Progetto Fortificazioni, di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media Network - Pier Carlo Lava

Alessandria: La Giunta Comunale approva il coinvolgimento di Alessandria nel “Progetto Fortificazioni”

Nella giornata del 13 agosto la Giunta Comunale di Alessandria ha approvato lo schema di Protocollo d’Intesa finalizzato alla partecipazione al gruppo denominato “Progetto Fortificazioni”.

Si tratta di una decisione assunta in coerenza con quanto indicato dallo stesso Statuto Comunale che, all’art. 5, comma 2, lettera m, stabilisce che il Comune «tutela il patrimonio naturale, storico, artistico, culturale e valorizza le dimensioni significative della cultura locale, intesa come tradizione, linguaggio, attività umane e beni, affinché lo sviluppo della città conservi e trasmetta la memoria storica della comunità locale».

Alessandria_Panorama

«L’Amministrazione Comunale — dichiara il Sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco — era stata recentemente invitata a partecipare al “Progetto Fortificazioni”: un gruppo di cui fanno parte diverse importanti realtà istituzionali a cui da oggi si aggiunge anche Alessandria che, tramite l’atto deliberato in Giunta, ha il via libera per formalizzare…

View original post 499 altre parole

La città che vorrei, dall’educazione civica alla progettazione di un ecosistema urbano, di Lia Tommi

GARA DI SCIENZE: «LA CITTA’ CHE VORREI, DALL’EDUCAZIONE CIVICA ALLA PROGETTAZIONE DI UN ECOSISTEMA URBANO»

Viene formalizzato, in data odierna, un accordo di collaborazione non oneroso che ha ottenuto il pieno appoggio dell’Amministrazione comunale di Alessandria tra la costituente associazione IDƐALE (associazione no-profit, nata dall’impegno socio-culturale di 3i group sul territorio, con scopi socio-culturali e di promozione della conoscenza della sostenibilità ambientale, della salute, della sicurezza per far crescere il senso della responsabilità civile), l’associazione ISES (associazione senza scopo di lucro con attività istituzionale di diffusione della cultura in Italia, avvicinando enti pubblici, imprese e terzo settore a progetti ad alto valore socio-culturale per la crescita territoriale), il Dipartimento di Scienze e Innovazione Tecnologica (DISIT) dell’Università del Piemonte Orientale ‘Amedeo Avogadro”, l’Ufficio Scolastico Regionale – ambito territorile di Alessandria e Asti, il Gruppo Amag e l’istituto Tecnico Industriale Statale “A. Volta” di Alessandria. Continua a leggere “La città che vorrei, dall’educazione civica alla progettazione di un ecosistema urbano, di Lia Tommi”

Guidava da dieci anni senza patente, di Lia Tommi

GUIDAVA DA OLTRE DIECI ANNI CON LA PATENTE SCADUTA UNA VETTURA SENZA ASSICURAZIONE E SENZA REVISIONE.

E’ quanto è emerso da un controllo degli Agenti della Polizia Stradale di Acqui Terme che, durante il quotidiano servizio di vigilanza del territorio di competenza, hanno fermato sulla Sp30 Acqui/Alessandria, D.M. 39enne residente in Acqui alla guida della propria autovettura Mercedes.
D.M. alla richiesta dei documenti da parte degli Agenti non ha trovato plausibili giustificazioni per la patente scaduta da oltre dieci anni ma, con stupore degli Agenti stessi, la vettura condotta oltre ad essere senza revisione era scoperta da valida ed operante assicurazione R.C. verso terzi.
Avuto conferma anche dalla banca dati interforze, gli Agenti hanno sequestrato il veicolo che, salvo il pagamento della sanzione e di una polizza per almeno sei mesi, sarà confiscato e passerà in proprietà all’Erario.
Inoltre, a carico di D.M., sarà trasmessa una segnalazione alla Prefettura finalizzata alla revoca della patente di guida.
La Polizia Stradale ricorda che, anche la Motorizzazione Civile può disporre la revisione della patente di guida, trascorsi tre anni dalla scadenza, se persistono dubbi sull’idoneità della persona, valutando caso per caso e richiedendo, eventualmente, chiarimenti all’interessato.
Infine va ricordato quanto sia importante avere la patente di guida in corso di validità, ma soprattutto la copertura assicurativa RCA per il veicolo che si sta guidando; un eventuale incidente stradale anche con soli danni, con il proprio mezzo, senza polizza di Responsabilità Civile, espone il conducente a responsabilità civili con notevole esborso economico.

Anna Profumi – Una scrittrice tutta da vivere

di Marina Vicario

La scrittrice Anna Profumi incarna perfettamente una citazione, attribuita a Elyzabeth Taylor, che recita:

“C’è un’eleganza, quella dell’animo,
che non s’insegna né s’apprende facilmente,
si possiede e basta”

Una personalità vivace ed elegante completa questa donna con una cultura raffinata. Lei ama definirsi “perfettamente imperfetta“, mi farete sapere voi cosa ne pensate dopo aver letto l’intervista che, gentilmente, mi ha rilasciato.

