A statua du purtu i Citraru

calabrisando

https://inesfavorita.files.wordpress.com/2019/09/porto.jpg

“Sumati oji Juri, t’e cujjiutu u sunnu stamatina, u gallu adi cantatu ggiani da nu bbellu pocu”

“Chi ura sunu?”

“I quattru, sbrigati s’ama jini a tajjiani l’acqua all’acquaru”

“Mu mi sumu, preparami na scutella i pani cuttu, attramenti ca mi lavu”

Sentivu i nonni mijia ca sbrajitavanu a prima matina, chilli grida m’avivanu cacciatu u sunnu. Mijjiu ca mi sumavu puru hijia, tantu u sunnu m’eradi passatu. Nanna stavadi cucinandu allu fucularu, na cunchetta nivura supra u tripunu

View original post 922 altre parole

Bambini digitali, di Lia Tommi

Alessandria: Piano Formativo Integrato – Bambini Digitali Anno 2°

Stanno per partire i corsi del Piano Formativo Integrato “Attraverso Saperi”, organizzati dall’assessorato alle Politiche Giovanili in collaborazione con l’assessorato alla Pubblica Istruzione per l’anno scolastico 2019 -20 e rivolti al personale educativo, sociale, culturale e sanitario.
Il Piano Formativo propone corsi, seminari e percorsi di formazione su tematiche pedagogiche, sociali e culturali con l’obiettivo di sostenere e implementare le competenze di docenti, educatori, animatori e personale socio-assistenziale e sanitario nella relazione educativa con i bambini.
I corsi si tengono in diverse sedi del territorio alessandrino e della provincia in quanto parte del programma sostenuto dall’ Impresa sociale ‘Con i Bambini’ nell’ambito dei progetti “Alleanze Educative” Bando Prima Infanzia 0/6 ed “Explora” Bando Nuove Generazioni che vantano un esteso partenariato e vedono il Comune di Alessandria come soggetto capofila del primo progetto e la cooperativa sociale Semi di Senape come capofila di Explora *. Continua a leggere “Bambini digitali, di Lia Tommi”

Tenta il suicidio per amore: fermata in tempo dalla Polstrada, di Lia Tommi

TENTA IL SUICIDIO PER AMORE MA E’ FERMATA IN TEMPO DALLA POLSTRADA DI ACQUI TERME.

Una ragazza di 20 anni di Acqui Terme dopo essere stata lasciata dal fidanzato non ci ha pensato due volte e decide di farla finita ; si allontana dalla propria abitazione a bordo della sua vettura spegnendo il telefono cellulare, subito dopo aver avvisato con un messaggio i genitori e l’ex fidanzato.
Quest ultimo, alle ore 20.00 circa del 22 settembre u.s., notata una pattuglia del Distaccamento Polizia Stradale di Acqui Terme, ha informato gli Agenti di quanto stava accadendo e, grazie alla rapida attivazione del protocollo previsto in questi casi, con la Sala Operativa della Questura di Alessandria, si è riusciti ad individuare la zona dove il telefono cellulare della giovane aspirante suicida aveva agganciato l’ultima “cella telefonica”.
La approfondita conoscenza del territorio da parte dei due Agenti ha permesso di rintracciare, dopo tre lunghe ed interminabili ore di ansia e attesa di genitori e amici, l’autovettura a bordo della quale si trovava la giovane ragazza, in una strada laterale, in aperta campagna e lontano da abitazioni, ancora cosciente ma con una grave crisi respiratoria in atto.
I due Agenti, poi, hanno assistito la ragazza in attesa del personale medico che, giunto sul posto ed accertata l’assenza di pericolo di vita, ha condotto la giovane presso il pronto soccorso dell’Ospedale di Novi Ligure, ma soprattutto hanno tranquillizzato i genitori avvisandoli che tutto si era risolto nel migliore dei modi.
Anche grazie all’incremento delle pattuglie su strada, obiettivo fortemente perseguito dal Dirigente della Polizia Stradale di Alessandria, e soprattutto grazie alla professionalità ed alla conoscenza del territorio dei due Agenti del Distaccamento Polizia Stradale di Acqui Terme, si è evitata un’ennesima tragedia.

L’energico Gospel del coro By Faith al Teatro Ambra, di Lia Tommi

 

 

by faith gospel celebration-1550847462..jpg

L’energico Gospel del coro By Faith sul palco del Teatro Ambra

Audrey Lawrence-Mattis special guest dall’Inghilterra

Il coro Gospel e associazione By Faith di Alessandria organizza per domenica 6 ottobre la seconda edizione di “Gospel Celebration”, un evento dedicato alla musica Gospel con la partecipazione di un’ospite d’eccezione. Ad esibirsi insieme al coro, alle 21 sul palco del Teatro Ambra di Alessandria, ci sarà Audrey Lawrence-Mattis, vocal coach e choir director, attualmente fra i più importanti esponenti della musica Gospel inglese. Presentano la serata Mauro Ferraris e Matteo Tarolla.

Il coro By Faith nasce nella città di Alessandria, nella primavera del 2015 grazie alla passione di un gruppo di amanti della musica Gospel e alla visione e dedizione del suo direttore artistico, Claudiu Paduraru. La scelta di affrontare tale repertorio deriva dalla profonda convinzione che il messaggio contenuto in questi canti sia più attuale che mai, trasmettendo parole di libertà, amore e speranza, tipiche del Vangelo – in inglese, appunto, Gospel. Canti tradizionali e moderni compongono il repertorio, eseguito sotto l’energica e coinvolgente conduzione del direttore, Claudiu Paduraru, il quale, grazie alle numerose collaborazioni con artisti di spessore quali Daniel Thomas, Audrey Lawrence-Mattis, Bazil Meade e il London Community Gospel Choir, ha maturato un’ampia esperienza nella direzione di cori Gospel in Francia, Romania e Italia. Continua a leggere “L’energico Gospel del coro By Faith al Teatro Ambra, di Lia Tommi”

Nuovi cestini con posacenere nel centro di Alessandria, di Lia Tommi

 

Alessandria, 40 nuovi cestini con posacenere e 20 posacenere nelle vie del centro
Molti cittadini, nei giorni scorsi, avranno osservato in alcune vie del centro storico della città di Alessandria, i lavori di sistemazione dei nuovi cestini portarifiuti e posacenere. L’intervento rientra in un accordo tra Comune di Alessandria e Amag Ambiente e ha visto il posizionamento di circa 40 nuovi cestini con posacenere e 20 posacenere di dimensioni maggiori rispetto a quelli precedentemente installati.
La presenza dei nuovi oggetti è volta a migliorare la fruibilità degli stessi e la loro collocazione, con un occhio di riguardo anche al decoro urbano, in modo da coniugare gli aspetti funzionali a quelli estetici.
L’intervento ha previsto un rinnovamento totale e, ovviamente, la sostituzione di quelli danneggiati e vandalizzati. La razionalizzazione dei cestini rientra nella riorganizzazione degli stessi sul territorio, in quanto i nuovi sono di dimensioni maggiori, più capienti e meglio rispondenti alle esigenze attuali.
I nuovi cestini e posa cenere sono conformati in modo da evitare l’abbandono dei rifiuti e, date le loro caratteristiche tecniche, agevoli per lo svuotamento e pratici per la loro gestione.
Amag Ambiente invita tutti i cittadini ad utilizzare i nuovi cestini e posacenere e non abbandonare i rifiuti a terra, ma conferendo fazzolettini, carte, gomme da masticare, involucri di confezioni alimentari, bevande e mozziconi all’interno degli stessi.
Un piccolo gesto di responsabilità personale nel rispetto della comunità e dell’ambiente che ci circonda.
Questi i punti nei quali si potranno utilizzare i nuovi cestini e posa cenere: Piazza Libertà, Corso Roma, via dei Martiri, via Milano, via San Lorenzo, via Caniggia, piazzetta della Lega.

