70° anniversario del Concorso Internazionale di Musica “Viotti”, di Lia Tommi

I

l Concorso internazionale di musica “G.B. Viotti” è una competizione annuale con una storia sbalorditiva, tra le prime al mondo per fondazione, la più longeva per numero di edizioni. L’edizione 2019 è dedicata al pianoforte e celebra il 70° anniversario. Dopo la preselezione, la gara si svolgerà a Vercelli dal 9 al 19 ottobre; sono previsti diversi eventi off per festeggiare il traguardo.
Il Concorso è un gioiello culturale italiano e mondiale; alterna le sezioni di pianoforte e di canto, ma nel corso della sua lunga storia ha organizzato ben diciannove sezioni musicali. È socio fondatore della World Federation of International Music Competitions. Ha selezionato più di diecimila artisti da oltre cento nazioni e la sua preziosità è avvalorata dal palmarès dei vincitori, che proprio da questo concorso, giovanissimi, hanno iniziato carriere prestigiose.
I termini per l’iscrizione sono scaduti il 21 luglio e sono pervenute 151 domande da 29 paesi di tutti e cinque i continenti. La giuria composta da Pietro Borgonovo, Massimiliano Génot e Ruggero Laganà ha pazientemente valutato tutti i video caricati su YouTube e il 21 agosto ha pubblicato le decisioni. Arriveranno a Vercelli 64 candidati (il 36% degli iscritti, poco più di un terzo), provenienti da 20 paesi.
Venerdì 4 ottobre, alle ore 18, in attesa del Concorso, ci sarà “Direttori per un giorno!”, con alcune sorprese del Conservatorio “Cantelli” di Novara in Piazza Cavour. Domenica 6 ottobre, nell’ambito di “Raccolti Festival”, nello spazio dell’ex monastero di San Pietro Martire (via Dante, 91), si terrà, alle ore 18, la performance narrata “Il pianoforte segreto. Storie inattese nell’album del Concorso Viotti”, con Paolo Pomati e Luigi Ranghino. Continua a leggere “70° anniversario del Concorso Internazionale di Musica “Viotti”, di Lia Tommi”

Approvati e finanziati 9 progetti per il Servizio Civile, di Lia Tommi

Comune AL

Approvati e finanziati per il Comune di Alessandria
9 progetti (per 40 volontari) del Servizio Civile Universale

L’Amministrazione Comunale di Alessandria ha visto approvati e finanziati 9 progetti per complessivi 40 volontari relativamente al Bando Ordinario, emesso dal Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale, per la selezione di operatori volontari, d’età compresa tra i 18 e 28 anni da impiegare in progetti di Servizio Civile.
Nello specifico i progetti approvati sono i seguenti (con l’indicazione delle sedi in cui verranno sviluppati): Continua a leggere “Approvati e finanziati 9 progetti per il Servizio Civile, di Lia Tommi”

Novi Ligure: denunciato per aggressione a un senza tetto, di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

“Novi Ligure, aggredisce un senza tetto. Denunciato”

Personale della Polfer di Novi Ligure e Alessandria ha coadiuvato i Carabinieri della Compagnia di Novi ligure, al termine di indagini condotte in collaborazione con, hanno deferito in stato di libertà un pregiudicato varesino M.F., di anni 35 reo di aver aggredito un cittadino bulgaro, senza tetto, di anni 46. I fatti sono accaduti all’interno della Stazione ferroviaria di Novi Ligure, lunedì sera, presumibilmente per ragioni inerenti l’occupazione dei locali della Stazione ferroviaria a seguito del quale il senza tetto bulgaro ha subito diverse contusioni al corpo e ricoverato successivamente presso il locale ospedale.
M.F. è stato deferito all’AG e dovrà rispondere di lesioni personali aggravate e porto di armi abusivo di armi.
Inoltre sono state elevate diverse sanzioni amministrative ad M.F. e ad altri tre senza tetto presenti all’interno della ferrovia di Novi Ligure, quali la sosta non consentita in ambiente ferroviario…

View original post 12 altre parole

Un protocollo con la Polizia di Stato per proteggere le aziende dai reati informatici, di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

Questura di Alessandria

“Un protocollo con la Polizia di Stato per proteggere le aziende dai reati informatici”

E’ stato firmato nella mattina di mercoledì 10 luglio, presso la Questura di Alessandria alla presenza del Sig. Questore Dott. Michele Morelli, un protocollo d’Intesa tra la Società BCUBE S.p.A. e il Compartimento della Polizia Postale e delle Comunicazioni Piemonte e Valle d’Aosta.

L’accordo, di durata triennale, è finalizzato alla condivisione e all’analisi delle informazioni idonee a prevenire e contrastare attacchi o danneggiamenti alle infrastrutture informatiche della Società.
Una collaborazione che consentirà di adottare procedure di intervento e di scambio di informazioni utili a prevenire efficacemente i crimini informatici, l’indebita sottrazione di informazioni o qualsiasi ulteriore attività illecita conseguenti al tentativo di attacco informatico con finalità di interruzione dei servizi di pubblica utilità.
Il protocollo prevede altresì attività formative congiunta sui sistemi e sulle tecnologie idonee al contrasto dei crimini informatici.

