Cerimonta di consegna ufficiale di una Nissan LEAF alla Città di Alessandria, di Lia Tommi

Nissan LEAF al servizio della Città di Alessandria

Nissan, la concessionaria Resicar e l’Amministrazione Comunale promuovono nella città piemontese lo sviluppo della mobilità elettrica

Nissan e la Città di Alessandria si impegnano nella promozione della mobilità sostenibile
a zero emissioni per il miglioramento delle condizioni di vita e di salute dei cittadini.
La mobilità elettrica è oggi l’unica soluzione reale, efficace e già disponibile, per contribuire in maniera significativa alla riduzione delle emissioni inquinanti e quindi alla protezione del clima.

Si è svolta questa mattina, presso la Corte del Palazzo Comunale di Alessandria, la cerimonia di consegna ufficiale di Nissan LEAF, la vettura 100% elettrica più venduta al mondo, a seguito dell’accordo di collaborazione siglato tra il Comune di Alessandria e la concessionaria Nissan Resicar finalizzato a favorire la mobilità elettrica nella città piemontese*.
Il Sindaco di Alessandria Gianfranco Cuttica di Revigliasco ha da subito colto il valore e la qualità dell’iniziativa, riconoscendo l’importanza dell’utilizzo del veicolo 100% elettrico quale auto di rappresentanza dell’Amministrazione Comunale nell’ambito delle proprie funzioni istituzionali.
Durante la cerimonia il Sindaco di Alessandria – insieme al Vicesindaco e Assessore alla Mobilità Davide Buzzi Langhi e agli Assessori comunali Cherima Fteita, Mattia Roggero, Piervittorio Ciccaglioni e Monica Formaiano – ha ricevuto formalmente le chiavi della nuova auto a zero emissioni Nissan LEAF dalle mani del titolare della concessionaria Nissan Resicar di Alessandria, Roberto Siri presente insieme al responsabile della comunicazione corporate di Nissan Italia, Fulvio Ferrari.
La Nissan LEAF nella versione N-Connecta, consegnata in comodato gratuito – per la durata iniziale di sei mesi con possibilità di rinnovo per ulteriori sei – è dotata di una batteria da 40 kWh che assicura un’autonomia fino a 270 Km nel ciclo combinato WLTP* ed è omologata per 5 passeggeri. Inoltre, è dotata delle più recenti tecnologie della Nissan Intelligent Mobility tra cui l’e-pedal, il sistema che consente di accelerare, rallentare e frenare con un pedale solo per ridurre lo stress e la fatica nella guida di tutti i giorni, a vantaggio del controllo e della sicurezza del conducente. Continua a leggere “Cerimonta di consegna ufficiale di una Nissan LEAF alla Città di Alessandria, di Lia Tommi”

Descrizioni di paesaggi

Una Valigia Per Quattro-consulente di viaggi

Inverno

Amo queste giornate cosi solitarie.

Nessuno in giro,solo poche persone nascoste sotto l’ombrello con lo sguardo malinconico.

Io,rifugiata in una caffetteria dalle luci soffuse,bevo una tazza di thè caldo dal profumo agrumato seduta davanti a una stufa bollente.

Fuori inizia a piovere sempre piu’ insistentemente e mentre vedo le gocce d’acqua attaccarsi al vetro mi immergo nella tranquillità ascoltando brani rilassanti di musica jazz.

Vorrei tutto questo sempre:questi ritmi cosi’ calmi e lasciar scorrere il movimento caotico della città mentre osservo dietro il vetro questo mondo che non mi appartiene.

 Il camino della baita

Eccomi finalmente in questa baita di montagna completamente costruita in legno.

Riposo sulla poltrona vicino il camino che scoppietta avvolta da una calda coperta che riscalda l’anima.

