A world without money: Is it possible?

EnigmaDebunked

Some people will tell you that money is not everything, you can’t buy happiness with money, money is the root of all evil, money will never be bigger than family, money is this, money is that, but if money is that invaluable and bad, why is it the only medium of exchange accepted by the entire world? And why is it the only language most people seem to understand properly? No matter what you consider, money will always win the debate—money is what runs the world. But I’m not here to take the side of money, I’m against it. This post is related to a post I made a few weeks ago about the trap money has gotten us into, if you haven’t read that article, click here.

In this post I’m going to share an idea to eliminate the concept of money and create a new world of…

View original post 672 altre parole

The thing wrong with all the females.

EnigmaDebunked

Don’t get any wrong idea because of the title, I’m not going to judge or complain about you beautiful souls, I just want to share an observation about you that you don’t seem to understand yourself. You can’t, you couldn’t have seen it because you live it, this might be a trap that you created for yourself out of complete unawareness of a male mind. I say a male mind because a male mind and a female mind work very differently, and in our current world where things are changing drastically, where male and female are somewhat becoming equal, you, as a female, you highly need to understand what a male mind goes through if you want to co-exist in the modern world as equals. Let’s start the argument from the beginning.

Females from a very young age are adored for their beauty, why not, they are, and as they…

View original post 628 altre parole

The Unknown Space Theory.

EnigmaDebunked

You might be very familiar with the Big Bang theory that says that our universe began from a single originating point and from there on, it has been expanding ever since. Within this expanding space we call the universe, exists the entirety of space, time, matter, energy, the physical laws and the constants that describe them, and all the things that we know of, can see or can’t see—it all exists in the universe. It is fascinating to think that all these things came into existence only because that point in space exploded and began expanding for some unknown reason. Anyway, my argument is not about the existence of our universe, but where does our universe exist.

It is highly debated what is beyond our universe, but no one has been able to come up with an answer that makes sense. When asked about it, well celebrated physicist and cosmologist…

View original post 492 altre parole

Tra i ricordi non sei

Il Canto delle Muse

Meno buie le notti
illuminate dalla tua voce distante
narrante innumerevoli albe
nei tuoi viaggi obbligati,
quanti ritagli del giorno
sorrisero dei tuoi sorrisi
da est a ovest si mossero
le anime nostre e poi i corpi
strumenti di potente passione
amanti coscienti del tempo
che sarebbe arrivato inclemente
a scoccare l’ultima ora
…prima o poi…
non v’era stanchezza in quelle notti
in cui  si accarezzava l’amore
tra tenui sfumature di voci
quanti ritagli del giorno segnati
dal bisogno di cose da dire
tra i sussurri del cuore pulsante,
così continuò il trasversale incanto
senza intoppi per varie stagioni
tra un vedersi e un sentirsi,
poi d’improvviso il distacco
come doccia gelata sul cuore
svanì la magia che ci tenne legati.

Molti anni trascorsi, tra i ricordi non sei
ma sulla pelle tra le tracce dei miei nei.

Daniela Cerrato,2017

Hans Erni ( 1909-2015),”Lovers”, 1964

hans-erni-swiss-1909-2015-liebespaar-lovers-1964

View original post

Pazzo cuore

Il Canto delle Muse

(…se tu fossi qui…)

Pazzo cuore
che s’infiamma
urta contro il petto
e lo percuote,
diviene tamburo
scandisce un ritmo
in interminabile ascesa
rimbomba nelle orecchie
infastidite appena
dal suo marcare
un tempo che corre,
mentre vorrei fermarlo…
perchè non sei qui
a sorprendere i miei occhi…
così dopo tanto tempo
quel tuffo ricompare
al tuo pensiero e risveglia
lo spazio infinito
di dolcezza e passione,
la follia di un tempo
che non chiese nulla
se non amore
un dare e avere
finchè ci fu permesso
di trasformare il desiderio
in un solo fiato,
lontani su strada
ma vicini di cuore.

Daniela,marzo 2016

Artwork by Agostino Arrivabene,”Amor vincit omnia”

Agostino Arrivabene,amor vincit omnia

View original post

Caramelle di tempo

Il Canto delle Muse

Caramelle di tempo
quelle che ti dedico
dolci pensieri sorridenti
al cuore che sussulta
ogni volta che mi par d’udire
la tua voce  in mio soccorso
alla mancanza di te, di noi.
Dolcezze distribuite
tra giorno e notte
zuccherini di gioia
da sciogliere lentamente
per non tralasciare
fragranze preziose nascoste
tra un ti amo e un mi manchi.
Daniela C. ,2015

immagine dal web.

ief119040b5_7547993_med

View original post

Silenzio inusuale

Il Canto delle Muse

E’ un giorno qualsiasi
senza grane od evviva
cupo il cielo
che anticipa la sera
e nella penombra
sulla scrivania
i testi più sfogliati
pronti in bella vista
colmi di rimandi,
accanto alla rubrica
il geco di Gaudì
in fredda ceramica
fa il suo dovere
trattenendo biglietti
cenni e pensieri
che attendono forma
sintesi o espansione.
Mi attrae invitante
un silenzio inusuale
che accorpa ogni cosa
mi siedo e lo ascolto
suggerirmi un preludio
che il nero inchiostro
riporta sulla carta mentre
tra una pausa e una ripresa
la gatta struscia e fa le fusa.

Daniela Cerrato,2017

Pablo Picasso ,” Studio with Plaster Head”,1925.

pablo-picasso-studio-with-plaster-head-juan-les-pins-summer-1925

View original post

Tenebre

Compensazioni equoree

Non foss’altro che naufragano gesti
tra le mescite dei vicoli tra la forza delle notti
che colora di sangue capillari oculari
e di ocra i resti di vomiti prosciugati
M’aggrappo ai fumi per gettare l’inedia
in sporche origini come il gorgo del whisky che rotea freddo
a perdita d’occhio fino all’indaco delle nubi
Quanti incrocio persi ai canti o sprofondati sulle banchine
ognuno volto a intrecciare lancette per ingannare l’attesa
Annichilisco tra esalazioni di liquami e vapori di cotti abomasi
masticando profumi di semmel con lampredotto
intriso nel gusto di vilio Chianti sfuso
Avvolto nel suono dei rutti fuori nel bailamme della calca già andata
tra le ultime onde notturne e i primi vagiti di un cielo listato d’azzurro
percorro l’inferno di un tempo sorseggiato malamente
tra funi di liane tessute al mio cammino affaticato
su un suolo vischioso che imbriglia vecchi fulcri ormai abbandonati

View original post

Alterchi

Compensazioni equoree

Come se dentro di me urlasse un tale
distante da questo corpo che piange
nel sorso di un tempo che più non tange
Attendo pavido il morso letale

del viscido detrattore che infrange
ogni regola per questo fatale
improvvido cupo abbrivo del male
chiuso nel dove di tutte le frange

Ma non è essenziale come pare
colpire in un attimo mutue stime
ridurre i ricordi dei lieti giorni

nuotare nel limo di infidi scorni
e neppure servono queste rime
crudeli come tempeste sul mare

Giocai con le mie tare
per una razione di adrenalina
dopo la pioggia, di prima mattina