amag ambiente cestini 1169599067..jpg

Presotto e Luparia a Celle Ligure il prossimo fine settimana, di Lia Tommi

PRESOTTO E LUPARIA A CELLE LIGURE IL PROSSIMO FINE SETTIMANA
Numerosi visitatori per la loro mostra in Sala Consigliare

Prosegue anche sabato 5 e domenica 6 ottobre la rassegna espositiva dei due artisti conzanesi Nadia Presotto e Renato Luparia, (nella foto con il Sindaco Caterina Mordeglia) allestita nella Sala Consigliare del Comune di Celle Ligure, titolata SognoConfineEquilibrio presentata sabato scorso nel contesto della manifestazione “FioriFruttaQualità”.
Gli Amministratori Comunali ed i numerosissimi visitatori hanno apprezzato le opere dei due artisti e coniugi; Nadia Presotto presenta i suoi amabili acquerelli, frutto di lumeggiature che, con diverse gradazioni d’intensità, ora più diluite ora leggermente più corpose, attraverso la tecnica del bagnato sul bagnato, impregnano la porosità della carta con le sole pennellate, escludendo schizzi o tracce di disegni preparatori. Renato Luparia espone stampe fotografiche fine art su carta cotone, della serie “Il suono del silenzio”, progetto artistico di immagini realizzate in Monferrato, con la neve e la nebbia, già esposte sia in Italia che all’ estero e presenti anche nel volume “Italia Intima” edito dall’ Archivio Fotografico Italiano. Tempo, memoria e natura sono i temi centrali delle sue immagini, che regalano allo spettatore un mondo etereo e incantato.
La rassegna espositiva è visitabile sabato 5 e domenica 6 ottobre dalle ore 10 alle 19 con ingresso libero.

img_9793_r-464758948.jpg

Biografia dello scrittore Massimo Taras, presto ad Alessandria, di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

Massimo Taras biografia
Massimo TARAS nasce a Ozieri, in provincia di Sassari, nel 1951. Si affaccia giovanissimo, ad appena vent’anni, nel mondo del lavoro imprenditoriale raggiungendo ottimi traguardi che gli valsero, nel 1981 a soli trent’anni, l’assegnazione del Premio Internazionale del Lavoro “EUROPEAN BIG GOLDEN STAR” un riconoscimento attribuito a giovani imprenditori che si sono distinti nell’ambito Europeo. Vive tra Nizza e Napoli.
Affermato Manager, ha sempre coltivato la passione per la lettura. Si avvicina alla scrittura nel 2010.
Molti sono i racconti e romanzi da lui scritti ma che, per sua scelta, non ha mai voluto pubblicare. Solo nel 2016, sollecitato da chi ne apprezzava lo stile, pubblica il romanzo “Gli anni di Giulia”

Nel 2018 pubblica per Bertoni editore “La ragazza del triangolo bianco ” , di prossima presentazione ad Alessandria, il 23 febbraio nella galleria d’arte ” caangi art”.

View original post

“La ragazza del Triangolo Bianco” vince il prestigioso premio Piersanti Mattarella, di Lia Tommi

Massimo Taras vincitore del Premio Piersanti Mattarella 2019 con il suo romanzo “La ragazza del Triangolo Bianco”. Il romanzo è risultato vincitore della V° edizione del Premio Letterario Giornalistico Piersanti Mattarella 2019, nella finale tenutasi sabato 28 Settembre nella millenaria cornice dell’abazia di Montecassino.

Sabato 28 Settembre 2019, alle ore 16.00 presso la sala SAN BENEDETTO nella millenaria cornice dell’abazia di Montecassino, si è svolta la finale e la premiazione della V° edizione del Premio Letterario Giornalistico Piersanti Mattarella, un grande successo di partecipazione con oltre 280 autori.

Vincitore del prestigioso premio, nella catergoria romanzi editi, lo scrittore Massimo Taras, con il romanzo “La Ragazza del Triangolo Bianco”.
Massimo Taras, con uno stile asciutto ed incisivo, è riuscito a scrivere una storia emozionante ambientata in un campo di concentramento del Nord Italia realmente esistito. La delicatezza con la quale la penna dell’autore descrive il riscatto morale dei protagonisti, esalta la bellezza e la potenza di due sentimenti, amicizia e amore che, per loro natura, sono destinati a sopravvivere a qualsiasi costrizione, alla separazione determinata da scelte esistenziali diverse, dalla lontananza e dall’inesorabile trascorrere del tempo, sino ad apparire quali autentiche manifestazioni di ciò che è, o che potrebbe essere, l’eternità. Continua a leggere ““La ragazza del Triangolo Bianco” vince il prestigioso premio Piersanti Mattarella, di Lia Tommi”

Due eventi letterari a Novi Ligure

Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

Eventi letterari a Novi Ligure

Cari amici, ho il piacere di invitarvi a due eventi letterari che, per una volta, mi coinvolgono in prima persona non come organizzatore ma come autore.

Mauro Ferrari 

31 MARZO LETTURE

Il primo è la Presentazione del mio poemetto LA SPIRA, a cui ho lavorato quasi venticinque anni, e che rappresenta il mio lavoro più ambizioso in quanto coinvolge, in una sorta di cavalcata rapsodica, una riflessione sulla mia generazione, sugli ideali più o meno traditi e sul nostro Paese; il tutto avendo per sfondo ideale la mia città, Novi, e la spira dell’Italsider come simbolo e monito di ciò che “sale in fumo e si disperde”. Ci terrei moltissimo ad incontrare gli amici, poeti e non, lettori di poesia e non, che hanno condiviso con me questi anni e queste esperienze, anche se magari con punti di vista più o meno diversi.

Introdurrà il sindaco di…

View original post 156 altre parole

Si presenta un volume fotografico in Galleria PagettoArte, di Lia Tommi

lince cop fronte2128290..pngGIOVEDÌ 3 OTTOBRE ALLE ORE 18,00 SI PRESENTA ALLA GALLERIA PAGETTOARTE (NOVI, VIA GIRARDENGO 85) IL VOLUME FOTOGRAFICO 275/1484, CON LE FOTOGRAFIE DI EMANUELE LINCE E I TESTI DI MAURO FERRARI

