Festa Medioevale di Cassine, di Lia Tommi

Festa Medioevale di Cassine XXVII edizione – 7 Settembre 2019

Storia, rievocazione, didattica e spettacolo.
La Festa Medioevale di Cassine può essere così sintetizzata. Quattro riferimenti che comunicano lo spirito della manifestazione, gli intenti culturali e di approfondimento, la ricerca e la spettacolarità in uno dei centri storici meglio conservati della provincia di Alessandria. Quella di Cassine è una delle poche realtà rievocative ancora attive nel basso Piemonte: ha saputo rinnovarsi con la ricerca di nuove formule di intrattenimento e di approfondimento, senza rinunciare a ciò che l’ha resa famosa negli anni, aggiungendo nuove suggestioni e proponendo la ricostruzione di tecniche militari, di vita quotidiana, di arti e mestieri.

Fulcro della Festa è proprio l’attività ricostruttiva. Sabato 7 Settembre 2019 la XXVII edizione rievocherà il periodo storico (1380) in cui la città di Cassine fu annessa ai possedimenti Viscontei ed a cui fece seguito la visita di Gian Galeazzo Visconti. Un selezionato numero di gruppi storici specializzati nella living history offrirà ai visitatori serie ed accattivanti ricostruzioni – anche scenografiche – in sintonia con i monumenti architettonici realmente presenti.

Anche in questa edizione la manifestazione ha il patrocinio di Comune di Cassine, Città di Alessandria, Provincia di Alessandria, Regione Piemonte, Consiglio Regionale del Piemonte ed il sostegno di Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, Fondazione Cassa di Risparmio di Torino, Gruppo Amag e Alexala.

Dalle ore 15 si svolgeranno ininterrottamente momenti di grande effetto e coinvolgimento, trasformando la piazza in un grandioso teatro all’aperto. Si proporrà la vita nei campi d’arme medioevali, fedelissime ricostruzioni di mestieri ed esposizioni di mercanzie sapientemente riprodotte da artigiani che accompagneranno il pubblico per tutta la giornata.

Arca Grup, l’associazione che organizza e promuove la Festa Medioevale di Cassine, invita le associazioni culturali e gruppi storici di rievocazione scegliendoli tra i più rappresentativi nella ricostruzione del XIV – XV secolo. La loro provenienza è Piemontese, Lombarda, Ligure, Emiliana ed anche Veneta e Toscana. Grazie a loro la piazza antistante il Comune di Cassine sarà il luogo del vissuto quotidiano, del mercato e in cui incontrare i diversi mestieri. Tra questi quello del falegname, tra i più importanti e diffusi della società del tempo, ed ancora il sarto, il cerusico, il tessitore, il fabbro.
Come sempre ampio spazio sarà dedicato all’intrattenimento. L’Associazione Aleramica di Alessandria, con la consueta bravura catturerà l’attenzione con le sue sbandierate, La colonna sonora sarà curata dalla Barbarian Pipe Band, che con il suo suono antico e gli innovativi arrangiamenti trascinerà pubblico. Per la gioia dei piccini e non solo, anche quest’anno Milfo lo buffon giullare e Leogobbo il suo compare si esibiranno in gag e folli esibizioni di abilità.
Tutto ruota attorno al monumento con il quale si identifica Cassine: la Chiesa di San Francesco:
aspettando le 21.30 quando andrà in scena il grande spettacolo dal vivo, ancora una volta ci si affida a Giovanni Moleri che con il Teatro dell’Aleph proporrà sul sagrato SOGNO D’ARMI – Come un giovane contadino divenne un Cavaliere d’arme, come da tradizione, alle ore 17,30 si svolgerà la Verbal Tenzone. Da molti anni questo appuntamento si svolge in collaborazione con l’Associazione Culturale Marchesi del Monferrato. Spetterà alla neo presidente Emiliana Conti riprendere le fila di un discorso affidato nel tempo a Roberto Maestri, prematuramente scomparso poco dopo la XXVI edizione. Tema del confronto “Donne del Medioevo”. Modererà Nadia Biancato.
All’interno della Chiesa sarà allestita la mostra fotografica curata dall’Associazione Photo Ring di Alessandria, guidata da Daniele Robotti, con i migliori scatti dell’edizione precedente. I soci di Photo Ring saranno ancora una volta i fotografi ufficiali della manifestazione. Inoltre, sarà possibile fruire di visite guidate al museo d’arte sacra di San Francesco “Paola Benzo Dapino” e alla mostra ‘Pittori del Rinascimento e del Barocco – in collezioni private piemontesi e lombarde’ (in esposizione fino al 28 settembre).

La Festa Medioevale di Cassine si pone come luogo di incontro per le associazioni che si occupano di recupero medioevale. Per questa edizione è stata attivata una nuova collaborzione con la sezione alessandrina di Italia Nostra che riproporrà nell’Oratorio di San Bernardino la mostra video-fotografica “Romanico Nascosto”. di frammenti e inserti architettonici della Chiesa di San Francesco.

Dalle 15 del pomeriggio a sera inoltrata il pubblico potrà vivere una esperienza immersiva, forte della meravigliosa cornice dell’antico borgo e dell’accurata ricerca storica messa in atto dai gruppi partecipanti.
Per l’intera si potrà per bere e mangiare, anche passeggiando, grazie Kitchen Street. L’accesso al Borgo medioevale sarà da Via del Municipio. L’ingresso ha il costo di 5 euro (i bambini fino a 12 anni sono ospiti).

Per informazioni si può consultare la pagina facebook che riporta aggiornamenti quotidiani.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...