View original post

Ape

Compensazioni equoree

Sciami in transito volano di fretta
per un probabile nido futuro
rapide ronzano nel ventre oscuro
sopra il mio scrittoio, non per vendetta

Frullano soltanto per dare retta
all’indole del compito più puro
nella fatica del ciclo maturo
Sono nubi d’api in avanscoperta

Lasciate libere di scandagliare
improbabili rifugi di vita
osservano, cercano e se ne vanno

audaci senza pericolo o danno
Adesso nella mia stanza avvilita
non rimane altro che memorizzare

O tu ape mia da amare
se non altro per quel tanto di miele
che mi donasti senza lamentele

View original post

Anna

Compensazioni equoree

Investita dall’improvviso
quando il cielo suggeva il viola dei cumuli
volavano i tuoi passi nelle danze
tra stracci e granate di prossime nettezze

Quando la pioggia bruiva ancora netta
davanti al tuo lieto sguardo

Quando le tue parole
colpivano con grazia e vigore
i vani crucci del fuggente quotidiano
rilasciando sentori di fioriti giardini

Quando i tuoi sogni veleggiavano
sopra oceani fulgidi carichi di semplici istanti
volti nel desiderio di lasciarsi circondare
nei colori delle risa e delle parole
di momenti vissuti insieme

Ancora popolano i pensieri i giorni passati
e i sogni che verranno: un Natale da celebrare
regali fermi sugli scaffali
mai donati né ricevuti
un presepe da costruire
fisso nelle sue scatole polverose
l’aria nella casa che trattiene ancora
il tuo profumo e la melodia
della tua voce

Le intermittenze del Natale
non illumineranno i tuoi occhi
rimarranno nei tuoi pensieri in eterno
e il giorno dopo…

View original post 63 altre parole

Marco e Anna cuori in libera uscita

Marco da giro armonico

deserto di precarietà

si muove in sìncrono

fra squatter e accattoni.

Anna occhi d’inganno,

scommessa di sorriso,

smarrisce dubbi

come figli nel mondo.

Incontro

nel mezzo di stornelli avvinazzati,

panni d’usato lui,

jeans oversize lei,

capelli espiazione.

Puoi vederli insieme

guadagnare la mensa,

ai giardinetti

squarciagolando rabbia

in do minore e fumo.

Monetina please.

Il Giornale. Treviso, arrestato orco: stuprava figlia e vendeva video a pedofili

Treviso, arrestato orco: stuprava figlia e vendeva video a pedofili

L’orribile caso è emerso grazie ad una segnalazione della polizia federale australiana, che ha immediatamente contattato la polizia postale italiana

Federico Garau – Ven, 23/08/2019 – 13:17

 1566558883-abuso-pixabay.jpg

Orrore a Treviso, dove un 46enne ha stuprato per anni la figlia, per poi vendere i video delle violenze ad un gruppo di pedofili contattati in rete.

A fare la scoperta della terribile vicenda la polizia australiana, che ha immediatamente contattato la polizia postale italiana. Da qui le indagini della squadra mobile, coordinate dal pm Roberto Terzo del tribunale di Venezia, che hanno portato all’identificazione ed all’arresto dell’orco. Il 46enne, residente nel trevigiano, era certo di non essere scoperto, tanto che nei video parlava italiano e si riprendeva anche in volto.

Secondo quanto riferito dagli inquirenti, il soggetto abusava della figlia da quando questa aveva solo due anni e mezzo. Gli atti sessuali venivano ripresi e poi condivisi previo pagamento su un gruppo di pedofili australiani, presente nel Deep web.

L’incubo è andato avanti per anni, fino alla segnalazione della polizia australiana. La piccola, in balìa del padre, non è infatti mai riuscita a parlare delle violenze. Stando alle informazioni rilasciate dalle autorità, la madre della bambina non viveva da tempo all’interno del nucleo familiare ed il 46enne aveva ricevuto dai giudici la piena potestà genitoriale sulla … continua su: http://www.ilgiornale.it/news/cronache/treviso-arrestato-orco-stuprava-figlia-e-vendeva-video-1742824.html

Momenti di poesia. AMOR CHE VIENE, AMOR CHE VA, di Roberto Bontempi

Momenti di poesia. AMOR CHE VIENE, AMOR CHE VA, di Roberto Bontempi

tumblr_6b3465b8b0656597b3d40c8a24bf4e3b_1f391fea_640

AMOR CHE VIENE, AMOR CHE VA

L’amore non esiste, è tutto un mito

ed io me ne sto solo a disperarmi

perché per sempre ho perso la mia donna.

Eppure inizialmente era nei patti

di non pensare troppo a innamorarci;

andar poteva ognun per la sua strada

senza giustificarsi e senza pianti.

Deciso ha lei che il nostro bel rapporto

fosse venuto a fine e s’è involata.

M’avesse almeno dato un buon motivo!

Mi ci consumo a piangere e gli accordi

non voglio rammentare… Aspetta, aspetta,

il mio telefonino manda squilli…

A lei rispondo colmo d’allegrezza

perché sta per tornar. Ci ha ripensato,

e allor che l’avrò innanzi in piena vista

mai più dubiterò ch’amore esista.

Roberto Bontempi

foto tumbir

Momenti di poesia. Aspettando… il mio futuro, di Cesare Moceo

Momenti di poesia. Aspettando… il mio futuro, di Cesare Moceo

aspettando.jpg

Aspettando… il mio futuro

Arrossire

al fissare negli specchi del vivere
la propria vergogna

nel pensiero dei sensi di colpa
imbarazzanti nella mente

Paranoie d’insicurezze
rassegnate a se stesse

ambiziose del desiderio di compiacersi
e lasciare sulla pelle

sensazioni di sfiducia tanto audaci
da leggere nei pensieri
.
Cesare Moceo poeta di Cefalù
Destrierodoc @ Tutti i diritti riservati

Nazim Hikmet – Grazia Denaro

Nazim Hikmet

N.H. nacque a Salonicco (oggi Grecia) nel 1901, città della quale il nonno paterno era stato governatore. Il padre Nazim Hikmet Bey (già console ad Amburgo) era funzionario di stato e la madre, Aisha Dshalila, pittrice. Studiò nel liceo di lingua francese di Galatasaray (Istanbul) e successivamente si iscrisse all’Accademia della Marina militare che dovette però lasciare per ragioni di salute. Fu esponente di spicco della cultura turca del ‘900 ed uno dei primi poeti, in quel paese, ad adottare il verso libero. Divenuto, in vita, uno dei poeti turchi più conosciuti in occidente (e per comune accordo indicato come il primo poeta turco moderno), le sue opere sono state tradotte in più di cinquanta lingue

index

Durante la Guerra di Indipendenza si schierò con Kemal Atatürk (Mustafa Kemal) in Anatolia, ma rimase presto deluso dagli ideali nazionalisti e durante l’occupazione alleata della Turchia lavorò come insegnante a Bolu, nella parte orientale del paese. Nel 1922, condannato per marxismo (si iscrisse al partito comunista turco all’inizio degli anni ’20) e malvisto per la pubblica denuncia dei massacri armeni del 1915-1922, dovette trasferirsi in Russia in esilio volontario; paese verso il quale lo spinse certamente anche il fascino della recente rivoluzione d’Ottobre. Qui studiò sociologia presso l’Università di Mosca dove conobbe artisti e letterati di tutta Europa (la delusione per il sostanziale fallimento dell’esperimento comunista era ancora in là da venire…). Rientrato clandestinamente in Turchia dopo la fine della Guerra di Indipendenza (1924) iniziò a collaborare con il giornale di sinistra Ankara Independence Tribunal.