275/1484, pubblicato da puntoacapo Editrice nella Collana Fotopoesie, è un viaggio appena fuori dalle nostre porte, fuori da quella comfort zone che si usa come una coperta calda per ripararsi da ciò che non conosciamo. “Ciò che non conosciamo ci spaventa – sottolinea Emanuele Lince – è un dato di fatto. In questo volume fotografico ho cercato di raccontare nel modo più semplice possibile la quotidianità di tre ragazzi che vivono nei centri di accoglienza della nostra città, persone ordinarie in un giorno ordinario in una situazione straordinaria”.
L’autore delle fotografie ha dato un volto, un nome a quelle persone che troppe volte vengono soltanto raccontati con delle cifre: “Non era mia intenzione enfatizzare alcuni aspetti – continua Emanuele Lince – quelli forse più facili da raccontare e di facile presa. Volevo invece rendere le tre storie tramite pochi scatti, qualcosa di famigliare, di “normale” e di “integrabile” alla vita di chiunque. Grazie a Doumbia, Keita e Moussa ho avuto modo peraltro di narrare tre storie molto diverse tra loro con altrettanti approcci fotografici differenti e affrontando l’integrazione attraverso i temi del lavoro, dell’arte e dello studio”.
Il volume è arricchito da tre testi a tema, a firma di Mauro Ferrari, e sarà presentato da………………..
Per l’occasione, la Galleria ospiterà una esposizione di fotografie di Emanuele Lince, da cui sono tratte le immagini del libro, visitabile dal 2 al 4 ottobre negli orari di apertura della Galleria.
(Il trailer: https://www.youtube.com/watch?v=iVuOOanz9VA)

Controlli straordinari a Tortona

questura-polizia-copia-1

Si è appena concluso nella città di Tortona, un particolare servizio straordinario di controllo del territorio della durata di una settimana, con la collaborazione giornaliera e costante, su tutti i quadranti orari, dei nuclei speciali del Reparto Prevenzione Crimine della Regione Piemonte finalizzato alla prevenzione e contrasto delle diverse forme di criminalità in quel Comune.

Le attività sono state coordinate da personale della Questura coadiuvato da personale della Polizia Ferroviaria e dei Reparti Prevenzione Crimine Piemonte.

Si è, infatti, palesata l’opportunità di elaborare una progettualità di intervento mirata all’intensificazione dell’attività di controllo del territorio al fine di aumentare la percezione di sicurezza nella cittadinanza minate da segnalazioni di illegalità in quel luogo giunte a questo Ufficio. Continua a leggere “Controlli straordinari a Tortona”

I diciotto anni di Clown Marameo

Alessandria: ORGANIZZAZIONE DI VOLONTARIATO CLOWN MARAMEO
Piazza De André, n.76 – 15121 ALESSANDRIA – Cod. Fisc. 96037540067 – E-mail: info_clownmarameo@yahoo.it
iscritta al registro Provinciale del Volontariato con provvedimento del 24/01/03 n. 11/PROT.9328

Ci siamo quasi, i Clown Marameo stanno per diventare maggiorenni! Il prossimo anno
raggiungeranno l’importante traguardo dei 18 anni di attività.
Come da tradizione nei prossimi giorni sarà in uscita il loro calendario clown per il 2020: “Liberi di volare” ci accompagnerà, mese dopo mese, e ci aiuterà ad affrontare le giornate con leggerezza e colore. I palloncini si trasformeranno in fantasiose sculture create dai volontari Marameo che negli anni, con grande passione, si sono dedicati alla “balloon art”.
Se anche quest’anno volete sostenere l’Organizzazione di Volontariato Clown Marameo attraverso il loro calendario potrete trovare il loro gazebo sabato 5 ottobre a
Valenza in corso Garibaldi (angolo piazza Gramsci), dalle ore 9 alle ore 13 e ad Alessandria, in Piazzetta della Lega, dalle ore 15 alle ore 19. I fondi raccolti da questa distribuzione saranno devoluti a favore di progetti dell’Azienda Ospedaliera Nazionale
“Ss. Antonio e Biagio e C. Arrigo” e all’Associazione “Un naso rosso per…”. Continua a leggere “I diciotto anni di Clown Marameo”

Boosalecrossing

Casale Monferrato: Sabato 5 ottobre il Bookasalecrossing al Castello Dalle 17,30 concerto degli allievi del Soliva

Organizzato dall’Assessorato alla Cultura e alla Pubblica Istruzione, dalla Biblioteca Civica Giovanni Canna e dalla Biblioteca delle ragazze e dei ragazzi Emanuele Luzzati, ritorna il Bookasalecrossing proposto anche in questa occasione nella suggestiva cornice degli spalti del Castello.
Sabato 5 ottobre dalle 10 alle 18,30, il ritrovo per tutti gli appassionati è dunque sugli Spalti del Castello del Monferrato e nel grande salone che domina il castello. Così i libri per grandi e piccini offriranno anche l’opportunità per una vista inconsueta e bella sulla nostra città.
Anche in questa occasione alla promozione del libro e della lettura si affincherà un momento musicale.
Alle 17.30, nel salone che si affaccia sugli spalti, in chiusura del Bookasalecrossing, sarà possibile ascoltare un concerto degli Allievi dell’Istituto Soliva: Domenico Bellamace, Cesare Binotto, Anita Colognesi, Micol Defrancisci, Adela Malo, Francesco Marchisotti pianoforte; Federico Bellamace chitarra; Francesco Borla, Valter Drago batteria; Riccardo Bertolotti, Gioele Meni tromba; Sebastiano Lussu sax; Denise Fresca, Stefano Merlo flauto; Giulio Merlo violino; Manuel Crova basso. Gli esecutori saranno accompagnati dagli insegnanti Matteo Corda e Alberto Rondano. L’ensemble proporrà musiche da film e brani del repertorio Classico, Pop, Rock.
Il bookcrossing e la più importante iniziativa di scambio libri conosciuta e condivisa in molte nazioni (per rendersene conto basta visitare il sito internet di riferimento della kermesse, http://www.bookcrossing.com/).
Nel corso delle 38 edizioni casalesi sono stati registrati e distribuiti quasi 50 mila volumi. In ogni edizione più di mille libri sono stati “liberati” (il vocabolo con cui si intende che un libro viene messo in libera e gratuita circolazione); inoltre, dal 2010, è attivo un apposito spazio dedicato ai giovani lettori che mette a disposizione non solo libri per bambini e ragazzi ma anche uno spazio per le attività ludiche.
Info: http://www.comune.casale-monferrato.al.it – 0142 444246

Caffè letterario

Casale Monferrato: Marina Sorina al Caffè letterario della Biblioteca Venerdì 4 ottobre a Palazzo Langosco

L’autunno esordisce in Biblioteca Civica con un incontro letterario che farà pensare a lungo e lascerà, in chi sarà presente, molti spunti su cui riflettere. Infatti, l’autrice ospitata nel primo Caffè Letterario della stagione, organizzato dalla Biblioteca Giovanni Canna e dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Casale Monferrato, venerdì 4 ottobre 2019 alle 17.30, è una giovane scrittrice veronese di origine ucraina: Marina Sorina.
La sua raccolta di storie, scritte nell’arco degli ultimi dieci anni, raccontano la vita e i destini degli abitanti di un suggestivo quartiere della città di Verona chiamato Veronetta. Un quartiere che ospita in un caleidoscopico mondo fatto di odori e colori esotici, una nutrita comunità di immigrati provenienti da tutti gli angoli della terra.
Il libro, che si intitola Storie dal pianeta Veronetta, è un viaggio metaforico nel cuore pulsante e creativo della città. In un momento storico come il nostro, dove l’argomento sui migranti è all’ordine del giorno ed è spesso affrontato con la tensione di ciò che appare come apocalittico per una nostra presunta perdita di identità nazionale, condividere la lettura di storie dove invece si intrecciano esistenze pacate, con i loro amori e abbandoni, lotte e lutti, scoperte e delusioni, permette il superamento di pregiudizi e barriere a beneficio di una visione del nostro mondo che sta cambiando, con un’apertura all’altro, al diverso e all’inedito.
Come in tanti quartieri d’Italia, anche nel quartiere di Veronetta, il movimento imprevedibile delle migrazioni s’innesta sul tessuto urbano preesistente, creando arabeschi emotivi e rapporti interpersonali fuori dal comune. A raccontarci tutto questo la scrittura vivida, impeccabile e calibrata di chi in questo luogo meraviglioso ci abita. Marina Sorina.
Con l’autrice interviene Paola Casulli.