Dalla finestra vedo fioccare la neve sempre piu’ intensamente mentre leggo la prima pagina del mio nuovo libro ma la bellezza del paesaggio mi costringe a interrompere la…

View original post 619 altre parole

I social network possono causare depressione negli adolescenti: come riconoscerne i segnali

Spazio Vitale

depressione social network

La vita digitale spesso incontrollata produce un effetto non sempre positivo sul benessere di adolescenti e giovani internauti. Questa situazione ha portato gli scienziati di tutto il mondo a cercare prove per capire in che modo i social network possono influenzare l’equilibrio mentale di chi usa e abusa di essi.

View original post

Possiamo prendere in prestito una voce per farci leggere ogni cosa?

Possiamo prendere in prestito una voce per farci leggere ogni cosa?

Possiamo prendere in prestito una voce per farci leggere ogni cosa?


— Leggi su vscarfia.com/2019/09/10/possiamo-prendere-in-prestito-una-voce-per-farci-leggere-ogni-cosa/

Provvedimenti viabili

Provvedimenti viabili

11 settembre 2019
Partita di calcio del Primo Turno di Champions League Femminile
Juventus-Barcellona
Stadio Comunale Moccagatta – Alessandria

Per permettere lo svolgimento della partita di calcio del Primo Turno di Champions League Femminile tra JUVENTUS vs Barcellona in programma il giorno 11 settembre 2019 con inizio alle ore 20.30, sono stati adottati i seguenti provvedimenti viabili:

 dalle ore 14.00 alle ore 24.00 del giorno 11/09/2019 è istituito il divieto di fermata con rimozione forzata e dalle ore 17.30 alle ore 24.00 del giorno 11/09/2019 è istituito il divieto di transito, nelle seguenti vie:
– SPALTO ROVERETO, semicarreggiata nord, ambo i lati
– SPALTO ROVERETO, semicarreggiata sud, ambo i lati
– SPALTO MARENGO, semicarreggiata NORD, nel tratto compreso fra viale Milite Ignoto e via Donizetti
– SPALTO MARENGO, semicarreggiata SUD, nel tratto compreso tra via dei Guasco e via Mazzini
– VIA BELLINI, nel tratto compreso fra Spalto Rovereto e Via Santorre di Santarosa, ambo i lati
– VIA ROSSINI, nel tratto compreso fra Spalto Rovereto e via Santorre di Santarosa, ambo i lati
– VIA SANTORRE DI SANTAROSA, nel tratto compreso tra via Bellini a via Rossini, ambo i lati

 dalle ore 17.30 alle ore 24.00 del giorno 11/09/2019 è istituito il divieto di transito nelle seguenti vie:
– VIA PORTA, (ai veicoli in sosta sarà consentito il transito in direzione via Donizetti)
– VIA DAL POZZO (ai veicoli in sosta sarà consentito il transito in direzione via Rapisardi)
Sarà altresì consentito l’accesso ai passi carrai ivi presenti.

 dalle ore 17.30 alle ore 24.00 del giorno 11/09/2019 è istituito il divieto di transito, nelle seguenti vie:
– VIA BOTTAZZI
– VIA MILAZZO, nel tratto compreso tra via Sant’Ubaldo e spalto Rovereto
– VIA VERONA, nel tratto compreso tra via Sant’Ubaldo e spalto Rovereto

 dalle ore 14.00 alle ore 24.00 del giorno 11/09/2019 è istituito il divieto di fermata con rimozione forzata in VIA DONIZETTI, nel tratto compreso tra il numero civico 10 e spalto Rovereto, ambo i lati.
Dalle ore 17.30 alle ore 24.00 il traffico proveniente da via Donizetti avrà svolta obbligatoria a sinistra in via Girgenti.

