Renzi: “Salvini è in minoranza, si dimetta. Serve un governo di forze responsabili”

Renzi: “Salvini è in minoranza, si dimetta. Serve un governo di forze responsabili”

Franceschini e Martina aprono alla proposta lanciata da Bettini. Il segretario Zingaretti: “È il momento dell’unità e dell’allargamento delle forze per proporre un’alternativa al paese”. La vicesegretaria De Micheli in controtendenza: “La prospettiva più probabile sono le elezioni politiche”

123440544-37fb8b0c-e97f-416a-9529-0a76f5fe89fd.jpg

“Salvini ha fallito e si deve dimettere. Serve un esecutivo istituzionale. Tutte le forze responsabili diano vita a un esecutivo per evitare l’aumento dell’Iva al 25%”.

Mentre il Pd attende i prossimi passaggi parlamentari e discute di come affrontare i nodi delle alleanze e i rapporti di forza interni, Matteo Renzi in conferenza stampa al Senato appoggia ufficialmente il “lodo Bettini”, ossia la proposta di un accordo di legislatura con il M5s.

“Siamo di fronte a un fatto clamoroso – afferma Renzi –  e nella mia veste di ex premier trovo che sia un passaggio che non va sottovalutato: è la prima volta che si apre una crisi in pieno Ferragosto e si ipotizza di votare in piena sessione di bilancio, che la nomina del commissario Ue è fuori dall’ordine del giorno, che c’è un clima d’odio generalizzato.

Avverto il bisogno di lanciare un appello a tutte le forze politiche che oggi ha lo spazio per essere accolto: c’è una occasione che viene testimoniata dal voto sul calendario che forse oggi si terrà. Dico forse perché Salvini scopre di essere in minoranza”. Renzi poi dà ragione al segretario dem: “Zingaretti ha avanzato due richieste, unità e che la segreteria gestisca questo passaggio.

Sono richieste comprensibili, da accogliere, è giusto ci sia l’unità massima da parte delle forze politiche”. E aggiunge: “Non mi pento e sono orgoglioso di aver detto l’anno scorso all’accorso M5S-Pd. Ora ci sono condizioni opposte, è tutt’un’ altra storia rispetto a 18 mesi fa. Non c’è un accordo Pd-M5S suffragato dal voto popolare”.

In merito alla riduzione del numero di parlamentari proposta dal M5s, conclude: “Una riforma insufficiente, ma se ne può parlare”… continua su: https://www.repubblica.it/politica/2019/08/13/news/crisi_di_governo_il_pd_discute_del_governo_di_legislatura_con_il_m5s-233523981/?ref=RHPPLF-BH-I233502364-C8-P3-S1.8-T1

Bambino di otto anni ucciso da un’auto nel Maceratese

Bambino di otto anni ucciso da un’auto nel Maceratese

MACERATA.  Un bambino di otto anni è stato travolto e ucciso da un’auto a San Ginesio, nel Maceratese.

Schermata 2019-08-13 a 23.26.00.png

Secondo le prime informazioni, la vettura era guidata da un anziano, mentre il bambino era sfuggito al controllo della madre. Indagano i carabinieri.

Il settantenne alla guida della Fiat Uno, secondo le prime ricostruzioni degli inquirenti, non si è accorto subito dell’impatto, e infatti ha trascinato il corpo del bambino per qualche metro. Quando finalmente si è accorto di cosa era accaduto, il conducente della Fiat si è fermato ed è sceso dall’auto. Secondo alcuni testimoni era in evidente stato di choc.

Il bambino, la cui famiglia è originaria di San Ginesio, viveva con la madre e la sorella in Inghilterra ed era nel piccolo centro marchigiano per trascorrere qualche giorno di vacanza. L’incidente è avvenuto poco dopo le 19, a un incrocio tra Passo Sin Ginesio e Passo Sant’Angelo, due piccole frazioni di due Comuni confinanti.

da: https://www.repubblica.it

Android, Google abbandona le password a favore del riconoscimento dell’impronta digitale

Android, Google abbandona le password a favore del riconoscimento dell’impronta digitale

Sempre meno password, sempre maggiore l’utilizzo dell’autenticazione biometrica: ecco come cambieranno Google e Android nei prossimi mesi e anni.

di Simone Pettine

android-q_jpg_800x0_crop_upscale_q85.jpg

Gli utenti su dispositivi android (smartphone e tablet) potranno prestoverificare la propria identità online optando per metodi diversi rispetto a quelli tradizionali. Dimenticatevi le vecchie password: Google sta pensando a qualcosa di molto più moderno e attuale.

Nel dettaglio, Google abbandonerà le password come sistema di riconoscimento e autenticazione su internet, a favore invece dell’autenticazione biometrica, cioè del riconoscimento dell’impronta digitale. Questa modifica cambierà le abitudini di milioni e milioni di utenti su dispositivi android, già nei prossimi mesi: saranno i Google Pixel 4 ad introdurla ufficialmente, poi debutterà anche sui firmware da Android 7 in poi.

L’aggiornamento da parte di Google e Android serve per rimanere al passo con i tempi: le password sono sempre più vulnerabili e obsolete, e ormai praticamente qualsiasi dispositivo di fascia media dispone del riconoscimento dell’impronta digitale. I dati, tra l’altro, non verranno inviati ai server di Google ma resteranno salvati in locale su smartphone e tablet. Attualmente il riconoscimento del volto non è previsto, ma la sua implementazione potrebbe arrivare in un secondo momento… da: https://multiplayer.it/notizie/android-google-abbandona-password-a-favore-riconoscimento-impronta-digitale.html

Tumbir svenduto a WordPress, senza porno non vale niente

Tumbir svenduto a WordPress, senza porno non vale niente

Tumblr è stato letteralmente svenduto al proprietario di WordPress, che lo ha acquistato per un tozzo di pane, svalutato dopo la cancellazione dei porno.

di Simone Tagliaferri  

tumblr_jpg_800x0_crop_upscale_q85

Verizon ha annunciato di aver svenduto Tumblr, il noto social raccoglitore di milioni di blog, diventato famoso per i contenuti porno, ad Automattic Inc, la società che possiede WordPress. La cifra di vendita sarebbe irrisoria, visto che si parla di appena 3 milioni di dollari. Considerando che nel 2013 Yahoo acquistò Tumblr per 1,1 miliardi di dollari, la svalutazione di Tumblr appare profonda come il suo declino.

Il problema di Tumblr è noto: pur ospitando più di 450 milioni di blog, il suo punto di forza era la tolleranza verso la pornografia, di cui era letteralmente pieno. Purtroppo per rimanere negli store mobile ed evitare guai legali, l’anno scorso Verizon fu costretta a bandire tutti i contenuti controversi, desertificando letteralmente la piattaforma, che da allora ha subito un vero e proprio boicottaggio, in particolare dalle comunità progressiste, tipo quella LGBTQ, che lo consideravano uno spazio di libertà.

Insomma, Tumblr da faro per i blogger è diventato un peso che Verizon si è tolto di torno svendendolo ad Automattic. Quest’ultima saprà sicuramente sfruttarla al meglio integrandola in qualche modo con WordPress…. da: https://multiplayer.it

Salvini dice sì al taglio dei parlamentari M5S: «Allora ritiri la mozione di sfiducia» La Lega va sotto, Conte in aula il 20 agosto

Salvini dice sì al taglio dei parlamentari M5S: «Allora ritiri la mozione di sfiducia» La Lega va sotto, Conte in aula il 20 agosto

A Palazzo Madama il ministro dell’Interno apre al taglio dei parlamentari. Poco prima aveva annunciato che non ritirerà i ministri dal governo

di Valentina Iorio e Redazione Online

13572340-kMgH-U31301714463570mVH-656x492@Corriere-Web-Sezioni.jpg

21,24 Uscendo dalla Camera Luigi Di Maio ha dichiarato: «Oggi siamo alla mossa della disperazione. Vedere Salvini dire non possiamo tagliare i parlamentari e poi cambiare idea li porta in un cul de sac: se votano la sfiducia a Conte non possono tagliarli, se vogliono tagliarli non possono votare la sfiducia a Conte». «Staremo a vedere quale genio gli abbia suggerito questa strategia», ha aggiunto il vicepremier e capo politico M5S, per poi invitare a Salvini a non chiamarlo più amico. «Gli amici sono leali sempre. D’ora in poi è bene chiamarci per nome e cognome e basta». E ancora: «Hanno trascinato l’Italia e gli italiani in una crisi di governo a ferragosto, ora stanno creando un pasticcio istituzionale dal quale non credo usciranno facilmente»

20,45 Il ddl sul taglio dei parlamentari è stato calendarizzato in aula alla Camera il 22 agosto nel pomeriggio. La mattina si riunirà la commissione Affari costituzionali per completare i lavori. Lo ha stabilito la conferenza dei capigruppo di Montecitorio.