Marina Sòrina è nata a Kharkiv (Ucraina). Laureata in lingue straniere, dal 1996 vive e lavora a Verona. Nel 2006 ha pubblicato il suo primo romanzo, Voglio un marito italiano a cui han-no fatto seguito racconti contenuti in varie miscellanee. Questa raccolta di racconti è la sua seconda pubblicazione come autrice singola.

Info: http://www.comune.casale-monferrato.al.it – 0142 444246 o 0142 444379

SAI SEMPRE COME NASCONDERE

Sai sempre come nascondere
il tuo volto migliore,
sai sempre come far gelare
la parte tua più calda che è il colore,
eppure sembra strano
ma di te il ricordo è
sempre stato vago,
ma sostanzialmente si riscuote
dalle foglie morte,
dal profumo di castagne arrosto
e dai granai appena aperti
per farine gialle e rosse
di granturco appena scosso.
Sai sempre come nascondere
tra le nebbie che spesso ti sovvengono
e ti avvolgono con sospetto,
il tuo ultimo tenue calore
fatto di malato sole all’affacciarsi
timido e bianco, oltre nuvole sempre
più grigie e burrascose,
e le piogge che ci porti
sulle case e sulle strade
a dispetto di un raccolto di
legna per scaldare ultima rimasta,
umida sulla corteccia,
bagnata dentro il cuore.
Sai sempre come nascondere
tra il prossimo finire dell’anno,
il tuo burrascoso arrivo,
Ottobre, che ricordo
come inizio di un autunno
che non vorrei mai andasse
a male, come un pane fresco
lasciato ad ammuffire,
perchè bagnato dalle prime
umide mattinate.
Sai sempre come nascondere
l’estate, Ottobre, mese anticipatore
dell’inverno.

Roberto Busembai (errebi)

Immagine web: Zealand, L.A. Ring

Fondazione SociAL. Il Campanello del Terzo Settore, ecco come funziona

Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

Il campanello del terzo settore

Alessandria: La Fondazione SociAL, da anni impegnata anche nella formazione sui processi organizzativi interni degli Enti del Terzo settore, ha deciso di fornire uno strumento ulteriore per dare stimolo alle competenze di cooperative e associazioni delle Province di Alessandria e Asti. In collaborazione con una rete di professionisti ed organizzazioni, selezionata e in continua espansione, inaugura Il Campanello del Terzo Settore, piattaforma informatica di contatto tra i bisogni degli Enti e le più alte professionalità consulenziali espresse dai nostri territori (e non solo).

Perché?

Il Campanello del Terzo Settore nasce per centralizzare (in un polo unico e virtuale) una rete di professionisti e servizi specializzati nell’assistenza del Non Profit e del Terzo Settore. Per la Fondazione è importante favorire l’incontro delle realtà del Terzo Settore di Alessandria e Asti con professionisti e organizzazioni selezionati per stimolarne la cultura organizzativa, l’innovazione, la sostenibilità e la crescita. 

View original post 240 altre parole

Gapp: un progetto di prevenzione e cura del ritiro scolastico e sociale, di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

Il progetto
“Il mondo in una stanza. Progetto di prevenzione e cura della dispersione scolastica e ritiro sociale”, promosso da Gapp e sostenuto dalla Fondazione SociAL nell’ambito del Bando 2018, contrasta il problema adolescenziale del ritiro dalla vita scolastica e sociale: rinunciare al contesto scolastico e culturale significa non sentirsi protagonisti nella costruzione del proprio futuro e causa un progressivo ritirarsi dalla vita sociale.Da dati epidemiologici su disagio giovanile emerge carenza di supporti psicoterapici per minori e famiglie che, non in carico ai servizi, non riescono ad accedere ai dispositivi di cura privati. Povertà educativa e basso status sociale rappresentano una minaccia per sviluppo di capacità relazionali, emotive e di integrazione sociale con conseguenze su salute psicofisica e inserimento sociale/lavorativo.

Gapp ha constatato un costante aumento della domanda di spazi di ascolto e di inclusione sociale, oltre che di cura del disagio adolescenziale e genitoriale.Gapp, grazie ad azioni integrate e…

View original post 123 altre parole

Sassi nello stagno, di Lia Tommi

Logo_SOCIAL_base_sito1.gif

L’Associazione Cultura e Sviluppo e la Fondazione SociAL presentano alla città la propria attività corrente e alcuni progetti innovativi che stanno cercando di impostare per il futuro prossimo.

Il titolo dell’incontro, “Sassi nello stagno”, intende rendere l’idea che la cultura, la formazione e l’attenzione per il sociale siano come sassolini che, lanciati nello stagno della comunità, propagano i loro effetti su tanti partner e in tanti contesti differenti ma connessi.

Il lavoro in rete, l’innovazione sociale, l’innovazione culturale e le sempre mutevoli esigenze formative sono temi da affrontare quotidianamente per i contesti associativi e fondativi. Durante la serata, si cercherà di indagare, con tutti i presenti, opportunità e sfide future per potenziare l’impatto territoriale del nostro contesto.

Siete invitati, quindi,

GIOVEDI 3 OTTOBRE 2019
ORE 18 – 20 (seguirà aperitivo)

all’incontro

SASSI NELLO STAGNO
Presentazione e dialogo con la città sulle attività 2019/20 

di Cultura e Sviluppo e Fondazione SociAL

Durante l’evento è previsto l’intervento di MARCO RIVA, Innovation Manager Open Incet di Torino, che avrà il ruolo di commentare, all’occorrenza criticamente, l’operato territoriale di Associazione e Fondazione, oltre che di fornire spunti su metodi, contenuti, attività sviluppati in contesti italiani ed europei simili al nostro.

 

Schermata 2019-09-30 a 08.35.59

USA: Trump preoccupato per il  rischio impeachment, si infuria con la talpa e attacca i Democratici

USA: Trump preoccupato per il  rischio impeachment, si infuria con la talpa e attacca i Democratici

di Pier Carlo Lava

Alessandria today: “Le prossime elezioni negli Usa si terranno martedì 3 novembre 2020. Il perché di questa data fissa va ricercata nella storia rurale del paese, con novembre che andava a rappresentare il periodo ideale essendo incastonato tra la fine dei raccolti autunnali e l’inizio delle nevicate”.

Il capo della Casa Bianca: “Ho il diritto di incontrare il mio accusatore. Questa persona stava spiando il presidente degli Stati Uniti?”

WASHINGTON – Il whistleblower della telefonata fra il presidente americano Donald Trump e il leader ucraino Volodymyr Zelenskij è sotto protezione delle autorità federali, che ne temono per la sicurezza.