Ai veicoli esponenti contrassegno parcheggio per persone diversamente abili diretti allo Stadio e aventi titolo e ai veicoli autorizzati ad insindacabile giudizio degli organi di Polizia stradale, è consentita la sosta e il transito in spalto Rovereto, nel tratto compreso tra via Bellini e largo Catania.
Si evidenzia che i parcheggi individuati per la tifoseria locale e per la tifoseria ospite sono i seguenti:
 PIAZZA PEROSI, destinata al parcheggio della tifoseria “LOCALE”
 PIAZZA BERLINGUER, destinata al parcheggio della tifoseria “OSPITE”.

————————————————–

dal 16 settembre 2019
Lavori di ripristino della pavimentazione stradale
a seguito di scavi per realizzazione rete in fibra ottica FTTH
Quartiere Pista – Alessandria

Per consentire lo svolgimento dei lavori di ripristino della pavimentazione stradale a seguito di scavi per realizzazione rete fibra ottica FTTH, dalle ore 08.00 alle ore 18.00, dal lunedì al sabato esclusi festivi, del periodo compreso fra il giorno 16/09/2019 e il giorno 16/11/2019, è vietata la sosta con rimozione forzata ambo i lati delle vie sotto elencate di Alessandria (Quartiere Pista), come da relativo crono-programma previsto ed esposto sulla segnaletica mobile di cantiere ivi presente:

 SPALTO GAMONDIO, dal civ.29 a viale Don Orione
 VIA CORDARA/TESTORE, da Spalto Gamondio civ.14 a via Monterotondo
 CORSO TERESIO BORSALINO/SPALTO GAMONDIO, da via XX Settembre a Via Silvio Pellico
 VIA PARNISETTI, da spalto Gamondio a corso IV Novembre
 VIA BRAVETTA
 VIA AMENDOLA
 CORSO IV NOVEMBRE, dal civ.76 al civ.58
 VIA BUOZZI, da corso IV Novembre a via Ardigò
 VIA DAMASIO, da corso IV Novembre a via Ardigò
 VIA PACINOTTI, da corso Teresio Borsalino a via Foscolo
 VIA WAGNER, da via Ardigò a via Pacinotti
 VIA ARDIGÒ, da via Damasio a corso IV Novembre

————————————————

LO SO CHE VIENI

Lo so che vieni,
ogni notte entri con rispetto
nel sogno che mi assale,
apri la finestra del pensiero
e voli come un’ape sopra il fiore,
cerchi il nettare del mio sentimento
e posi il tuo pungiglione
che urge dentro il cuore.
Lo so che vieni
ogni notte porti con te quello che
non mi hai mai potuto donare,
lasciandolo posare,
come neve calda
dentro il cuore,
e come sempre
l’incubo mi assale
e ti invoco, nel dormire,
gridando: “Madre”.

Roberto Busembai (errebi)

Immagine web

Momenti di cultura. In Parlatorio, di Sabrina Ferri

Momenti di cultura. In Parlatorio, di Sabrina Ferri

il problema tumblr_a86a4aaa9026d0b594b8c2715e1ccf18_6344d8f0_640.png

IN PARLATORIO

“Guardarti solamente è troppo poco,

amore mio, da dietro questo specchio.

Io più ti guardo e più mi sembri vecchio

e quel che ci è successo non è un gioco:

tu messo in cella dentro una prigione,

io a sospirare e fremere da sola.”

“Perciò mi lasci? Sei una donnicciola!

Che fosti tu a truffar non è opinione.”

“Come sia sia, per ora tengo un altro.”

“Solitaria davvero…” “Una è la vita

e la godrò. Rassegnati, è finita.

Non da galera è l’uomo mio ch’è scaltro.

Per il divorzio ho fatto già le carte.”