19,25 Intanto, la conferenza dei capigruppo della Camera è stata spostata alle 20… continua su: https://www.corriere.it/politica/19_agosto_13/salvini-renzi-nuovo-governo-grazie-5-stelle-truffa-contro-italiani-a4268aae-bd9e-11e9-88cc-58d8f24ec1cd.shtml

Di Maio M5S: La Lega dopo averla bloccata per un anno oggi ha ceduto sulla proposta del taglio dei Parlamentari

Di Maio M5S: La Lega dopo averla bloccata per un anno oggi ha ceduto sul taglio dei Parlamentari

Così Luigi Di Maio sulla sua pagina facebook commenta l’intervento di Salvini al Senato sulla proposta del M5S di tagliare 345 parlamentari.

11 agosto 2019 a seguito della mozione di sfiducia di Salvini a Conte

Schermata 2019-08-13 a 19.58.45.png

Dopo un anno di fatiche e anche di speranza, non vi meritavate che qualcuno aprisse una crisi di Governo l’8 agosto. Perché una crisi di governo ora è assurda, ma soprattutto è pericolosa. Porta con sé la preoccupazione che a dicembre possa aumentare l’IVA. Che possa saltare Quota 100 per chi voleva andare in pensione o che possa scomparire la tassazione al 15% per chi ha una partita Iva. Perché causare tutto questo? La risposta a voi. Credo che l’abbiate ben compresa.

Qualcuno dice che all’Italia serva un Governo forte. Bene, ce l’avevamo un governo forte e la Lega lo ha fatto cadere. Era quel Governo che aveva fatto tante cose che ora rischiamo di perdere.

Tutti mi chiedono: “E ora che succede?”. Sento parlare di aperture, appelli e altri termini in politichese. Non ci sono giochi di palazzo che ci interessino, per il Movimento 5 Stelle ci sono semplicemente tre punti fondamentali:

1. Approvare subito il taglio di 345 parlamentari. Per la prima volta nella storia italiana c’è stata una forza politica che ha avuto il coraggio e la determinazione di eliminare le proprie poltrone. È un atto concreto, che vi farà risparmiare parecchi soldi e vi restituirà un Parlamento più efficiente. Ma è anche il simbolo di un cambiamento culturale e di mentalità della classe politica. Nessuno l’avrebbe mai fatto se non ci fosse stato il Movimento 5 Stelle. Ci aspettiamo adesso che nessun partito trovi scuse su questo, dopo che questa riforma ha già passato 3 voti di 4 necessari. Ne manca solo uno. Ci vogliono solo due ore ed è fatta. Solo due ore. E il mio appello è rivolto a tutte le forze politiche in Parlamento.

2. Approvato il taglio dei parlamentari, ci rivediamo subito in aula per capire chi abbia davvero intenzione di sfiduciare Giuseppe Conte come Presidente del Consiglio dei Ministri. Il Movimento 5 Stelle sarà al suo fianco fino alla fine.

3. Ci affidiamo alle decisioni del Presidente della Repubblica.

L’unica apertura da fare è al buon senso. Tagliamo 345 poltrone. Nessun inciucio, nessun giochetto. Solo mezzo miliardo in meno di sprechi da investire in scuole, strade e ospedali.

13 agosto 2019, oggi a seguito dell’interventi di Matteo salvini in Parlamento

Voglio darvi una buona notizia, dopo le proteste dei cittadini nelle piazze e sui social la Lega ha ceduto sul taglio dei parlamentari, una riforma del MoVimento 5 Stelle e che il Paese aspetta da anni. Settimana prossima tagliamo 345 parlamentari.

Sono ancora seriamente preoccupato per milioni di famiglie italiane e per il rischio che aumenti l’Iva. Non comprendiamo ancora le ragioni di tutto questo caos improvviso, in pieno agosto, senza senso.  Nessuno capisce i motivi di chi sta tentando di portare l’Italia sull’orlo del precipizio mentre i cittadini, invece, chiedono giustamente risposte.

Ma l’ho già detto: ognuno è artefice del proprio destino e certe cose si pagano. Il MoVimento si è sempre comportato con correttezza e lealtà, facendo il meglio per gli italiani. Ci basta sapere questo.  Ad ogni modo ho sentito dire ai leghisti, in un momento di euforia, che taglieranno anche gli stipendi dei parlamentari.  È giusto però che i cittadini sappiano che una proposta in tal senso già c’era, è nostra e la Lega l’ha bloccata per un anno. Continua a leggere “Di Maio M5S: La Lega dopo averla bloccata per un anno oggi ha ceduto sulla proposta del taglio dei Parlamentari”

Campionato Serie C: 1.giornata

CAMPIONATO SERIE C –
1a GIORNATA DI ANDATA
Si riporta il programma gare della 1a
giornata nelle date e con i relativi orari.

1. GIORNATA ANDATA – 24-25-26 AGOSTO 2019
GIRONE A
ALESSANDRIA GOZZANO Domenica Ore 17.30 Stadio “G. Moccagatta”, Alessandria
AREZZO LECCO Domenica Ore 17.30 Stadio “Città di Arezzo”, Arezzo
COMO PERGOLETTESE Domenica Ore 17.30 Stadio “Giuseppe Sinigaglia”, Como
GIANA ERMINIO RENATE Domenica Ore 17.30 Stadio “Città di Gorgonzola”, Gorgonzola
NOVARA JUVENTUS U23 Lunedì Ore 20.45 Stadio “Silvio Piola”, Novara
PISTOIESE ALBINOLEFFE Domenica Ore 15.00 Stadio “Marcello Melani”, Pistoia
PONTEDERA CARRARESE Sabato Ore 20.45 Stadio “Ettore Mannucci”, Pontedera
PRO PATRIA MONZA Domenica Ore 17.30 Stadio “Carlo Speroni”, Busto Arsizio
PRO VERCELLI PIANESE Domenica Ore 15.00 Stadio “Silvio Piola”, Vercelli
ROBUR SIENA OLBIA Domenica Ore 15.00 Stadio “Artemio Franchi”, Siena
GIRONE B
A.J. FANO SAMBENEDETTESE Domenica Ore 17.30 Stadio “Raffaele Mancini”, Fano
ARZIGNANO V. PIACENZA Domenica Ore 15.00 Stadio “Romeo Menti”, Vicenza
CARPI CESENA Domenica Ore 15.00 Stadio “Sandro Cabassi”, Carpi
FERMANA RAVENNA Domenica Ore 17.30 Stadio “Bruno Recchioni”, Fermo
MODENA L.R. VICENZA Domenica Ore 17.30 Stadio “A. Braglia”, Modena
REGGIO AUDACE FERALPISALÒ Sabato Ore 20.45 Mapei Stadium, Reggio Emilia
RIMINI IMOLESE Domenica Ore 17.30 Stadio “Romeo Neri”, Rimini
TRIESTINA GUBBIO Domenica Ore 15.00 Stadio “Nereo Rocco”, Trieste
VIRTUSVECOMP VERONA PADOVA Domenica Ore 17.30 Stadio “Gavagnin-Nocini”, Verona
VIS PESARO SUDTIROL Domenica Ore 15.00 Stadio “Tonino Benelli”, Pesaro
GIRONE C
AVELLINO CATANIA Domenica Ore 15.00 Stadio “Partenio-Lombardi”, Avellino
CATANZARO TERAMO Domenica Ore 15.00 Stadio “Nicola Ceravolo”, Catanzaro
CAVESE PICERNO Domenica Ore 15.00 Stadio “R. Menti”, Castellammare di Stabia
MONOPOLI VIBONESE Domenica Ore 15.00 Stadio “Vito Simone Veneziani”, Monopoli
POTENZA CASERTANA Domenica Ore 17.30 Stadio “Alfredo Viviani”, Potenza
RENDE BISCEGLIE Domenica Ore 17.30 Stadio “Luigi Razza”, Vibo Valentia
RIETI TERNANA Sabato Ore 20.45 Stadio “Centro d’Italia-Manlio Scopigno”, Rieti
SICULA LEONZIO BARI Domenica Ore 17.30 Stadio “Angelino Nobile”, Lentini
VIRTUS FRANCAVILLA REGGINA Domenica Ore 15.00 Stadio “Giovanni Paolo II”, Francavilla Fontana
VITERBESE CASTRENSE PAGANESE Domenica Ore 15.00 Stadio “Enrico Rocchi”, Viterbo

