Un fine settimana con la magia dei colori e delle pennellate materiche di Giovanni Massolo, in una mostra che rappresenta l’omaggio dell’artista al famoso romanzo di Cesare Pavese: “La luna e i falò”.

Borgoratto, in occasione della festa patronale, ospita questa esposizione di opere dell’artista savonese, che ha vissuto a lungo a San Giuseppe di Cairo Montenotte, prima di trasferirsi a Castellazzo, dove è mancato prematuramente nel 2015.

Ad accogliere i visitatori è la moglie Virginia, grazie alla cui determinazione e passione, le opere di Massolo continuano ad essere esposte ed apprezzate in una serie di importanti mostre postume.

“Colline” si apre con una serie di piccoli ma deliziosi ritratti, che animano la prima sala. Si tratta di alcuni personaggi del romanzo, i cui volti, tracciati dall’artista con rapide pennellate, assumono un’espressività non comune. Si susseguono così, sulle pareti della sala, le immagini del Sor Matteo, della moglie ritratta di profilo, della giovane Irene, che sembrano preparare il visitatore ai capolavori esposti nella sala principale, dove è la grande tela “L’arrivo al paese” ad attirare subito lo sguardo: una coloratissima e sbuffante locomotiva, il cui vapore sembra assumere le sembianze di rondini in volo, trascina dietro di sé alcuni vagoni, una massa scura che rende ancor più vive le tonalità calde che l’artista usa per raffigurare le colline circostanti.

Un’altra opera di grande suggestione attende il visitatore in fondo alla sala: si tratta di “La bicicletta nella vigna”, una vera festa di colori che ben rappresenta la magia delle viti nelle terre di Langa.

Infine, insieme ad altre tele, un piccolo bozzetto de “La luna e i falò”, la grande opera ispirata al romanzo di Cesare Pavese, che fa da leit-motif a tutta la mostra.

Colline. Trasposizione pittorica de La Luna e i Falò di Cesare Pavese”, curata da Daniela e Mariele Conzano, è promossa dal Comune di Borgoratto in collaborazione con la Pro Loco e con il patrocinio di Provincia di Alessandria e Regione Piemonte.

Visitabile ancora oggi, sabato 17, e domani, domenica 18 agosto, dalle ore 19 alle ore 23, presso l’ex Asilo Colombo, nel centro di Borgoratto.