La Polizia…

View original post 68 altre parole

Bimbo di 4 anni ritrovato in strada dalla Polizia, di Lia Tommi

“Bimbo di 4 anni scavalca l’impalcatura edile della sua abitazione raggiunge la strada e si smarrisce al Cristo: ritrovato dalla Polizia”

E’ accaduto il 5 settembre alle 06.10 circa del mattino al quartiere Cristo. Gli agenti della Squadra Volante sono intervenuti a seguito di una segnalazione ricevuta dalla Sala Operativa della Questura, di un bambino di circa 4 anni, avvistato da alcuni passanti mentre si aggirava tra le strade del quartiere.
Giunta immediatamente sul posto la Volante intercettava il bambino nelle vicinanze di un noto pub del Cristo mentre camminava solo e vestito esclusivamente di un paio di slip.
Il bambino veniva perciò recuperato dagli operanti e condotto presso i vicini uffici della società di vigilanza “Rangers” per le prime cure del caso. Il bimbo appariva in buono stato di salute anche se spaventato, disorientato ed infreddolito.
Dopo averlo accudito e tranquillizzato, il piccolo veniva condotto dai poliziotti per le vie del quartiere alla ricerca di informazioni ed indizi utili al ritrovamento della sua abitazione e dei suoi familiari. Continua a leggere “Bimbo di 4 anni ritrovato in strada dalla Polizia, di Lia Tommi”

“Cumuli neri portano pioggia ” al Chiostro, di Lia Tommi

CUMULI NERI PORTANO PIOGGIA Sabato 14 settembre 2019. Ore 21.30
Cortile del Chiostro di Santa Maria di Castello, Piazza Santa Maria di Castello 14, Alessandria.
In caso di maltempo Sala dell’Affresco del Chiostro di Santa Maria di Castello.

Borgo del Teatro, collezione estate – autunno

Cumuli neri portano pioggia
Tratto dal romanzo “La colpa di una madre” di Maria Adele Garavaglia edizioni Interlinea.
Con: Mariarosa Franchini, Giacomo Zamponi, Gianni Uda, Daniele Mennella, Lorenzo Scendrate
Regia: Mariarosa Franchini, Eleonora Calamita.
Musiche e arrangiamenti: Maurizio Tomasi.

Compagnia I Sognattori.

Premio Stella d’Argento 2006 al miglior monologo X Rassegna Nazionale di Teatro della città di Allerona (Terni)
Premio migliore attrice e premio del pubblico come miglior spettacolo X Edizione della rassegna/concorso “Convitto e alloggio” (Cuneo – 2011)
Secondo premio al concorso “Il teatro del camaleonte” (Orbassano – 2013) Continua a leggere ““Cumuli neri portano pioggia ” al Chiostro, di Lia Tommi”

24 ore teatrale di Cristina Saracano

Ritorna a Castelnuovo Bormida la 24 ore teatrale, dalle 18,30 di venerdì 13, fino a sabato 14 settembre.

Inizia con una conferenza stampa, a seguire proiezioni teatrali, a mezzanotte, fiabe recitate per le vie di Castelnuovo Bormida, sabato, altre proiezioni teatrali, pranzo su prenotazione, e, in serata, musica live in piazza.

Per informazioni e prenotazioni:

Angela 3393055062.

A cura del teatro del Rimbombo.

Una Storia Vera! “Sant’Ana incubo in Venezuela” di Vincenzo Contino

A cura di Manuela Moschin

Ciao a tutti, oggi vi segnalo un romanzo davvero toccante.

Si tratta del romanzo intitolato “Sant’Ana incubo in Venezuela” di Vincenzo Contino ispirato a una storia vera: la drammatica prigionia, da innocente, di un italiano in uno dei peggiori penitenziari del Venezuela. Un incubo durato 4 anni. Sant’Ana – incubo in Venezuela è edito da Media&Books, con la revisione editoriale di Santo Strati.

Complimenti Vincenzo!

Sinossi

Una prigione spaventosa, in una sperduta regione del Venezuela, e un clamoroso errore giudiziario che sembra non trovare mai soluzione. Un’angoscia durata quattro anni, tra sangue, morti, torture, perversioni, ma anche amicizie nate dentro il carcere e, soprattutto, un amore che sembrava impossibile. Gli ingredienti ci sono tutti per un romanzo intenso e vitale, dove i protagonisti sono la violenza e la paura, pur sempre affiancati dalla speranza e dalla fede, ma con la tentazione continua di cedere a una brutalità cieca e inumana per difendere la propria sopravvivenza e sognare la libertà.

Chi è Vincenzo Contino?

Nato a Roma il 03/03/1968. Residente ad Aprilia (Lt) Autore le Nuovo Romanzo “Sant’Ana incubo in Venezuela ” pubblicato da MEDIA&BOOKS di Santo Strati.

Titolo:”Sant’Ana incubo in Venezuela”

Autore: Vincenzo Contino

Pagine: 432

Editore: Mediabooks

 

Momenti di poesia. Evoluzione, di Antonio Meola

Momenti di poesia. Evoluzione, di Antonio Meola

evoluzione.jpg

Evoluzione

È il destino
che sceglie per te,
lui prepara la strada
a te, non resta altro
che percorrerla
ma attento
lungo il cammino
lui fermo non sta
e qualche imprevisto
certamente ti regalerà .
È il destino
che sceglie per te
ma se seguirai
l’energia del tuo cuore
anche i passi falsi
ti aiuteranno nel cammino,
ti aiuteranno a capire.
Ti farà cadere
ma la tua anima
ti darà la forza di rialzarti
e con più sicurezza
tu andrai avanti,
qualsiasi cosa
lui ti proporrà
a te servirà
accettare la sfida
perché tutto sarà
parte del tuo cammino
e se la tua coscienza
attenta terrai
nulla in questa vita
sarà stato vano
e tu sicuramente
alla fine arriverai.

