Riapre la Ludoteca Comunale “C’è Sole e Luna “, di Lia Tommi

Alessandria: La Ludoteca Comunale “C’è Sole e Luna” riapre lunedì 9 settembre

Dopo la parentesi estiva che ha visto una programmazione ad hoc, lunedì 9 settembre la Ludoteca “C’è Sole e Luna” di via Verona 103 ad Alessandria – gestita dai Servizi afferenti l’Assessorato Comunale alle Politiche Giovanili di Alessandria, guidato dall’Assessore Cherima Fteita – riapre con l’orario consueto.
Più specificamente, queste sono le aperture orarie distinte per fasce di età e tipologia di fruitori:
 bambini da 0 a 4 anni: il mercoledì ed il venerdì mattina dalle ore 10.00 alle ore 12.00 e il lunedì e giovedì pomeriggio dalle ore 16.00 alle ore 18.30;
 bambini da 5 a 7 anni: il martedì ed il venerdì pomeriggio dalle ore 16.00 alle ore 18.30;
 bambini da 8 a 11 anni: il mercoledì pomeriggio dalle ore 16.00 alle ore 18.30;
 gruppi classe (asili nido, scuole dell’Infanzia e primarie): il giovedì mattina dalle ore 9.30 alle ore 11.30;
 scuole e progetti: su prenotazione il lunedì dalle ore 9.30 alle ore 11.30.

«L’attenzione ai bambini e la molteplicità di stimoli educativi che vengono proposti dalla Ludoteca “C’è Sole e Luna” – dichiara Cherima Fteita, Assessore Comunale alle Politiche Giovanili – rappresentano senza dubbio un fiore all’occhiello della nostra Città. La riapertura di lunedì 9 settembre segna il ritorno alla ordinarietà del servizio erogato, dopo il periodo estivo nel quale è stata elaborata una specifica proposta. In attesa della programmazione per il periodo di “Autunno 2019”, la struttura e gli animatori sono pronti ad accogliere i bambini con interessanti laboratori, attività motorie e giochi».

Per informazioni:
 Ludoteca “C’è Sole e Luna” – tel. 0131 227216 – email: ludoteca@comune.alessandria.it
 Servizio Giovani e Minori – tel. 0131 515770/755 – email: silvia.benzi@comune.alessandria.it

“Aperto per Cultura” rinviata a sabato 7 settembre, causa maltempo

APERTO PER CULTURA:
RINVIATA A SABATO 7 SETTEMBRE CAUSA MALTEMPO

Il Comitato Organizzatore di Aperto per Cultura, consultato il bollettino Arpa emanato nel primo pomeriggio di oggi e viste le previsioni metereologiche che prevedono per l’intera giornata di venerdì 6 settembre un forte calo delle temperature e piogge consistenti, in accordo con l’Amministrazione Comunale, con gli operatori del settore food e con i partner culturali dell’evento e grazie alla collaborazione con le Forze dell’Ordine, informa di aver deciso di posticipare la quarta edizione alessandrina dell’evento, alla giornata di sabato 7 settembre.
L’inaugurazione di Aperto per Cultura 2019 è dunque fissata per sabato 7 settembre alle ore 18.30 in via Vochieri/angolo via Rattazzi ad Alessandria.
Gli Organizzatori ringraziano le Forze dell’Ordine, l’Amministrazione Comunale, i partner culturali e gli operatori del settore enogastronomico per la disponibilità mostrata nel riprogrammare la manifestazione con così poco tempo a disposizione.

Autunno di gala per “Alessandria Barocca e non solo…”, di Lia Tommi

MUSICA – Riprende in grande, dopo la pausa estiva, il X Festival Internazionale di Musica “Alessandria Barocca e non solo…”, promosso dall’Associazione Pantheon sotto la direzione artistica di Daniela Demicheli. La ricca stagione concertistica che porta la grande musica in Alessandria e provincia, infatti, prevede nei mesi di settembre e ottobre ben 9 appuntamenti di grande fascino con interpreti di fama internazionale.