Lo riportano i media Usa citando una lettera del legale dello 007,Andrew Bakaj, secondo la quale il numero uno dell’intelligence americana ha attivato le “appropriate risorse” per proteggere la fonte.

Alessandria post, preoccupato per il caso della talpa che ha fatto emergere le pressioni di Donald Trump sul Governo ucraino per fare indagini su Joe Biden ex vicepresidente e suo principale competitor democratico, che sembra essere il grande favorito alle elezioni USA che si terranno fra poco meno di due anni, il Presidente degli Stati Uniti si infuria con la talpa e ammonisce i democratici, queste le sue ultime dichiarazioni: Continua a leggere “USA: Trump preoccupato per il  rischio impeachment, si infuria con la talpa e attacca i Democratici”

Momenti di poesia. Cuore allo zenith

 

Federico Zandomeneghi

Con un gesto delicato,

impercettibile,

i suoi capelli ora

sono altrove.

Teme si ribellino

e turbino

il tuo sonno.

Ma tu non dormi.

Hai gli occhi chiusi,

ma non dormi.

Pensi all’onda lieve

che ti solleticava

la pelle

e che adesso è scomparsa.

Vorresti protestare,

urlare che è reato

far fuggire i suoi capelli

lontano da te.

Vorresti prometterle

che sarai sempre

accanto a lei

e non avrà

più alcuna paura.

Vorresti stringerla

e sussurrarle che

strapperai

le nuvole dal cielo

pur di donarle il sole

e che la notte

non esisterà tormento

perché sarà una leggera

carezza di stelle.

Ma quando il sole è

allo zenith

e le ombre si nascondono

furtivamente,

l’oscurità ti assale.

E vacilli.

Non esiste compito

più arduo

dell’amore.

Alessandra Solina

Art: Federico Zandomeneghi

I segreti del cuore: gennaio

https://alessandriatoday.files.wordpress.com/2019/09/gennaio.jpg

 

“l’amor che move il sole

e l’altre stelle”

(Dante Alighieri)

 

Questa sera spengo la luna e le stelle. Spengo il mio cuore e sogno il mio bel principe azzurro sul suo cavallo bianco venirmi incontro, cercando me, solo me. Ma tu non essere geloso, lo sai, il mio cuore appartiene solo a te. Sei nella mia anima e lì ti lascerò, per sempre.

Tutti mi vogliono, tutti mi cercano. E chi voglio io? Mi cercherà? Non lo farà mai! Non mi cerca e non mi pensa, forse però mi pensa e non vuole cercarmi. Forse è troppo impegnato per cercare me. Mettiti l’anima in pace: non ti cerca perché non ti pensa, non ti cerca perché non è te che vuole! Oh che dolore provo nel mio cuore!

Questa sera niente luna, niente stelle. Il cielo è coperto, ascolto musica per non pensare. E’ così difficile far tacere la mente e non ascoltare il cuore. Vorrei tornare indietro, a qualche mese fa per poter cancellare alcuni avvenimenti. Non si può. Il male è fatto. Resta solo chiudere quel libro per poter aprirne un altro.

Non ho nessuna vena poetica questa sera: stanca, triste, delusa, annoiata, gran mal di testa, praticamente con tutte le ruote a terra. Ho sonno, non riesco a dormire e devo svegliarmi all’alba. Paranoica, irascibile o come sono stata definita: una folle. I miei complimenti a tutte quelle persone che giudicano senza conoscere realmente le persone, fermandosi alle apparenze, a quello che vogliono vedere. A me non importa quello che pensano o dicono gli altri. A me interessa quello che credi tu. Fa molto male sapere che lo pensi anche tu Continua a leggere “I segreti del cuore: gennaio”

Percorso Benessere con Passodopopasso, di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

Per la prossima uscita di “6 dei nostri” 2019 si va a Lunassi nel tortonese sul Percorso Benessere Carluccio Tambornini: 3 h / 7 km (300 mt D+).
Partenza dal parcheggio di fronte a Via Rettoria (zona aeroporto) alle ore 8:00.
Ritrovo nella piazza della Fontana di Lunassi alle ore 9.30.

DARE CORTESEMENTE CONFERMA DELLA PROPRIA PARTECIPAZIONE ALLA MAIL info@passodopopasso.eu.
Partecipazione gratuita. Pranzo al sacco personale.

View original post

Precisazione Associazione La Voce della Luna su Festival Adelio Ferrero 2019

Precisazione Associazione La Voce della Luna su Festival Adelio Ferrero 2019

Nel mio ruolo di presidente della Voce della Luna, associazione di cultura cinematografica e umanistica co-organizzatrice per le edizioni 2017 e 2018 del Festival Adelio Ferrero (Cinema e Critica), segnalo che – per un errore indipendente dalla mia volontà e che ho avuto cura di comunicare tempestivamente alla direzione artistica della manifestazione – il mio nominativo rimane presente tra quelli dei membri della giuria per gli elaborati cartacei e del comitato scientifico del Premio, edizione 2019. Per evitare confusioni, oltre che per correttezza verso gli altri giurati e verso chi segue le nostre iniziative culturali, sottolineo quindi ancora una volta, come già in precedenza a mezzo comunicato stampa, che a partire da questa edizione non è più attiva la collaborazione, a nessun titolo, personale o associativo, con il Festival e il Premio Adelio Ferrero, cui porgo in ogni caso i migliori auguri di buon lavoro.
Barbara Rossi, per la Voce della Luna, Associazione di cultura cinematografica e umanistica, Alessandria

156983215245768201291911426368597821639031714781623.jpg

Momenti di poesia. Tocco di vita di Grazia Denaro

42445901_1811996132211694_2530708092170010624_n

 

Giorno di luce e parole

mi vieni incontro

in un soffio di voce

 col tuo soffuso colore

attraendomi

col tuo dolce tepore.

 

Tu vieni a me

come biondo uccello

in rabbuffato sbalzo

a spaziare nell’immensità

del cielo blu

colmandomi interiormente

d’emozione gioiosa

con la carezza alata

del tuo respiro

che il cuore fa vibrare

nel margine del petto,

mentre il tuo profumo

è tocco di vita

ravvivata

delle tue affettuose dita.

 

@Grazia Denaro@

BUONO SERVIZI PRIMA INFANZIA

BUONO SERVIZI PRIMA INFANZIA

3938891_2354_asilonido1

Il Comune di Alessandria ha aderito al bando della Regione Piemonte per l’ottenimento di un contributo per la frequenza degli asili nido cittadini in modo da sostenere l’accesso dei nuclei familiari alla rete dei servizi educativi.

Possono presentare la richiesta tutti gli iscritti ai Nidi comunali e sezione Primavera con un valore ISEE inferiore o uguale a 15.000€.

La domanda dovrà essere compilata su apposito modulo (che sarà consegnato agli interessati direttamente dalle educatrici del Nido oppure reperibile sul sito del Comune di Alessandria nella sezione dedicata ai servizi scolastici) firmata in originale dal “genitore o tutore legale” per conto del minore, corredata da una copia dell’attestazione ISEE in corso di validità e consegnata a mano, da mercoledì 2 ottobre a martedì 8 ottobre 2019, presso l’ufficio “Coordinamento Scolastico”,  in via S. Giovanni Bosco n. 53, nei seguenti orari: lunedì e venerdì 11/ 13.30 – mercoledì e giovedì 11/12.30 – martedì 14.30/16.30. Continua a leggere “BUONO SERVIZI PRIMA INFANZIA”

Nuove avventure e vecchie litanie

Nuove avventure e vecchie litanie

Carlo Baviera  https://appuntialessandrini.wordpress.com

Nuove.png

Alessandria: Non entro nel merito se è giusto o sbagliato, se è un bene o un male. Mi riferisco alla nascita di Italia viva, la nuova avventura intrapresa dall’altro Matteo.