L’esordio di Anna Profumi avviene nel Maggio del 2016 con il primo romanzo, intitolato “Geisha” pubblicato da Monetti Editore. A seguire, sempre con lo stesso editore, “Una donna, una Regina” biografia storica dell’ultima sovrana d’Italia, Maria José di Savoia, edito nel Gennaio 2017, quindi “L’Inganno” nell’ Aprile 2017, “Il Filo di Arianna”, edito a novembre del  2017 e last but not least , “Il Dubbio” pubblicato a marzo di quest’anno. Alterna l’attività di scrittrice, con la recensione periodica di libri ed antologie di poesie e la pubblicazione di articoli di attualità sul web.

Buona lettura!

Chi è oggi Anna Profumi?
Innanzitutto grazie per l’opportunità che mi offre con la sua intervista. 
Proverò a raccontarmi ai lettori che mi conoscono già e a coloro che non mi conoscono ancora.
Oggi sono decisamente una donna realizzata professionalmente, amministro un gruppo culturale sul web che contra oltre 17200 iscritti e finalmente posso dedicarmi ad una delle passioni della vita, la scrittura. Dico finalmente, perché dopo una lunga carriera in ufficio come segretaria e traduttrice, non riuscivo ad intagliarmi lo spazio necessario per coltivare questo sogno.
Ma il fuoco che covava sotto la cenere è esploso improvvisamente dopo poco che ho creato il mio profilo su FB e ho iniziato a conoscere tanti amici che si cimentavano nella “difficile arte della penna”.

Chi era Anna Profumi da bambina e che cultura respirava?

Una bella domanda alla quale cercherò di rispondere attingendo ai ricordi. Sono sempre stata una bambina molto tranquilla e sono cresciuta in un contesto familiare sereno. Non mi è mancato nulla e di questo non ringrazierò mai abbastanza mio nonno, che praticamente mi ha fatto da padre. Devo a lui e alla sua cultura, l’aver appreso tutta una serie di argomenti al di fuori dei normali circuiti scolastici. Ascoltavo incantata le avventure dei suoi viaggi, assieme a lui ho iniziato a parlare inglese e a lui devo l’amore per qualunque forma di arte. Mio nonno è stato il mio primo vero maestro di vita. Devo a lui la mia passione per la storia e alle materie umanistiche che ho approfondito nel corso dei miei studi successivi. Continua a leggere “Anna Profumi – Una scrittrice tutta da vivere”

Momenti di poesia. Lode al desio, di Loredana Mariniello

Momenti di poesia. Lode al desio, di Loredana Mariniello

tumblr_pudl1i5eYG1s03fboo2_400.jpg

Lode al desio 
Avido e smanioso

questo fellon desio,

quando il tuo sguardo ,

vorace e voluttuoso,

incrocia oltraggioso il mio,

stilla delizie di inaudita passione

e petali di rose su un tappeto

rosso fuoco colore.

L’alma straripa in un effluvio

di fervente emozione,

impaziente di stringer

le sensuali membra tue,

lasciarmi pervadere

e persuadere, inquieto, inerme,

in un vortice di soave,

suadente sensazione

Ti amo e bramo,

mio vanesio, superbo orpello,

al par del qual nulla vidi mai

di così supremamente altero e bello

Orgoglioso e geloso,

vorrei per magia

celarti agli occhi

lussuriosi di altri,

meraviglioso diamante ,

serbarti in uno scrigno

chiuso dentro me,

ma ribelle, ti imponi,

divincoli, svincoli, fuggi

e voli libera, ohimè !

In robuste tele di ragno ,

non riesco ad imbrigliarti,

non sei facile belva mansueta,

impossibile addomesticarti

e, con ostinata dolcezza,

al cor mio legarti

Ti adoro come l’oro,

ti venero dea,

ti accolgo a braccia aperte

in un tripudio di mille foglie di alloro.

Ti pongo sovrana su un altare,

Madonna mia regina,

mia sposa, mia unica

e profumata rosa,

ammaliatrice di uomini,

maliarda bambina,

incantevole, divina !

Ti bacio, gioioso

tra onori e lodi,

tra languide dame

di gemme fulgenti

e cavalieri forti e prodi

foto tumbir

Momenti di poesia. Belle le Alpi, di Tania Di Malta

Momenti di poesia. Belle le Alpi, di Tania Di Malta

tumblr_bca6aa891c20353e3c88907992cc4f1d_d595f75a_640.jpg

Belle le Alpi, me le ricordo ancora

incantata, incredula,

oltre il vetro del lucernaio.

Cento  volte allo specchio

il ventre, così tondo e pieno,

quasi non sembrava mio.

Eppur belle le Alpi delle tristi notti,

piangeva, Elephant  Man

ed io piangevo con lui.