Sarà l’ensemble barocco L’Archicembalo ad aprire la stagione il 6 Settembre, alle ore 21, all’ Auditorium M. Pittaluga del Conservatorio di Alessandria, con la partecipazione dell’organista Walter Gatti, il quale dedicherà la serata ad una delle icone della musica barocca, G. F. Haendel, con il concerto dal suggestivo titolo “La dolcezza ancor dentro mi suona” .

Gli appuntamenti proseguiranno il 15 settembre, presso le sale del Museo Civico di Palazzo Cuttica, per un “Pomeriggio Barocco” con due esecutori d’eccezione, Matteo Cicchitti (viola da gamba) e Domenico Ceresani (liuto e tiorba), un particolare ed accattivante programma dal barocco al classicismo e, al termine, degustazione di prodotti locali d’eccellenza.
I fasti barocchi e L’Archicembalo saranno nuovamente protagonisti il 19 settembre, presso la Chiesa cittadina di Sant’Alessandro con un omaggio al sommo J.S.Bach ed al clavicembalo, strumento principe dell’ epoca. Sabato 21 settembre sarà invece la chiesa di San Carlo, a Castellazzo Bormida, ad ospitare l’eclettico ensemble “I solisti ambrosiani”, in una monografia del compositore Bartolomeo Bernardi, il violinista del Carmine. La stagione proseguirà il 28 settembre con l’Ensemble Lorenzo Perosi, in formazione di piano-trio, presso la Sala Consiliare del Comune di Valenza (Palazzo Pellizzari), che accompagnerà il pubblico in un “viaggio musicale dall’Europa al Nuovo Mondo, alla ricerca dell’emozione” dal titolo ” Ad occhi chiusi”. Continua a leggere “Autunno di gala per “Alessandria Barocca e non solo…”, di Lia Tommi”

Bando di finanziamento UE per le aziende vitivinicole: domande in CIA, di Lia Tommi

Alessandria: OCM Vino, Misura Investimenti: le domande in Cia
Scadenza il 15 novembre per il bando di finanziamento UE, in Cia le domande

Scade il prossimo 15 novembre il termine per le domande di aiuto e di saldo OCM Vino della Regione Piemonte per le aziende vitivinicole per gli investimenti 2019/2020, una misura di finanziamento che si propone di sostenere le attività di promozione del vino di qualità sui mercati dei paesi extra UE.
La misura concede un sostegno per investimenti materiali o immateriali per la realizzazione di punti vendita aziendali adibiti prevalentemente alla commercializzazione dei prodotti vitivinicoli, localizzati all’interno o all’esterno delle unità produttive di trasformazione e conservazione, comprensivi di sale di degustazione.

Sono ammissibili: opere di natura edilizia (costruzione, acquisto per un valore massimo del 30% delle spese ammissibili, ristrutturazione, riattamento di fabbricati), acquisto di attrezzature e impianti, acquisto di attrezzature informatiche e relativi programmi e piattaforme per punti vendita aziendali, comprensivi di sale di degustazione, investimenti materiali per l’esposizione e la vendita dei prodotti vitivinicoli, compresa la degustazione.
I punti vendita devo essere adibiti alla vendita di vino prodotto dal richiedente/dai partecipanti al progetto collettivo.
Possono accedere ai benefici della misura richiedenti in forma singola o associata in possesso dei requisiti previsti dal bando.
Spiega il responsabile Imprese Cia Alessandria Franco Piana: “I progetti, all’atto della ammissibilità a finanziamento, dovranno rispettare i limiti di spesa minima ammissibile pari a ventimila euro e di spesa massima ammissibile pari a trecentocinquanta mila euro. Il sostegno per gli investimenti realizzati da micro, piccole o medie imprese è concesso nel limite massimo del 40% della spesa effettivamente sostenuta”.
In Cia è possibile presentare le domande di contributo e avere tutte le informazioni sugli investimenti effettuabili (www.ciaal).