Non esprimo giudizi, in quanto io per primo (anni fa, insieme ad un nutrito gruppo di amici ex popolari) ho abbandonato il PD, per vicende locali soprattutto. Perciò non intendo fare prediche del tipo: questo è il momento di unire anziché dividere, la scissione indebolisce l’esperienza governativa appena nata, la gente non capisce perché un altro partito invece di semplificare, ecc.

Sul mio profilo Facebook mi sono limitato a queste poche considerazioni: A ‘l’ha cagà ‘l gianin. Espressione monferrina (letteralmente: ha espulso il verme dall’intestino) per significare che finalmente si è risolta o chiarita una situazione o che si è sbloccata una tensione tra persone. Ora le cose sono più chiare, anche se per certi versi più complicato procedere allineati e coperti per creare più stabilità. Continua a leggere “Nuove avventure e vecchie litanie”

Dalla 12^ “Settimana” di Rivanazzano: tanta fotografia, tutta in gran spolvero

Dalla 12^ “Settimana” di Rivanazzano: tanta fotografia, tutta in gran spolvero

Nuccio Lodato https://appuntialessandrini.wordpress.com

Dalla

Alessandria: Dal 2008 questa rassegna è riuscita progressivamente a imporsi per crescita e autorevolezza nel panorama territoriale e non solo, come dimostrano annualmente le partecipazioni incondizionate e convinte di grandi nomi del gotha fotografico e il concorso sempre più massiccio e puntuale del pubblico dei visitatori. Come quello di Giuliana Traverso lo scorso anno, stavolta il nome di punta e richiamo (noto, cioè, anche ai non addetti) è quello risonante di Uliano Lucas.

Che ha voluto contribuire con una straordinaria rassegna arricchita di preziose didascalie: quella del suo lavoro presso lo SPRAR del Centro Polifunzionale C.R.I. “Tebaldo Fenoglio” di Settimo Torinese. La straordinaria, tanto pacata quanto sconvolgente testimonianza delle immagini e delle meditate parole di accompagno finiscono per costituire -fosse o meno nell’intenzione degli organizzatori- anche un’inestimabile testimonianza politica. In direzione ostinata e contraria all’incredibile clima che ammorba il nostro paese soprattutto dall’ultimo anno e mezzo, come ha opportunamente sottolineato, in funzione introduttiva, anche Gigi Giudice nella riuscita tavola rotonda di inaugurazione e presentazione della rassegna. Continua a leggere “Dalla 12^ “Settimana” di Rivanazzano: tanta fotografia, tutta in gran spolvero”

‘Aperto per Cultura’, numeri “da capogiro” (ma non certificati) per un progetto che riempie le strade di Alessandria una volta all’anno… Intanto Forbes ha celebrato Asti

‘Aperto per Cultura’, numeri “da capogiro” (ma non certificati) per un progetto che riempie le strade di Alessandria una volta all’anno… Intanto Forbes ha celebrato Asti

Enrico Sozzetti  https://160caratteri.wordpress.com

Aperto.png

Alessandria: È Asti, secondo la rivista statunitense “Forbes”, la meta ideale per un viaggio autunnale in Europa. Lo ha scritto ad agosto il giornale economico, spiegando che la città ha tutto ciò che si può desiderare durante una vacanza in Italia: arte, architettura, ottimi prodotti tipici e vini Docg. E aggiungendo che nel mese di settembre, gli eventi e le iniziative si moltiplicano e rendono ancora più attrattivo il territorio.

A poche decine di chilometri c’è Alessandria. Che celebra prima il Capodanno Alessandrino e poi ‘Aperto per Cultura’. Il successo delle manifestazioni, in termini di presenze, è stato indiscutibile. Ma nemmeno i «numeri da capogiro» declamati dall’Ascom, associazione commercianti che promuove il format, servono per fare parlare di Alessandria oltre i confini tradizionali. E così il capoluogo resta immerso nelle autocelebrazioni e continua a dirsi quanto è bravo nel portare in strada migliaia di persone. Peccato che lo faccia solo due volte all’anno, fra un evento e l’altro c’è un grande vuoto in cui fanno capolino le solite iniziative legate alla stagionalità che però non contengono alcun elemento innovativo tale da interessare Forbes. Continua a leggere “‘Aperto per Cultura’, numeri “da capogiro” (ma non certificati) per un progetto che riempie le strade di Alessandria una volta all’anno… Intanto Forbes ha celebrato Asti”

Nell’ora quando tutto tace, di Silvano Cappelletti

Nell’ora quando tutto tace, di Silvano Cappelletti

aaa

Nell’ora quando tutto tace

Nell’ora quando tutto tace
e solo il respiro si fa rumore
prepotente l’insonnia
viene ad abitarti.
Rida di fantasmi
rompono il silenzio,
si rincorrono i pensieri
in un vortice senza fine.
Tu aggrappata ad un filo sottile
e sotto, l’abisso.
Una luna sporca
oltre la finestra chiusa
si lava nel sangue
delle anime perse.

Silvano Cappelletti

Momenti di poesia. Nell’eco della tua voce, di Stefania Pellegrini

Momenti di poesia. Nell’eco della tua voce, di Stefania Pellegrini

Parole nomadi

Il respiro del silenzio
s’insinua tra queste mura
trasuda nell’aria tutt’attorno
parlando di vuoto
e d’abbandono.
Sono sofferte le ore
che agonizzano lente
in cerca di voci
in un soliloquio a frangere
il muro del silenzio.
Poi l’eco della tua voce mamma
placa l’onda anomala.
Nel dolce riflusso
il tepore
di un sole lontano
scioglie il grigiore
dall’anima. 

Stefania Pellegrini ©

SONO ANDATO AL MERCATO DEL SOLE, di Gregorio Asero

SONO ANDATO AL MERCATO DEL SOLE, di Gregorio Asero

Oggi.jpg

SONO ANDATO AL MERCATO DEL SOLE

Sono andato al mercato del sole
e ti vidi preparare il banco da sposa.
Giocavi con bambole di stoffa
e vendevi virtù mai nascoste.
Lo so io ero straniero
e non capivo la fine del gioco.
Mi dicesti di dimorare al tuo fianco
e per questo forse
ho camminato più in alto del sole.
Oh i miei errori
le mie debolezze.
Io voglio che vengano al passo dei miei pensieri
non posso lasciali nel limbo
sono un umano ed essi si posano al mio fianco.
Lo so io cammino con pensieri che sovrastano il sole
perché gli uomini non possono essere uguali.
Sono andato al mercato del sole
e ti vidi preparare il banco da sposa
e ti vidi mentre giocavi con dadi truccati.
.
da “POESIE SPARSE”
di Gregorio Asero
copyright legge 22 aprile 1941 n. 633

c’è una leggenda … di Lucia Triolo

c’è una leggenda … di Lucia Triolo

7739cc04344b8a8ee37aa77d6ba60ebe.jpg

c’è una leggenda sul mio letto che ne parlava
uno sconosciuto che si dava e che guardava
-occhi sbarrati-
c’è ancora una leggenda sul mio letto che ne parlava
del suo primo desiderio di morte -dico-
ci saltellava torno torno
non voleva cascarci dentro
era da vidimare quel suo peregrinare
per questo è andato nell’altra stanza
-stava lì l’apparecchio-
c’è andato con la disperazione
dentro il salterio

