Percorsi dell’Anima, di Antonino Schiera – Europa Edizioni (2013)

Percorsi dell’Anima  di Antonino Schiera – Europa Edizioni (2013)

Prefazione di Flavia Weisghizzi

Percorsi dell’anima, Aforismi, Dediche d’amore. Questi i titoli delle tre sezioni che compongono la silloge che qui ci presenta per la prima volta Antonino Schiera, una raccolta fortemente centrata sull’introspezione, sullo sguardo interiore. Le tre sezioni sono come pietre miliari di questo percorso, permetteranno, a chi si addentrerà nella lettura di questa raccolta, di stabilire un contatto intimo e profondo con i sentimenti, le emozioni e le esperienze dell’autore, riuscendo, tassello dopo tassello, a comporre un variopinto mosaico ricco di dettagli e di vita.

Percosrdi dell'anima copia

Le tre distinte aree tematiche con le quali l’autore scandisce il suo viaggio sono ben lontane dallo spezzare la lettura e l’omogeneità della silloge, ma anzi rafforzano e caratterizzano l’idea di antologia, offrendo un punto di vista privilegiato, un ulteriore indizio per poter comprendere appieno il messaggio che ci vuole consegnare.

Leggi anche: https://alessandria.today/2019/08/29/il-poeta-e-scrittore-siciliano-antonino-schiera-si-presenta-ai-lettori-di-alessandria-today-biografia-e-opere/

Leggi anche: https://alessandria.today/2019/08/29/frammenti-di-colore-di-antonino-schiera-la-gru-edizioni-2016/

È infatti la sua vita, quella che si sviluppa dentro e fuori di sé, ad essere rappresentata, mostrando e quasi analizzando il misterioso fluire che unisce ambiente e sentimenti in un continuum indissolubile, in cui la quotidianità si riflette nell’interno del sentire e viceversa, confondendo così cause ed effetti, origini e punti d’arrivo. lande sconfinate, praterie e steppe rilucevano nei tuoi magnifici occhi un fiore delicato e forte insieme, decise di spuntare dalla fredda Terra col pensiero immagino di donarlo a te, donna misteriosa venuta da tanto lontano la Luna può specchiarsi sul mare o gettare la sua luce sulla terra 10 ma i sentimenti sono universali sudore, fatica, riposo, serenità occhi intrisi di felicità e di gioia ma anche di nostalgiche sensazioni e di memorie sopite dal tempo percezioni e pensieri addolciti da un incontro, da uno sguardo pieno di tenera tristezza (Lande) Certamente è l’amore al centro di questa silloge, l’amore vissuto e raccontato come una continua ricerca, come uno Streben, una tensione imprescindibile sebbene dolorosa.

Percorsi dell’anima infatti è introdotto da un breve scritto che riprende la lettura della luna e del sole come due amanti che non hanno la possibilità di incontrarsi altrimenti che nel breve spazio dell’alba e del tramonto, ma non di meno sono necessari l’uno all’altra, non meno smettono di cercarsi.

E la luna, il sole e il mare diventano così elementi nodali di questa poesia, che riflettono e amplificano le vibrazioni dell’animo. Il mare… metafora della nostra vita… a volte calmo a volte agitato. Il mare che offre i suoi frutti… il mare che può diventare crudele, ambizioso, bramoso. Il mare colonna sonora e sfondo di tanti amori colti sul nascere o nel momento della loro fine.

Catene in fondo al mare, tesori sommersi, vite spezzate, sciabordii romantici e sonnolenti… e la Luna che su di esso si specchia, fino quasi a sfiorarlo. Bagni notturni, lacrime di fuoco, saette e fulmini sprezzanti per un amore finito alla ricerca di uno nuovo. (Il mare) 11 Uno spazio particolarmente interessante è quello dedicato alla riflessione sulle grandi questioni delle vita che Antonino Schiera si riserva di affrontare nella forma epigrammatica degli aforismi.

La gioia e il dolore, la libertà e l’amicizia, il tempo e il divenire, sono solo alcune delle tematiche che l’autore riporta in queste pagine È qui si abbandona anche la forma dei versi per scavare alla ricerca di una verità che sia pura e incontaminata, e divenga pungolo per le coscienze, per non accettare mai passivamente il corso dell’esistenza. Si può essere liberi nell’angusto spazio di una cella carceraria, si può essere prigionieri nell’infinito spazio di un deserto!

È la nostra mente, il nostro stato d’animo a definire, determinare se siamo liberi o no. Libero finalmente di esprimere sulla pagina tutta la potenza creatrice del suo mondo interiore, Antonino Schiera lascia che sia la propria anima a vergare le parole sul bianco della pagina, a modellare l’inchiostro dei suoi sospiri per farne dono prezioso ai suoi lettori.

