Associazione Culturale “Suol d’Aleramo”, Premio  Oscar del Successo 2019

Alessandria: Domenica 20 ottobre a Palazzo Monferrato, la cerimonia di  consegna dei premi.

Anche quest’anno sei alessandrini saranno  festeggiati con lo storico e prestigioso Premio “Oscar del Successo 2019” per avere dato lustro con la loro attività in campo nazionale e internazionale alla provincia di Alessandria.

Per questa  49° edizione  saranno  premiati: l’industriale Fabio Colombani di Casale Monf. titolare della azienda Tubi Gomma Torino, Enrico Liparota di Valenza presidente  della Mirco Visconti gioielli, il dott. Prof.  Pietro Luigi Garavelli di Valmadonna  luminare della medicina, L’imprenditore  Gilberto Preda di Bosco Marengo titolare del complesso sportivo CentoGrigio di Alessandria, l’ing. Franco Maggio di Novi Ligure manager della pubblica amministrazione e  Paolo Demaria di Conzano famoso make-Up art televisivo.

Sono stati scelti su segnalazione delle redazioni di tutti i giornali della provincia e regione, da parte di una giuria riunita a Palazzo della Camera di Commercio di Alessandria, formata da giornalisti e rappresentanti degli Enti patrocinatori: Regione Piemonte, Fondazione Cassa Risparmio Al, Camera di Commercio Al, Città di Alessandria, Palazzo del Monferrato, Provincia di Alessandria, Confindustria Alessandria. L’organizzazione come sempre  curata dall’ideatore del premio Paolo Vassallo e dall’associazione culturale “Suol d’Aleramo”.

La cerimonia di consegna del Premio si svolgerà domenica 20 ottobre  ore 17,00 nella Sala Congressi di Palazzo  Monferrato ad Alessandria in via San Lorenzo 21, alla presenza delle massime autorità provinciali e regionali.

Presenta la cerimonia la dott.ssa Giorgia Cassini noto critico d’arte.

Il pubblico potrà assistere liberamente alla cerimonia. Allegate foto e motivazione dei premiati. 

Coordinatore del premio Paolo Vassallo cell. 338-1587088

paolovassalo2@gmail.co

Motivazioni e dati biografici dei sei premiati all’ Oscar del Successo 2018.

FABIO COLOMBANI.jpg

Fabio Colombani di Casale Monferrato  “Oscar per l’industria”.

Amministratore delegato della “Tubi Gomma Torino S.p.A.” azienda nata nel 1951, nota in campo internazionale per la produzione di tubi industriali, Fabio Colombani gestisce dal 2006 questa imponente realtà ereditata dalla fondatrice Marisa Betti.

L’azienda, a capitale famigliare, con la direzione di Fabio Colombani si e’ costantemente sviluppata fino a diventare leader nel campo di prodotti in gomma innovativi ad elevato contenuto tecnico e tecnologico.

Fabio Colombani ha saputo magistralmente investire in infrastrutture, ricerca e sviluppo, dotandosi di impianti e macchinari capaci di imporsi soprattutto nel mercato europeo ed extraeuropeo. La vocazione dell’azienda e’ mirata a soddisfare le esigenze della clientela piu’ qualificata sia per quanto attiene alla elevata qualita’ dei prodotti forniti sia a supporto della stessa nella fornitura di servizi e prestazioni di consulenza. I suoi tubi in gomma si sono guadagnati certificazioni internazionali riconoscibili con codici marchiati impressi sopra. Prodotti utilizzati per applicazioni navali, per offshore, per prodotti alimentari e chimici, per conduzioni gas e per aria compressa, per il beverage, per oli minerali e carburanti, e moltissimi altri settori.

La Tubi Gomma Torino di Fabio Colombani con stabilimento a Mirabello Monferrato e’ senza alcun dubbio una delle primarie realta’ industriali in continua crescita nel casalese ed alessandrino, fortemente ancorata al territorio.

PAOLO DEMARIA.jpg

Paolo Demaria di Conzano “Oscar per il Make-Up Art televisivo”.