Codice Salai

I MISTERI E LE SCOPERTE

Locandina provvisoria(mancano altri loghi con patrocinio)
IL LIBRO
CODICE SALAI:LEONARDO L’INVISIBILE
Grazie alla provincia di Rieti Assessorato Servizi sociali
Maurizio Ramacogi
grazie per il patrocinioal Sindaco Silvia Boccini Comune Cantalice
grazie per il patrocinioal Sindaco Irene Urbani Comune di Labro

Ecco i ministri del governo Conte-bis: qualche conferma, diverse sorprese

 

Il premier ha sciolto la riserva con il capo dello Stato e presentato i nomi del suo esecutivo. Luigi Di Maio agli Esteri, Roberto Gualtieri all’Economia, il prefetto Lamorgese all’Interno

144857194-3b799d50-2963-4d83-b2d2-6766312a02e6.jpg

Ecco i ministri del governo Conte-bis: qualche conferma, diverse sorpreseIl premier ha sciolto la riserva con il capo dello Stato e presentato i nomi del suo esecutivo. Luigi Di Maio agli Esteri, Roberto Gualtieri all’Economia, il prefetto Lamorgese all’Interno… continua su: Ecco i ministri del governo Conte-bis: qualche conferma, diverse sorprese

Momenti di poesia. Sogno d’amore, di Anna Giancarlo

Momenti di poesia. Sogno d’amore, di Anna Giancarlo

tumblr_n0qt3tYE3x1sg0crao1_540.jpg

Sogno d’amore

In questa notte
cosi’ profonda
la luna si riflette
sull’onda.
Un languore
pervade l’anima
ed ecco una
sensazione di
vuoto nel ricordo
di quell’ultima notte
che ci vide uniti nella
piu’ totale felicita’.
Ricordo ancora
il riflesso dei tuoi occhi
e un sogno evanescente
s’insinua or nel mio
pensiero, mette radici
nel cervello…
Oltre ogni speme
il desiderio si fa intenso,
anela nella rinascita di
un legame indissolubile.
…intanto scemava
la notte e un chiarore
rosso ramato
si delineava ad Oriente
d’innanzi il nostro sguardo:
l’aurora s’appressava,
il sogno d’amore svaniva
e come Ulisse naufrago
son qui che attendo
che Nausica giunga
nel salvare quel
sogno d’amore…

Anna Giancarlo

Momenti di poesia, La stagione del raccolto di Grazia Denaro

49776304_2429515250398945_8500818869626077184_n

 Quella ricerca di noi due

così sereni ed imprevedibili

vissuta in quella pace

nell’essenza del presente

mi riporta al desiderio

dell’armonia

perduta piano piano

nel silenzio dormiente dell’anima

e nel non aver saputo accogliere

la pioggia di pensieri progressivi

condividendoli

e coltivando nel contempo

 i nostri sogni

perché crescessero rigogliosi

come spighe di grano maturo

 abbracciando appieno

la stagione del raccolto.

 

@Grazia Denaro@

Momenti di poesia. Il nostro universo, di Renato Papaccio

Momenti di poesia. Il nostro universo, di Renato Papaccio

il nostro.jpg

Il nostro universo

Luci e ombre in un Universo infinito
godere la luce , il respiro , un amore
dall’alba al tramonto.

Godere la melodia dei cuori
riscoprendo i rapporti perduti
e ritrovarti con grande interesse

Coltivando quella rosa diventata
sterile,nascosta tra le pagine ingiallite
di un vecchio libro ritrovato.

Così è risultato il nostro amore
che svanisce se non è più coltivato
in questo Universo infinito amore.

Renato Papaccio

Racconti: Un bacio… di Clara Raffaele

Racconti: Un bacio… di  Clara Raffaele

tumblr_oojndpJAtm1rs3ineo1_250.jpg

Un bacio…che cos’è un bacio, un orgasmo di fiato..e poi quel sapore che ti resta sulle labbra per ore,come un cioccolatino al peperoncino…il fuoco in bocca e poi amore!
E se con la mente torni a come è nato, riavvolgendo il nastro,ti rivedi dentro ai suoi occhi e poi tra le sue braccia stretta,mentre la bocca per un attimo infinito si è persa nella sua..l’Anima!
E non è un sogno e nemmeno un gioco della mente.. oppure fantasia dentro una poesia.,no è soltanto Amore , quello che ti insegue ovunque e a tutte le ore … ti raggiunge,ti sfiora,ti inebria,ti scuote… emozioni a pelle e nelle vene…la rivoluzione!
Una droga fatta di sensazioni che si prende quando il cuore a sorpresa ti solletica e pretende!
Bevi un caffè e d’improvviso hai una voglia matta di correre da lui,senti il bisogno di sfiorare le sue labbra e nutrire le tue con la brace , zucchero e cannella e poi sapore!
Sussurra la mia Anima e addormento la sete,stendo sul cuscino..i miei sogni e mi lascio coccolare…come un petalo di rosa…ti aspetto!
Clara Raffaele.
Diritti riservati.

