Compensazioni equoree

… poi volare nelle pieghe del tempo
rovistando perso tra i se e i ma
quasi gelando disteso sul lembo
del mondo per vivide amenità

non per caso accade, direi, mi sa
capita per ritrovare nel grembo
degli eventi di tanto tempo fa
l’orrore di smarrirsi in un frattempo

accadde di morire in un momento
… ignaro all’ombra di una vecchia quercia
incontrare il tuo vecchio corpo vizzo

mentre il tuo giovane tu, con un guizzo
si gettò d’improvviso tra la veccia
sulle tue vecchie membra di cemento

… poi correvi nel vento
… non potevi sapere che quel vecchio
eri tu seduto lì da parecchio

View original post