Maurizio Sciaudone: “Prima del ‘Vista Red’ al Cristo, quartiere in sviluppo e ricco di iniziative, bisogna studiare i flussi di traffico e rivedere i semafori”

Maurizio Sciaudone: “Prima del ‘Vista Red’ al Cristo, quartiere in sviluppo e ricco di iniziative, bisogna studiare i flussi di traffico e rivedere i semafori”

Sciaudone, prima delle multe studiare il traffico al Cristo…

Maurizio Sciaudone.png

Alessandria post: Multare chi passa con il rosso è sacrosanto e ad Alessandria succederà sempre più spesso con l’introduzione del sistema ‘Vista Red’ che filma i trasgressori con una ripresa dinamica del veicolo durante la fase di avvicinamento e di attraversamento dell’incrocio. È il più utilizzato dalla polizia locale e nel capoluogo il primo incrocio regolato da semaforo in cui è stato installato è quello di via Marengo.

Il Comune ha previsto di installarne altri, fra cui due al quartiere Cristo tra corso Carlo Marx e via Casalcermelli e tra corso Acqui e via Casalcermelli. «Colpire chi viola il codice della strada e la legge non si discute, però prima è necessario intervenire per regolare meglio una delle zone più trafficate del quartiere che conta, lo ricordo, quasi trentamila abitanti».

Maurizio Sciaudone, presidente del gruppo di Forza Italia del Consiglio comunale di Alessandria, torna a chiedere con forza «innanzitutto uno studio dei flussi di traffico e una modifica dei tempi semaforici, oltre a interventi mirati per migliorare la viabilità in corso Acqui, sia all’altezza dell’incrocio fra via Casalcermelli e via Casalbagliano, sia lungo l’intero tratto che fra restringimenti, parcheggi selvaggi (un po’ dappertutto, ma in particolare all’incrocio, regolato dal semaforo, dove c’è anche una scuola) e lo scarso controllo è preda di un caos che non fa bene né ai residenti, né alle attività commerciali di un quartiere che non solo sta conoscendo una nuova vita, ma continua a registrare eventi innovativi e iniziative di valorizzazione». Non è la prima volta che Sciaudone sollecita l’amministrazione «a studiare prima di intervenire», ma anche in questo caso sembra che non sia così.

Conoscere il flusso dei veicoli che ogni giorno transita di questi due assi stradali è fondamentale «per regolare i tempi dei semafori che hanno dei ‘verdi’ in contemporanea. Si creano spesso delle code e gli automobilisti indisciplinati approfittano per passare con il rosso e compiere manovre pericolose. Non penso sia un ostacolo insormontabile – aggiunge – accompagnare questi interventi con una revisione delle schede e degli impianti semaforici. Lasciare tutto come è adesso e installare solamente il ‘Vista Red’ non è certo sufficiente per gestire il traffico, ma lo è per gestire i flussi di cassa».

Maurizio Sciaudone Forza Italia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...