La capacità della mente umana è realmente immensa
ha dell’imponderabile _ sembrerebbe paradossale _
e tutti _ prima o poi _ ci troviamo persi nel pensare.
 
 
Pensieri che ci snervano _ situazioni difficili _
soluzioni che arrivano in tempi dilatati
quando non le aspettava più nessuno.
 
 
Alcuni intanto danzano _ sublimando il tempo _
altri coltivano fiori _ respirando odori e bellezza _
altri ancora fanno l’amore _ forse è un amore surrogato _
c’è chi s’affida alle mani poetesse _ sfiorando tastiere _
o chi dipinge _ quelli bravi scattano anche foto _
c’è persino chi arriva a invocare _ fortemente _ l’oblio
ché potersi anestetizzare il turbinio di domande
sarebbe prendersi tempo e fiato _ insieme _
e riuscire sarebbe giungere ad una tregua necessaria.
 
 
In alcune _ rarissime _ distanze siderali
risiede il più affascinante dei misteri
e riconoscerlo è fare la differenza netta
ma _ per riuscirci _ ci vuole il coraggio di osare.
 
 
Allora guardami _ fallo alla luce del giorno _
guardami mentre sorrido e sfodero il mio silenzio migliore
osservami mentre non mi parlo addosso _ spaventata _
scruta la luce nei miei occhi _ parlano da soli _ meglio di me.
 
 
Ascolta da loro le parole che vuoi sentirti dire
riconoscile _ ti daranno forza _ come pure a me
perché vorrei tu conoscessi l’incanto discreto e mirabile
di aspetti che mi appartengono _ ma che non sai _ ancora.
 
 
Non importa se _ per andare oltre _ serve un ancoraggio
e conta poco anche se c’è chi avanza nell’ammaraggio
perché il solo dovere d’ogni essere umano _ per sé _
è specchiarsi _ decodificare la propria mente_ ma non soffrire.

Monica Lazăr

Monica Lazăr Photography

@lementelettriche Poetry by Paola Cingolani 24/08/2019