Noi italiani siamo campioni olimpionici in due specialità … di Pier Carlo Lava

Noi italiani siamo campioni olimpionici in due specialità …

di Pier Carlo Lava

Alessandria today: Ad onor del vero il nostro variegato popolo si distingue in diverse specialità, alcune sono decisamente positive e quindi contribuiscono a rendere grande nel mondo il nostro meraviglioso paese nel mondo.

news-medal-design-competition-lausanne-2020.jpg

Ma come in ogni medaglia ci sono due facce e l’altra purtroppo non è altrettanto positiva dato che siamo campioni anche in alcuni specifici settori, come la criminalità organizzata che abbiamo esportato con successo… in tutto il mondo persino negli Stati Uniti, la corruzione e l’evasione fiscale due fenomeni ovviamente locali ed estremamente diffusi che anche nei tempi economicamente difficili e contrariamente ad altri settori non conoscono crisi.

Dove invece diamo il meglio di noi stessi sino ad essere considerati Campioni Mondiali e Olimpionici… sono due specialità tipiche della politica, infatti: “Siamo bravissimi e imbattibili a saltare sul carro del vincitore e ancora più veloci e bravi a saltare giù dal carro del perdente”…

ps. ovviamente con quanto sopra non si intende fare di tutte le erbe un fascio…

foto: https://www.coni.it

Il saluto del Sindaco di Alessandria e dell’Assessore ai Servizi Educativi e Scolastici per l’avvio del nuovo anno di scuola

Il saluto del Sindaco di Alessandria e dell’Assessore ai Servizi Educativi e Scolastici per l’avvio del nuovo anno di scuola

Alessandria today: Lunedì 9 settembre prenderà avvio il nuovo anno scolastico 2019-2020. Per l’occasione il Sindaco della Città di Alessandria, Gianfranco Cuttica di Revigliasco, e l’Assessore Comunale ai Servizi Educativi e Scolastici, Silvia Straneo, porgono il saluto a tutti i bambini e ragazzi nonché alle loro famiglie e a tutti gli operatori e docenti coinvolti a vario titolo con la nuova esperienza didattico-educativa che si avvia.

Queste le dichiarazioni rilasciate.

Cuttica.png

«Un tempo si diceva che la “Scuola è palestra di vita”. Questa dimensione educativa e questo potenziale formativo insito nelle istituzioni scolastiche e, certamente, nelle Scuole cittadine meritano di essere particolarmente sottolineati.

La ragione è semplice. Per un verso, questa affermazione mi sembra particolarmente appropriata proprio in riferimento all’avvio del nuovo anno scolastico. Per altro verso, unire la parola “Scuola” con la parola “Vita” crea un binomio davvero formidabile: un nucleo semantico che può costituire una sorta di “stella polare” utile anche per la nostra comunità alessandrina.

Una “stella polare” innanzitutto per i docenti e tutto il personale a vario titolo coinvolto nella gestione delle Scuole affinché guardino con senso di responsabilità, ma anche con il giusto orgoglio, la missione educativa loro affidata: una missione non semplice, ma certamente affascinante perché chiamata a consolidare il patrimonio cognitivo, intellettuale, relazionale, esperienziale, creativo e di sensibilità di vita degli studenti.

Una “stella polare” per gli stessi bambini e ragazzi delle nostre Scuole, di ogni ordine e grado, dal momento che l’efficacia dell’apprendimento è direttamente proporzionale all’impegno dell’applicarsi e a quanto ciascuno degli studenti intenda investire su se stesso, allenandosi (in quella meravigliosa “palestra di vita” che è la scuola) a gestire la complessità della vita senza rinunciare alla ricerca delle proprie più autentiche inclinazioni e, al contempo, vivendo questo allenamento “insieme-agli-altri”, con senso civico, di responsabilità e di altruismo, per quanto possibile.