Momenti di poesia. ADDIO, di Gregorio Asero

Momenti di poesia. ADDIO, di Gregorio Asero

ADDIO

Vai dolce gazzella vai,
corri e non ti voltare.
Visto che vuoi andare … vai
prendi il tuo coraggio e vai.
Portati i tuoi sogni e non ti voltare,
io non posso trattenerli.
Visto che vuoi fuggire,
non ti posso più fermare.
Rendimi i mie sogni e le attese.
Rendimi le illusioni che mi hanno
reso felice.
Rendimi le parole d’amore che ti ho regalato.
Io nulla posso ridare.
Neanche le promesse d’amore che mai mi dichiarasti.

da ” COME LE FOGLIE AL VENTO”
Gregorio Asero
copyright legge 22 Aprile 1941 n°633

La prematura scomparsa di Nadia Toffa, di Lia Tommi

Nadia Toffa, noto volto televisivo e conduttrice de Le Iene, è morta a 40 anni dopo una lunga battaglia contro il cancro. Lo annuncia la redazione de Le Iene con un commovente post su Facebook: “Hai combattuto a testa alta, col sorriso, con dignità e sfoderando tutta la tua forza, fino all’ultimo, fino a oggi”. La camera ardente sarà allestita al teatro Santa Chiara di Brescia, mentre i funerali saranno celebrati la mattina del 16 agosto alle 10:30 nella cattedrale della città.

Da inizio luglio Nadia Toffa era ricoverata alla Domus Salutis di Brescia, dove si è spenta questa mattina alle 7:39. Le condizioni della conduttrice delle Iene, che a Brescia era nata 40 anni fa, si erano aggravate a maggio e agli amici aveva riferito di sentirsi sempre più debole.

Ad officiare i funerali, che avranno luogo il 16 agosto nella cattedrale di Brescia, sarà il parroco della Terra dei Fuochi padre Maurizio Patriciello. “Nadia ha voluto che fossi io a celebrare il suo funerale. Mi costa molto, ma vado a Brescia volentieri e con grande riconoscenza. Partirò nel pomeriggio di Ferragosto per trovarmi in chiesa alle 10.30 del 16. Ho il dovere di portarle tutto l’affetto e la gratitudine degli abitanti della Terra dei Fuochi”, ha scritto su Facebook.

LA MORTE, di Ferdinando Caputi

LA MORTE, di Ferdinando Caputi

Per i POETI, un’ode che pubblicherò nel mio terzo libro di poesie “Ecce Homo”, dedicato ad una leonessa che ebbi il piacere di conoscere.

Dedicata ad una persona che ho sempre stimato (anche se non la scrissi per lei ma per mio padre perché questa cosa successe veramente), con la speranza che per lei, di là, ci sia qualcosa di bello per la sua luce. ciao Nadia Toffa.

LA MORTE

Questo è il porto del nulla,
o naviganti, blocca le navi
crosta di gelo eterno!
seguito dai congiunti
mosse per il viale
il funerale.
Ed ecco, sul lucido legno della bara,
già posta al limitare del sepolcro,
un’ape si posò, virginea goccia
venuta adesso alla luce, il corpicino
fervido e molle, le ali curve e delicate
d’aria intessute d’oro,
il sole riscaldava l’ape
come la nube e la montagna,
e le forze nutrici della terra,
la invitavano i pollini dei fiori,
poppane, tenera, nuda…e lui non c’era,
di noi il più puro, il più forte, il pioppo bianco…
Capii allora che cos’è la morte,
questo fluire delle forme in fango:
nascon dal fango i germi,
quindi la vita e le miriadi
di fiori, di insetti, di animali, la città folta;
e ad essa attigue, orridi
granai di Dio, le tombe,
da cui la vita rinasce…e la morte.

(F.C.)

Chiusura giardini pubblici della Stazione, di Lia Tommi

Casale Monferrato: Visto il grave evento meteorologico verificatosi in data 12 agosto u.s. sulla città di Casale Monferrato e preso atto, in particolare, che l’eccezionale maltempo, accompagnato da rovesci e forti raffiche di vento, ha causato, presso i giardini pubblici “della Stazione” , lo schianto di alcuni alberi ed il danneggiamento di branche e rami, potenzialmente pericolosi, per tutelare la sicurezza e la pubblica incolumità, è vietato l’accesso alle persone su tutta l’area interessata, comprendente i giardini pubblici “della Stazione”, nonché i viali e camminamenti perimetrali ed interni, nel periodo di esecuzione di operazioni di verifica, indagine e messa in sicurezza.

Momenti di poesia. Luna, di Rosetta Amoroso

Momenti di poesia. Luna, di Rosetta Amoroso

20638657_473871669637466_8981867306393816959_n.jpg

Luna
Stasera sei protagonista, molti stanno con il naso in su ,ora sei tornata calma ,sembri truccata,sei lucente , abbagliante, come non mai ,tu che decidi sulle maree,
Tu che stanotte farai uscire le sirene dagli abbissi ,siederanno sugli scogli a cantare per te ,dolci melodie che sanno ,di coralli e perle madrepelate , vestiranno ,abiti tessuti di Bisso
Oro pregiato ,nei capelli stelle marine regalate da te ,,,luna magica,
luna piena ecclissata ,
Sei l’amante preferita,
del focoso sole ,lui sorge e appena il tempo
Di sguardi e baci platonici , veloci vi scambiate, dandovi appuntamento ad ogni tramonto e ad ogni alba ,amanti fa sempre ,
E per la eternità finché vita ci sarà
Notte luna ,non so più nemmeno io
quante tenere ho dedicate
Tante ,,,,

Momenti di poesia. La FELICITÀ, di Aiello Giuseppe Poeta

Momenti di poesia. La FELICITÀ, di Aiello Giuseppe Poeta

la felicità.jpg

La FELICITÀ
La vita sarà breve vivila con Felicità ;
ti farà a volte Sognare vivi sognandola;
ti farà Ridere porgile il sorriso.
Ti regalerà un’aspettato Amore amalo,
ti farà star bene rispettalo,ti farà sperare in un mondo migliore seguilo…
Non guardare al suo aspetto fisico,brutto è bello che sia se ha conquistato la tua Anima amalo…sarà pieno di ideali, passioni che neanche tu immagini.
Ricordati la vita e la felicità con la fortuna vanno pari passo.
L’amore nella tua vita come la felicità e la fortuna arriva solo una volta….apprezza cosa oggi ti è concesso il tuo domani o dopodomani non lo saprai MAI…..