Paolo Demaria, è certamente uno dei più richiesti truccatori d’Italia, conosciuto anche a livello internazionale. Svolge l’attività di truccatore in molteplici settori, dalla moda, al cinema a quello dello spettacolo, alla pubblicità, dal settore estetico alla discografia è richiestissimo dai più celebri personaggi italiani e stranieri. Make-Up artist nelle più seguite trasmissioni Tv, è docente di make-Up in diverse scuole italiane riconosciute. Paolo Demaria con il suo staff sigla da anni importanti eventi quali il Festival di San Remo dove nel 2019 è diventato visagista personale di Claudio Baglioni, al Festival del Cinema Cannes e Venezia, al Festivalbar, al festival  di Castrocaro,  alle trasmissioni televisive Buona Domenica,  ai Telegatti,  Guida al Campionato,  Quelli del Calcio, L’Isola dei Famosi,  Verissimo, Che tempo che fa,  Scherzi a Parte,  Miss Italia,  Amici,  X-Factor,  tanto per citarne alcune. Paolo Demaria è anche richiesto da famosi stilisti di moda per  perfezionare la presenza delle più belle modelle di Bulgari, Cavalli, Armani,  Rocco Barocco, Dolce & Gabbana. Determinante è  pure il suo  intervento in molteplici video clip e servizi fotografici per cantanti (Tiziano Ferro, Biagio Antonacci, Sting, i Pooh, Ramazzotti, Marco Mengoni, Gianni Morandi, Il Volo, Mika, Duran Duran, Ligabue, Zucchero, tra i molti). Paolo Demaria, insegnante presso la scuola di Formazione FOR.AL di Valenza è anche creatore e direttore della “Make-Up school  By Demaria Paolo” con sede ad Alessandria in via San Lorenzo, e a Napoli in via delle  Repubbliche Marinare. Collabora inoltre con autorevoli riviste di moda: GQ Italia Editoriale, Vogue Donna, Elle, Vanity Fair e con le principali reti televisive italiane, francesi, tedesche e inglesi.  Con la sua attività non dimentica il Monferrato e da quattro anni  organizza con un crescente successo nella sua Conzano l’evento MONFASHION  (trasmesso anche dal gruppo televisivo RETE 7), dedicato a stilisti di moda emergenti e alle scuole di Make-Up di varie regioni italiane.

PIETRO LUIGI GARAVELLI.jpg

Pietro Luigi Garavelli di Alessandria “Oscar per la Medicina e Cultura” 

Pietro Luigi Garavelli, 58 anni, è Parassitologo noto internazionalmente oltreché Uomo di diversi interessi culturali. Terminato il Liceo Classico  di Alessandria in quattro anni, a Pavia ha conseguito la Laurea in Medicina e Chirurgia a 24 anni appena compiuti con 110 e lode e poi le Specializzazioni in Malattie Infettive e Pediatria. Si è perfezionato successivamente in Medicina Tropicale all’Università di Brescia. Infine ha ottenuto il Master biennale in Management delle Aziende Sanitarie (EMMAS) presso l’ Università “Bocconi” di Milano. Dopo aver lavorato  presso gli Ospedali di Piacenza ed Alessandria, alla soglia dei 39 anni è stato chiamato a dirigere la Divisione di Malattie Infettive dell’ Ospedale Universitario “Maggiore della Carità” di Novara, presso la cui locale Facoltà di Medicina e Chirurgia teneva già alcuni Corsi. Attualmente qui è Docente di Parassitologia Medica, insegnamento replicato anche presso la Scuola di Medicina di Torino. Autore di oltre 500 pubblicazioni scientifiche si è dedicato in Alessandria allo studio del parassita Blastocystis. Questo microrganismo, ormai conosciuto universalmente, è ritenuto essere il patogeno intestinale maggiormente diffuso al mondo con oltre 1 miliardo di portatori e causa di diversi disturbi fra cui il Colon Irritabile. A riconoscimento di queste ricerche la patologia è nota come “Malattia di Zierdt-Garavelli”. Non stupisce quindi la sua partecipazione a oltre 400 Congressi Nazionali ed Internazionali, il più delle volte come Moderatore o Relatore. Dotato di grande curiosità è appassionato di Numismatica, Genealogia, Storia locale ed Esoterismo. Quindi ha scritto diversi articoli su questi temi oltre a tre Libri sulla Storia della propria Famiglia, i Caravello di Venezia, l’ ultimo dei quali, “Durazzo. Anno Domini 1082”, è stato presentato in Feltrinelli a Milano. 

FRANCO MAGGIO.jpg

Franco Maggio di Novi Ligure  “Oscar per la pubblica amministrazione”.

Franco Maggio, laureatosi in ingegneria civile nel 1978  con la votazione  di 110 e lode presso l’Università degli studi di Genova,  dopo essersi impegnato e distinto nella direzione  di cantiere, nel 1980 è entrato nell’amministrazione finanziaria all’ufficio tecnico erariale  di Alessandria percorrendo fino ai vertici l’intero percorso lavorativo. L’ing. Franco Maggio, direttore di uffici tecnici erariali in Liguria, Lombardia e Piemonte, a seguito della riforma del ministero delle finanze del 1992, fu determinante in qualità  di capo servizio all’organizzazione della direzione compartimentale del territorio per regioni Piemonte, Valle D’Aosta e Liguria.

Nel 2006 ha assunto a Roma l’incarico  di Consigliere  della Direzione  Generale dell’Agenzia del Territorio e poi l’incarico di Direttore  Centrale del Catasto, Cartografia e Pubblicità Immobiliare dell’Agenzia  delle Entrate. Con la  sua direzione è stata completata l’informatizzazione degli archivi catastali su tutto il territorio nazionale, con una completa telematizzazione dei servizi, rendendoli uniformi su tutto il territorio nazionale, ora accessibili da notai e professionisti abilitati per la consultazione e trasmissione telematica degli atti di aggiornamento e gratuitamente  da proprietari di immobili. Durante  la sua direzione sono stati individuate  1.200.000  unità immobiliari non dichiarate che hanno consentito di completare l’inventario del patrimonio immobiliare italiano. Per la sua brillante attività professionale l’ing. Franco Maggio ha meritato 3 altissime onorificenze quali l’alfiere del lavoro, il  al merito della repubblica e l’ambitissimo cavalierato del sovrano ordine di Malta.