Condannato “in absencia” a quindici anni di lavori forzati per la sua opposizione al regime e per propaganda comunista, riuscì nuovamente a fuggire in Russia nel 1926, dove riprese a lavorare ed a pubblicare poesie ed opere teatrali (conobbe, tra gli altri, Majakowsky, la cui poesia futurista lo avrebbe lungamente influenzato). Poté tornare in Turchia soltanto nel 1928, a seguito dell’amnistia generale, ma, una volta in patria, dato che il partito comunista era stato dichiarato fuorilegge, si trovò sotto costante sorveglianza da parte della polizia e dei servizi segreti; continuamente incarcerato per una serie di reati spesso totalmente pretestuosi (una volta, ad esempio, fu arrestato per affissione illegale di manifesti politici). Continua a leggere “Nazim Hikmet – Grazia Denaro”

Momenti di poesia. Trattengo il respiro… di Donatella Barbieri

Momenti di poesia. Trattengo il respiro… di Donatella Barbieri

Buongiorno e buon fine settimana a tutti voi con affetto

Trattengo il.jpg

Trattengo il
respiro…..
restiamo così
non lasciare
che il momento
finisca.
Hai fatto
nascere un
sogno dentro
me che ora
cresce forte.
Non lo senti
riecheggiare.
Prendimi la
mano
condividilo
con me
perché amore
senza te
tutte le stelle
nel cielo
notturno non
saranno mai
abbastanza.

@ Barbieri Donatella
23 agosto 2019

Momenti di Poesia. “Il Drago” di Maurizio Coscia (Sargon)

DSC00094

Il Drago

Pochi, sparuti alberi

di un’antica foresta,

immoti,

nel tramonto,

attendono.

Quietati,

per il non aver rami frondosi

che sbattono e stridono all’esasperante soffio del vento,

attendono.

La sua energia, attesa,

arriva:

il Drago spalanca, enorme, la sua bocca e respira.

Il suo calore,

da dove viene, dove va?

Non esisteva più spazio in quell’oblio

dove trovò tra le fiamme, i natali.

Il Drago cercò, allora, tempo diverso

da quello in cui si fuse il suo corpo,

in un mondo diverso

da quello dove ebbe i natali.

Vola, ora, qui,

oltre le nubi,

invisibile e lento,

così che, per lentezza, gli facciano da schermo.

Non sposta nebbia,

non alza vento,

non invoca maledizioni.

Non minaccia, tra i denti, massacri di fiamme e dolori,

non piange lacrime di pioggia per il timore di prodi cavalieri erranti,

celati, con le lance,  tra i pochi, sparuti alberi di un’antica foresta. Continua a leggere “Momenti di Poesia. “Il Drago” di Maurizio Coscia (Sargon)”

Apertura serale della mostra di Morbelli, di Lia Tommi

Casale Monferrato: Mostra Morbelli: giovedì 29 apertura straordinaria serale con visita guidata

Continua con ottimo riscontro di pubblico la mostra temporanea Angelo Morbelli pittore del Monferrato allestita nella Pinacoteca del Museo Civico (primo piano dell’ex convento di Santa Croce – via Cavour, 5) in occasione del centenario della morte.
A questo artista di primissimo piano nel panorama artistico dell’Ottocento il Museo dedica un’apertura straordinaria serale dell’esposizione, con visita guidata, in programma per giovedì 29 agosto 2019 alle ore 21,15, della durata di circa un’ora. L’attività è proposta dal personale della Cooperativa Solidarietà e Lavoro, gestore dei servizi museali; condurrà la visita Lia Carrer. Non è necessaria la prenotazione.
Ingresso con biglietto speciale ridotto, euro 2,50, gratuito per titolari Abbonamento Musei e tessera Momu Monferrato Musei.
Al bookshop del Museo è disponibile il catalogo della mostra edito da Sagep al prezzo speciale di 15 euro.
Si ricorda che la mostra Angelo Morbelli pittore del Monferrato è aperta negli stessi orari del Museo Civico:
– Giovedì dalle ore 8.30 alle ore 12.30 e dalle ore 14.30 alle ore 16.30
– Venerdì, sabato, domenica e festivi: dalle ore 10.30 alle ore 13.00 e dalle ore 15.00 alle ore 18.30
La mostra chiuderà domenica 29 settembre.
Info: http://www.comune.casale-monferrato.al.it/museo-morbelli

Avvisi di accertamento TARI 2014-2019, di Lia Tommi

Alessandria: In arrivo una prima parte di Avvisi di accertamento per omessa/infedele denuncia TARI relativa al periodo 2014-2017

L’Assessorato comunale al Bilancio ed Entrate Tributarie di Alessandria guidato da Cinzia Lumiera comunica che in questi giorni, sono in spedizione e notifica una prima parte (circa 980 atti riferiti a circa 350 contribuenti alessandrini) di Avvisi di accertamento per omessa/infedele denuncia TARI per gli anni 2014-2015-2016-2017 emessi da Municipia in modo massivo.

«Questa operazione — dichiara Cinzia Lumiera, Assessore al Bilancio ed Entrate Tributarie – si inserisce nell’ottica del recupero dell’evasione che abbiamo convintamente intrapreso ed è coerente a quanto, come Amministrazione Comunale, si è recentemente approvato varando il Piano di Riequilibrio Finanziario Pluriennale.
Si tratta di un lavoro complesso che ha comportato l’elaborazione complessiva di 12.900 atti relativi a circa 3.900 contribuenti in totale. Alla prima tranche di invio in questi giorni degli Avvisi di accertamento per omessa/infedele denuncia TARI per gli anni 2014-2015-2016-2017 farà seguito nei prossimi mesi la spedizione e notifica della seconda restante tranche». Continua a leggere “Avvisi di accertamento TARI 2014-2019, di Lia Tommi”

Carabinieri: Controlli per prevenire manifestazioni non autorizzate, di Lia Tommi

Compagnia Carabinieri di Casale Monferrato:

La Compagnia Carabinieri di Casale Monferrato ha attuato controlli in tutto il territorio di competenza, con personale in divisa e in borghese, al fine di prevenire manifestazioni non autorizzate, fenomeno che ha particolarmente colpito l’opinione pubblica monferrina.
I Carabinieri della Stazione di Ticineto Po hanno denunciato in stato di libertà un 22enne di Como (CO) e un 26enne di Sondrio (SO) per concorso nell’invasione di terreni e danneggiamento aggravato.
L’attività di polizia giudiziaria è stata avviata a seguito della querela presentata da un coltivatore diretto di Casale Monferrato per il danneggiamento del proprio raccolto di orzo biologico nella zona di Frassineto. Gli accertamenti consentivano di appurare che i danni alle colture erano stati provocati da due automobili, successivamente rinvenute nei campi immediatamente vicini alla zona in cui il 10 giugno scorso si era svolto un Rave Party.
Sono in corso ulteriori accertamenti per l’identificazione di altri soggetti che, a vario titolo, avrebbero provocato il danneggiamento.

