Quando la coperta è corta… di Pier Carlo Lava

Quando la coperta è corta… di Pier Carlo Lava

Alessandria today: Sul tema delle periferie degradate e con problemi irrisolti, talvolta atavici e di vario livello hanno scritto in molti e da sempre e purtroppo visto l’andazzo delle varie Amministrazioni comunali e provinciali un po ovunque in Italia si continuerà a farlo. Anche se va riconosciuto che in alcuni casi, come ad esempio al quartiere Borsalino una parte dei problemi segnalati sono stati risolti grazie all’impegno dall’Assessore Giovanni Barosini con delega al verde urbano e lavori pubblici.

Pier carlo 2

Le situazioni sono particolarmente gravi e trascurate anche in relazione al peso elettorale dei singoli quartieri interessati, in sintesi pare proprio che minore è il peso elettorale tanto maggiore è il disinteresse e l’impegno dei comuni nei loro confronti, recando così un offesa ai residenti che pur pagando regolarmente le tasse come tutti gli altri si sentono considerati come se fossero cittadini di serie B, o persino peggio.

Un disinteressa che si evince anche con la completa mancanza in taluni quartieri periferici degli eventi che invece sarebbero cruciali per rivitalizzare il commercio, ovviamente ad esclusione del quartiere Cristo il più popoloso della città, 22.000 abitanti, dove ci pensano le numerose attività commerciali in loco a realizzarle con lungimiranza e nel loro specifico interesse.

Queste problematiche sono ancora più evidenti nel comuni dove ci sono anche problemi di bilancio, in buona sostanza dove la coperta è corta e quindi le risorse economiche sono insufficienti per intervenire sui problemi esistenti in tutta la città e per fare una manutenzione adeguata e soddisfacente, che si possa considerare tale per una società che voglia definirsi civile.

Tempo fa abbiamo appreso che a seguito di un buco di bilancio del Comune di 79 milioni di euro, evidentemente dovuto alle precedenti amministrazioni, si dovrà inevitabilmente apportare dei tagli nei costi a bilancio riducendo così il numero degli eventi pubblici, degli sfalci dell’erba nelle aiuole, ed inoltre minori investimenti nella manutenzione ordinaria, ecc. ecc. .

Ovviamente ci rendiamo conto che quando la coperta è corta, anzi in questo caso potremmo dire cortissima per ripianare i debiti occorre tagliare i costi e questo purtroppo significa che in prospettiva i cittadini dovranno aspettarsi che la situazione vada di male in peggio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...