Giuseppe Aiello Capitano

Momenti di poesia.  PERDITE NEL TEMPO, di Anna Nardelli

Momenti di poesia.  PERDITE NEL TEMPO, di Anna Nardelli

67730230_10220489670061875_3884558638014005248_n.jpg

PERDITE NEL TEMPO
Tempo che nei rintocchi tuoi
porti via i nostri cari ricordandoci
che niente rimane in eterno
che è un divenire nel centro
di un tremore di un’ esistenza
che in movimento vola
tra amore e dolore, dolcezza
e sorrisi per quello che mai più
avremo, ma nel cuore e nell’animo
fermi resteranno per non restare
soli ma affiancati da presenze
amorevoli e sempre con noi.
Sentiremo e vivremo il loro essere,
le loro emozioni saranno
nel nostro intimo e portandoli
per sempre con noi vivremo
la nostra la loro vita in un battito
di ore passate con loro sentendo
voce e amore in rimembranze
di sottili fili nel nuovo loro mondo.

Anna Nardelli
(13.08.2018)

Sfiducia, oggi decide l’aula. Accuse del Pd alla Casellati

Sfiducia, oggi decide l’aula. Accuse del Pd alla Casellati

POLITICA

Martedì 13 Agosto 2019 di Diodato Pirone

4673437_0815_senato_sfiducia.jpg

La crisi di governo agostana si avvia ad entrare nel vivo con una baruffa di tattica parlamentare ma soprattutto con l’aperta minaccia da parte diMatteo Salvini di ritirare i ministri leghisti dal governo. «Siamo pronti a tutto, non siamo attaccati alle poltrone, lo vedrete nelle prossime ore», ha detto ieri il ministro dell’Interno dopo l’assemblea con i suoi parlamentari.
Ma intanto i capigruppo del Senato hanno stabilito a maggioranza – una maggioranza M5S-Pd e gruppi minori – di fissare per il 20 agosto le comunicazioni del premier Giuseppe Conte. Contrari Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia, che invece hanno chiesto di votare la sfiducia al premier domani.

Il fatto che la decisione della capigruppo non sia stata presa all’unanimità richiederà un passaggio in Aula, fissato per oggi fra parecchie proteste, nel corso del quale sarà sottoposta al voto il calendario dei lavoro. È un fatto senza precedenti, almeno nella storia recente, che i senatori siano stati chiamati a votare in pieno agosto e con appena una trentina di ore di anticipo, non su un fatto gravissimo ma sul calendario del lavori…. continua su: https://www.ilmessaggero.it/politica/sfiducia_governo_conte_oggi_news-4673437.html

Governo di legislatura con M5S, Pd al bivio

Governo di legislatura con M5S, Pd al bivio

https://www.adnkronos.com/ Pubblicato il: 13/08/2019 13:02

Con i Cinque Stelle o senza. Un eventuale governo di legislatura con il M5S agita il Pd, spaccato su come fronteggiare la Lega. Oggi, in un’intervista al ‘Corriere della sera’, l’ex deputato e coordinatore della segreteria dem, Goffredo Bettini, sostiene che il Partito democratico deve avere il coraggio e la determinazione di trattare un accordo con i pentastellati in chiave anti-Salvini.

franceschini_serio_ftg.jpg

Una posizione sostenuta da Dario Franceschini che su Twitter scrive: “Bettini indica un percorso difficile ma intelligente che credo valga la pena provare a percorrere. Sarà pieno di insidie e potremo provarci solo con un patto interno al Pd: lavorare tutti come una squadra, unita intorno al Segretario”.

A favore anche Maurizio Martina. “Considero la traccia di lavoro proposta in queste ore da Goffredo Bettini giusta e da sostenere – dice a Circo Massimo su Radio Capital – E’ chiaro che i margini di un confronto con il Movimento 5 Stelle sono assai limitati ma rimangono possibili se matureranno una nuova consapevolezza politica, alternativa al pericolo estremista di Matteo Salvini. Non accordi di corto respiro ma una vera svolta utile al Paese a partire da Europa, lavoro, scuola, ambiente. Mettendo in discussione anche le folli politiche migratorie del ministro uscente della paura. Il Pd unito può fare la differenza in questo confronto e respingere così il gioco pericoloso di Salvini sulla pelle degli italiani”. Continua a leggere “Governo di legislatura con M5S, Pd al bivio”

Provvedimenti viabili, di Lia Tommi

Provvedimenti viabili

16 agosto 2019
Processione in onore di San Rocco
Cascinagrossa (Alessandria)

Per permettere il transito della Processione di San Rocco in onore del Santo Patrono del Sobborgo di Cascinagrossa, in programma il giorno 16/08/2019 alle ore 22.00, in data 16/08/2019 dalle ore 22.00 sino al termine della processione, durante il passaggio del corteo, le strade facenti parte e/o interferenti con lo stesso potranno essere temporaneamente inibite alla circolazione, secondo il seguente percorso:
 partenza dalla Chiesa Parrocchiale di San Rocco
 percorso di tutta via Gramsci sino alla cappella del Santo Patrono sita all’incrocio tra via Ministra e via Bellocchio
 rientro alla Chiesa con percorso inverso con arrivo alle ore 23.00 circa.

Apertura iscrizioni al Servizio di Refezione Scolastica, di Lia Tommi

Alessandria: Le iscrizioni al Servizio di Refezione Scolastica per l’anno scolastico 2019/2020 sono aperte dal 21 agosto 2019

Il Servizio Sistema Educativo Integrato-Ufficio Refezione Scolastica del Settore Servizi Demografici e Politiche Educative del Comune di Alessandria comunica che l’apertura delle iscrizioni al Servizio di Refezione Scolastica per l’anno 2019-2020 inizierà mercoledì 21 agosto 2019.
L’iscrizione può essere effettuata tramite domanda reperibile presso la sede dell’Ufficio Refezione Scolastica, in via San Giovanni Bosco n. 53 – Alessandria, con il seguente orario di apertura al pubblico:

 lunedì – mercoledì – venerdì dalle ore 09.00 alle ore 12.30
 martedì – giovedì dalle ore 09.00 alle ore 14.30 con orario continuato

La domanda è altresì disponibile sul sito del Comune di Alessandria all’indirizzo:
http://www.comune.alessandria.it/servizi/politiche-giovanili-scuola-educazione/servizi-scolastici/refezione-scolastica
La domanda deve essere compilata da un genitore o da un delegato munito di delega e copia di un documento di identità del delegante.
Per chi presenta ISEE, è obbligatorio presentarsi con fotocopia della dichiarazione ISEE e documento d’identità.
Sulla base del valore ISEE presentato, verrà calcolata la Retta Annuale di Iscrizione e l’importo giornaliero del buono pasto secondo il tariffario pubblicato sul sito del Comune di Alessandria.
Tali importi rimangono invariati rispetto all’anno precedente.
Si prega di porre attenzione al fatto che chi necessiti di dieta sanitaria speciale dovrà presentare all’Ufficio Refezione Scolastica apposita certificazione elaborata dalla Direzione Sanità della Regione Piemonte, debitamente compilata e sottoscritta dal Medico Pediatra e/o Medico Specialista.
È possibile scaricare tale modulistica sul sito della Regione Piemonte al seguente link:
http://www.regione.piemonte.it/web/temi/sanita/sostegno-alle-cure/mense-scolastiche-richieste-per-diete-speciali
A tale modulistica segue specifica domanda del genitore reperibile sul sito del Comune di Alessandria o direttamente allo sportello.
La dieta sarà disponibile entro 5 giorni lavorativi dalla data di presentazione della richiesta.