Compagnia Carabinieri di Alessandria:

Nel tardo pomeriggio del 19 agosto, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Alessandria hanno tratto in arresto due donne di nazionalità ucraina, D.R. di anni 32 e E.M. di anni 22, entrambe domiciliate in Tortona, responsabili di furto aggravato di abbigliamento all’interno del negozio “Zara” di Alessandria.
Le donne riuscivano a rimuovere i dispositivi antitaccheggio su alcuni capi di abbigliamento, del valore complessivo di circa 400 euro, ma venivano notate dal personale di sorveglianza, che richiedeva l’intervento dei Carabinieri.
Nella mattinata del 21 agosto, le due donne sono state accompagnate presso il Tribunale di Alessandria per l’udienza di convalida dell’arresto e rinviate a giudizio per l’udienza del prossimo 7 novembre.

 

Ho letto GORA, romanzo autobiografico di Miriam Maria Santucci

Ho letto GORA, romanzo autobiografico di Miriam Maria Santucci

di Pier Carlo Lava

1 Gora ok.jpg

«L’Autrice, che conosco e apprezzo da tempo, con “Gora” ha dimostrato di essere non solo una splendida poetessa, autrice di diversi libri di poesie, ma anche una grande scrittrice. Uno spaccato di vita del secondo dopoguerra, nel quale si racconta la storia di “Gora” sugli Appennini, con un finale a sorpresa…

Leggere “Gora” è piacevole, scorrevole e per quelli della mia generazione fa rivivere i tempi difficili ma pieni di entusiasmo e speranze nel futuro, del primo decennio dopo la fine della seconda guerra mondiale.

La lettura di “Gora” è consigliata anche alle generazioni successive sino a quella attuale, perché dà modo di comprendere, quasi come lo si stesse vivendo, un periodo importante della storia del nostro Paese. “Occorre ricordare chi eravamo per capire dove dobbiamo andare”. La lettura di “Gora” è un’oasi di serenità e relax in un’epoca di grande stress come la nostra.»

2 gora-ok-48373419_127208394889856_6971970864854073344_n-copia copia

Ho letto Gora … Pier Carlo Lava

Come si viveva nel periodo successivo all’ultima guerra? quelli della mia generazione l’hanno vissuto in prima persona mentre alle generazioni successive è toccato ai nonni e ai genitori ricordare chi eravamo e come si viveva in un epoca di povertà ma con il grande sogno che un giorno il futuro sarebbe stato migliore per tutti. L’Autrice Miriam Maria Santucci, che conosco e apprezzo da tempo, con “Gora” ha dimostrato di essere non solo una splendida poetessa autrice di diversi libri di poesie ma anche una grande scrittrice.

Uno spaccato di vita del secondo dopoguerra, nel quale si racconta la storia di “Gora” e della sua famiglia sugli Appennini, con un finale a sorpresa…

Leggere “Gora” è piacevole, scorrevole e per quelli della mia generazione fa rivivere i tempi difficili ma pieni di entusiasmo e speranze nel futuro del primo decennio dopo la fine della seconda guerra mondiale.

La lettura di “Gora” è consigliata anche alle generazioni successive sino a quella attuale perchè da modo di comprendere a fondo, quasi come lo si stesse vivendo, un periodo importante della storia del nostro paese. “Occorre ricordare chi eravamo per capire dove dobbiamo andare”.

“Gora” non è solo un libro interessante e istruttivo che ci ricorda il nostro passato ma anche un oasi di serenità e relax in un’epoca di grande stress come la nostra.

Continua a leggere “Ho letto GORA, romanzo autobiografico di Miriam Maria Santucci”

Momenti di poesia. GLI SCAMBIEVOLI EFFETTI, di Sabrina Ferri

Momenti di poesia. GLI SCAMBIEVOLI EFFETTI, di Sabrina Ferri

tumblr_4eda6354bc5043a017947903d1ce4c95_5166615e_640.jpg

SCAMBIEVOLI EFFETTI

Quando stretta al suo petto son, bramosa

d’aver carezze e baci, un desiderio

di dargli e avere amore il cor m’assale.

Sono attimi che entrambi noi vorremmo

protratti nell’eterno e nè pensieri

ci vengono a sfiorare. Sembra un vuoto

pien di delizie tutto a circondarci.

E dentro ad esso quant’è bello starci!

Sabrina Ferri

Comunicato F.I.G.C.

Comunicazioni della F.I.G.C.

610px-FIGC_Logo_2017.svg.png

Si riporta il testo del Com. Uff. n. 69 A della F.I.G.C., pubblicato in data 23 Agosto 2019:
Comunicato Ufficiale n. 69 A
Il Presidente Federale
– ritenuto opportuno modificare l’art. 66, comma 1, delle N.O.I.F.;
– vista la delega all’uopo conferita dal Consiglio Federale nella seduta del 30 luglio 2019;
– d’intesa con i Vice Presidenti;
– visto l’art. 27 dello Statuto Federale
d e l i b e r a
di modificare l’art. 66, comma 1, delle N.O.I.F., secondo il testo allegato sub A).

NORME ORGANIZZATIVE INTERNE FEDERALI
Art. 66
Persone ammesse nel recinto di giuoco
1. Per le gare organizzate dalla Lega Nazionale Professionisti Serie A, dalla Lega Nazionale Professionisti
Serie B, dalla Lega Italiana Calcio Professionistico e dalla Divisione Calcio Femminile sono ammessi nel
recinto di giuoco, per ciascuna delle squadre interessate, purché muniti di tessera valida per la stagione in
corso:
a) un dirigente accompagnatore ufficiale;
b) un medico sociale;
c) il tecnico responsabile e, se la società lo ritiene, anche un allenatore in seconda, quest’ultimo previa
autorizzazione del Settore Tecnico ai sensi delle vigenti norme regolamentari;
d) un operatore sanitario ausiliario designato dal medico responsabile sanitario della società; Continua a leggere “Comunicato F.I.G.C.”

Provvedimenti viabili

Trasloco via Dante – Alessandria

Alessandria_Panorama

Per permettere lo svolgimento di un trasloco in via Dante n. 58 ad Alessandria, in programma il giorno 26 agosto 2019, dalle ore 11:30 alle ore 17:30 del giorno 26 agosto 2019 sono vietati il transito e la sosta con rimozione forzata in via Dante, nel tratto a partire dall’intersezione con via San Pio V, per il posizionamento e transito dei mezzi operativi.