Lo facevo piano per non darti dispiacere,

mentre tu nella culla d’acqua

assorbivi i miei pensieri.

Ti cullavo e sussurravo

le stesse parole: sono belle le Alpi, ma io ti porterò al mare …

tu, salutavi di piuma e io mi sentivo regina.

Belle le Alpi, fra testa e ginocchia

intraviste di sbieco, oltre il lucernaio,

Il ventre al muro e la schiena alla tempesta.

L’insistente mantra in attesa di clemenza

“Non aver paura, non è niente, te lo giuro, ti porterò al mare,

te lo giuro, te lo giuro, fuggiremo e ti porterò al Mare …”

Tania Di Malta

foto tumbir

Venere delle mille pose

Non di questo mondo

Quella statua,

quella che dal suo piedistallo mostra seni marmorei

quella che hai fotografato mille volte

girando attorno

per mille uniche pose.

Quella che hai desiderato si muovesse

e sollevasse un po’ i seni, verso il cielo

reclinando il capo.

L’ hai filmata, 25, 30, o anche 60 pose al secondo

tutte uniche e inamovibili.

Poi un giorno, forse una notte, lo fa

scende sinuosa dal suo piedestallo e lo fa,

tutto quello che avevi già sognato.

La mattina dopo ti svegli.

E aspetti sera.

View original post

Momenti di poesia. L’onda, di Cristina Biolcati

L’onda, di Cristina Biolcati

tumblr_opv6u9JNxQ1v7a0jfo1_500

Entra nella mia vita

senza preoccuparti di fare rumore.

Non toglierti le scarpe,

non camminare in punta di piedi,

non parlare sottovoce,

non soffocare le risate.

Sii invece uragano che spacca,

tempesta che sconvolge,

pioggia che sorprende,

onda che sbatte ineluttabile

e poi recupera ogni cosa

nel suo vortice scomposto.

E quando tutto si sarà placato,

nel fragore della tua risata,

saprò che sono viva.

Cristina Biolcati

foto tumbir

Momenti di poesia. Aquiloni  sul mare nella notte, di Tania Di Malta

Aquiloni  sul mare nella notte, di Tania Di Malta

Prima del temporale.jpg

Raccoglierò  mille stelle

e le tramuterò in parole 

come non ho mai potuto fare

per  il troppo amore, che si rende muto.

Confinate  in questa foresta

a  volte  chiamata  anima,

a volte dimenticata,

in cui mi sono spesso persa.

Raccoglierò mille stelle

alle più belle, darò il Vostro nome

le porterò con me fino al mare

come aquiloni splendenti nella notte.

Mi  poserò sulla battigia

e insieme a voi aspetterò l’alba,

sarà una dolce notte

di risa lacrime e perdono.

E quando spunterà il sole

tutto sarà stato detto

ogni ombra dissipata

fra aurora, onde e profumo di salsedine.

Finalmente aprirò le mani

Il vento di mare mi aiuterà

volerete libere di rugiada

verso la linea che congiunge tutto.

Tania Di Malta  2016-06-05

L’encomio del Sindaco di Alessandria a Giuseppe Ceravolo, Vice Commissario della Polizia Locale

L’encomio del Sindaco di Alessandria a Giuseppe Ceravolo, Vice Commissario della Polizia Locale

Si è svolta questa mattina la cerimonia di consegna dell’Encomio che il Sindaco, Gianfranco Cuttica di Revigliasco, ha conferito a Giuseppe Ceravolo, Vice Commissario della Polizia Locale di Alessandria.

1.JPG

La cerimonia suggella il procedimento amministrativo con il quale il Sindaco – che ha anche le deleghe per la  Sicurezza Urbana e Polizia Municipale – presa in considerazione e validata la serie di motivazioni addotte dal Comandante Vicario Alberto Bassani ha deciso di conferire  (ai sensi dell’art. 45 del vigente Regolamento del Corpo di Polizia Municipale di Alessandria) l’importante riconoscimento al Vice Commissario Ceravolo.

2.JPG

La motivazione, riportata nel testo dell’encomio, è la seguente:

“A seguito di attività di polizia giudiziaria, originata da una segnalazione pervenuta via mail,  il Corpo della Polizia Locale della Città di Alessandria balzava agli onori della cronaca nazionale per essere riuscito a sgominare una baby gang che da diverse settimane si era resa responsabile di gravi atti di bullismo nei confronti di giovani studenti nonché di reati contro il patrimonio e contro il decoro urbano.

3.JPG

I fatti, accaduti nei primi mesi dell’anno 2019, vedevano il Vice Commissario Giuseppe Ceravolo operare in prima persona dedicando energie e tutto il tempo necessario a portare a termine l’intervento impegnandosi ben oltre l’orario di lavoro e prodigandosi per giorni al fine di poter identificare i responsabili dei comportamenti vessatori contro giovani vittime di bullismo.