Carabinieri: risultati dei controlli del tasso alcoolemico, di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media Network - Pier Carlo Lava

La Compagnia Carabinieri di Casale Monferrato, nel corso del fine settimana, ha aumentato sensibilmente i controlli sul territorio, particolarmente nelle ore serali e notturne, impiegando giornalmente circa 25 pattuglie, con personale in divisa e in borghese, dedicando particolare attenzione al controllo alla circolazione stradale.
In particolare, sono stati ottenuti i seguenti risultati:

– i Carabinieri della Stazione di Pontestura denunciavano in stato di libertà per guida in stato di ebbrezza alcolica Z.V., moldavo 46enne residente in Pontestura, poiché alle ore 18:00, in Corso Roma, a bordo della propria Harley Davidson, perdeva il controllo finendo a terra. In seguito all’intervento dei Carabinieri veniva sottoposto ad accertamenti sanitari presso l’Ospedale di Casale Monferrato, evidenziando un tasso alcoolemico di 0,81 g/l. Come provvedimento gli veniva ritirata la patente e veniva contravvenzionato;

– i Carabinieri della Stazione di Murisengo denunciavano in stato di libertà per guida sotto l’effetto dell’alcool C.Z., 26enne residente in Ponzano…

View original post 137 altre parole

Racconti: L’ ELEZIONE (racconto breve) di Tiziana Valori

Racconti: L’ ELEZIONE (racconto breve) di Tiziana Valori

Ho vinto! Ho vinto!

Sì, mi sento come Maga Magò in ‘La spada nella roccia’, lo avete visto miei cari elettori?

Calma. Sono solo davanti allo specchio come deve fare uno che prepara il discorso alla Camera.

31287736_201437007330341_8937633394569773056_n

Però ho vinto sul serio? Ho fatto i conti con la calcolatrice e sto quasi al 6% di gradimento. 703mila e passa ‘like’ sulla mia pagina facebook. Però in web ci stanno tutti quelli che vogliono essere eletti. Io con tutti i gruppi di appartenenza ho avuto tanti ‘mi piace’, ossia nel mio caso e rispondendo al mio quesito, significa: ‘Sì, ti vogliamo in Parlamento.’

Sarà sufficiente per il signor Cavalletta? È lui che dà l’assenso. E poi sarà lui che mi governerà a bacchetta, lui che in bocca mi metterà tutte le parole e, di dietro…

Ma non pensiamoci. Con più di settecentomila gradimenti penso proprio di aver vinto un seggio parlamentare. Che desiderare di più? Un bel destino da signorone, riverito e rispettato.

Ho vinto! Ho vinto, signori e senza nemmeno un comizio o un euro di manifesti. Mi vedo già deputato.

A far che? Numero e basta. Sai che ammosciamento? Lì, fermo ore e ore a sentire cose che non capirò mai. Io ho interrotto il ginnasio perché leggere troppo non mi andava.

È vero che c’è lo smart e con quello un po’ di tempo passa. Ma mi permetteranno almeno un solitario sul telefonino senza mettermi in cronaca con una bella foto? I giornalisti stanno sul loggione apposta per questo, per contarti anche i peli che hai nel… Ci siamo capiti.

E tutti i soldi che dovrò versare al Movimento? E l’ostilità crescente verso la politica? Stai per fare l’elemosina? Basta uno scatto e si leggerà: ‘Il neoeletto che ruba dal cappello di un mendicante!’ Continua a leggere “Racconti: L’ ELEZIONE (racconto breve) di Tiziana Valori”

Momenti di poesia, Notti asfittiche ed illuni di Grazia Denaro

32646835_2083449508338856_2496777240646254592_n

Notti asfittiche ed illuni

mi tengono per mano

alitando pensieri

che inquietano il mio io.

 

Tra le pieghe dei giorni

non so se ci saranno ombre

che intesseranno segreti

per ora sopiti.

 

Duro sarà il risveglio nel camminare

tra strade lastricate

di sassi appuntiti.

Non sarà più lo stesso

se incomberà luce obliqua

che potrebbe dare l’avvio ad un tramonto

fosco e tempestoso

attirandomi nel suo vortice oscuro.

 

Vorrei potermi risvegliare ancora

in quei mattini rosati e colmi di letizia

in cui il mio tempo

apriva le porte all’oro dei giorni.

 

@Grazia Denaro@

Non sono le cose

Non di questo mondo

https://www.larecherche.it/testo.asp?Tabella=Poesia&Id=54409

Non sono le cose, che tornano

sì, ricordo il cavallino di legno

e i canarini sul filo,

da far roteare con il fucilino a tappi,

o ancora le marionette,

da infilare sulla mano, per il teatrino.

Trenini tanti,

ma ci devo pensare, allora ricordo.

Le persone invece te le trovi a fianco

davanti a un lago,

e silenziose guardano lo stesso panorama.

A volte hanno da fare

e mancano per giorni

allora sali ai monti e le trovi lì

assieme ai ciclamini

anime nude

nude di abiti e di pelle,

sospiri nell’ aria e voci nel vento.

Poi guardi la data

ed è la stessa dell’ anno prima.

View original post

Momenti di poesia – Una resa è lampante – di Paola Cingolani

 

Ci sono giornate nelle quali

non hai più voglia di sapere _ quasi _ niente

ci sono giornate e giornate _ certo _ eppure

scegli di non sapere

ci sono giornate nelle quali

non hai più volontà né forza _ perché basta _ e taci

ci sono giornate nelle quali

non elimini alcun elemento di disturbo _ lo salti _ e vai

**

ci sono giornate nelle quali

sai bene che il fastidio si insinuerebbe comunque

_ giudicherebbe te senza comprendere il suo ruvido sé _

ti darebbe responsabilità non tue aprioristicamente

_ sarebbe inevitabile una rotta di collisione _

ti vorrebbe smontare e sezionare fino a rottamarti

la tua autonomia di giudizio è il suo ostacolo

***

ci sono giornate nelle quali

saresti comunque colpevole _ non alzi le mani _ non tu

ci sono giornate nelle quali

nonostante la tua bandiera bianca issata sul pennone

resti _ volutamente _ in silenzio

senza gridare le due parole magiche _ Mi arrendo _

ché una resa è lampante

non c’è bisogno di emettere altri dispacci

certo

ci sono giornate nelle quali

non hai più necessità alcuna _ solo osservi _ soprassiedi e taci

5c43fae5-ff4c-4039-b536-e64ab1dfd607

Marc Lagrange Photography – @lementelettriche 13/08/2019 Poetry by Paola Cingolani 

Il Messaggero. Muore a 12 anni per choc anafilattico dopo una pizza: era allergica alle proteine del latte

Muore a 12 anni per choc anafilattico dopo una pizza: era allergica alle proteine del latte

4672915_1741_maria_vittoria_salvadori_morta_choc_anafilattico_pizza.jpg

ITALIA

Lunedì 12 Agosto 2019

Si è trasformata in tragedia quella che doveva essere una normale serata estiva per Maria Vittoria Salvadori, una ragazzina di 12 anni, morta dopo aver cenato in una pizzeria a Villorba (Treviso), a causa di uno choc anafilattico causato dall’allergia alle proteine del latte, della quale soffriva. L’episodio, riportato dai giornali locali, è avvenuto nella serata di venerdì scorso.

Ai primi sintomi del malore la dodicenne è stata portata a casa, dove le è stata somministrata adrenalina, ma dopo un primo miglioramento le sue condizioni sono peggiorate ulteriormente, fino all’arresto cardiaco, nonostante l’intervento dei sanitari del 118. La vittima era molto conosciuta perché figlia di imprenditori locali, ed era anche impegnata come animatrice all’oratorio di Visnadello di Spresiano, dove abitava… continua su: https://www.ilmessaggero.it/italia/morta_choc_anafilattico_villorba_pizza_maria_vittoria_salvadori_allergia-4672915.html

Scuola: parlamentari Lega, ok firma Bussetti per fondi ammodernamento scuole nella provincia di Cuneo

Scuola: parlamentari Lega, ok firma Bussetti per fondi ammodernamento scuole nella provincia di Cuneo

url-1.png

Roma, 13 ago. – “Grazie al ministro Bussetti, la cui firma sul “decreto scuola” stanzia 20 milioni per ambienti di apprendimento innovativi in oltre mille istituti scolastici, garantendo un forte impulso per diffondere nella scuola un nuovo modo di concepire l’aula, attrezzandola con arredi e dispositivi che favoriscano metodologie didattiche innovative.