Melanto
( Antonio Meola )

poeta da quattro soldi

foto presa dal web

Momenti di poesia. Dammi un istante di te, di Savino Calabrese

Momenti di poesia. Dammi un istante di te, di Savino Calabrese

dammi.jpg

Ti dico,
ho bisogno
del tuo
amore,
guardami,
io nulla
sono
senza di
te.

Vorrei
far
brillare i
tuoi
occhi
belli
come
petali
di luce.

Vorrei
respirare
i tuoi
capelli,
abbracciarti
cuore a
cuore,
trascinami
pure
nel
buio
più
profondo,
io non
avrò
timore.

Savino calabrese.
Dammi un istante di te.

Momenti di poesia. Che senso ha vivere senza amore?, di Anna Giancarlo

Momenti di poesia. Che senso ha vivere senza amore?, di Anna Giancarlo

Nuvole.JPG

Che senso ha vivere
senza amore?
Che senso ha sognare
e nel giungere all’alba
non trovare altro che
vento?
Nuvole sature di pioggia
vagano in un cielo plumbeo,
sature del dolore di
un mondo quasi perso…
Lacrime celate in un volto
che esprime dolore,
lo sguardo si perde oltre
l’infinito,
oltre quella linea di confine
tra cielo e mare.
Le mie orme s’imprimono
nella sabbia umida sulla riva:
presto le onde le cancelleranno
porgo il mio ultimo saluto
all’estate che ormai fugge via
e un dolce soffio di vento
accarezza l’anima mia…

Anna Giancarlo

NASCOSTO CON ME STESSO

Nascosto con me stesso,
posato nel silenzio
e pacato al rumore forte
che mi invade dentro,
prendo quello che viene
e poso quello che ho fatto,
non voglio scegliere del futuro
rovinando sul passato,
e so bene che non ci sono
altre buone possibilità
per dire una sola parola,
e allora rimango con le spalle
in primo piano
e del mio davanti,
solo io conosco a memoria
quegli occhi bagnati,
e quel mezzo sorriso sulla bocca.

Roberto Busembai (errebi)

Immagine web

EDMONDO DE AMICIS – CUORE

Certo parlare di sentimenti, di valori,di principi e di scuola, oggi sembra piuttosto banale, insulso, oserei dire quasi osceno, non esistono più i suddetti e tanto meno esiste una scuola in cui si tenda a far conoscere questi ideali, queste basilari forme di quotidiano vivere per un normale e sereno scorrere giornaliero tra la gente.
Il libro che oggi voglio ricordare, è un libro che ha avuto il suo massimo successo quando ancora in Italia vigevano forme di insegnamento valide e costruttive, certo i tempi sono molto cambiati, la società di allora è assolutamente diversa in ogni senso, ma la positività di queste pagine sono gli insegnamenti basilari che il De Amicis tende a dare e a far conoscere e seguire. Oggi parlare di sacrificio, di sopportazione al dolore, di rinuncia a desideri individuali in virtù di un bene sociale, sono al di la del nostro pensare eppure, non dico esageratamente seguite, ma con una intelligente moderazione, penso che sarebbero ancora delle valide tematiche per una società tanto allo sbaraglio come la nostra. Il sentimento di cooperazione e di amicizia ormai sono dimenticati, vigono soltanto in social e in freddi incontri saltuari, dimenticando pure il rispetto del nostro prossimo, qualsiasi ceto e razza essi siano , anche se ritengo e sottolineo che di razze al mondo c’è n’è una sola e si chiama razza umana. Continua a leggere “EDMONDO DE AMICIS – CUORE”

Momenti di poesia. RICONOSCERSI… di Rita Frasca Odorizzi

Momenti di poesia. RICONOSCERSI… di Rita Frasca Odorizzi

tumblr_cb9fa082094b113540aa2e0c51ecca9f_30e638d9_640.png

RICONOSCERSI…

E mi percorre in seno,

un pensiero d’ombra,

che cerca luce, senza redimersi,

e guardandomi in un riverbero,

nel barlume di un attimo

di intimità, mi sono chiesta:

chi sono..e non mi sono riconosciuta..

E nel tramonto degli anni,

nella mia ultima, ma anche unica stagione,

mi sono ritrovata nell’ardore,

di un sangue vivo,

ma anche nei rappresi

coaguli di un tempo violato

da mille banderillas,

piantate,

in un cuore di brace,

dal matador..

Nella diaspora degli anni,

nei lunghi silenzi,

nello scandire di un tempo

senza dignità, una capinera,

sconvolta nel suo nido,

ha pianto la fine

delle emozioni incontrollate,

prima che la bufera,

a colpi di passione

e di infinita sofferenza,

la costringesse,

ad un albore di rinascita,

tra i lapilli di un vulcano,

in eruzione carsica,

che con la sua lava incandescente,

ne lavasse l’onta,

per incarnare un Amore Sacro,

con un marchio di furore..

Momenti di poesia, Alimento di Grazia Denaro

13901319_1159916220718834_8729721050564317474_n

 Adoro ammirare

quelle sere turchine d’estate

camminando tra il verde dei prati

con il vento che carezza la vita

e poi scivolare nel grano

tra il biondo oro delle sue spighe

che donano con generosità

l’alimento che ci nutre.

 

Paradigma ne è l’amore

quando adorna

di gioiosi momenti l’esistenza

adagiata su atolli di rose

di un andare in simbiosi

mentre in altri ci tiene confinati

fra ombre e raffiche di vento

nella difficoltà di rimanere in piedi

fra i sentieri dell’esistenza.

