Alessandria: Previsti lavori di adeguamento degli edifici scolastici per 5 milioni di euro grazie alla variazione del Programma triennale delle Opere Pubbliche 2019–2021 approvata oggi dalla Giunta Comunale e grazie ai contributi messi a disposizione dal Governo

L’efficientamento energetico, la messa in sicurezza e l’adeguamento normativo degli edifici scolastici dal punto di vista delle norme antincendio e antisismiche continuano ad essere uno degli obiettivi-cardine su cui si sta impegnando convintamente l’Amministrazione Comunale di Alessandria.
Nella seduta odierna, la Giunta Comunale ha approvato, a questo riguardo, una Deliberazione relativa alla variazione del Programma Triennale delle Opere Pubbliche 2019–2021: una variazione necessaria e propedeutica alla richiesta di contributi che rispettivamente il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e il Ministero dell’Interno hanno messo a disposizione degli Enti Locali.
Per Alessandria si tratta di 5 milioni di Euro complessivi che si intendono utilizzare per intervenire su tre edifici scolastici, ossia la Scuola Cavour, la Scuola Straneo e la Scuola Morando.
I due Ministeri hanno posto delle scadenze ravvicinate: il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti il 30 agosto e il Ministero dell’Interno il prossimo 15 settembre. Da qui l’esigenza di accelerare al massimo i tempi per poter inviare ai due Ministeri le domande di contributo per le quali occorreva preliminarmente l’adozione dell’aggiornamento al Programma Triennale delle Opere Pubbliche che la Giunta Comunale ha oggi deliberato.

«Questa Deliberazione — hanno dichiarato Giovanni Barosini, Assessore Comunale alle Opere e Lavori Pubblici, e Silvia Straneo, Assessore Comunale all’Edilizia Scolastica — segna l’avvio di un percorso complesso, su base pluriennale, con cui intendiamo porre massimamente l’attenzione sugli edifici scolastici della nostra Città e dei nostri Sobborghi.
Lo facciamo nella consapevolezza di quanto sia importante che i nostri studenti vivano l’esperienza didattica e di crescita culturale in scuole che, anche a livello strutturale, siano pienamente in regola e idonee sotto l’aspetto sia delle norme antincendio e antisismiche che di quello dell’efficientamento energetico.
Con il pieno e concorde sostegno del Sindaco e dell’intera Giunta, l’atto approvato oggi mette in luce non solo la sensibilità su questi aspetti, non solo la competenza e celerità di intervento delle Direzioni e Settori Comunali competenti in materia, ma anche la filosofia complessiva che ci ispira e che intendiamo concretizzare per conseguire al meglio gli obiettivi che ci siamo preposti.
Una impostazione che considera strategico, data anche la attuale situazione economico-finanziaria dell’Ente, il reperire contributi pubblici esterni al nostro Comune che ci possano supportare nel consolidare i processi di efficientamento e miglioramento complessivo degli edifici scolastici alessandrini, a servizio dei nostri studenti e per il loro migliore sviluppo educativo e culturale».