Consentire, difatti, a studenti ed insegnanti di potersi sperimentare quotidianamente con tecnologie innovative quali l’utilizzo della realtà virtuale, della robotica educativa, del pensiero computazionale, della stampa 3d, significa mettere in condizione gli uni e gli altri di poter dare il meglio di sé nel divulgare ed apprendere temi e concetti che competono ad una scuola moderna. Continua a leggere “Scuola: parlamentari Lega, ok firma Bussetti per fondi ammodernamento scuole nella provincia di Cuneo”

GRUPPO FS ITALIANE, MALTEMPO LINEA MILANO – DOMODOSSOLA: RIPRESA LA CIRCOLAZIONE FERROVIARIA SU ENTRAMBI I BINARI

GRUPPO FS ITALIANE, MALTEMPO LINEA MILANO – DOMODOSSOLA: RIPRESA LA CIRCOLAZIONE FERROVIARIA SU ENTRAMBI I BINARI

·         alle ore 7.30 di questa mattina

·         traffico attivato ieri alle 20.50 su un solo binario in direzione Milano

·         danni causati alla linea di alimentazione elettrica da una tromba d’aria che ha colpito la zona

·         oltre 20 persone di RFI al lavoro con cinque mezzi d’opera per ripristinare la circolazione; oltre 30 persone di Trenitalia hanno prestato assistenza ai viaggiatori

url.png

Milano, 13 agosto 2019

E’ ripresa alle ore 7.30 di questa mattina anche sul secondo binario la circolazione ferroviaria sulla linea Milano – Domodossola. Alle 20.50 di ieri il traffico era stato attivato su un solo binario in direzione Milano dopo che una tromba d’aria avevacausato la caduta di alberi sulla linea di alimentazione elettrica dei treni provocando ingenti danni in tutta la zona del verbanese. La circolazione ferroviaria era stata interrotta su entrambi i sensi di marcia dalle 12.15.

Oltre venti persone di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) e della ditta appaltatrice con cinque mezzi d’opera sono intervenuti per rimuovere gli ostacoli e ripristinare le normali condizioni per il transito dei treni. Oltre trenta persone di Trenitalia (Gruppo FS Italiane) hanno prestato assistenza ai viaggiatori dei treni coinvolti dall’interruzione distribuendo circa 2.700 kit di generi di conforto. Attivato anche il servizio di infopush, inviati oltre 450 sms, oltre 150 e-mail e annunci a bordo dei treni e nelle stazioni per tenere costantemente aggiornate le persone in viaggio. È stato inoltre riconosciuto il rimborso integrale del biglietto per i treni EuroCity 34 (Milano Centrale – Ginevra), EuroCity 52 (Milano Centrale – Francoforte) e EuroCity310 (Venezia Santa Lucia – Zurigo). 

Tutte le informazioni per richiedere il rimborso sul sito web trenitalia.com alla pagina “indennità per ritardo del treno”.

 Per garantire la mobilità durante l’interruzione sono stati attivati 12 bus sostitutivi.

Coinvolti complessivamente circa 40 treni.

 

Today.it: Aumento Iva, sciopero consumatori 8 settembre

Aumento Iva, sciopero consumatori 8 settembre

“Aumentare l’Iva significa aumentare le tasse”. Il monito arriva da Confcommercio e trova una spalla dall’associazione dei consumatori Codacons che lancia un’iniziativa singolare: lo sciopero del consumo.

Aumentare l’Iva significa aumentare le tasse”. Il monito arriva da Confcommercio. L’associazione di categoria chiede “a tutte le forze politiche un supplemento di responsabilità” per evitare un scenario che secondo i commercianti avrebbe un forte impatto economico che colpirebbe i livelli di reddito più bassi.

Proprio per sensibilizzare i politici sul tema l’associazione dei consumatori Codacons lancia un’iniziativa singolare: lo sciopero del consumo.

Aumento Iva, sciopero 8 settembre

“Uno sciopero dei consumatori per protestare contro il rischio di un aumento IVA e il completo disinteresse del Governo nei confronti dei cittadini”.

Il Codacons invita tutti i consumatori a non prendere la macchina il giorno 8 di settembre, a non fare il pieno di benzina, a non fare acquisti se non necessari e a spegnere la TV per almeno 3 ore.

“In questo modo esprimeranno la loro protesta nei confronti in particolare del rischio di un aumento IVA, che avrebbe conseguenze devastanti per l’economia nazionale”… conti nua su: https://www.today.it/economia/sciopero-8-settembre-2019.html

Le Cimetière Marin – Paul Valéry (Première partie)

EPOCHE' (fotoblog di francesco)

Il paesaggio marino … assoluto immobile eterno

Rimini 18-01-2015 Rimini 18-01-2015

Rimini 01-10-2017 Rimini 01-10-2017

Le Cimetière Marin – Paul Valéry

Questo tetto tranquillo, ove vagano colombe,
palpita tra i pini, tra le tombe;
giusto il Meriggio gli compone di fiamma
il mare, il mare sempre a sé rinato!
O premio dopo un pensiero,
posar un lungo sguardo alla divina calma!

Ce toit tranquille, où marchent des colombes,
entre les pins palpite, entre les tombes;
midi le juste y compose de feux
la mer, la mer, toujours recommencée!
Ô récompense après une pensée
qu’un long regard sur le calme des dieux !

Rimini 06-08-2015 Rimini 06-08-2015

Bellaria 25-12-2017 Bellaria 25-12-2017

Che puro lavorio di lampi sottili consuma
ogni diamante d’impalpabile schiuma,
e sembra si possa concepire quella pace!
Quando sopra l’abisso un sole posa,
opere pure d’una causa eterna,
scintilla il Tempo e il Sogno è conoscenza.

Quel pur travail de fins…

View original post 379 altre parole

Pietre sonore.

FRANZ

Ah, pietre…pietre…secolari distese di suono,

scalpiccio di passi, sussurri d’abbandono.

Cantatemi l’abbraccio del battito notturno

l’incedere solenne delle maschere e del coturno.

Io lo vedo:

la luce del tramonto ha lasciato orme d’ombra

tra lo sgomento di versi di sangue

e le risa sganasciate di un pallido comico vagante.

Ah, pietre porose all’impatto del tempo,

ditemi l’angoscia dell’umano sgomento,

quello svanire, eroso, delle voci nel vento.

Per un attimo si, ne resto stordito…

vi sento…vi vedo…ai bordi dell’infinito.

View original post

Nu cielo d’acqua.

FRANZ

Dinto a stu mare

na luce nova aggiu truvato.

Fosse comme si li stelle,

tutte, se fossere inabissate.

Nu cielo d’acqua, ecco, s’è furmato.

E mo’ me vene voglia e’ cantà

miezo a sti lucelle,

luce pur’io, nova fiammella.

E ppe’ fortuna

m’aggiu scurdato

comme e pecché murette affugato

e navigo sott’acqua,

rifiuto d’accoglienza de na terra

che de nuje vulette fare senza.

(canto sommesso a bocca chiusa accompagna)

View original post

Sottile membrana.

FRANZ

Oggi è assai sottile la membrana del mio umore

sarà il meriggio, forse, d’osceno calore

un non so che di strana speranza,

forse un pensiero che azzera ogni distanza.

Sarà che presto andrò al mare,

immerso…

immerso verso il filo dell’orizzonte

e parlerò alle acque e al gibboso monte

affidando loro la bottiglia di un  messaggio sonoro,

un gioco di bimbo, un sussurrare che adoro.

View original post

A un amico bloggher (luxOr)

FRANZ

Mi manca il tuo amico canto,

di doloroso, misterioso incanto;

mi manca il suono del tuo bagliore,

adolescente e senile ardore…

Mi, manca LuxOr,

delle tue pene il liquore,

quello scivolare tra fiumi e pioppi

danzando oltre i metrici intoppi…

Sono mesi e mesi che taci…

e di te mi chiedo:

che peso e che natura ha questo silenzio?

