PAROLE NUOVE di Fiorella Rega – Prefazione di Anna Maria Merola

PAROLE NUOVE di Fiorella Rega – Prefazione di Anna Maria Merola

Se per gioco, al posto di una presentazione, volessi racchiudere in un termine, in un aggettivo che, da solo, con sintesi ardi- ta, definisse per me la poesia di Fiorella, sceglierei: “penetrante”.

Le parole non si limitano mai ad accarezzare l’ascolto, ma ti catturano, ti rapiscono, ti sorprendono. Fluiscono, si muovo- no, e, per dirlo alla maniera dell’autrice, danzano.

Parole nuove

I brani si leggono con scioltezza, non ti bloccano in pas- saggi contorti od oscuri, e poi senti — e lo senti prepotentemente — che “qualcosa” ha toccato, e con forza, almeno una corda del tuo essere. Come “un risveglio”. Da Lei: “[…] lei si destò dal sonno e rise. E cominciò a volare”.

Quando il cuore riprende il suo battito dopo il buio delle notti, dopo il tempo delle attese, è allora che nascono “le parole nuove”.

Le parole sono “nuove” quando riaccendono nel lettore emozioni sopite, quando toccano e fanno risuonare i tasti di un pianoforte stanco e in disuso.

Poesia 1.png

Il nuovo è nelle immagini che riescono ad armonizzare, spesso con audacia, (“Ti ho pensato come nuvole sparse” da Pensieri) elementi all’apparenza dissonanti.

Fiorella coglie l’essenzialità del vivere e riesce a trasfon- derla nei versi con la stessa essenzialità, coniugando la leggerezza con la profondità del sentire, la fede con il quotidiano, l’amo- re con la libertà.

A volte i versi sono brevi e brucianti, altre volte hanno una lenta cadenza antica. E tu scopri che quelle poesie sono vive, palpitano, sussurrano o gridano, danno voce all’essere, ti parla- no dell’eccezionalità del quotidiano, raccontano di una donna, moglie, madre, credente… in cammino.

Poesia 2.png

Frammenti e spaccati di un’anima che sente amore per gli altri, per la vita, per Dio, capace di immergersi in sé anche quando fa male, di andare nel profondo anche con la paura del buio, alla ricerca del senso pieno del vivere per poterne parla- re… con “parole nuove”.

È così che emerge un’ampia visione della vita, che riesce a tradurre le vibranti sensazioni che dalla vita scaturiscono.

Fondamentale, in queste poesie, è per me il senso forte del cambiamento, della possibilità, sempre offerta a se stessa e agli altri, di “essere nel movimento”, di respingere la stasi, l’inerzia. “Vengo” (da Pensieri). “Cercare” (da Eterno amore).

Ecco il perché di un fil rouge che attraversa quasi tutte le poesie di Fiorella: il soffio del volo, lo spirito delle ali (in Sospesa). Un muoversi leggero e veloce, senza più pesi e che infatti si trasforma in danza (in Danza).

Se anche noi siamo “uccelli in volo” (da Sospesa), avremmo bisogno di ali per risollevarci sempre, per guardare dall’alto, per avere spazi infiniti e non più confini, per ritrovare una dimensione dell’IO che trascenda le nostre confessate miserie e, a volte, il nostro dolore. E ali per avvicinarci a Dio. Quando tutto è oscuro e non vediamo più niente non è perché la luce non esista, ma solo perché le nostre finestre sono chiuse: dobbiamo aprirle… e imparare a volare.

Nell’autrice c’è una voce interiore che, come un Maestro, sembra guidarla e ispirarla. E così può essere la semplice purezza di Ho nascosto o di Piena di te, la contemplazione di in un paesaggio (in Dove tu ci vuoi), o la forza della natura (in Rinasceremo querce) a fare risvegliare il nostro Sé superiore; in ogni caso quei momenti ci offrono risonanze che possono spalancare anche per noi una finestra sull’Infinito. E mi piace pensare a queste poesie come a un regalo, proprio perché Fiorella parla di sé senza nascondersi per donare “parole nuove” alle emozioni, agli istanti che ci catturano.

Non è mai facile parlare d’amore. Si rischia sempre la banalità, l’astrazione, il “già detto”.

Le “parole nuove” parlano dell’amore, di quello “nono- stante tutto”.

[ Anna Maria Merola ]

La poesia è l’arte di far entrare il mare in un bicchiere.

[ Italo Calvino ]

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...