Momenti di poesia. Era sola, di Maria Cristina Sabella

era sola.jpg

Era sola✿.¸.•´ ¸.•´.-✿
¯**´¯**´¯`˜”*°•.•.¸ღ¸☆

Era sola
sul ciglio del cuore,
una nave approdava
mentre l’altra partiva,
una pesante
l’altra leggera nella stiva,
nodi scorsoi da marinaio
legavano stretti
quei sogni imperfetti,
sola al buio
o sotto il sol leone,
la pioggia bagnava
ogni dolore,
era sola come non mai,
nessuno sentiva
nessuno vedeva,
il tempo scorreva
nessuno lo prendeva,
il sorriso si spegneva
come cera sciolta ,
sul collo di vetro
di un’anfora vecchia,
piccoli frammenti
di innocente gioia,
tappavano i buchi
alla solitudine e noia,
parole libere
lasciate al vento,
preghiere silenti
ai piedi dell’altare,
petali di fiori
caduti ad uno ad uno,
come un tappeto
ornavano il cemento,
freddo
come la notte d’inverno,
era sola
sul ciglio del cuore.
(@Sabella Maria Cristina 3 Settembre 2018)
diritti riservati