L’attività investigativa, svolta dal Vice Commissario Giuseppe Ceravolo con particolare abilità, permetteva di deferire alla Procura della Repubblica presso il Tribunale dei Minorenni undici minori autori dei reati e porre fine ad un grave fenomeno delinquenziale che attanagliava il centro cittadino da diverse settimane”.

Nel corso della cerimonia, alla quale era presente anche il Comandante Vicario Alberto Bassani, il Sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco ha sottolineato la gratitudine della cittadinanza in questi termini:

«Nel manifestare, a nome personale e di tutta la comunità cittadina, particolare apprezzamento per quanto encomiabilmente compiuto e considerando altresì che questo gesto esemplarmente “illumina” la storia della nostra Città – fatta di esempi illustri di dedizione, efficacia operativa, abnegazione e grande sensibilità nello svolgimento del proprio lavoro – colgo l’occasione per esprimerLe i sensi della mia più alta stima, riconoscenza e considerazione».

24 AGOSTO, di Miriam Maria Santucci

24 AGOSTO
di Miriam Maria Santucci

Sono tornati dai campi i contadini
ed il bestiame riposa nelle stalle,
in strada giochi allegri di bambini
e in cielo già miriadi di stelle.
Il sogno aleggia lieve su ogni viso,
intorno tutto tace, è notte fonda.
Un tremore di terra e all’improvviso
in un istante tutto si trasforma!
Montagne spaventose di detriti.
Grida intorno a quel poco che resta.
Sogni stritolati mai vissuti.
Boati orrendi, come demoni in festa!

Poesia tratta dalla raccolta “Oltre l’Orizzonte”
© Copyright 2018 – Miriam Maria Santucci
Amatrice 2016: foto di Patrizia Minervini

Programma 58^ FESTA DEL VINO DEL MONFERRATO UNESCO, di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media Network - Pier Carlo Lava

58^ FESTA DEL VINO DEL MONFERRATO UNESCO – Casale Monferrato
PIAZZA CASTELLO
ORARI:
Venerdi 18.00 – 24.00
Sabato 10.00 – 24.00
Domenica 10.00 – 24.00

VENERDÌ 13 SETTEMBRE

Ore 18.00 Piazza Castello – Mercato Pavia e Castello del Monferrato
“Inaugurazione della 58° Edizione della Festa del Vino del Monferrato Unesco”

Ore 19.30 – 24.00 Corte del Castello del Monferrato
“DeGustibus”
Le bolle monferrine del metodo Martinotti incontreranno il Grignolino del Monferrato doc e la Barbera del Monferrato Superiore Docg in degustazioni di vini monferrini e taglieri di prodotti tipici in collaborazione con l’Enoteca Regionale del Monferrato e il Consorzio Colline del Monferrato Casalese

Ore 19.30 Enoteca Regionale del Monferrato al Castello del Monferrato
Presentazione della mostra “Tappo12” di Cecilia Prete alla presenza dell’artista

Ore 19.30 – 24.00 Castello del Monferrato
Saranno visitabili gratuitamente in apertura straordinaria le mostre
“Monferrato degli Infernot” in collaborazione con l’Ecomuseo della Pietra da Cantoni di…

View original post 1.449 altre parole

Il Capitano Ferdinando Angeletti lascia l’incarico di Comandante della Compagnia Carabinieri di Acqui Terme, di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media Network - Pier Carlo Lava

Acqui Terme – Lascia il Comando il Capitano Ferdinando Angeletti.

Domenica prossima, dopo quattro anni, il Capitano Ferdinando Angeletti lascerà l’incarico di Comandante della Compagnia Carabinieri di Acqui Terme.
Il 31enne ufficiale romano, giunto nella città della bollente nel settembre 2015, assumerà il nuovo incarico di Comandante della Compagnia Carabinieri di Catanzaro.
Quattro anni intensi, in cui i Carabinieri della Compagnia di Acqui Terme hanno saputo affrontare efficacemente i fenomeni criminali che hanno colpito le valli dell’acquese e dell’ovadese. I risultati non sono mancati. Quasi duecento arresti e oltre tremila persone denunciate nel quadriennio, che hanno permesso di mantenere, in valore assoluto, molto bassi i dati sulla criminalità, specialmente predatoria, con un’azione sia preventiva che repressiva che ha permesso un calo dei furti e, contestualmente, un aumento di quelli scoperti dalle attività investigative.

View original post 356 altre parole

Attività dei Carabinieri in Provincia, di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media Network - Pier Carlo Lava

Compagnia Carabinieri di Novi Ligure:

Novi Ligure – Carabinieri salvano anziana colpita da malore.
Nella serata di martedì, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Novi Ligure sono intervenuti presso un appartamento del centro cittadino dopo la richiesta di soccorso pervenuta da parte di una donna, residente a Savona, che, temendo per l’incolumità dell’anziana madre, abitante da sola a Novi Ligure, segnalava l’impossibilità di raggiungerla telefonicamente già dalla mattina precedente.