Non posso cercare un nuovo me
forse un giorno sarò umana
sarò come un fluido per tutti

Il parco della buona volontà

Una bell’idea, leggete…

Oggi il comune di Alessandria non riesce a occuparsi della vegetazione della città – il budget non lo permette. Secondo gli impiegati della nostra “casa bianca”, sono rimasti 5 giardinieri vecchi in servizio e non viene assunto nessun giovane. Il problema in tutta questa storia è che l’amministrazione di Alessandria non possiede né persone, né mezzi per curare gli alberi nuovi, mentre le giovani piante hanno bisogno di acqua aggiuntiva almeno nei primi anni di vita, soprattutto d’estate, durante la siccità. Alcuni “parchi-prati” hanno la presa d’acqua, però non c’e nessuno che può occuparsi del suo trasporto. Percio tocca a noi rendere la nostra città piu verde.
La zona che potrebbe diventare più verde e che possiede la presa d’acqua è situata al quartiere Cristo vicino la scuola Morbelli. Per il momento il comune di Alessandria ha piantato li verso 30 alberi. Però il gestore, che dovrebbe occuparsi delle piante, è risultato inaffidabile. Le giovani piante sono rimaste senza acqua. Alcune di loro purtroppo sono gia seccate, alcune sono riuscite a sopravvivere la scorsa estate. Continua a leggere “Il parco della buona volontà”

Momenti di Cultura. Rupe Mutevole, casa editrice di Bedonia (Parma). Articolo di Maurizio Coscia.

rupe-mutevole-banner1

Fondata nel 2004, RUPE MUTEVOLE Edizioni ha sede e luogo della sua attività editoriale in località Libbia, di Bedonia in provincia di Parma. La casa editrice compie, quest’anno, 15 anni di presenza sul mercato, con una costante crescita e aumento della sua offerta, non solo rivolta al settore-libri. La sua costituzione fu innovativa e caratterizzata dal desiderio della signora Maria Cristina del Torchio di dar luogo a una realtà in grado di curare collane che spaziassero dalla narrativa, ai saggi, alla letteratura straniera, passando per la poesia e le fiabe. Si desiderava e si vuole pubblicare libri che lascino un’impronta duratura, che facciano vibrare lo spirito dei lettori e lo conducano oltre una realtà divisa e contraddittoria. Continua a leggere “Momenti di Cultura. Rupe Mutevole, casa editrice di Bedonia (Parma). Articolo di Maurizio Coscia.”

IL VOLTO DELLA MIA DONNA, di Gregorio Asero

IL VOLTO DELLA MIA DONNA, di Gregorio Asero

47dc66edfd4a2d00fa20889acd22fc62.jpg

IL VOLTO DELLA MIA DONNA

Sereno il tuo viso si adorna di garbati gioielli
e come un vezzo dispettoso mi appare il tuo nevo.

La tua figura sembra sprigioni un’aura divina
e io dico al mondo che mai volto umano
ebbe tratti così celesti.

Voglio cantare dei versi che parlano ai tuoi occhi
e voglio dipingere il tuo volto con tinte inventate.
Lo so non esistono colori terreni
ecco perché la tua bellezza vorrei copiare dall’aurora.

Ed ecco allora io rubo il corallo per dipingere le tue labbra
e colgo i melograni per profumare la tua pelle
e le onde del mare ruberò per carezzare le tue gote
e infine …
ruberò il sorriso di bimba per istoriare la tua anima.

E poi … e poi …
ruberò il vento più impetuoso
per scompigliare i tuoi riccioli ribelli
mentre nei tuoi occhi io leggo gocce di eternità.

Mai volto umano ebbe tratti così celesti.
.
da “POESIE SPARSE”
di Gregorio Asero
copyright legge 22 aprile 1941 n. 633

Manifestazione e preparazione, di Agostino Pietrasanta

Manifestazione e preparazione, di Agostino Pietrasanta

https://appuntialessandrini.wordpress.com

Schermata 2019-09-30 a 08.35.59.png

Alessandria: Già si sa e spesso, a torto o ragione si ripete: a ogni inizio di attività scolastica, a settembre e ottobre si trova  buon motivo per evitare una mattinata di lezioni. E l’inizio dell’anno in corso non ha fatto e non fa eccezione. Tuttavia c’è qualcosa di nuovo; lo si avverte anche solo a pelle, anche solo a osservazione diretta dei cortei e delle manifestazioni che si sono svolte. Solo chi non vuol vedere, o non ha buona memoria, non sa che negli anni passati, spesso o quasi sempre, le sfilate degli studenti erano ridotte a poche decine di persone, la maggioranza “silenziosa” affollava i bar o le più frequentate contrade della città. Quest’anno abbiamo osservato con curiosità e interesse una frequenza numerosa e compatta; una folla che, almeno in parte, si dimostrava consapevole. Era ora!

L’allarme lanciato da Greta e in verità da tanti altri, non sembra più cadere nel vuoto e non è più tollerabile che si faccia della strampalata ironia sul fatto che senza progresso non ci sarebbero stati neppure i mezzi per lanciare messaggi di attenzione e di “pericoli” prossimi venturi; si tratta di un ironia che fa il paio con la banalizzazione dei processi umani con la speciosa opinione di chi vorrebbe ancora esaltare i bei mitici tempi del “buon selvaggio. Continua a leggere “Manifestazione e preparazione, di Agostino Pietrasanta”

Festa del quartiere Cristo

Alessandria: Festa del Cristo, qualcosa di Unico senza precedenti, Valorizzazione Territorio, Sociale e Commercio..e sul Natale programma quasi definito !
Arriva la storica Band dei Divina con un seguito di fans, al Don Bosco la Festa dei giovani i grandi nomi dei dj Pittaluga e Pain, ci sono i giochi di una volta ben 32 e il ballo al palchetto (81 anni dopo), il Teatro ed il Salotto del Mandrogno, il progetto con le scuole e la Mostra Sul Piccolo e sui Grigi ! il 12 una notte sotto le stelle con i locali protagonisti e la domenica si parlerà del Cristo che verrà! Chiara Savino nata e cresciuta al Cristo , finalista di Miss Italia sarà la Madrina..Band ed orchestre locali tutte in Pista dai Cugini Rangone (Franco e Al) a Ricky Show ed Enrico Cremon…sarà la prima Volta del Centogrigio tra i partner dell’Associazione Commercianti così come la prima della piazzetta di Via Nenni in festa ed il ritorno della Fiera in Via Maggioli.