Il Paese che vorrei: parte con Cia Alessandria il progetto nazionale, di Lia Tommi

Il Paese che vorrei: parte con Cia Alessandria il progetto nazionale
Tavoli di lavoro con ospiti e autorità per costruire il futuro

Parte con la Cia di Alessandria il roadshow di Cia-Agricoltori Italiani per presentare, attraverso un viaggio in tappe nelle aree interne, il progetto di riforma, in cinque mosse, “Il Paese che vogliamo”.
L’incontro interregionale Liguria-Piemonte si svolgerà il 2 settembre a Sassello (Savona) e proseguirà a Benevento, Castelsantangelo sul Nera e nei luoghi colpiti dal sisma in Abruzzo.
L’iniziativa, lanciata da Cia nell’ultima assemblea nazionale, richiama l’attenzione sulle azioni ritenute non più rinviabili e necessarie all’Italia: interventi di manutenzione delle infrastrutture, politiche di governo del territorio, sviluppo di filiere, nuovi sistemi di gestione della fauna selvatica, coesione istituzioni-enti locali per il rilancio delle aree interne in Europa.
Spiega il presidente provinciale Cia Alessandria Gian Piero Ameglio: “L’incontro è strutturato su Tavoli tematici incentrati sui focus dei cinque punti di riforma del Paese secondo Cia. Abbiamo coinvolto le rappresentanze istituzionali protagoniste a livello territoriale per attivare un confronto costruttivo a più voci che vada al di là degli obiettivi formali”.

Continua a leggere “Il Paese che vorrei: parte con Cia Alessandria il progetto nazionale, di Lia Tommi”

Comunicato di “La Voce della Luna ” assente al Festival Ferrero .

Alessandria: Si avvicina la nuova edizione del Festival Ferrero (Cinema e Critica).
L’Associazione di cultura cinematografica e umanistica La Voce della Luna – che ha co-organizzato le precedenti edizioni 2017 e 2018 – tuttavia, non ci sarà, per ragioni di natura organizzativa e personale dello Staff, nonché per una diversa visione dell’animazione culturale maturata nel corso del tempo.
Nel porgere i nostri Auguri per la manifestazione, ci teniamo a ricordare il valore artistico, formativo e culturale del cinema, che merita di essere celebrato con diverse voci e che la Voce della Luna continuerà a presidiare sul territorio alessandrino con le sue iniziative.

Barbara Rossi,
presidente Associazione di cultura cinematografica e umanistica “La Voce della Luna”

Momenti di poesia. POLVERE COSMICA… di Rita Frasca Odorizzi

Momenti di poesia. POLVERE COSMICA… di Rita Frasca Odorizzi

tumblr_0fad08ad2ecd9ecb6186bf1e9fad1046_f59f458f_640

POLVERE COSMICA..

Non perdonatemi,
Non potrei sopravvivere
agli errori, le mancanze,
E la disperazione
diventerebbe la mia lapide.
Non perdonatemi:
più duro e tremendo
sarà il mio espiare,
e più crescerò
in un destino
non più scritto..
Espiare senza il perdono,
è strapparsi anima e viscere,
per rinascere nuovi, perché,
più feroce e crudele
sarà la sofferenza,
più avrò forza
di strappare crisalidi,
per uscirne farfalla,
che di fiore in fiore,
narrerà la sua pena
di esistere, e la felicità
di appartenere al cosmo,
al quale tornare
polvere nell’universo..
Non perdonatemi..
E mi salverò..

Ritafrascaodorizzi..

foto tumbir

Momenti di poesia. INCONTRARTI IO VORREI, di Giacomo Brugnano

Momenti di poesia. INCONTRARTI IO VORREI, di Giacomo Brugnano

Incontrarti.jpg

INCONTRARTI IO VORREI
Incontrarti io vorrei su quella spiaggia deserta,
io e te soli e sentire il profumo della
macchia mediterranea che inebria i nostri sensi.
Incontrarti io vorrei là dove ci siamo conosciuti
e fare lunghe passeggiate a piedi nudi e
godere quel piacevole massaggio della sabbia.
Incontrarti io vorrei in quel posto incantato
e sentire il garrito dei gabbiani che fanno
da sonoro ai nostri discorsi.
Incontrarti io vorrei su quella spiaggia deserta
e goderci quell’atmosfera del fascinoso crepuscolo.
Incontrarti io vorrei.


Giacomo Brugnano – Copyright 21.05.2015
Dalla serie: Il poeta romantico.

“Ufo ecco le prove”, di Umberto Visani

“Ufo ecco le prove”, di Umberto Visani

Ufo ecco le prove Umberto Visani copia

Sinossi

La presenza di oggetti volanti non identificati nei cieli di tutto il mondo rappresenta un dato innegabile nella storia dell’uomo. Gli UFO solcano i nostri cieli dall’antichità, eppure, nel sentire comune, aleggia ancora un certo scetticismo, complici la disinformazione e i racconti sensazionalistici di certi soggetti che non fanno che infangare la seria ricerca.

Ufo: le prove fornisce in maniera accurata e dettagliata una precisa panoramica della fenomenologia UFO, procedendo in chiave storica ad analizzare i casi maggiormente supportati da un impianto probatorio consistente e in grado di far breccia nelle masse per dimostrare l’esistenza, da millenni, di entità “altre” che interagiscono con l’umanità.

L’analisi parte dall’antichità classica, accompagnando il lettore attraverso i secoli, esponendo in maniera analitica numerosi episodi che rifuggono una spiegazione convenzionale. Si tratta di una casistica imponente, rintracciabile in tutto il Medioevo e nei secoli successivi, in epoche in cui nessuno parlava di extraterrestri e lo stesso fenomeno presentava connotati estremamente sfuggenti. Continua a leggere ““Ufo ecco le prove”, di Umberto Visani”

Un viaggio in autobus con una vecchia signora, di Pier Carlo Lava

Un viaggio in autobus con una vecchia signora, di Pier Carlo Lava

Ora anche su https://www.facebook.com/alessandriatoday

Alessandria today: Con la solita vecchia signora (quella che tempo fa aveva fatto osservazione ad una persona in divisa perchè aveva gettato per terra la carta di un panino) avevamo  deciso di farci un giro in autobus.

Autobus.png

Per lei era una consuetudine prenderlo, dato che tutti i santi giorni andava al cimitero a trovare il marito, mentre per quanto mi riguardava  devo dire che non ho memoria dell’ultima volta che l’avevo preso. 

Forse sarebbe stata la prima volta  che l’avrei utilizzato per degli spostamenti  e come dicono i nostri vecchi, quando si mangia un frutto all’inizio stagione, si dovrebbe esprimere un desiderio. 

Vecchia signora.png

Il programma prevedeva la partenza dal quartiere Borsalino, con la prima tappa in piazza Garibaldi e una sosta per prendere un buon caffè dopo nuovamente alla fermata, in attesa di un altro autobus, per fare un giro al quartiere Cristo e infine ritornare da dove eravamo partiti. 

La vecchia signora al Cristo ci aveva abitato in passato ma non essendoci più stata da tempo, aveva espresso il desiderio di ritornare a visitarlo, per rendersi conto di come era cambiato e per vederlo meglio voleva farlo in autobus. 

Decidiamo quindi la data in cui partire, al mattino presto ci saremmo recati alla fermata di via Don Giovine (nelle vicinanze di casa), l’arrivo dell’autobus come precisato in un cartello appeso sulla parete della pensilina, era previsto per le 9,45, saremmo sicuramente arrivati in anticipo e ci saremmo accomodati sulla panchina in attesa che arrivasse e, dato che nel quartiere ci conosciamo tutti, nell’attesa avremmo certamente scambiato quattro parole con i presenti. 