 

@Grazia Denaro@

SULLA CODA D’ESTATE, di Silvia De Angelis

PAPAVERO2

Nel giaciglio di silenzio

d’un soffio settembrino

mugolano

sobrie disarmonie di foglie

dissonanti da succosi acini d’uva

Sono in bilico su nodosi tralci

divelti da corrugati palmi

alla ricerca d’un vortice di prosperità

E nell’impatto d’un’aria dedita

a molecole lievitanti  fresco

spigolano lucidi occhi

d’un remoto

disorientati per il rantolo d’un papavero

che chiedeva vita in un vicolo rabbuiato

@Silvia De Angelis

“Finalmente ricomincio a vivere”, di Vincenzo Gammone

“Finalmente ricomincio a vivere”, di Vincenzo Gammone

copertina libro vincenzo copia

Quando improvvisamente la vita ti presenta un conto salato,  a tradimento, quando sei distratto  dalla gioia per l’ audizione di un importante  musical, quando una stupida caduta  ti svela che hai  il cancro … la tua  esistenza deraglia, i binari sicuri e tranquilli sul quale viaggiavi scompaiono, lo scenario del futuro è colmo  solo  di angosce, paure, sofferenze e sconvolgimenti  fisici e chi credevi fosse il tuo uomo ti abbandona, davanti a te solo nebbia, ti puoi salvare solo se il cerchio magico dell’amore torna a girare intorno a te.

Questo accadde a Gary, incontrò di nuovo l’amore e ritrovò così anche tutte le altre maglie della catena mancanti, l’affetto  degli amici e dei genitori, poi ritrovò la fiducia in se stesso, la sua passione per la danza e il cerchio si chiuse avvolgente e rassicurante tanto da poter dire: “ Finalmente Ricomincio a Vivere” Continua a leggere ““Finalmente ricomincio a vivere”, di Vincenzo Gammone”

Lo scrittore Vincenzo Gammone si presenta ai lettori di Alessandria today

Lo scrittore Vincenzo Gammone si presenta ai lettori di Alessandria today

di Pier Carlo Lava

Alessandria today è lieta di presentare ai lettori del blog la biografia e le opere dello scrittore Vincenzo Gammone.

Vincenzo Gammone copia

Biografia

Vincenzo  Gammone classe ‘91. Nasce a Napoli con una grande passione per la danza, diplomandosi  all’Accademia Agorà Arte. Partecipa come danzatore a numerosi spettacoli teatrali, inoltre la passione per la letteratura lo induce a scrivere “Questo…Sono io!” Romanzo autobiografico che affronta lo scottante tema dell’omosessualità nel contesto della società moderna, edito dalla Casa Editrice Apollo edizioni. Nel 2018 vince ben tre premi letterari pubblicati da Historica edizioni: Racconti Campani, Racconti Fantasy e Racconti Horror.

Nel settembre 2018 scrive  il suo secondo romanzo “Mia il risveglio delle anime” (genere fantasy)  edito da  CTL Editori Livorno.

Contatatti Facebook: Vincenzo Gammone e Vikygam

Contatto Instagram: Vikyfantasy

Indirizzo email: themagikviky@hotmail.it Continua a leggere “Lo scrittore Vincenzo Gammone si presenta ai lettori di Alessandria today”

Vanno posti limiti alla tecnologia?

Vanno posti limiti alla tecnologia?

di Thomas Ducato

Il corpo umano è in continua evoluzione: il nostro aspetto attuale è frutto di un lungo percorso iniziato con i primi ominidi centinaia di migliaia di anni fa, che ci ha permesso di adattarci a nuove esigenze e alla trasformazione dell’ambiente che ci circonda.

GettyImages-1054552170-kOVH-U31406386785856CH-994x556@Corriere-Web-Sezioni

Un processo che non accenna ad arrestarsi e che anzi potrebbe accelerare come mai prima d’ora: merito (o colpa) delle nuove possibilità offerte da ricerca scientifica e progresso tecnologico, che potrebbero modificare il nostro rapporto con il corpo e alterarlo il modo più rapido rispetto al passato, cambiando, forse, il senso stesso di «essere umano».

Viviamo in un’epoca di grandi scoperte tecnologiche e trasformazioni sociali, così profonde da poter stravolgere le nostre vite, i nostri corpi, il nostro essere. È fondamentale non soffermarsi solo e unicamente sulle opportunità dell’innovazione, ma interrogarsi anche sui rischi e gli impatti, da cui scaturiscono numerose questioni etiche a cui non possiamo più sottrarci.

Corpi e tecnologia, tra connessioni, interazioni e visioni di futuro: durante la tre-giorni della Triennale questo tema sarà sviluppato all’interno di Next, il nuovo format del Tempo delle Donne, realizzato in collaborazione con Impactscool: un contenitore che ospiterà interventi e dialoghi dedicati al futuro e alle tecnologie emergenti e i loro impatti, con un’attenzione particolare ai risvolti etici. https://27esimaora.corriere.it/il-tempo-delle-donne/19_settembre_11/vanno-posti-limiti-tecnologia-03d67d78-d466-11e9-8dcf-5bb1c565a76e.shtml

Robert Frank, il poeta tragico dell’America

Robert Frank, il poeta tragico dell’America

Girò gli Usa, guardò oltre le cromature In 83 implacabili scatti, il fotografo scomparso all’età di 94 anni svelò l’essenza nascosta di un Paese. E cambiò la storia della sua arte

di Matteo Persivale

2f2fbe1a464b61d28fc301c1290d6f75-kBmB-U3140620757723HlB-656x492@Corriere-Web-Sezioni

«Robert Frank, svizzero, riservato, gentile, con quella sua piccola macchina fotografica che alza all’improvviso scattando con una mano sola, ha estratto un poema triste dal cuore dell’America e l’ha fermato sulla pellicola. È uno dei poeti tragici del nostro tempo». Così Jack Kerouac descrisse l’amico scomparso ieri a 94 anni: uno degli artisti più importanti della storia della fotografia, gemello diverso di Henri Cartier-Bresson. «Beat» senza regole Frank, surrealista colto Cartier-Bresson: entrambi rivoluzionari.