I Carabinieri, dopo aver bussato insistentemente alla porta della pensionata, avvertivano una flebile richiesta d’aiuto provenire dall’interno, per cui, temendo per la vita della donna, uno dei militari, raggiunta l’abitazione attigua, superava, proiettandosi nel vuoto, la paratia in vetro che separa il terrazzo delle due case vicine, poste al settimo piano del palazzo, raggiungendo la finestra della camera da letto dell’anziana, che poi rinveniva supina sul pavimento del soggiorno, ancora cosciente ma visibilmente provata.
La donna poteva così essere soccorsa dal personale…

View original post 684 altre parole

Applicazione della legge “codice rosso o del revenge porn”, di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media Network - Pier Carlo Lava

Compagnia Carabinieri di Casale Monferrato:

Nel corso degli ultimi giorni, in seguito all’applicazione della legge nr. 69/2019 denominata: “codice rosso o del revenge porn”, che garantisce maggiore tutela alle vittime di violenza sessuale, atti persecutori, maltrattamenti, diffusione non autorizzata di immagini sessualmente compromettenti e deformazioni dell’aspetto della persona mediante lesioni permanenti al viso, la Compagnia Carabinieri di Casale M.to (AL), ha eseguito due ordinanze di custodia cautelare in carcere.

In particolare:
– I Carabinieri della Stazione di Ozzano M.to (AL) a conclusione degli accertamenti a seguito della denuncia presentata da una 36enne cittadina straniera, residente a Ozzano M.to (AL), traevano in arresto il marito 37enne, con precedenti di polizia, poiché a partire dal 2015 si sarebbe reso responsabile di una serie di maltrattamenti nei confronti della propria coniuge.

– I Carabinieri della Stazione di Ticineto Po (AL) a conclusione degli accertamenti a seguito della denuncia presentata da una 37enne di…

View original post 52 altre parole

#ODIARETICOSTA: come difendersi dagli haters

Ilaria Albano

L’odio online è sempre più frequente. Insulti, minacce di stupro, minacce di morte sono all’ordine del giorno per molti personaggi del web, famosi o non.

Lo schermo dei nostri smartphone se da un lato ci incoraggia a esprimerci senza timori, dall’altro ci offre anche la pericolosa illusione di entrare in un ambiente protetto dalle conseguenze che le nostre parole possono avere sugli altri. Scrivere un commento online è un’attività che comporta un basso coinvolgimento di energie cognitive ed emotive: si agisce d’istinto e, spesso, con leggerezza, scrivendo “di pancia”. Questo accade soprattutto quando ci si rivolge a persone che riteniamo essere “abituate” a trovarsi costantemente sotto i riflettori, come personaggi famosi, politici, artisti e professionisti.

La verità è che, sui social come di persona, non ci si abitua mai a tutte le diverse forme di violenza e, quindi, gli insulti e le minacce da parte di sconosciuti possono causare…

View original post 308 altre parole

Via ad ALEcomics, il Festival del fumetto di Alessandria, di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media Network - Pier Carlo Lava

ALEcomics – Festival del fumetto Alessandria, 13-14-15 settembre 2019

Da venerdì 13 a domenica 15 settembre la Cittadella di Alessandria ospiterà la quinta edizione di ALEcomics, il Festival del Fumetto che, dopo i successi degli anni precedenti, si preannuncia nuovamente come evento dal forte potere attrattivo, in grado di attirare visitatori da tutta Italia e non solo.
Il tema della quinta edizione di ALEcomics sarà “Robot e Super Robot”.
Ricorre infatti l’anniversario dei 40 anni della serie classica di Gundam, una delle pietre miliari che hanno cambiato il genere robotico nel mondo del fumetto e dell’animazione.
Una ricorrenza così importante non poteva passare inosservata e la manifestazione renderà omaggio al “Gigante Bianco” ed a tutti i suoi colleghi.

Il manifesto dell’edizione 2019 dal titolo ‘Join the Robolution!’ rende omaggio a questo tema: realizzato da Andrea Scoppetta (classe ’77), prolifico illustratore e autore di fumetti con all’attivo importanti collaborazioni con marchi quali…

View original post 564 altre parole

“Cumuli neri portano pioggia ” al Chiostro, di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media Network - Pier Carlo Lava

CUMULI NERI PORTANO PIOGGIA Sabato 14 settembre 2019. Ore 21.30
Cortile del Chiostro di Santa Maria di Castello, Piazza Santa Maria di Castello 14, Alessandria.
In caso di maltempo Sala dell’Affresco del Chiostro di Santa Maria di Castello.

Borgo del Teatro, collezione estate – autunno

Cumuli neri portano pioggia
Tratto dal romanzo “La colpa di una madre” di Maria Adele Garavaglia edizioni Interlinea.
Con: Mariarosa Franchini, Giacomo Zamponi, Gianni Uda, Daniele Mennella, Lorenzo Scendrate
Regia: Mariarosa Franchini, Eleonora Calamita.
Musiche e arrangiamenti: Maurizio Tomasi.