Apro le finestre dei ricordi

e bevo le tue parole quasi fossero assenzio.

View original post

Isteria

Compensazioni equoree

non sapete che piango nei tramonti
smarriti nei racconti folgorati
ma sul serio anche amati non lo so
non ricordo però non siamo pronti

mai per bere alle fonti l’acqua sacra
come un’ora di viagra speso male
i miei resti nel mare questo corpo
nei limiti d’un po’ se le mie ceneri

spante nei cieli neri in alto volano
da una improvvida mano nella brezza
ed è con amarezza che perisco

sopra il solco di un disco, come lacci
cifre di Fibonacci che si sommano
in questa sporca mano che tu tacci

View original post

Trionfo di Rita e Carlo

Compensazioni equoree

Premessa. In questi giorni non riesco a concentrami, e non posso scrivere a causa di un piccolo intervento chirurgico, non grave ma alquanto fastidioso. Il dolore è leggero ma persistente e gli antidolorifici lo attenuano solo in parte. Ma non voglio parlare della mia salute, chiedo scusa. Allora, per passare il tempo, mi sono messo a cercare tra i miei vecchi fogli (ne ho tanti abbandonati in scatole e cassetti) e, dopo molto ciarpame come micro-racconti, incipit di romanzi mai scritti, frammenti di dialoghi, ecc., ho trovato un sorta di ballata di ottonari (non proprio ortodossa), scritta circa venti anni fa per il matrimonio dei miei zii. Solo un divertissement, un gioco. Il ritmo “appiccicoso” dell’ottonario è insopportabile e sa di artificioso, inoltre questo “trionfo” pretendeva impunemente di emulare il famosissimo canto carnascialesco di Lorenzo il Magnifico “Il trionfo di Bacco e Arianna”. Immaginate con con quale risultato. Lo pubblico…

View original post 302 altre parole

Logaritmo

Compensazioni equoree

qualche volta evitasti di chiarire
per non togliere un drappo consumato
con la sua stella rubata al creato
come sarebbe stato in altre mire

tra molti mille e milioni di un sire
soltanto un logaritmo spaesato
vago debole numero usurato
tra ori diamanti perle per gioire

e lo trovasti quel numero intatto
appeso negli albori di un litigio
nel vagito di piatti non lavati

o in un bacio smussato ai propri lati
perso nel lato oscuro d’un prodigio
o nelle pieghe di un dialogo astratto

perdeva sangue al tatto
per un piccolo numero smarrito
in una sera ai margini di un mito

View original post

Anche piangere

Compensazioni equoree

Confermami un sorriso a volte permanente
che sia sponda a un lancio di sguardo temerario
quasi pavido d’uscire tuttora
non come una volta sciolto in questi anni immotivati
che per elemosinare bisogna prima concordare il prezzo
in altro modo scivola nella buca delle penalità
Conferma questo azzardo pressoché riservato
avvolto nel timore di essere rifiutato
nell’angolo di un volto che non risponderà
o che svolta imperterrito veloce in altri lati
per cercare chissà comunque un attimo di verità
Confermami ti prego che esistiamo
ché di rado intuisco l’assenza dello scoglio
e forse da un certo punto di vista
non incontriamo queste nostre fluide visioni implementate
per suscitare eventi dentro un gioco olografico
Quando sento il sapore della lacrima
guardarti è l’unica cosa da fare
Confermami che anche piangere è forza
dove l’eco di una stilla diffratta si tinge in armonia
slitta come in un cosmo vagheggiato negli occhi

View original post

Perchè si dice sordo come una campana?

Perchè si dice sordo come una campana?

In passato il suono delle campane ritmavano la nostra giornata ed ora argentino o dolce, ora triste o funereo sottolineava i vari momenti della nostra vita.

immagini-quotidiano1.jpg

Ovvio che una così continua presenza facesse prima o poi la sua comparsa in numerosi modi di dire.

Il popolino si sa è arguto e fece presto a coniare “fare come le campane” che chiamano alla messa ma non entrano mai in chiesa o “tirar giù a campane doppie” che metaforicamente voleva significare dir male senza ritegno ma anche bestemmiare o picchiare senza riguardo.

Sempre relativo alle malelingue è anche il detto fiorentino “essere come la campana del Bargello che suona sempre a porcheria” (il Bargello fiorentino fu dal 1502 al 1574 ridotto a carceri cittadine) e quindi quando la campana suonava indicava che qualche reo andava o alla berlina o al patibolo. Siccome poi l’Italia è il paese dai mille campanili ogni paese ha il suo modo di dire relativo alle campane.

da: https://it.answers.yahoo.com

BREZZE MARINE

E non tornare 
sulle solite parole
sui soliti lunghi pensieri
che non hanno fine,
vivi questo momento
come un infinito
sciogliersi del vento
e godi dell’amore che ti 
circondo e sai godere,
e non tornare
sulle brezze salate
e umide di un’estate
che sapeva invernale,
lasciati cullare nel mio sogno
ora che lo so ancora fare.
E aspetta sempre il sorgere 
del sole, 
non solo il suo tramontare.

Roberto Busembai (errebi)

Immagine web

Momenti di poesia. In corsia, di Cesare Moceo

Momenti di poesia. In corsia, di Cesare Moceo

…scritta 6 anni addietro…all’alba del giorno dell’intervento che ho subito al cuore…(e fra 15 giorni…)

67899244_2179274192198482_1854430483136380928_n

In corsia.

Nel silenzio

sguardi che celano i ricordi

lacrime di dolore
che scivolano su gote tirate

occhi tristi e vispi

proiettati al domani
a emanare paure e dolcezze

a raccontare emozioni
e soffocare il dolore

Sento respiri affannati

persi in gesti vorticosi

e quei fiati

mi sembrano petali di rose fiorite
in cuori impauriti

a affidare la pena a desideri segreti

e alla fede

che placa i venti del male
e alimenta nella mente

percussioni di sogni
.
Cesare Moceo poeta di Cefalù
Destrierodoc @ Tutti i diritti riservati

NICOLAES MAES (MAAS) – LA CUSTODE DEL CONTO

Difficilmente, nel 1600, si osava mettere in dipinto una raffigurazione femminile diversa dalle tendenze iconografiche del periodo, donne raffigurate come madri o mogli, o braccianti o addirittura prostitute, ma intente in un nobile e impegnativo lavoro dove serve un’adeguata istruzione culturale, era assolutamente impensabile ma l’olandese Nicolaes Maes, allievo della suola di Rubens, riuscì in questo intento e l’opera che vi presento oggi è una delle più spettacolari e incisive a riguardo, “Il custode del conto”.

Il dipinto rappresenta una donna, di circa mezza età, curata nel vestire, a dimostrare un ceto medio, seduta ad una scrivania intenta, e quasi dormiente dalla stanchezza, a controllare i conti di un’azienda che si presume commerciale dalla grande mappa appesa sul muro alle sue spalle. L’ambiente è ben tenuto e curato a dimostrazione di un’azienda con larghi introiti, la scrivania decorata, la vetrinetta alle spalle della donna posta alla sua destra, i bellissimi calamai e i vari oggetti raffigurati ne danno il sentore. La donna è responsabile dell’andamento finanziario, provato dalle chiavi appese al muro, chiavi naturalmente della cassaforte e dei vari cassetti dove si presume siano deposti i vari registri. La mappa e le chiavi denotano altresì la vastità dei rapporti commerciali che possa avere l’azienda di cui questa ragioniere è intenta a curarne le finanze.

L’atteggiamento della donna è di dovuta responsabilità che lotta contro una sopraggiunta stanchezza, lo dimostra la posizione china del capo appoggiato sulla mano e la precarietà di un libro/registro che tende a cadere. Si potrebbe anche dedurre, che la precarietà del libro, in un contesto così perfettamente curato e stabile, denoti un’ ipotetica instabilità finanziaria di cui la donna cerchi, instancabilmente, di capirne la motivazione. 
Di notevole marcatura la magia del colore tipico del grande Rembrandt, Maes preferiva dipingere donne che filavano, leggevano la Bibbia o preparavano un pasto, aveva una tecnica unica e meravigliosa nella realizzazione di merletti, questo dipinto è stato una completa innovazione.
Una nota, il taccuino appeso al muro, alla destra del quadro, mostra la firma del maestro, Maes era solito firmare i suoi dipinti in luoghi inaspettati ma discreti della scena.