Robert Frank, ebreo, arrivò negli Stati Uniti dopo la guerra dalla Svizzera. Incapace di lavorare per le riviste patinate, fece una cosa che l’America non gli perdonò mai: alzò il cofano della lucente Cadillac metallizzata e cromata del benessere postbellico e dette un’occhiata oltre le cromature. Trovando solitudine, povertà, razzismo. Tristezza. Girò per l’America grazie a una borsa di studio Guggenheim dal 1953 al 1955, quasi sempre da solo con la sua Leica di quarta mano guidando un’auto scassata (fermato regolarmente da poliziotti sospettosi) e fece un reportage diverso da tutti gli altri… continua su: https://www.corriere.it/esteri/19_settembre_10/poeta-tragico-dell-america-40f38d10-d3fb-11e9-9f17-aad5add5a4d8.shtml

Può la diversità trasformarsi in risorsa?

Può la diversità trasformarsi in risorsa?

I risultati del progetto di inserimento lavorativo di persone con sindrome di Down nella Casa di Reclusione di San Michele ad Alessandria anno 2018-2019

IMG_5929.JPG

Alessandria: Può la diversità trasformarsi in risorsa? Questa la domanda-chiave attorno alla quale si è sviluppata la riflessione sul percorso progettuale svoltosi nell’anno 2018-2019 e i cui risultati sono stati posti al centro della conferenza stampa odierna al Palazzo Comunale di Alessandria.

Presenti all’incontro l’Assessore Comunale alle Politiche sociali di Alessandria, Piervittorio Ciccaglioni, il Direttore dell’Associazione Centro Down Onlus di Alessandria, Mario Bianchi, il Direttore della Casa di Reclusione di San Michele – Alessandria, Elena Lombardi Vallauri, il Presidente della Cooperativa sociale Coompany &, Renzo Sacco, insieme al formatore Beppe Giunti e alla tutor del progetto Giada Piras, l’Assistente Sociale Area Tecnica del CISSACA di Alessandria, Ambra Leone, i rappresentanti del Rotary Club di Alessandria nelle persone di Roberto Demartini (Presidente Commissione Progetti) e Domenico Mignone (Presidente Commissione Effettivo), il Presidente dell’Associazione Abilitando di Alessandria, Paolo Robutti, e il Direttore di CSVAA-Centro Servizi Volontariato Alessandria e Asti, Cristina Massocco.

IMG_5931.JPG

«Favorire l’inserimento lavorativo di persone diversamente abili – ha sottolineato l’Assessore Piervittorio Ciccaglioni si sta dimostrando non solo un obiettivo imprenscindibile ma anche, con sempre maggiore incidenza, un traguardo che si deve e si può raggiungibile.

Impegnarsi con costanza e determinazione, fornire informazioni utili a sconfiggere i pregiudizi, trovare e coinvolgere realtà del mondo profit “sensibili”, costituiscono la “ricetta” vincente e l’esperienza che oggi viene presentata si focalizza proprio su questo aspetto e premia la sinergia tra l’Associazione Centro Down Onlus di Alessandria e una serie di Soggetti istituzionali pubblici e privati che vorrei ringraziare a nome della comunità alessandrina per il grande risultato raggiunto».

Il Centro Down di Alessandria è una realtà del volontariato locale che, da tempo, opera con successo proprio con l’obiettivo di offrire nuove opportunità di autonomia e inserimento lavorativo ai propri ragazzi. A volte, però, ci si trova a dover trovare risposte e soluzioni a situazioni di disabilità particolarmente gravi che necessitano di una marcia in più: di idee innovative, progetti sperimentali e di un team operativo ad hoc. Continua a leggere “Può la diversità trasformarsi in risorsa?”

Momenti di poesia. Là dove inizia il sentiero di Stefania Pellegrini

Momenti di poesia. Là dove inizia il sentiero di Stefania Pellegrini

Parole nomadi

Il cielo accenna l’azzurro al giorno
tra nubi bianche e lembi di rosso
e il mondo tace
cullato dalla pace
che abbraccia ogni cosa.
Voglio andare
a piedi nudi tra l’oro dei campi
sfiorare l’incanto della natura
sognante.
Mi stenderò sulla nuda terra
nel tepore che ancora esala
come vertigine d’aroma antico.
E resterò fino a quel bisbigliar di luce
in arpeggi celesti
dal morire del giorno.
Poi là
dove inizia il sentiero t’aspetterò
amico mio.
Vieni, prima che sorga la luna
perché la tua mano nella mia
non resti solo un desiderio.
Stefania Pellegrini ©

(anno 2013)

PAROLE NUOVE di Fiorella Rega – Prefazione di Anna Maria Merola

PAROLE NUOVE di Fiorella Rega – Prefazione di Anna Maria Merola

Se per gioco, al posto di una presentazione, volessi racchiudere in un termine, in un aggettivo che, da solo, con sintesi ardi- ta, definisse per me la poesia di Fiorella, sceglierei: “penetrante”.