La Cia grande protagonista con stand e fiera agricola in corso Acqui, ritornano anche i Canton Da Ratt ed il Luna Park si prepara un mese pieno di eventi. I ricordi di Pierino, Bob Accardo , Paolo Paoli e Sandro locardi. La Soms ed il Centro Incontro grandi protagoniste ma anche le parrocchie tutte e 3 (San Baudolino, San giuseppe Artigiano e San Giovanni Evangelista – il 6 la processione in corso Acqui con Don Claudio ed il Vescovo Mons. Gallese) Sarà una festa che parlerà di sociale e valorizzazione del Territorio con Cissaca e Punto D, ma anche di ricordi del CRISTO DI IERI, DI OGGI E DI DOMANI. Un quartiere in forte crescita che non si nasconde piu’ e guarda alle prossime elezioni Comunali….con possibili liste civiche ! Il 13 sarà presente anche il Mercato originale di FORTE DEI MARMI Continua a leggere “Festa del quartiere Cristo”

I 10 benefici del Flamenco – traduzione dal blog spagnolo El Rocio a cura di Marina Vicario

a cura di Marina Vicario

L’insegnante di flamenco
SARA STANCHI

Il flamenco è il ballo della tradizione popolare spagnola e ancor oggi rimane un punto saldo nella cultura della penisola iberica.

La mia insegnante di flamenco Sara Stanchi ha condiviso, nel gruppo Facebook: Flamenco Gitano, un articolo, dedicato ai benefici del flamenco, trattodal blog: El Rocio, di cui vi metto qui di seguito il link: https://www.elrocio.es/blog/113_los-10-beneficios-del-baile-flamenco.html?fbclid=IwAR0i91ac0fE48m_FLVBtdj8nV8DUGjk8IODnUZ_splnjM4brK26b2V0BBkc
Visto l’interesse generale di molti appassionati di flamenco, mi sono permessa di tradurlo, anche se, leggendolo in spagnolo, si capisce senza difficoltà, vista la similarità delle due lingue romanze.

Il flamenco è calore, bellezza, sensualità, passione, allegria e movimento.

Buona lettura!

I 10 benefici del flamenco
Sapevi che ballare il flamenco ti aiuta a perdere peso e mantenere il tuo corpo in sintonia, tra le altre cose? A El Rocio prendiamo in considerazione i numerosi benefici che la danza del flamenco porta e, anche se sarebbe l’ideale per iniziare in tenera età, ti mostreremo i 10 benefici della pratica della danza flamenco.

VANTAGGI DEL FLAMENCO NEGLI ADULTI

1. È un eccellente esercizio cardiovascolare. Questo perché aumenta la nostra capacità polmonare, la flessibilità del corpo e la fermezza muscolare. Inoltre, il flamenco educa le nostre abitudini posturali muovendoci, camminando e anche quando siamo seduti.

2. La danza aiuta a prevenire molti disturbi come la prevenzione e il trattamento dell’osteoporosi. Le donne e gli uomini adulti che ballano mantengono le articolazioni lubrificate.

3. Il flamenco e tutti i tipi di danza aiutano a bruciare calorie; Più intensa e veloce è la danza, meglio è. Il flamenco è una danza che richiede intensità, concentrazione e movimento, è uno dei più consigliati per perdere peso e mantenere l’equilibrio del corpo.

4. La danza flamenco aumenta i livelli del cosiddetto colesterolo buono (HDL) e abbassa i livelli del colesterolo cattivo (LDL). Aiuta le persone con diabete a controllare il livello di glucosio nel sangue.

5. D’altra parte, dovendo essere concentrati e ricordare i passi che facciamo esercizio mentale, ossigenando il cervello e contribuendo alla ritenzione e alla memoria. Se usi il tuo tempo di danza come una disconnessione, è un altro modo per aiutare la mente a liberarsi.

6. Ci aiuta nell’equilibrio e nel coordinamento del corpo, riducendo la propensione a determinate lesioni e migliorando il coordinamento e i riflessi.

7. Nella parte sociale, essere in gruppo è molto positivo perché la danza unisce. Persone molto diverse, di diversa estrazione possono muoversi al ritmo dello stesso brano. Questo apre la mente ed espande lo spirito. E apre le opzioni per incontrare persone.

8. Aumentare l’autostima, poiché il fatto di unirsi a un gruppo per ballare, dove sono richiesti costumi speciali, ci costringe a cercare di apparire al meglio.

9. Interagire con la musica del corpo e del flamenco solleva il nostro morale per affrontare ogni giorno.

10. È un ottimo rimedio per la depressione, il bipolarismo e lo stress, poiché quando si balla il corpo genera endocrini per migliorare il nostro umore.

E quindi via col flamenco chicas!

Maria Enrica Barbieri, Chiara Alma Atra, Antonella Traverso, Helibeth La Betty Gatti e Daniela Forella.

Continua a leggere “I 10 benefici del Flamenco – traduzione dal blog spagnolo El Rocio a cura di Marina Vicario”

Sangineto: il paese dei ligustri

calabrisando

Sangineto

Sangineto si sviluppa in due nuclei: il lido in località Le Crete fa parte della Riviera deiCedri, e il paese racchiuso nel Parco Nazionale del Pollino. Il centro storico ha origini molto antiche, e secondo il parere di Stefano Bizantino il borgo coinciderebbe con Thyella, un’antica città degli Enotri e dove abitarono i Focesi. Ma il vero insediamento cittadino si verificò con alcuni abitanti di Civitas distrutta dai Longobardi nel 680 ca, i quali si rifugiarono nelle vicinanze del castello cercando protezione, e dove in seguito arrivarono i monaci basiliani dalla Sicilia.

Durante la dominazione angioina e normanna, la storia di Sangineto è legata alla famiglia dei Sangineto, e in seguito i possedimenti passarono ai Sanseverino, ai Maiorana e ai Firrao. Verso la metà del 1800, una piena del torrente Sangineto peggiorò la situazione economica del paese, compromettendo gravemente l’attività agricola. Ancora oggi l’evento viene…

View original post 549 altre parole

Heavier Then The Man Tech (evi – den – te – men – te)

Mi gustano oltremodo
i cantautomi
dallo stile descrittivo
che sa di cartone bagnato.

Mi piacciono i pompieri
che se ne sciacquano
del gattino in cima all’olmo
e parchi mangiano un kebab

Mi piacciono quelli che
“polvere ero e ritornerò”,
ma nel frattempo
stanno in gran spolvero.

Mi gratificano
i cantautomi
con la voce a banana
e la lingua in latex.

Tu non mi piaci,
evidentemente,
ti amo.

© 2zero19 – lemiecosepuntonet

Spiami su lemiecosepuntonet

I segreti del cuore: dicembre

https://alessandriatoday.files.wordpress.com/2019/09/i-segreti-del-cuore1-1.jpg

https://alessandriatoday.files.wordpress.com/2019/09/dicembre.jpg

Innamorati del cielo, della luna e delle stelle.

Innamorati del mare, del sole e della sabbia.

Solo così sarai sicura di non soffrire.

Convinci te stessa a chiudere la porta del cuore.

Butta via la chiave negli abissi più profondi,

dove nessuno, mai, la troverà.

“è tutta colpa della luna,

quando si avvicina troppo alla terra

fa impazzire tutti”

(William Shakespeare)

“una singola parola ci libera

da tutto il peso e il dolore

della vita: quella parola è

Amore”

(Sofocle)

Raccoglierò i miei sogni a uno a uno, in una notte senza luna e senza stelle, li consegnerò nelle mani di chi saprà capire. Regalerò la mia anima e il mio cuore a chi sarà in grado di non farmi del male. Parlerò dei miei segreti e delle mie paure solo a chi saprà ascoltare con cuore sincero. Continua a leggere “I segreti del cuore: dicembre”