“Va’ via! Cornuto e messo pur da parte…”

Sabrina Ferri

E ad Alessandria c’è chi ‘abita’ all’ingresso della Cittadella

E ad Alessandria c’è chi ‘abita’ all’ingresso della Cittadella

9 settembre 2019 di Enrico Sozzetti  https://160caratteri.wordpress.com/

I problemi della Cittadella di Alessandria sono cronici, dalla condizione degli edifici alla perenne mancanza di controlli a partire da quelli per l’accesso delle auto alla fortezza. Fra alti e bassi, fra scenari di investimenti milionari e progetti annunciati e mai partiti, c’è chi nel frattempo ha trasformato uno spazio in un tranquillo luogo di residenza, con tanto di materasso, tavolini, suppellettili varie. Il tutto proprio all’ingresso di quella Cittadella che da venerdì 13 a domenica 15 settembre ospiterà la quinta edizione di ALEcomics, il Festival del Fumetto che si annuncia nuovamente come evento dal grande potere attrattivo.

Schermata 2019-09-10 a 18.15.50

Il tutto avviene alla luce del sole, all’interno di quella cabina dell’Enel all’ingresso della Cittadella e che non dovrebbe essere più lì da anni. Chissà in quanti passano davanti e non vedono, o fanno finta di non vedere, cosa c’è dietro a transenne e porte mezze aperte. Questa volta, invece, c’è chi è passato, ha guardato e ha fotografato.

Tutto normale? La risposta non può che essere negativa. Non è normale che si occupino spazi simili, tanto meno lo è in un punto così visibile. Nessuno ha mai visto? Eppure dall’ingresso principale transitano (a piedi e in macchina) decine e centinaia di persone. Ma evidentemente non interessa che questo spazio sia stato trasformato in ‘abitazione’ da chissà chi. E forse nemmeno alla Soprintendenza (che ha la sede all’interno della Cittadella) interessa, visto che il manufatto in questione è moderno e privo di valore architettonico.

In ogni caso, welcome in Alessandria.

FORZA ITALIA: Per il rilancio del Teatro Comunale di Alessandria

Per il rilancio del Teatro Comunale di Alessandria

La questione della riapertura a pieno regime del Teatro Comunale, sollecitata con forza dal capogruppo di Forza Italia al Consiglio Comunale, Maurizio Sciaudone, sta particolarmente a cuore al nostro partito.

Teatro comunale Alessandria.jpg

Riteniamo che la doverosa risposta del Sindaco, Gianfranco Cuttica di Revigliasco, abbia preso una direzione meramente burocratica, che certamente vincola il domani del contenitore, pur senza impedirne la riattivazione, né tantomeno l’azione di proposta sul Teatro del futuro per Alessandria.

Del resto, più di un operatore interessato si è spinto a segnalare come molti luoghi destinati all’azione culturale in città, versino in condizioni non congrue a fornire un servizio di qualità agli alessandrini e non solo, in quanto tali strutture tendono a soddisfare un bacino d’utenza territorialmente più vasto della sola area municipale.

Il Teatro è un caso emblematico e lavorare per elaborare proposte che lo restituiscano nel più breve tempo possibile ai concittadini, pensiamo sia indispensabile.

Bonificato a seguito di un incidente di cantiere che aveva disperso in alcuni locali fibre di amianto, già, di fatto considerabile sicuro alla rilevazione dell’agosto 2011 effettuata dall’Università di Padova, la struttura ha subito ulteriori e più puntuali interventi di pulizia, fino a giungere alla dichiarazione di restituibilità fornita dalle istituzioni competenti. Purtuttavia, le scelte dell’Amministrazione guidata da Rita Rossa non sono andate nella direzione di investimenti necessari all’utilizzo complessivo della struttura, che non può essere ridotta al solo impiego della Sala Ferrero, inadatta, per esempio, a ricevere la messa in scena di spettacoli organizzati da compagnie di primaria importanza, né tantomeno di presentare una capienza utile a compensare economicamente l’accoglienza di rappresentazioni anche di caratura minore. Continua a leggere “FORZA ITALIA: Per il rilancio del Teatro Comunale di Alessandria”

Governo, Casolati/Ferrero/Bergesio (Lega), da Conte nessun riferimento a Tav e infrastrutture fondamentali, inaccettabile