Le parole non si limitano mai ad accarezzare l’ascolto, ma ti catturano, ti rapiscono, ti sorprendono. Fluiscono, si muovo- no, e, per dirlo alla maniera dell’autrice, danzano.

Parole nuove

I brani si leggono con scioltezza, non ti bloccano in pas- saggi contorti od oscuri, e poi senti — e lo senti prepotentemente — che “qualcosa” ha toccato, e con forza, almeno una corda del tuo essere. Come “un risveglio”. Da Lei: “[…] lei si destò dal sonno e rise. E cominciò a volare”.

Quando il cuore riprende il suo battito dopo il buio delle notti, dopo il tempo delle attese, è allora che nascono “le parole nuove”.

Le parole sono “nuove” quando riaccendono nel lettore emozioni sopite, quando toccano e fanno risuonare i tasti di un pianoforte stanco e in disuso.

Poesia 1.png

Il nuovo è nelle immagini che riescono ad armonizzare, spesso con audacia, (“Ti ho pensato come nuvole sparse” da Pensieri) elementi all’apparenza dissonanti.

Fiorella coglie l’essenzialità del vivere e riesce a trasfon- derla nei versi con la stessa essenzialità, coniugando la leggerezza con la profondità del sentire, la fede con il quotidiano, l’amo- re con la libertà.

A volte i versi sono brevi e brucianti, altre volte hanno una lenta cadenza antica. E tu scopri che quelle poesie sono vive, palpitano, sussurrano o gridano, danno voce all’essere, ti parla- no dell’eccezionalità del quotidiano, raccontano di una donna, moglie, madre, credente… in cammino. Continua a leggere “PAROLE NUOVE di Fiorella Rega – Prefazione di Anna Maria Merola”

Berutti: “Cambiamo cresce nei sondaggi, avanti tutta con amici vecchi e nuovi per il bene del Paese”

Berutti: “Cambiamo cresce nei sondaggi, avanti tutta con amici vecchi e nuovi per il bene del Paese”

massimo-berutti

Roma, 11 settembre 2019 Roma, 11 settembre 2019 – “L’esordio di Cambiamo nei sondaggi elettorali di settembre con un 2,3% è un ottimo punto di partenza”.

Lo dichiara in una nota il Senatore Massimo Berutti, che prosegue: “siamo partiti nel mese di agosto con le peggiori condizioni possibili tra pausa estiva e crisi di Governo, ma la forza delle proposte di Cambiamento che abbiamo iniziato a condividere si sta dimostrando trainante.“L’esordio di Cambiamo nei sondaggi elettorali di settembre con un 2,3

Sia per chi si è sempre riconosciuto nelle istanze del centrodestra, a partire dai tanti amici che stanno lasciando Forza Italia per Cambiamo, che per chi cerca le risposte giuste per il bene del Paese nella fedeltà ai principi, nella concretezza della buona amministrazione e nel sano Cambiamento di scenari non più sostenibili.

Il buon avvio a livello nazionale si rispecchia anche negli ottimi dati che abbiamo sul Piemonte, da dove arrivano continuamente nuove adesioni e c’è tanta voglia di iniziare a mettersi in gioco, dal basso, per dare concretezza ad un Cambiamento a favore delle imprese, delle famiglie e delle tante persone per bene che vogliono una politica che cambi davvero in meglio la realtà”.

Gran Galà al Palazzo Fogaccia a Clusone il 21 settembre 2019, in occasione del 4° Anniversario del programma culturale ciclico internazionale “Verseggiando sotto gli astri di Milano”

Ci stiamo avvicinando al 21 settembre: Gran Galà in occasione del 4° Anniversario del programma culturale ciclico internazionale “Verseggiando sotto gli astri di Milano” presso lo spettacolare Palazzo Fogaccia a Clusone (BG).
La serata unirà la DANZA, il TEATRO, la MUSICA e ovviamente la POESIA e tutto questo nella storica e affascinante cornice di una delle più belle strutture della nostra zona. Il conto alla rovescia in corso!!!! Seguirà la cena. Tra gli Ospiti:
– Società di Danza ( danze ottocentesche in costume)
– “Poeticanti” con la loro magia
– Enzo Brasolin e Domitilla Colombo con un breve spettacolo preparato per questa solenne occasione
– Corrado Coccia e Vito Silvestro tra le note del pianoforte e del sassofono
– Poeti “Verseggiatori” invitati
Per ragioni organizzative e di sicurezza l’ingresso è consentito esclusivamente sull’invito.
The final countdown!!

Izabella Teresa Kostka

#verseggiandosottogliastri

#izabellateresakostka

#anniversario

verseggiando.eventi@yahoo.it

poezja@mail.com

Le piante abbattute vanno sostituite #salviamoilverde – #salviamolambiente

Le piante abbattute vanno sostituite #salviamoilverde – #salviamolambiente

di Pier Carlo Lava

Alessandria today: E’ risaputo che le piante fanno ombra, riducono la temperature nei periodi estivi, combattono lo smog ed inoltre sappiamo bene quanto ne ha bisogno Alessandria, che come inquinamento da PM10 è da anni nei primi cinque posti fra i 104 capoluoghi di provincia in Italia e infine migliorano l’immagine della città e la qualità della vita.

IMG_20190531_191859_resized_20190607_084410134IMG_20190605_114700_resized_20190607_084408519

Pertanto alla luce di quanto sopra è indispensabile che in città si incrementi il numero delle piante e nel caso di qualche abbattimento di quelle esistenti si provveda tempestivamente a sostituirle.

