Momenti di poesia. Dalla materia del sogno, di Letizia Di Cagno

tumblr_pvnqfss7B31sgdr3po1_540.jpg

Anche tu, cresci. Non scusi

questa mia magra pelle.

Come se per definizione intendessi

frantumare lo stelo di grano,

stecchito, sfrattato dalla materia

del sogno, dal cordone del mondo.