Governo, Casolati/Ferrero/Bergesio (Lega), da Conte nessun riferimento a Tav e infrastrutture fondamentali, inaccettabile

Lega logo

Roma, 10 set – “Nel suo lungo intervento al Senato il Premier Conte, capo del governo delle poltrone, ha parlato di tanti argomenti, ma si è dimenticato di menzionare la Tav, il completamento dell’Asti-Cuneo A33 e altre opere infrastrutturali fondamentali per il Piemonte e per l’Italia: questo è inaccettabile. È vergognoso che un Presidente del Consiglio non dia risposte, senza fare neppure un accenno, su argomenti così importanti per i territori e per l’Italia, facendo così un grave torto ai cittadini, ai lavoratori e a tutto l’indotto. Spiace prendere atto che già dalla nascita questo governo, caro a Bruxelles e a Berlino, frutto di manovre di palazzo, risulta essere sempre più lontano dagli italiani e dai loro problemi: vigileremo costantemente affinché il Piemonte venga messo al centro dei programmi infrastrutturali con opere pubbliche fondamentali per le imprese e le famiglie”.

Lo dichiarano in una nota Marzia Casolati, Roberta Ferrero e Giorgio Maria Bergesio, senatori piemontesi della Lega.

Ufficio Stampa Lega Senato

ufficiostampalega@senato.it

LE INDAGINI DELL’ISPETTORE NONLOSO’ – FERRAGOSTO AL LAGO (terza parte)

“E Paolo pareva davvero scomparso, da giorni ormai non si avevano più sue notizie e la polizia era allertata anche in questo, oltre il fatto della ragazza uccisa, e dell’assassino che girava ancora indisturbato e….questi erano i pensieri che assillavano l’ispettore e non gli davano tregua… “E queste sono le mie vacanze!”
Marta fortunatamente non aveva subito altre violenze, così dichiarava l’autopsia, era stata uccisa strangolata con un foulard o comunque un telo o qualche cosa di simile, poi deposta nel sacco e tuffata con un peso perchè stesse a fondo, nel lago. La certezza che era già morta quando era stata tuffata, lo si aveva dalla mancanza di liquido nei polmoni. Sicuramente era stata colta di sorpresa e altrettanto sicuramente la persona che l’ha uccisa era da lei conosciuta, supposizione accreditata dalla mancanza di altri ematomi o graffi o altro, che avrebbero dovuto essere presenti se lei si fosse difesa.
“Pronto?”
“Pronto!”
“ Maresciallo Franchi? Sono l’Ispettore Nonlosò”
“ Sull’attenti Ispettore, mi dica?”
“ Riposo. L’ispettore capo è in sede?”
“Sissignore”
“ Bene me lo può passare al telefono?
“ Subito ispettore!…..sempre in vacanza?”
“ Diciamo di si….ma l’ispettore grazie!
“ Certo, certo….subito”
Silenzio
“Ispettore Nonlosò, allora come vanno queste indagini?”
“ Ispettore capo, purtroppo la cosa sta andando alle lunghe e io dovrei rientrare domani come stabilito dalla mia richiesta di ferie…..il commissario Martini sta facendo il possibile….e..”
“ Nonlosò non occorre che mi dica altro, ho parlato poco fa con l’ispettore superiore Baldi della centrale operativa della zona dove si trova lei, e abbiamo vagliato insieme che la sua presenza al momento è assolutamente necessaria ….per cui……buone vacanze!”
“ Grazie ispettore capo della fiducia e dell’apprezzamento e….” Continua a leggere “LE INDAGINI DELL’ISPETTORE NONLOSO’ – FERRAGOSTO AL LAGO (terza parte)”

Nota introduttiva a “Misticanza” di Anna Pasquini

Nota introduttiva a “Misticanza” di Anna Pasquini

di Diego Baldassarre

Scriveva lo scrittore britannico William Somerset Maugham: Uno scrittore non scrive soltanto quando è a tavolino, scrive tutto il giorno, quando pensa, quando legge, quando fa esperienza. Immagazzina ogni sensazione, ogni persona che incontra. Scrive quando fa colazione. Scrive quando fa l’amore. Un lavoro a tempo pieno.