Per fare tutto il giro, avremmo impiegato un bel po di tempo, che a lei non mancava e io avevo deciso di dedicarglielo. Continua a leggere “Un viaggio in autobus con una vecchia signora, di Pier Carlo Lava”

Momenti di poesia. La malinconia, di Maria Cannatella

Momenti di poesia. La malinconia, di Maria Cannatella

La malinconia.jpg

La malinconia. (poesia).

A volte dentro di me,
c’è un velo di malinconia,
c’è tristezza, amarezza,
ed insieme diventano amiche,
di una solitudine non desiderata.
C’è un momento dove,
mi piace stare da sola con me stessa,
con i miei pensieri, con le difficoltà,
che mai andranno via.
Ed io, mi ritrovo a pensare,
torno indietro anche con la memoria,
per capire cosa mi è sfuggito.
Non ho una risposta !
Non so nemmeno cosa mi sia sfuggito,
nessun motivo da ricordare.
Arriva lei, la malinconia, che,
approfitta dei miei momenti di pausa,
quei momenti in cui,
non so se ridere o piangere.
Quel velo !
È proprio quel velo,
che mi distrugge.

Maria Cannatella @ 22/8/19
Riservati tutti I diritti

Il Paese che vorrei: parte con Cia Alessandria il progetto nazionale. Tavoli di lavoro con ospiti e autorità per costruire il futuro

Il Paese che vorrei: parte con Cia Alessandria il progetto nazionale

Tavoli di lavoro con ospiti e autorità per costruire il futuro

 sassello.jpg

Parte con la Cia di Alessandria il roadshow di Cia-Agricoltori Italiani per presentare, attraverso un viaggio in tappe nelle aree interne, il progetto di riforma, in cinque mosse, “Il Paese che vogliamo”.

L’incontro interregionale Liguria-Piemonte si svolgerà il 2 settembre a Sassello (Savona) e proseguirà a Benevento, Castelsantangelo sul Nera e nei luoghi colpiti dal sisma in Abruzzo.

L’iniziativa, lanciata da Cia nell’ultima assemblea nazionale, richiama l’attenzione sulle azioni ritenute non più rinviabili e necessarie all’Italia: interventi di manutenzione delle infrastrutture, politiche di governo del territorio, sviluppo di filiere, nuovi sistemi di gestione della fauna selvatica, coesione istituzioni-enti locali per il rilancio delle aree interne in Europa.

Spiega il presidente provinciale Cia Alessandria Gian Piero Ameglio: “L’incontro è strutturato su Tavoli tematici incentrati sui focus dei cinque punti di riforma del Paese secondo Cia. Abbiamo coinvolto le rappresentanze istituzionali protagoniste a livello territoriale per attivare un confronto costruttivo a più voci che vada al di là degli obiettivi formali”. Continua a leggere “Il Paese che vorrei: parte con Cia Alessandria il progetto nazionale. Tavoli di lavoro con ospiti e autorità per costruire il futuro”

Roberto Molina: ADESSO BASTA DOPO DUE ANNI DICO LA MIA!

Roberto Molina: ADESSO BASTA DOPO DUE ANNI DICO LA MIA

Alessandria today: Ipocrisia, populismo opportunistico, insussistenza culturale e forse ignoranza nel senso più vero del termine, questi i sentimenti che albergano in me dopo aver letto quanto ispirato dalle parole pronunciate nella conferenza stampa delle minoranze il 16 agosto circa la soluzione da loro individuata per risolvere il problema degli scuolabus.

Roberto Molina

Roberto Molina capo di gabinetto Comune di Alessandria

Non mi riferisco, naturalmente, solo a quanto diffuso dalle testate giornalistiche, ma anche ai commenti suscitati e dai comunicati sui social arricchiti da parte dei 5 stelle di una “simpatica” vignetta. Peraltro, loro sono abituati, da sempre, ad immortalarmi in vignette che vorrebbero essere satiriche, ma che, personalmente, giudico solo volgari e squallide. Delusione, perché ancora una volta vengo coinvolto nel dibattito politico come persona e come lavoratore.

Questa volta si propone il mio licenziamento, barattando il mio stipendio per assicurare il servizio di scuolabus a 90 bimbi. La soluzione alternativa che propongono è: scuolabus /contro capo di gabinetto Lo squallore del modo di fare politica di questi signori si può ben vedere appunto nella pseudo squallida satira dei 5 stelle, che, consci della loro nullità nella proposta politica, cercano di accattivarsi consenso con simili strumenti.

A parte ogni commento di tipo politico che mi riservo di fare, la mia amarezza e’ancor più grande, perché la mia persona e’ stata usata, ancora una volta, per una polemica sterile e pretestuosa e come, sempre, con falsità. Questi sono gli stessi signori che due anni fa gridavano, perché secondo loro percepivo 180.000 euro annui ed oggi, guarda un po’, scrivono che ne percepisco oltre 40.000. Ancora una volta o non sono capaci di leggere od amano dire le bugie, poiché il mio stipendio lordo 2018 da cud e’ pari a 37.389.

Continua a leggere “Roberto Molina: ADESSO BASTA DOPO DUE ANNI DICO LA MIA!”

Huffington Post: Maxi ordine a scopo cautelativo per reagire a un disastro nucleare

Huffington Post: Maxi ordine a scopo cautelativo per reagire a un disastro nucleare

HuffPost https://www.huffingtonpost.it

5d5e8c8e2500004e00849fe4.jpeg

ADVENTTR VIA GETTY IMAGES

Un maxi ordine da 190 milioni di compresse di iodio anti-radiazioni è stato inoltrato a un produttore austriaco dall’Ufficio federale tedesco per la protezione dalle radiazioni, da distribuire alla popolazione in caso di disastro nucleare. Lo riferisce l’emittente Wdr.L’ordine da 50 milioni di confezioni è il più grande ordinativo mai ricevuto dal gruppo farmaceutico austriaco Gerot Lannach. Si tratta di un acquisto a titolo preventivo che è stato confermato dall’Ufficio federale tedesco. L’istituto afferma di aver seguito le indicazioni della Commissione per la protezione dalle radiazioni che ha elaborato una nuova strategia preventiva dopo il disastro di Fukushima.

Secondo le indicazioni il raggio di influenza degli agenti radioattivi sarebbe molto più esteso di quanto finora supposto. L’assunzione di alte quantità di iodio dovrebbe evitare che il corpo assuma iodio radioattivo che potrebbe liberarsi dai reattori nucleari. I costi dell’operazione si aggirano intorno agli 8,4 milioni di euro, riferisce la stampa tedesca.La Germania ha deciso di sospendere gradualmente la produzione di energia nucleare dopo l’incidente di Fukushima nel 2011 e la chiusura definitiva delle centrali nucleari è prevista entro il 2022.

25 aprile 1943, un racconto della vecchia signora, di Pier Carlo Lava

25 aprile 1943, un racconto della vecchia signora, di Pier Carlo Lava

Correva l’anno 1943 e un’alessandrina, allora giovane sposina 18 enne, si trovava in Toscana in quanto il marito era di quelle parti anche se, all’epoca lo stesso era partito per la guerra in Francia con l’armata dei carabinieri.