Poco tempo fa in via Moccagatta ne sono state abbattute due che sono morte in quanto ammalate, a causa del fatto che a partire dalla calda estate del 2012, allora erano ancora giovani, non sono state mai più bagnate, i ceppi e i tronchi tagliati sono ancora al suolo.

Invitiamo perciò l’Amministrazione comunale e nelle specifico l’Assessore al verde urbano Giovanni Barosini, che sappiamo essere molto attento alle segnalazioni dei cittadini, anche se purtroppo con scarsi mezzi economici dovuti alla situazione delle casse comunali in crisi ormai da molti anni, a dare le relative disposizioni per sostituirle

Una lezione di civiltà #cittadinicivilicontropersoneincivili

Una lezione di civiltà

Associazioni di volontari contro gli incivili che degradano e deturpano la città.

di Pier Carlo Lava  #cittadinicivilicontropersoneincivili…

A questo proposito occorre ricordare che degrado chiama degrado, mentre ordine e pulizia richiamano ordine e pulizia.

Pier

Infatti è risaputo che se in una zona inizia il degrado e non si interviene subito, i cittadini anche quelli che normalmente si comportano civilmente si sentono quasi autorizzati a comportarsi come gli incivili abbandonando cartacce e quant’altro.

Alessandria today, a quanto pare come dice un antico proverbio tutto il mondo è paese.. infatti le persone incivili che con i loro comportamenti sporcano le strade e deturpano i muri della città creando degrado in talune zone, ci sono un po ovunque (non solo in Alessandria).

Su La stampa sono stati pubblicati due articoli in merito al problema dell’inciviltà urbana, evidenziando che gruppi di volontari in supporto ai comuni che evidentemente da soli non riescono a far fronte all’inciviltà dilagante, sono intervenuti per ripristinare il decoro della città a Torino e Milano.

A Torino l’hanno chiamata “PuliAmo torino” un ennesima iniziativa come tante altre già effettuate in passato di cittadini volontari che dotati di 100 scope si sono ritrovati in alcune zone del Centro per migliorare la pulizia e  il decoro della zona.

A Milano è è stata effettuata l’operazione “Retake Milano” riprendiamoci a città, un missione di volontari dell’Associazione “Antigraffiti Onlus” che ripulisce i palazzi e valorizza con la cancellazione dei vandali tag, armati di spazzole e solventi adatti, in accordo con il Comune. Continua a leggere “Una lezione di civiltà #cittadinicivilicontropersoneincivili”

Armiamoci e partite?, di Per Carlo Lava

Armiamoci e partite?, di Per Carlo Lava

Molti di noi alla domanda: cosa farebbe se dovesse rinascere risponderebbe che farebbero un altro lavoro, mentre per quanto mi riguarda risponderei che rifarei esattamente lo stesso lavoro, cercando se possibile di dedicare un po più di tempo alla famiglia… .

Alessandria today, negli ultimi 20 anni della mia attività lavorativa come direttore vendite e marketing, sia per il mio carattere che per convinzione anzichè limitarmi impartire ordini nelle riunioni a venditori e ispettori su come dovevano operare, preferivo cercare di convincere chi al termine delle stesse mi sembrava poco convinto sulla presentazione di vendita da effettuare ai clienti.

Pier

Infatti con taluni mi fermavo per colloqui individuali per cercare di capire cosa non li convinceva della mia presentazione nella riunione appena terminata e dialogavo con ulteriori argomentazioni per risolvere il problema al fine di migliorare la loro operatività nel canvass di vendita che sarebbe iniziato dal giorno dopo, alfine di metterli nelle migliori condizioni possibili per raggiungere i target assegnati.

Se al termine dei colloqui taluni non mi parevano ancora persuasi ad adottare i metodi suggeriti, gli chiedevo di uscire in accompagnamento per visitare i clienti della propria zona e se al termine della presentazione di vendita mi rendevo conto che ancora non seguivano i metodi indicati, al cliente successivo (ovviamente se non mi conosceva come direttore vendita della società in questione) mi facevo presentare come un nuovo venditore in training e facevo io stesso la presentazione di vendita. Continua a leggere “Armiamoci e partite?, di Per Carlo Lava”

Risultati 3ª giornata serie C

CAMPIONATO SERIE C 2019 – 2020
GARE DAL 7 AL 9 SETTEMBRE 2019
Si riportano i risultati delle gare disputate dal 7 al 9 Settembre 2019:
3^ Giornata Andata
GIRONE A GIRONE B
ALESSANDRIA RENATE 1-0 A.J. FANO RAVENNA 1-1
AREZZO JUVENTUS U23 (*) post ARZIGNANO VALCHIAMPO GUBBIO 1-1
COMO MONZA 0-1 CARPI L.R. VICENZA 1-1
GIANA E. PIANESE 0-4 FERMANA FERALPISALÒ 0-1
NOVARA LECCO 3-0 MODENA PADOVA 0-1
PISTOIESE GOZZANO 1-1 REGGIO AUDACE IMOLESE 2-2
PONTEDERA OLBIA 3-2 RIMINI SUDTIROL 1-1
PRO PATRIA PERGOLETTESE 1-1 TRIESTINA PIACENZA 1-3
PRO VERCELLI ALBINOLEFFE 1-0 VIRTUSVECOMP VERONA CESENA 0-2
ROBUR SIENA CARRARESE 0-2 VIS PESARO SAMBENEDETTESE 2-1
(*) 18.09.2019
GIRONE C
AVELLINO TERAMO 2-0
CAVESE VIBONESE 1-1
MONOPOLI CATANZARO 0-1
POTENZA CATANIA 2-0
REGGINA BISCEGLIE 3-0
RENDE TERNANA 1-2
RIETI BARI 1-2
SICULA LEONZIO PAGANESE 2-2
VIRTUS FRANCAVILLA CASERTANA 1-1
VITERBESE CASTRENSE PICERNO 1-2

