aneri pictures

Un discorso preoccupante quello di Salvini presentato oggi al Senato.  Un discorso in cui si paventa l’Italia del futuro con soluzioni populiste e di facile presa, e che nulla aggiunge alle reali motivazioni della crisi in corso. Temi affrontati in maniera banale, superficiale e retorica, ma che alimentano la dicotomia in essere di un Paese sull’orlo del baratro populista.

Salvini continua a proporre la via delle elezioni come unica soluzione alla crisi in corso, nella piena consapevolezza che, anche dall’opposizione a un possibile governo di transizione, continuerà a mietere consensi.

Dalla larvata ipotesi di una Italia “libera”, ossia sganciata dai diktat dell’Europa, a investimenti pubblici  capaci di far  ripartire l’economia, a una manovra economica “coraggiosa”, ma di cui non si specificano le coordinate, alla messa in discussione dei diritti delle famiglie arcobaleno.  Questi i temi affrontati nel corso del suo intervento, tramite allusioni, metafore, battute di dubbio gusto,  ma che…

View original post 49 altre parole