Il Messaggero. Genova, un anno dopo torna il governo dell’occasione mancata

Genova, un anno dopo torna il governo dell’occasione mancata

GENOVA Il requiem del governo ha scelto Genova per essere suonato. Proprio questa città che è stata, nel dolore del crollo del ponte e delle 43 vittime del Morandi, il grande palco italiano della marcia trionfale dell’esecutivo giallo-verde.

4675002_0021_genovacdm

Il simbolo di come una nuova classe dirigente avrebbe risanato l’Italia partendo da questa valle di lacrime chiamata Polcevera. E invece, la Grande Occasione s’è trasformata nel Grande Naufragio.
Arriva oggi Toninelli, insieme a tutti gli altri, un anno dopo, a rappresentare la rinascita genovese e italiana che non c’è e che s’è incagliata vanificando se stessa e le sorti del governo sulle macerie del ponte Morandi.

Che poteva, doveva, assurgere a esempio di scuola della capacità costruttrice e ricostruttrice della politica finalmente libera da ideologismi e invece si è perso tempo, non si è saputo avviare un piano infrastrutturale ampio e anche alternativo al ponte (le polemiche e i blocchi della Gronda ne sono la sconfortante dimostrazione), si è scatenata una guerra di religione anti-capitalista sulle concessioni ad Autostrade. 

Ponte Morandi, Genova riparte: primo pilastro pronto tra un mese

GLI SFOLLATI
E nella perdita infinita del tempo restano aperte questioni dolorose, come quella degli sfollati che ancora non sanno dove andare. Ma sanno, molti di loro, che oggi non devono andare e non andranno alle celebrazioni ufficiali, proprio come reazione alla politica grillesca del non fare.
Quella per cui Di Maio e Toninelli invece di occuparsi della sostanza della questione – ossia del come rilanciare una città ferita, del come dimostrare che l’approccio pragmatico e fattivo ai problemi del Paese sia il vero cambiamento – hanno attizzato guerre di retroguardia non in grado di risolvere nulla… continua su: https://www.ilmessaggero.it/pay/edicola/genova_anniversario_governo_crisi-4675002.html

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...