Una “stella polare”, infine, per noi stessi amministratori locali e per l’intera comunità cittadina. Sì, perché la qualità delle esperienze scolastiche si riflette – in un gioco di simmetrie che non andrebbe mai dato per scontato – nella qualità della vita amministrativa e del servizio reso alla comunità, così come nella vivacità e determinazione, nella concretezza e ottimismo degli stessi cittadini e delle loro espressioni sociali, imprenditoriali, culturali e associative.

Per tutti questi motivi, giunga ai nostri studenti, alle loro famiglie, ai docenti e a tutto il personale un sincero e ottimistico augurio di buon inizio del nuovo anno scolastico!

Gianfranco Cuttica di Revigliasco

Sindaco della Città

Straneo.png

«La scuola è luogo di persone, sensazioni, immagini ed esperienze: un luogo fondamentale per la vita di una comunità, per la sua storia e il suo sviluppo nel tempo.

È un luogo dove, soprattutto, ognuno è chiamato ad essere “protagonista”: un obiettivo che riguarda i nostri bambini e ragazzi, ma al contempo non esclude affatto il pieno coinvolgimento delle famiglie.

Genitori, nonni, familiari dei tanti nostri studenti, insieme ai docenti e al personale amministrativo e tecnico di supporto, ai volontari, ai manutentori, ai ristoratori, ai dirigenti scolastici e amministratori locali… tutti insieme, da lunedì 9 settembre, potremo salutare l’avvio del nuovo anno scolastico anche nella nostra Città con la consapevolezza che l’apporto di ciascuno – unito a quello dell’intera comunità alessandrina – contribuirà certamente a rendere arricchente, bella, utile e proficua per ciascuna studentessa e per ciascun studente questa fondamentale esperienza educativa che, da Carlo Magno in poi, cerca di favorire il più possibile “per ogni ceto sociale” la fruizione del sapere e delle conoscenze.

Silvia Straneo

Assessore ai Servizi Educativi e Scolastici

“Riportare il pallone in strada non è solo riscoprire l’uso di spazi urbani. È anche il riscoprire il proprio diritto a essere bambino, il piacere di avere uno stile di vita sostenibile e felice”

“Riportare il pallone in strada non è solo riscoprire l’uso di spazi urbani. È anche il riscoprire il proprio diritto a essere bambino, il piacere di avere uno stile di vita sostenibile e felice”

DEMOS: Pensare il calcio. Anzi, pensare a come giocare a calcio. E dove giocare. Parte da questa considerazione la proposta di Paola Ferrari, coordinatrice alessandrina di DemoS-Democrazia Solidale, di creare nella città di Alessandria zone nelle quali poter praticare il calcio di strada e di piazza, come una volta.

Ciccio Marescalco gioca a palla in piazza Duomo ad Alessandria (4).jpg

“È un discorso non necessario, ma forse essenziale. Una città come campo da gioco dove il calcio torna in strada. Dove il Bar Sport diventa il talk televisivo. Dove il campetto da calcio diventa la piazza, microcosmo di una comunità di persone. Dove il contatto fisico, fosse anche un fallo, rende il nostro uso smodato dei social un commento a margine e non il centro della nostra esistenza. Ed è per questo che pensiamo ad una città aperta, per costruire e disegnare una città a misura del diritto al gioco. Soprattutto dei bambini. Da sempre per far felice un bambino basta un pallone!” spiega.

Calcio in strada.jpg

Aggiunge: “In un momento storico in cui la politica, la vita sociale, le persone vivono nell’odio, nel risentimento e nel rancore, in cui il grigio domina i nostri sentimenti, il calcio diventa il nostro spazio libero, il nostro romanzo popolare. Dove tutti possono avere un ruolo da protagonisti. Fuori dallo stadio, fuori dalla classifica o dagli scandali dell’ultima giornata. E se la politica, la cultura, la società sono diventate il luogo dello scontro, il calcio deve essere un modo per tornare a ritrovare il senso dello stare insieme. Per ricostruire le città su basi diverse e condivise”. Continua a leggere ““Riportare il pallone in strada non è solo riscoprire l’uso di spazi urbani. È anche il riscoprire il proprio diritto a essere bambino, il piacere di avere uno stile di vita sostenibile e felice””