GILBERTO  PREDA.jpg

Gilberto Preda di Bosco Marengo “Oscar per l’Imprenditoria”. 

Gilberto Preda con la sua ultima creazione “CENTOGRIGIO SPORT VILLAGE” si può definire un imprenditore a tutto tondo. Nato nel 1952, originario di Pomaro, si trasferisce nel 1960 con la famiglia a Valenza dove frequenta la scuola orafa “Benvenuto Cellini ” con risultati eccezionali tanto che la sua prova d’ esame rimane esposta per ben 5 anni con menzioni di eccellenza per qualità e innovazione. Il primo lavoro lo svolge presso la ditta  F.lli Doria e subito si impone con un alto riconoscimento internazionale per il design a New York. Dopo il servizio militare, Gilberto Preda si trasferisce a Torino presso la ditta De Marchi Spa distributrice in esclusiva per il mercato italiano dei famosi orologi OMEGA, AUDEMARS PIGUET,TISSOT e successivamente anche del gruppo SWATCH. Brevemente si occupa pure di approvvigionamento di materiale siderurgico per i mercati arabi mediterranei presso il gruppo Refit Safet.  Nel 1979 Gilberto Preda torna al suo primo amore e, padrone di tre lingue, fonda a Valenza la “Giloro” (Gilberto–oro) che si afferma a livello internazionale. Prima di cedere l’azienda orafa, Gilberto Preda nel 2012 crea il suo capolavoro imprenditoriale  e inizia a progettare il “CENTOGRIGIO SPORT VILLAGE” che occupa nel cuore del rione Cristo di Alessandria ben 43.000 mq. Si tratta di un imponente complesso sportivo dove il figlio Alessandro è sempre presente per condividere le scelte importanti. CENTOGRIGIO  è così composto:  

Bar- Ristorante- Pizzeria, 5 campi di calcio in sintetico, 2  tendostrutture coperte, 7  palestre, 1 campo da beach volley,  1 struttura per la medicina  e la diagnostica,  2 campi da paddle, 1 led wall H di 24 mq,  38 spogliatoi, è senz’altro una delle maggiori realtà sportive private più vive e importanti d’Italia. Il “CENTOGRIGIO  SPORT VILLAGE”  nel 2019 prevede il  passaggio di oltre 300.000 persone.                                                                     

ENRICO LIPAROTA.jpg

                                                                                                                                                                    Enrico Liparota  di Valenza  “Oscar del Successo per la Gioielleria”.

Enrico Liparota, ora presidente della Mirco Visconti gioielli, nel 1979 entra nella  piccola azienda famigliare orafa Mirco Visconti  ed intuisce  che per imparare il mestiere dell’arte orafa lo deve conoscere in tutte le sue sfaccettature. In pochi anni occupa tutti i ruoli apprendendo la tecnica dell’incassatura, della manualità e della creatività. Con naturale predisposizione seleziona le pietre più preziose e di qualità che ancora oggi sono uno dei  indiscussi plus dei gioielli Mirco Visconti. Nel 1987 con la moglie Cosetta figlia del  fondatore dell’azienda con intuito e vivace spirito  imprenditoriale in pochi anni porta la Mirco Visconti gioielli ad essere una delle primarie aziende orafe e una delle più prestigiose “firme” della gioielleria. Nel 1995 costruisce la nuova prestigiosa sede nel cuore di Valenza dove si producono gioielli partendo dal disegno e inizia una costante, misurata e inesorabile espansione della rete commerciale. Nel 2012 raddoppia l’azienda con una nuova ala con i nuovi uffici amministrativi e gestionali e uno studio gemmologico con innovate attrezzature di nuova generazione compreso uno showroom. Nel 2013 entra in azienda il primogenito Luca, seguito nel 2014 dalla secondogenita  Michela entrambi laureati e diplomati all’Istituto  Gemmologico Italiano. La tradizione continua a rinnovarsi con uno staff di collaboratori qualificati investendo nell’innovazione e nell’information  Tecnology portando il marchio Mirco Visconti ad estendersi in molti punti vendita in Italia ed Europa. Ogni gioiello  riporta sul cartellino il suo dna, dalla tracciabilità delle materie prime e  tutte le fasi della lavorazione. La Mirco Visconti ha acquisito negli anni lo stile sobrio ed elegante di Enrico Liparota: conosce l’azienda nei minimi dettagli  e ancora oggi  tutto passa sotto i suoi occhi affinchè sia fedele ai suoi valori

Con il Patrocinio di 

REGIONE PIEMONTE  – CAMERA DI COMMERCIO I.A.A.                                                     FONDAZIONE CASSA DI  RISPARMIO DI ALESSANDRIA 

PALAZZO DEL MONFERRATO – CITTA’ DI ALESSANDRIA

PROVINCIA DI ALESSANDRIA – CONFINDUSTRIA ALESSANDRIA