Lei era rimasta con il suocero e il cognato a Pari, un piccolo paesino arroccato su una collina in mezzo ai boschi, in provincia di Grosseto.

I parenti lavoravano al bosco dove tagliavano la legna e preparavano la carbonaia per fare il carbon dolce (così lo chiamavano) per le città vicine, Siena, Grosseto, Firenze e Livorno.

Carla.png

La giovane sposina faceva il pane in casa (come si usava a quei tempi) e dopo averlo portato a cuocere al forno del paese, lo metteva nelle ceste, con olio, uova, formaggi, salumi e altre vivande, che caricava sull’asina. 

Al mattino presto verso le sei, due volte alla settimana, partiva a piedi con l’asina che trasportava le ceste, per un viaggio di 13 kilometri in mezzo ai boschi della zona, per portare i rifornimenti a suocero e cognato, che dovendo gestire la carbonaia, potevano rientrare in paese a turno una volta alla settimana.

I viveri non erano solo per loro ma anche per tre famiglie di ebrei, dieci persone con i bambini, che gli abitanti del paese avevano nascosto in una grotta nel bosco.

Un giorno mentre come al solito si stava recando al bosco a portare i rifornimenti, prima di attraversare il fiume, l’asina forse punta da un ape o spaventata dal rumore delle motociclette dei tedeschi che stavano arrivando, si imbizzarrisce  rovesciando  il contenuto delle ceste per terra e scappando impaurita. Continua a leggere “25 aprile 1943, un racconto della vecchia signora, di Pier Carlo Lava”

Huffington Post: Salvini offre la premiership a Di Maio

Salvini offre la premiership a Di Maio

L’ultima carta per rientrare in gioco. “Faremo di tutto pur di evitare Pd e Leu al governo”. Anche se la via maestra, ufficialmente restano le elezioni

By Giuseppe Alberto Falci

5d5ef802250000340084a076.jpeg

ASSOCIATED PRESS

«Presidente, se si superano i problemi politici meglio riprovarci». Quando sono passate da poco le quattro del pomeriggio, Matteo Salvini guarda negli occhi il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e gli dice chiaramente che lui è disposto a tornare sui suoi passi, a riscrivere un contratto di governo dove i No diventino Sì, e a ridiscutere la squadra di governo. È l’ennesima giravolta di un Capitano che intende fermare il flirt tra il Pd e gli stellati. “Perché – assicura – l’Italia non può permettersi di perdere altro tempo, con un governo che litiga”. Salvini sa che in cuor suo Luigi Di Maio propenderebbe per un ritorno di fiamma con la Lega. È altrettanto consapevole che dentro la galassia grillina c’è una grossa fetta di parlamentari che non gradisce l’alleanza con “il partito di Bibbiano”. Ma è conscio del fatto che ormai “con Luigi non ci parliamo da giorni”.

E allora studia la contromossa. E per recupare il rapporto sarebbe tentato di tirar fuori dal cilindro una carta tenuta nascosta fin qui, ovvero offrire al ministro di Pomigliano D’Arco la premiership. Non è dato sapere se questa offerta sia stata veicolata all’alto Colle. Certo è che davanti al Capo dello Stato Salvini ha speso le stesse parole nei confronti di “Luigi” – lo chiama ancora così – che poi ha ripetuto davanti ai cronisti uscendo dalla Sala alla Vetrata: “Credo che Luigi abbia lavorato bene nell’interesse del Paese, agli insulti di altri preferisco non rispondere. Preferisco un governo che faccia che costruisca, che guardi avanti”… continua su: https://www.huffingtonpost.it/entry/salvini-offre-la-premiership-a-di-maio_it_5d5ef7c4e4b0dfcbd48aa094

Un cane per amico non ha prezzo, di Pier Carlo Lava

Un cane per amico non ha prezzo

“Più conosco gli uomini, più amo il mio cane” Diogene Laerzio  (412 a. C. – 323 a. C.)

di Pier Carlo lava

Alessandria today: Quando si decide di prendere un cane occorre ricordare che non è una macchina o una bicicletta, ma un essere vivente e pensate che può provare gioia e dolore come un umano .

Raissa 2° e il pallone dietro alla chiesa copia.jpg

Il cane entra a far parte della famiglia e come tale deve essere trattato. Quando un quattro  zampe più o meno peloso entra in casa ci cambia la vita, nei suoi confronti assumiamo degli impegni specifici come dargli da mangiare, da bere e se si ammala o per le varie vaccinazioni va portato dal veterinario con i relativi costi.

Occorre spazzolarlo tenendo presente che il pelo lungo è più impegnativo, farlo lavare almeno una volta al mese per tenerlo pulito anche per un aspetto igienico e portarlo a spasso anche per fare i suoi bisogni 3-4 volte al giorno.

Il nostro amico a quattro zampe richiede un impegno giornaliero costante che si protrae nel tempo, anche quando si va in vacanza non lo si può abbandonare a casa o in un rifugio ma va portato con se, oggi ci sono molti hotel, ristoranti e bar che lo accettano volentieri senza alcun problema. Continua a leggere “Un cane per amico non ha prezzo, di Pier Carlo Lava”

Repubblica: Sondaggi, la crisi costa 3 punti alla Lega rispetto alle Europee. Pd e M5S recuperano

Sondaggi, la crisi costa 3 punti alla Lega rispetto alle Europee. Pd e M5S recuperano

224830562-aaa6ed71-4327-4cde-b40d-d38a2dd20cfb.jpg

Matteo Salvini, 46 anni (ansa)

Per Tecnè, il partito di Matteo Salvini sarebbe al 31.3%. Forza Italia in calo di mezzo punto, Fratelli d’Italia stabile.

ROMA – La Lega di Salvini sempre primo partito, ma in calo di 3 punti rispetto alle Europee. Pd e M5S che invece guadagnano, rispettivamente 2 e quasi 4 punti, rispetto allo scorso maggio. Lieve calo per Forza Italia, praticamente stabile Fratelli d’Italia. Nel giorno delle consultazioni al Quirinale per trovare una soluzione alla crisi di governo, è questo il quadro che emergerebbe se si andasse subito al voto, secondo un sondaggio Tecnè.

Il partito di Matteo Salvini sarebbe l’unico sopra il 30%, con un 31.3% che è comunque inferiore rispetto al 34.3% raccolto alle elezioni per il Parlamento europeo. Continua il recupero del Partito democratico guidato da Nicola Zingaretti, che secondo Tecnè oggi si attesterebbe al 24.6% (alle Europee aveva raccolto il 22.7%).

Anche il Movimento 5 Stelle di Luigi Di Maio, dopo il tracollo di maggio (17.1%), guadagnerebbe voti (20.8%). Mezzo punto in meno per Fi di Silvio Berlusconi, che passerebbe dall’8.8% di maggio all’8.3%, mentre per Fdi di Giorgia Meloni la variazione se si andasse subito alle urne sarebbe positiva, seppur minima, da 6.5% a 6.7%.