Uno scatto, una storia

Alessandria: Venerdì 13 settembre 2019 alle ore 18,00 presso

BIO CAFÈ Via dell’Erba, 12 – Alessandria Tel. 0131-262932
si terrà l’inaugurazione della mostra fotografica
“UNO SCATTO, UNA STORIA… ”
di Nunzio DIRUTIGLIANO
Progetto ARTE DIFFUSA

Fabrizio PRIANO
Presidente dell’Associazione Culturale Libera Mente-Laboratorio di idee commenta:
“Con la mostra dedicata al Fotografo Nunzio DIRUTIGLIANO proseguono gli appuntamenti del Progetto ARTE DIFFUSA, eventi dedicati all’Arte presso alcuni locali della nostra Città. Nunzio DIRUTIGLIANO ,una fotografia di forte impatto, a volte documento a volte poesia, tutto rigorosamente in bianco e nero.”

Nunzio DIRUTIGLIANO

NUNZIO DIRUTIGLIANO
http://www.flickr.com/photos/nunzio_dirutigliano/
mail: dirutiglianon@gmail.com

Nato a San Severo il 29/07/1951; residente in Alessandria.

Da sempre appassionato di fotografia, nel 1982 acquisto la mia prima reflex.
Prediligo le immagini in Bianco&Nero; ho praticato per molti anni la “camera oscura”, prima dell’avvento del sistema digitale.

Il genere fotografico maggiormente praticato è il reportage/street, senza disdegnare la fotografia paesaggistica.
La immagini presentate sono state realizzate con reflex Canon EOS3 e Canon 5D; successivamente trattate in post-produzione.
Ho esposto in mostre personali e collettive in spazi pubblici e privati.
Dal 2011 sono Componente dell’Associazione PassodopoPasso, sezione fotografica.

Momenti di poesia – Non è riempimento vano – di Paola Cingolani

L’amore è qualcosa di cui tutti
si riempono la bocca
_ fiumi di parole _ dette e scritte
tanto che
così fosse
il mondo sarebbe ben differente.
L’amore non è quello che si dice.
L’amore non è quello conosciuto.
Sono tutte questioni poco pensate
_ troppo di pancia _ e inflazionate.
Non è un palliativo né è una cura
e _ se manca la fiducia _ non c’è.
Non è riempimento vano
a tempo più o meno determinato
non lo si congela
non lo si baratta
non è l’inesistenza
non ci si adegua senza
non prevede sostituzioni
non si rimedia la mancanza
non è cosa da replicanti
non ci si può illudere
non da soli
non ciclicamente _ si deve dubitare _
specie quando d’altro non resta niente.
Comprarsi un cane o un gatto aiuta
è salutare _ impegna meno _
perché dire ti stimo ha più valore
quanto meno non si acuisce
perché la fiducia non si affievolisce.
L’amore vero lo si tace
non se ne fornisce indizio
non se ne da alcuna nuova
esso è di pertinenza solo di chi lo prova.

22ba185c60d35a9b8eb5aaad91c40bce

@lementelettriche 11/09/2019 Paola Cingolani

Incontro con il Maestro Ottamathara: il monaco delle buone azioni senza limiti, di Lia Tommi

image0031517358048.png
COMUNE DI SERRAVALLE SCRIVIA
Provincia di Alessandria

Assessorato alla Cultura
Area Servizi alle persone e alla comunità

Serravalle Scrivia.
Incontro con il Maestro Ottamathara: il monaco delle buone azioni senza limiti.
Venerdì 20 settembre, alle 21.00, presso la Biblioteca comunale.

mindfulness_autunno20192016790825.jpg

Un evento unico, organizzato dalla Biblioteca comunale “Roberto Allegri” in collaborazione con il Thabarwa Nature Center di Serravalle Scrivia: “ un incontro prezioso capace di portarci lontano dal nostro quotidiano commercio con il mondo, da quell’aver a che fare con le cose che lentamente ci porta sempre più ad identificarci con esse, a perderci in esse, smarrendo la nostra specificità di esseri umani. Un incontro che inverte la rotta di quella sorta di forza di gravità che ci porta a rovinare, a cadere e ispira un contro movimento, che ci sorge dentro: la preoccupazione della vita a non perdere se stessa e non curarsi delle cose ma all’’aver cura’, principalmente degli altri”.
Si tratta dell’incontro con il Ven. Monaco birmano Sayadaw Ashin Ottamathara, fondatore di più di 100 centri di solidarietà e meditazione sparsi in tutto il mondo, conosciuto come “il monaco delle buone azioni senza limiti”, per l’impronta radicale che ha dato alla sua vita nel darsi completamente agli altri.
L’incontro, si terrà venerdì 20 settembre, alle 21.00, presso la sala conferenza della Biblioteca Comunale “Roberto Allegri” e sarà ad ingresso libero.
Si svolgerà in occasione della visita in Europa del Maestro Ottamathara e all’interno del “Ritiro di Meditazione Vipassana” da lui stesso condotto presso il Thabarwa Nature Center di Serravalle dal 19 al 23 settembre, aperto a tutti e anch’esso gratuito. Continua a leggere “Incontro con il Maestro Ottamathara: il monaco delle buone azioni senza limiti, di Lia Tommi”