Compagnia I Sognattori.

Premio Stella d’Argento 2006 al miglior monologo X Rassegna Nazionale di Teatro della città di Allerona (Terni)
Premio migliore attrice e premio del pubblico come miglior spettacolo X Edizione della rassegna/concorso “Convitto e alloggio” (Cuneo – 2011)
Secondo premio al concorso “Il teatro del camaleonte” (Orbassano – 2013)

View original post 689 altre parole

Novi: parte il servizio di Polizia di prossimità, di Lia Tommi

Novi Ligure: DAL 16 SETTEMBRE Parte il servizio di Polizia di prossimità

L’Amministrazione Comunale, nell’ambito dei propri programmi che sono rivolti al miglioramento della sicurezza urbana, ha dato indirizzo alla Polizia Municipale di ripristinare, in via sperimentale, il servizio di Polizia di prossimità, che garantirà una presenza in alcuni quartieri, zone o frazioni al fine di avvicinare i cittadini, raccogliere segnalazioni e suggerimenti e quindi, quando di non esclusiva competenza, trasferirli agli uffici preposti.
La parte di maggior rilievo di questo progetto è sicuramente relativa al rapporto diretto e immediato tra cittadino, Polizia Municipale e Amministrazione Comunale in modo, tra l’altro, da influire direttamente su quella che è la percezione di sicurezza e far sentire la costante presenza, nelle varie zone, a tutti i cittadini novesi.
Verranno raccolte segnalazioni che potranno riguardare gli argomenti attinenti la vita sociale, la pulizia e la manutenzione delle aree, i guasti elettrici dell’illuminazione pubblica oppure segnalazioni che riguardano direttamente la sicurezza urbana. Tale progetto potrà poi essere sviluppato anche con il contributo dei cittadini e delle locali associazioni di volontariato.
Il servizio inizierà e proseguirà dal 16 prossimo; sono state individuate le seguenti zone ed orari di permanenza che proseguiranno costantemente anche nelle settimane successive:

Martedì
• Frazione Barbellotta dalle ore 14 alle 15 nella piazzetta sita lungo s.p. provinciale 35 bis in prossimità di strada Sentiero dei Muli;
• Frazione Merella dalle ore 17 alle 18 nella zona antistante il circolo ricreativo;

Mercoledì
• Via Crispi dalle ore 13.45 alle 14.45 presso centro sportivo All Season;
• Quartiere GIII dalle ore 15 alle 16 nel piazzale Aldo Moro;
• Zona Lodolino dalle ore 17 alle 18 nella piazzetta antistante il parco Nicolas Green

ANGOLO DI POESIA: “DITTICO SUL CARBURANTE” di Izabella Teresa Kostka

DITTICO SUL CARBURANTE (aderente al movimento del Realismo Terminale)

Politica?

È una squallida puttana
venduta per qualche euro,
una marionetta appesa alle corde
tirate dagli Dei dell’Olimpo.

Motore in avaria
alimentato dall’alterato carburante.

Non ci appartengono questi giorni di piombo,
solubili accuse di cianuro,
velenosi dibattiti televisivi
che ignorano le aspre lagne del popolo.

Siamo rinchiusi in un supermercato
con scaffali di illusioni,
raccogliamo i punti per la pensione
contando su un premio a fine stagione.

Non ci appartengono le albe prive di luce
oscurata dallo smog pagato caro
che toglie voce ai piccoli uccelli
scartando i loro canti come rifiuti.

Ridateci la libertà
il carburante della vita!

Izabella Teresa Kostka, 2018
Scritto per l’evento dedicato alla libertà d’espressione organizzato dal Museo Spazio Alda Merini a Milano in collaborazione col Movimento del Realismo Terminale.
Edito, tutti i diritti riservati.

Momenti di poesia. Senza voce, di Amos Grilli

Momenti di poesia. Senza voce, di Amos Grilli

senza

Senza voce.

S’intendono
i cuori
amanti.
Fanno
conoscenza
le anime.
Esprime
il suo bene
una mamma.
L’alba ringrazia
il sole.
Perchè
dà luce
al giorno
suo figlio.
La luna
chiede
al mare
di fargli
da specchio.
Ci vuole
silenzio.
Infinito
silenzio.
Per ascoltare
quello che.
Gli occhi dei
bambini
dicono
alle stelle.

Amos.

Momenti di poesia. Oltre il tramonto, di Dario Menicucci

Momenti di poesia. Oltre il tramonto, di Dario Menicucci

https://oggiscrivo.it/autori/opera.php?idopera=61245

oltre.jpg

Oltre il tramonto

A separare

dal colore il silenzio

è l’orizzonte.

Inarginabile

è l’armonia

di nuvole e onde.

Svaniscono

sul precipizio

le orme del giorno.

La luce finale

fa del mare

un pensiero.

Soltanto il vento

può capire

questa vastità.

