Non di questo mondo

Parto.
Oggi parto
per questo me ne starò in casa.
Parto per umide fantasie e vecchie gioie
in un posto prima di ogni dolore,
dove i giorni sono di una splendenza infinita di stelle
e c’è sempre un gran caldo luminoso,
nient’ altro.
Nemmeno Tu.
Nemmeno Io.
Passerò la matita ai contorni sfumati
e il gesseto per i pieni e i vuoti
ci sarà erba sull’ inguine universale
che “accarezzala, l’ erba, sulle punte”
mentre cresce lenta.
Proprio come gli artisti con le muse
poi basterà un dettaglio
inconsistente
evanescente
inesistente (mai visto)
in bianco e nero (che ho perso i colori).
Mio.
E lì sei mia.

Immagine Connie Chadwell.

ana__seated___original_charcoal_nude_drawing_by_connie_chadwell

https://www.larecherche.it/testo.asp?Tabella=Poesia&Id=54571

View original post