Male rispetto alle elezioni europee sia +Europa (da 3.1% a 2.5%) che Europa verde (da 2.3% a 1.8%) che La Sinistra (da 1.7% a 1.4%)… continua su: https://www.repubblica.it/politica/2019/08/22/news/crisi_governo_sondaggio_elezioni_lega_pd_m5s-234153611/

Dottoressa presa a pugni al pronto soccorso mentre sta operando: “Sono schifata”

Dottoressa presa a pugni al pronto soccorso mentre sta operando: “Sono schifata”

Sconcertante quanto avvenuto al pronto soccorso dell’ospedale San Giovanni Bosco di Napoli. Lo sfogo del chirurgo: “Non ho paura, spero di tornare presto a lavorare perché siamo in pochi”

Redazione

Schermata 2019-08-23 a 08.41.18.png

Stava suturando il braccio di un giovane paziente, tagliatosi nel corso di un incidente domestico, e aveva chiesto che venisse allontanata una parente del ragazzo che stazionava davanti alla sala suture. Questo ha fatto scattare la reazione della donna che – secondo la ricostruzione degli addetti dell’ospedale che erano lì – ha aggredito la dottoressa prendendola a pugni e rompendole il setto nasale.

La prognosi per lei, un chirurgo donna del pronto soccorso dell’ospedale San Giovanni Bosco di Napoli, è di almeno 30 giorni. E’ successo stanotte. 

Dottoressa aggredita all’ospedale San Giovanni Bosco di Napoli: il suo sfogo

La donna ferita ha fatto sapere di essere “schifata”, ma anche di voler tornare quanto prima a lavorare, questo soprattutto perché nell’ospedale c’è carenza di personale: “Sono schifata ma, come ho detto a mia madre che mi ha chiamato dalla Calabria, non ho paura e spero di tornare presto a riempire la mia casella nei turni del pronto soccorso, perché siamo in pochi e lavoriamo al limite – ha affermato all’Ansa il medico aggredito -. Ho una frattura alle ossa nasali ma fortunatamente pare che non dovrò operarmi. Sto facendo gli esami, oggi faccio la paziente”…. continua su: http://www.today.it/attualita/dottoressa-presa-a-pugni-ospedale.html

Lo scrittore Umberto Visani si Presenta ai lettori di Alessandria today

Lo scrittore Umberto Visani si Presenta ai lettori di Alessandria today

di Pier Carlo Lava

Alessandria today è lieta di presentare ai lettori del blog la biografia e il libro dello scrittore Umberto Visani, autore di “Ufo ecco le prove”.

Umberto Visani copia.jpg

Biografia

Umberto Visani nasce a Torino nel 1983. Laureato con lode presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Torino è un ricercatore indipendente di ufologia, archeologia misteriosa e criptozoologia.

Scrive per numerose riviste specializzate a livello nazionale e internazionale, tra cui “Mistero Magazine”, “Ufo International Magazine”, “Révista Ufo Brasil”, “Fate Magazine”.

È stato più volte ospite della trasmissione televisiva “Mistero” in onda su Italia 1.

Ha pubblicato nel 2012 il saggio “Mondo Alieno: Ufo ed extraterrestri nella storia dell’umanità”, edito da Arethusa Edizioni, seguito nel 2014 dal romanzo “Ubique”, nel 2016 dal saggio “Mai stati sulla Luna?”, per Uno Editori, nel 2017 dal saggio “I Misteri dell’Umbria”, con Morlacchi editore e quest’anno è uscito “Ufo: le prove”, Edizioni Segno.

Ufo ecco le prove Umberto Visani copia

“Ufo ecco le prove”, di Umberto Visani

Sinossi

La presenza di oggetti volanti non identificati nei cieli di tutto il mondo rappresenta un dato innegabile nella storia dell’uomo. Gli UFO solcano i nostri cieli dall’antichità, eppure, nel sentire comune, aleggia ancora un certo scetticismo, complici la disinformazione e i racconti sensazionalistici di certi soggetti che non fanno che infangare la seria ricerca.

Ufo: le prove fornisce in maniera accurata e dettagliata una precisa panoramica della fenomenologia UFO, procedendo in chiave storica ad analizzare i casi maggiormente supportati da un impianto probatorio consistente e in grado di far breccia nelle masse per dimostrare l’esistenza, da millenni, di entità “altre” che interagiscono con l’umanità. Continua a leggere “Lo scrittore Umberto Visani si Presenta ai lettori di Alessandria today”

Parchi da gustare in festa a Fontanetto Po!

Parchi da gustare in festa a Fontanetto Po!

Domenica 1° settembre l’appuntamento è a Fontanetto Po con la festa di Parchi da gustare!

parcopodagustare_1°settembre.jpg

L’Ente-Parco, in collaborazione con gli aderenti all’iniziativa promossa dalla Regione Piemonte, giunta ormai alla quarta edizione, organizza una passeggiata guidata e un goloso pranzo!

risotto.jpg

Ma partiamo dall’inizio: il ritrovo è previsto alle ore 10.00 presso l’Antico Mulino San Giovanni di Fontanetto Po per la visita alla riseria con Mauro Gardano.

Alle ore 11.00, accompagnati dalla guida del Parco, Anna Maria Bruno, inizia la passeggiata che, attraverso il centro storico di Fontanetto Po, con sosta e visita a Palazzo Ovis, ci condurrà fino alla Riserva Naturale di San Genuario.

Intorno alle ore 12.30 è previsto l’arrivo alla Cascina Musella, sede dell’Azienda agricola Edoardo Scagliotti, dove sarà possibile gustare i piatti cucinati con i prodotti delle aziende aderenti a Parchi da Gustare.

Il menù, a cura di Bruna Valdano dell’Azienda Edoardo Scagliotti e di Wanda, la cuoca del ristorante Antico Palter di Verrua Savoia, sarà un viaggio lungo il Po alla scoperta dei sapori del nostro Parco. Continua a leggere “Parchi da gustare in festa a Fontanetto Po!”

NEI DINTORNI DEL LUNA PARK, di Silvia De Angelis

11eec64c4255def7947e3c4a751fc7d9

Girava senza tregua la girandola del luna park, e pareva fendere il limbo del cielo, con le sue instancabili circonferenze. Le disegnava, sempre uguali, rallegrando i volti delle persone, che a quell’ altezza, sembravano perdere il senso della loro realtà.

Quel marchingegno, simile a un compasso mobile, trovava più proseliti tra la gioventù, sempre disposta a provare emozionanti attrattive e trascorrere piacevolmente il tempo.

Aron ed Elisabeth compagni di classe, si frequentavano anche al di fuori della scuola e già facevano tanti progetti per il futuro, visto che erano molto affiatati tra loro.

Quel giorno di cielo turchino, vollero fare più di un giro sulla ruota del luna park  e quando erano ad un’ altezza notevole approfittavano per stringersi, l’ uno all’ altra,  assaporando spicchi di passione.

Come tutte le cose belle, quegli attimi di svago sembravano brevissimi, ai due ragazzi e, al momento della discesa a terra dalla giostra girevole, si guardavano sbigottiti e desiderosi di altre emozioni da condividere insieme.

Elisabeth affrettava il suo passo perché non voleva attardarsi e osservava, divertita, anche le altre attrattive del luna park, pur rimanendo vicina all’ amato. Continua a leggere “NEI DINTORNI DEL LUNA PARK, di Silvia De Angelis”