Appese a fili invisibili

si accendono

le stelle.

Il loro chiarore

non svela

il mistero.

Già la notte

sparge le sue smanie

oltre il tramonto

Dario Menicucci

Momenti di poesia. Portami verso il mare, di Giuliano Saba

Momenti di poesia. Portami verso il mare, di Giuliano Saba

Portami.jpg

Portami verso il mare.

Sulla collina
Dove si amano mirti e lentischi.
Nella casa dove gli amanti
Rubano l’amore al tempo.
Guarda verso il cielo
Avvicinati,fatti abbracciare
Le stelle ci stanno a spiare..
Apri le porte del tuo tempio.
Dammi profumi di fiori
Distillati di desiderio,
Spremute di labbra
Sul turgido seno.
Il tuo mare in tempesta
A cui non voglio mettere freno.
Giuliano Saba

Racconti. DISTILLARE GIOIA DALLA DISPERAZIONE, di Leonardo Migliore

DISTILLARE GIOIA DALLA DISPERAZIONE, di Leonardo Migliore

DISTILLARE GIOIA DALLA DISPERAZIONE
di Leonardo Migliore

distillare

Un momento di cupa tristezza m’assale.
Penso ad ali dorate e a un petto robusto che m’abbracciavano.
Non oso guardare all’insù.
Scoprirei un volto incorporeo che rimarrà sempre impresso nella mia mente.
M’affligge molto percepire la tua presenza nella tua assenza.
Sei stato tutto per me, darei la mia esistenza per poterti stringere ancora per un attimo, per posare un bacio caldo sulle tue guance.
Ti ho amato come non ho mai amato nessuno nella mia vita.
Vorrei almeno sognare di te, prenderti per mano e riprendere a crescerti accanto in un mondo che non conosca la parola fine.
Eppure siamo soltanto creature terrene e la morte non fa distinzioni, ci attende come foglie raggricciate d’autunno mulinate dal vento.
Ma tu, gioia mia, non cesserai mai d’esistere fin quando vivrò.
Sei il mio spirito e non ho altro appiglio nei periodi di debolezza. Dovrei forse pregare, impetrare da Dio misericordia.
È nelle tue foto che scorgo scorci d’eternità. Non so se è un peccato confessarlo.
Se è così, tu sei nel Padre Santo e Buono e, addolorato, vegli sulle mie pene mentre mi dimeno nel supplizio di Tantalo.
Continua a leggere “Racconti. DISTILLARE GIOIA DALLA DISPERAZIONE, di Leonardo Migliore”

Momenti di poesia. RICORDI BAGNATI, di Giusy Finestrone

Momenti di poesia. RICORDI BAGNATI, di Giusy Finestrone

Se fossi una poetessa.

Ricordi.jpg

RICORDI BAGNATI

Ti perdo quando l’anima mia piange
Quando il sole è oscurato dalle nubi
Ed ecco che si annebbia il mio orizzonte
E ti eclissi tra il grigiore del dolore

Nel mio mondo solo un suono tetro
Come fosse una fredda notte d’inverno
Con i tuoni che rompono il silenzio
Ed i lampi che squarciano il firmamento

E’ triste l’universo senza averti
E’ un prato scolorito senza fiori
Una sfera che non ha punti d’appoggio
Un mare senza sale ormai ghiacciato

Cerco di asciugarle le mie lacrime
Di diradare il buio che mi opprime
Di illuminare il mio cielo di profumi
E i ricordi colorar senza amnesia !!!

Si riserva ogni uso e utilizzo@copyright di Giusy Finestrone

Momenti di poesia. Prime luci su Livorno, di Dario Menicucci

Momenti di poesia. Prime luci su Livorno, di Dario Menicucci

prime.jpg

Prime luci su Livorno

Si adagia
finalmente il giorno
sull’impercettibile
mormorio dei canali.

Ritrova
le barche immobili
le rare scie
aprirsi un attimo
per liberare la luce.

Il solito vento
accompagna il mare
sulle piazze vissute
e di gabbiani
sulle fortezze di sale.

In questa città
d’acqua e di memorie
riscopro ogni mattino
la forza dell’aurora

Dario Menicucci

Momenti di poesia. Dolce viso ribelle, di Silvana Fulcini

Momenti di poesia. Dolce viso ribelle, di Silvana Fulcini

dolce

Dolce viso ribelle

Sopra il tuo viso
dolce e ribelle
splendevan la luna
e miliardi di stelle.
Silenziosa e lunga
la notte era,
mentre il tuo corpo,
tremante si arrendeva.
Ti guardavo emozionato,
e a me ti stringevo,
dolcezza del creato!
Lungo la schiena
risaliva un brivido…
e di te, il ricordo
tornava vivido…
…quando correvi
come gazzella
coi tuoi capelli sciolti
…eri così bella!
Tanto ti ho attesa,
credevo invano…
ma ora sei qui,
che stringi la mia mano.

