Momenti di poesia. UNO SNOB, di Sabrina Ferri

tumblr_be93718bbff7d453091b48ac06520580_0d1c1c26_640

UNO SNOB

Non chiedeva mai sconti e neanche scusa

quel tipo tanto fiero d’esser tale,

nobile forse e che dicea: “Animale!”

a chi l’urtasse appena ed anche acclusa

violenta bastonata. Ora il ‘signore’

nei cassonetti spesso va a frugare

in cerca di qualcosa da indossare

e, disperato, passa tutte l’ore.

Qualcosa il generoso gli elargisce.

Lui, umile, gli è grato, svelto e prono,

propenso sempre a chiedere perdono

e, quando spende, sconti ognor pietisce.

La vita alla superbia poco bada

e a tutti è sempre pronta impervia strada.

Sabrina Ferri

foto tumbir