Nota dell’autore Antonino Schiera

Come un fiume al suo primo volgere, sgorga dalla sorgente come acqua intonsa, la nostra vita, ci rappresenta una serie di emozioni, esperienze, vicissitudini che man mano ci forgiano e plasmano. Ed allora immaginiamo la nostra esistenza come fosse un fiume, che nasce come sorgente in alto e man mano discende verso valle. Un fiume che disegna sempre nuove anse, insenature, sbalzi e che si nutre degli affluenti. La sua meta è il mare e certamente la singola particella di acqua non sarà mai uguale a se stessa, a come era alla sua nascita primordiale. Ecco che rappresento la vita come fosse un percorso, fisico ma anche temporale. In questo percorso i fatti si accavallano a nuovi fatti. Sentimenti che fluiscono nella nostra anima che ci aiutano ad essere sempre più noi stessi, ci aiutano a ritrovare e a divenire ciò che vogliamo e desideriamo essere. Il tema del desiderio è spesso presente in questo libro in quanto fa da catalizzatore per e verso gli eventi che noi vogliamo accadano. Il desiderio è come il fiume, tornando alla metafora a me cara, che con la sua forza plagia e scava il terreno, creando l’alveo e determinando la sua stessa direzione. Il pensiero si fonde con l’azione ed a volte anche con l’inazione. Le parole che sgorgano dal nostro cuore e quelle che vogliamo ascoltare, sono come un concerto a più strumenti divenendo, pertanto, sinfonia musicale. Una sorta di rappresentazione, adattata, che rispetta il nostro vissuto e 14 la percezione soggettiva dell’esistenza e del mondo. In tal senso lo stesso fatto, lo stesso evento genera reazioni e percezioni diverse in ciascuno di noi. Ma il miglioramento “insidia” le nostre vite e come per istinto di conservazione tentiamo di attuarlo. Anche attraverso la riflessione, alla quale invito i miei lettori dopo ogni singola frase. I percorsi dell’anima sono dei “flash” improvvisi, una sorta di “stop and go” che permettono al lettore di gettare una luce improvvisa sul tema trattato, ispirazione che invita a riflettere e a ragionare sui fatti della vita. Gli aforismi nascono grazie all’intuizione dell’autore, nel tentativo di dare spiegazione “alle dinamiche comportamentali” nelle varie sfere della vita: relazioni sociali, amore, lavoro. Le dediche d’amore, infine, sono un doveroso omaggio al mondo femminile. Sono la testimonianza dell’importanza di sapere esprimere con le parole il sentimento di amore che si può provare verso una donna, rispettandola nella sua sfaccettata diversità. La coerenza è la nostra forza, ma anche la capacità di adattarci e di adottare tutte le contromisure (miglioramento e cambiamento personale) per potere vivere appieno la nostra sfaccettata esistenza.

Antonino Schiera copia

Biografia dell’autore

Antonino Schiera nasce a Palermo, nel mese di marzo del 1966. Poeta, narratore, aforista. Ha collaborato con il Giornale di Sicilia, L’Ora, ReportOnLine, Il Millionaire, Giornale Cittadino Press. Attualmente Blogger su WordPress (Riflessioni d’Autore antoninoschiera.blog). Di professione consulente assicurativo. Nel 2013 esordisce con la raccolta di poesie, aforismi e dediche d’amore Percorsi dell’Anima (Europa Edizioni).

Nel 2105 pubblica due brevi storie: Moderno emigrante e Natale a Trieste, all’interno della raccolta di autori vari Natale 2015 (Società Editrice Montecovello), con finalità benefiche. Le due opere hanno ricevuto a Roma, la menzione d’onore al concorso organizzato dalla stessa casa editrice. Nel 2016 pubblica la sua seconda raccolta di poesie Frammenti di colore (Edizioni La Gru) risultata finalista nella sezione poesie del II Premio Letterario Giornalistico “Piersanti Mattarella”.

Nel 2017 la poesia Nel margine del tuo universo si è classificata seconda al Premio Nazionale di Cultura Isola di Pino Fortini. Nell’anno 2018 è ideatore, promotore e moderatore dell’evento estivo  poetico e musicale Calici di poesie a Isnello con il Patrocinio del Comune e della Biblioteca di Isnello. Esperto di marketing e comunicazione, coniuga l’amore per la poesia e la curiosità per ciò che lo circonda, utilizzando la parola come un ponte che può unire mondi che ancora non si conoscono.

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

2 pensieri riguardo “Percorsi dell’Anima, di Antonino Schiera – Europa Edizioni (2013)”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...