Trionfo di Rita e Carlo

Compensazioni equoree

Premessa. In questi giorni non riesco a concentrami, e non posso scrivere a causa di un piccolo intervento chirurgico, non grave ma alquanto fastidioso. Il dolore è leggero ma persistente e gli antidolorifici lo attenuano solo in parte. Ma non voglio parlare della mia salute, chiedo scusa. Allora, per passare il tempo, mi sono messo a cercare tra i miei vecchi fogli (ne ho tanti abbandonati in scatole e cassetti) e, dopo molto ciarpame come micro-racconti, incipit di romanzi mai scritti, frammenti di dialoghi, ecc., ho trovato un sorta di ballata di ottonari (non proprio ortodossa), scritta circa venti anni fa per il matrimonio dei miei zii. Solo un divertissement, un gioco. Il ritmo “appiccicoso” dell’ottonario è insopportabile e sa di artificioso, inoltre questo “trionfo” pretendeva impunemente di emulare il famosissimo canto carnascialesco di Lorenzo il Magnifico “Il trionfo di Bacco e Arianna”. Immaginate con con quale risultato. Lo pubblico…

View original post 302 altre parole

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

One thought on “Trionfo di Rita e Carlo”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...