amministrazione Comunale e che, nella distinzione dei ruoli che la Legge indica tra livello politico-amministrativo e livello gestionale, tiene presente l’importante atto approvato la scorsa settimana dal Consiglio Comunale con il varo del Piano di Riequilibrio finanziario pluriennale.

Le sfide che sono di fronte a noi necessitano di un sistema di governo dell’Ente che sia particolarmente efficace e l’individuazione delle deleghe e il loro conferimento va proprio in questa direzione, riconoscendo ampie competenze nel merito all’Assessore Straneo per quanto riguarda l’ambito delle Politiche di valorizzazione del Personale e dell’Organizzazione che ella ha già modo quotidianamente di gestire nella propria attività professionale all’Ospedale Civile della nostra Città e, parimenti, riconoscendo ampie e specifiche competenze all’Assessore Avvocato Formaiano per gli aspetti relativi agli Affari Legali, Affari Generali e Contratti».

Intensificazione dei controlli dei Carabinieri, di Lia Tommi

Compagnia Carabinieri di Casale Monferrato:

La Compagnia Carabinieri di Casale Monferrato, nel corso del fine settimana e con l’avvicinarsi del ferragosto, ha aumentato i controlli sul territorio, particolarmente nelle ore serali e notturne, impiegando giornalmente circa 25 pattuglie, con personale in divisa e in borghese, dedicando particolare attenzione al controllo della circolazione stradale.
In tale contesto, sono stati ottenuti i seguenti risultati:
– i Carabinieri della Stazione di Rosignano hanno deferito in stato di libertà per false attestazioni a pubblico ufficiale un 26enne, che, controllato alla guida dell’auto, veniva trovato senza patente: il giovane dichiarava falsamente di aver dimenticato il documento di guida ma, a seguito di più approfonditi accertamenti, la patente risultava sospesa in conseguenza di una pregressa violazione amministrativa;
– i Carabinieri della Stazione di Occimiano hanno deferito in stato di libertà per guida sotto l’effetto dell’alcool un 57enne vercellese, poiché, alla guida di un autocarro, sottoposto a test alcolimetrico, risultava avere tasso pari 0,82 g/l, con patente di guida ritirata e fermo amministrativo del mezzo;
– i Carabinieri della Stazione di Ottiglio hanno deferito in stato di libertà per guida sotto l’effetto dell’alcool una 54enne che, a seguito di incidente stradale autonomo in cui rimaneva illesa, sottoposta all’alcooltest, evidenziava tasso pari a 2,13 g/l, con patente di guida ritirata;
– i Carabinieri della Stazione di Pontestura hanno deferito in stato di libertà per ingresso e soggiorno illegale nel territorio italiano S.M., 42enne extracomunitario, in Italia senza fissa dimora, che, controllato a Solonghello sulla S.P. 9, risultava irregolare sul territorio nazionale.