Roberto Busembai (errebi)

Immagine web

Momenti di poesia. METEORA, di Anna De Filpo

Momenti di poesia. METEORA, di Anna De Filpo

68465530_2950451891695955_5902796751458271232_o.jpg

METEORA

Cercami, come si cercano
le cose perdute,
le stelle che vanno!…
In un barlume di memoria cercami,
quando nel buio si accende un sorriso
ed una frase, appena emersa muore!
Passeranno ancora i giorni
e tu non mi vedrai.
Polvere su polvere, ancora!
Vedi l’altra, cosi distante e diversa,
la maschera sfalsata,
la pergamena scritta in nero
con l’ inchiostro
che ti cola addosso avvelenato.
E vedi buchi e muri,
felicita’ che non c’era,
Io sola so. Io c’ ero!
Una sola delle tante parole,
uno di questi momenti
assetati ed assenti,
vorrai un giorno cercarlo,
portartelo dentro per ritrovarmi,.
che tutto hai perso e tutto ho custodito
nel mio accorto silenzio,
e tu col tempo, nulla avrai smarrito!
Si, che ritornera’ primavera,
ma sara’ una di quelle stagioni senza voci,
o rindondante, forse, di echi!

DIRITTI RISERVATI, Anna DE FILPO @ Cppiright. 11/08/2019. Photoweb

DIRITTI RISERVATI, Anna DE FILPO@ COPYRIGHT. 11/08/2019

Momenti di poesia. Ricerca d’amore di Stefania Pellegrini

Momenti di poesia. Ricerca d’amore di Stefania Pellegrini

Corpi avvolti tra lenzuola bianche
scomposte in giochi sensuali
profumi inebrianti
di passione ardente.
Labbra calde, gocce
di fresca rugiada si posavano
sull’onda di luce che emanava
la vellutata pelle.
Intrecci di mani, di gambe
carezze in fantasie della mente
si sposavano
tra cavalcanti desideri.
In te mi specchiavo, mi fondevo
in unico sguardo,
in unica essenza che traduceva
la passione del cuore.
Mi abbandonavo al trasporto
che nutriva e alimentava
la mia ricerca d’amore. 

Stefania Pellegrini ©

Ogni diritto riservato

“Matilde e l’agave” di Alessandra Muschella

“Matilde e l’agave” di Alessandra Muschella

Matilde e l'agave di Alessandra Muschella.jpg

Presentazione:

Le vicende narrate da Alessandra Muschella, nella sua fiaba bilingue “Matilde e l’agave” (ed. youcanprint, euro 10,90), si svolgono a Guanahanì, un isolotto delle Bahamas al quale, dopo la scoperta dell’America, gli europei hanno attribuito il nome San Salvador.

La protagonista è una ragazzina che intrattiene un rapporto privilegiato con un gatto che perderà a seguito di un catastrofico evento naturale.

Ma, nelle fiabe, nulla è mai perduto davvero ed è legittimo attendersi il lieto fine che, nel caso della storia narrata, deve però passare attraverso una serie di eventi piuttosto imprevedibili. Centrale sarà, per la salvezza di Matilde e per la guarigione da una sopravvenuta malattia, l’agave.

Il racconto è scritto in italiano ed è corredato dalla traduzione in inglese a fronte curata dall’insegnante Futura Cirrincione.

Le illustrazioni sono di Anna Coppola, artista siciliana che è riuscita a conferire grande personalità alla protagonista e agli scenari incontaminati dell’isola. Continua a leggere ““Matilde e l’agave” di Alessandra Muschella”

La scrittrice e poetessa Lara Stacchini su Alessandria today – biografia e pubblicazioni

La scrittrice e poetessa Lara Stacchini su Alessandria today – biografia e pubblicazioni

di Pier Carlo Lava

Alessandria today è lieta di presentare ai lettori la biografie e le pubblicazioni della scrittrice e poetessa Lara Stacchini.

Lara foto per nuovo libro copia

lara copertina il mio cuore nel mondo

Biografia:

Lara Stacchini è nata a Rimini nel 1971.

Fin da ragazzina collabora nell’attività commerciale della sua famiglia crescendo e respirando aria di mare e turismo.

Vive viaggiando tra Roma e Bellaria Igea Marina.

Ha un figlio di nome Andrea.

Ha studiato Pianoforte e Viola presso il Conservatorio  di musica “Bruno Maderna” a Cesena.

Ha frequentato l’istituto per il commercio “Luigi Einaudi” a Rimini.

Lara Copertina Spine pdf ufficiale.jpg

La sua passione è sempre stata la scrittura e la sua vena artistica esplode quando dal 2009 al 2013 collabora con un’associazione culturale a Roma organizzando eventi di

“Arte Materica” scrivendo recensioni per quadri e diventando responsabile ufficio stampa con l’uscita dei

comunicati in alcune testate giornalistiche tra cui “Il Messaggero” “Il Giorno” “La Stampa”.

Ha scritto per la Federazione di Polo Italiana “Vladi Polo” inserendo all’interno dei comunicati stampa la pubblicazione della sua prima poesia uscita su testate giornalistiche Russe. Continua a leggere “La scrittrice e poetessa Lara Stacchini su Alessandria today – biografia e pubblicazioni”

Un Momento fa Forse, di Giovanni Ardemagni

Un Momento fa Forse, di Giovanni Ardemagni

Un momento fa forse di Giovanni Ardemagni copia.jpg

SINOSSI/RECENSIONE di UN MOMENTO FA’ FORSE

Jacques Ragan, economista Roma, maggio 2019

Il terzo romanzo di Giovanni Ardemagni non è solo la storia di un licenziamento “perché vecchio”, storia di amicizia intensa, di solitudine di un amore intimo tra un uomo solitario e una prostituta, storia di libero arbitrio con un finale tinto di giallo/noir (la cosa interessante è che sarà il lettore a giudicare se è omidicio o suicidio) ma è anche  un invito a fermarci: non per contemplare il lago di Zurigo, i paesaggi suggestivi della Svizzera o per rifugiarsi in false note dettate da un lontano e remoto passato glorioso; quello dei coloratissimi anni del boom economico, ma piuttosto per amicarsi quell’attimo vitale per affrontare con un timido coraggio le proprie ombre onnipresenti e spietate.

Giovanni Ardemagni copia.jpg

Il romanzo di Ardemagni è un pugno allo stomaco che ci lascia senza fiato, increduli e profondamente scossi dai colpi impietosi di una vita che si sperava lineare e serena.

In un mondo lavorativo senza etica dove si è anziani a 30 anni, moribondi a 40 e sepolti a 50, non c’è posto per l’empatia e la compassione malgrado la sincera confessione di Marcel, un gigante bernese, perso in una solitudine incompatibile con la sua ricchezza interiore: “Per me il mio lavoro è come un faro. Il mio modo di concorrere con il mio io in questa vita, e mi crea l’illusione di essere indispensabile per qualcuno. Se perdessi il lavoro… non so, non so. Avrei paura».”

In una Zurigo frenetica, il tempo si ferma, un momento fà forse. Due amici, Marcel e “G” vengono licenziati dalla loro azienda.    

Essere licenziati a 50 anni non dovrebbe essere una condanna ma un’opportunità di proseguire il proprio cammino verso una realizzazione personale in crescendo, invece, il romanzo di Giovanni Ardemagni ci rimanda in modo implacabile alla fragilità di una società mediatizzata, convulsa e sterile di soluzioni appropriate alla grandezza dell’uomo, lasciando i due protagonisti al loro libero arbitrio. Continua a leggere “Un Momento fa Forse, di Giovanni Ardemagni”