Ecco, questa definizione si attaglia perfettamente alla scrittrice Anna Pasquini.

Misticanza 780716167_7615138742801530880_n

Misticanza è il terzo libro dell’autrice e, nel suo dipanarsi in una serie di racconti brevi, affronta molteplici filoni narrativi e numerose tematiche .

Il testo si apre con il racconto “Il mio Tesoro”, che in realtà non è altro che un manifesto d’amore e di sottomissione psicologica alla passione che attraversa chiunque viva per la parola scritta.

Anna Pasquini trasmette questo sentimento attraverso un rapporto fisico, ribaltando persino il sesso del soggetto narrante, trasformando se stessa in figura maschile. Quasi che volesse ascoltare quelle parole come se fossero riferite a lei (E mi fa sentire vivo. Dannatamente vivo. Con lei non mi sento mai fuori luogo, fuori tempo, in ritardo).

Anna Pasquini.jpg

I testi che seguono (Vigilia vigile, Emozionanti trasmissioni) sono racconti della compassione. Con un ritmo serrato l’autrice ci conduce prima al soccorso di un alcolista e, quasi come in un “unicum” narrativo, nella toccante storia di una bicicletta donata. Sono testi preziosi che narrano come l’animo umano sappia elevarsi oltre se stesso. Talvolta con la volontà di farlo, talaltra senza saperlo.

Subito dopo lo sguardo si sposta sulla vita domestica, sulle sue nevrosi e sulla normalità apparente che nasconde frustrazioni di fondo. Continua a leggere “Nota introduttiva a “Misticanza” di Anna Pasquini”

Recensione “Dodici rose a Settembre” di Maurizio De Giovanni a cura di Manuela Moschin

 

Recensione “Dodici rose a Settembre” di Maurizio De Giovanni

A cura di Manuela Moschin

Recensione scritta per Thrillernord – Associazione Culturale:  http://thrillernord.it/dodici-rose-a-settembre/

Dopo l’esordio avvenuto in alcuni racconti, editi sempre da Sellerio, ritorna questa volta in veste di protagonista di un romanzo, Gelsomina Settembre detta Mina, un’assistente sociale di quarant’anni, dal temperamento forte e determinato, che svolge la sua professione in un consultorio familiare nei Quartieri Spagnoli di Napoli.

Lei, schietta e caparbia, non si lascia abbindolare dai malavitosi che minacciano la città e nel tentativo di alleviare i drammi sociali dimostra di essere una donna di grande coraggio e sensibilità. In queste particolari circostanze De Giovanni è bravo a far percepire il dolore e il disagio che incombe nel quartiere.

Sono comunque tanti i personaggi che emergono in grande stile dalla penna di De Giovanni.

Cito ad esempio il Trapanese Rudy, ossia il portiere dell’edificio che si crede uguale a Rodolfo Valentino e che si infiamma alla vista della super dotata Mina, e poi il ginecologo Domenico Gammardella (Mimmo) dalla personalità mite e riservata, che collabora con l’assistente sociale per risolvere un caso piuttosto delicato, nel quale risultano coinvolte una madre e la figlia minore.

Continua a leggere “Recensione “Dodici rose a Settembre” di Maurizio De Giovanni a cura di Manuela Moschin”

Passaggio di emozioni

Il mio giornale di bordo

Un sorriso
al di sotto dei rami
tra foglie che cadono
attimi rubati
al confine del tempo
tra l’illusione
e realtà
passaggio di emozioni.

Antonio De Simone

Eng_Passage of emotions
A smile
below the branches
among falling leaves
stolen moments
on the edge of time
among the illusion
and reality
passing emotions.

View original post