Uno spirito libero
non si imprigiona…
ma il tuo cuore sincero
a lei dona…
Di te
mai si dimenticherà
e
con la gioia negli occhi
da te ritornerà….
Sarà amore, amore eterno
come hai descritto
tra le righe
del tuo vecchio quaderno….

@Silvana Fulcini 08/09/2017
Immagine dal web

UN MOTO INANIMATO, di Silvia De Angelis

un moto inanimatobis

Nella pallida trasparenza lunare

muovi assorti passi

dediti all’ebbrezza

d’un nido lontano

Rivelò certezze

nel mietere sonorità e intarsi

cadenzati da golosi grappoli

Appesa

a quella remota vertigine

ti dondoli

nell’indifferenza

d’un moto inanimato

sognando

sussurri e vibrazioni

oltre la serratura

d’occhi attoniti

sull’essenza

d’una verità senza peso

@Silvia De Angelis 2019

Commenti

Post più popolari

Con gli occhi di tutti, di Franco Bonvini

Non di questo mondo

https://www.larecherche.it/testo.asp?Tabella=Poesia&Id=54673

È proprio dove finisce il lago che inizia il sentiero per i monti

e tu lo imbocchi,

che non ti basta e il lago vuoi vederlo brillare dall’ alto.

E il sentiero si dirama, nei boschi

e segui orme e segni, una macchia di colore, un’ albero già visto,

fino a dove uno spazio tra gli alberi mostra il lago.

Brilla davvero da lì

e allora ti accorgi che non sei solo

hai gli occhi di tutti quelli passati di lì,

dell’ eremita che lo guardava da quella finestra

e dei viandanti saliti per lo stesso motivo

viandare.

E il lago è ancora più bello con gli occhi di tutti.

Poi prosegui oltre,

come fai a scegliere un posto dove restare?

Ci sono mille altri posti dove tornare.

View original post

Momenti di poesia. Vento obliquo di Grazia Denaro

12011215_851887581555892_833489888946982695_n

I sentieri della vita
affiancarono
fin dagli albori le nostre esistenze.

Dagli anni acerbi
vivemmo in simbiosi
tra  giochi e sorrisi.

Nell’adolescenza
ricamammo con mano leggera
i nostri sogni di fragili farfalle,
poggiando i nostri passi
su tappeti di fiori profumati
scaldate dal sole
che illuminava il nostro cammino
alimentando il credere
alle sue bellezze.

Vivemmo con gioia
le nostre storie d’amore
nella leggiadria del sentimento.

Ma un vento obliquo e maligno
si girò all’improvviso
spazzando certezze e fulgori di vita,
il sentiero percorso divenne di curve
e strapiombi,
grossi nembi invasero il cielo.

Iniziò nuova meta di vita sghemba
atta a sradicare la sua intima radice
fino a farla inaridire
ed io restai sola nell’universo
stranita a guardare il mondo
che continuava a girare
donandomi immane dolore…

@Grazia Denaro@

 

Staccare la spina: perché è così importante

Ilaria Albano

Ovunque siamo, il mondo virtuale è sempre più a portata di mano. Con smartphone, laptop, tablet siamo in grado di rimanere sempre connessi. Ecco perché la pratica del digital detox sta diventando molto popolare.

“Staccare la spina” dai dispositivi elettronici è un’abitudine necessaria per tutti, ma è cruciale in bambini e adolescenti, i più sensibili agli effetti negativi della tecnologia sul proprio corpo e sul sistema nervoso.

Perché fare una disintossicazione digitale?

Inutile negare l’utilità dei dispositivi digitali: tutto l’anno ci aiutano migliorare l’efficienza e la rapidità del nostro lavoro e delle nostre comunicazioni. Tuttavia, un’intensa attività online sottrae tempo ed energie alla nostra salute mentale e fisica. L’uso continuo ed eccessivo della tecnologia può portare, infatti, a una vera e propria dipendenza da smartphone e può dare origine a sintomi depressivi e ansiosi, soprattutto tra i più giovani: molti adolescenti dichiarano di sentirsi inadeguati e oppressi dal confronto…

View original post 981 altre parole

Perché l’innovazione tecnologica ci spaventa

Ilaria Albano

Gli hacker possono conoscere le nostre preferenze, le intelligenze artificiali automatizzano sempre più il lavoro, la politica usa le fake news per influenzare le masse.L’innovazione tecnologica ti fa paura?È normale: siamo essere umani e ci siamo evoluti per temere tutto ciò che è nuovo e minaccia il nostro equilibrio.

“La tecnologia ci rimpiazzerà”: capita spesso di guardare il progresso tecnologico con sospetto e pensare alle innovazioni digitali come qualcosa al di fuori del nostro controllo, da evitare per quanto possibile. In effetti, la consapevolezza dell’enorme potere manipolatorioeseduttivo degli strumenti digitali dà fondamento alle nostre preoccupazioni.

Sempre più spesso, a causa della digitalizzazione, abbiamo paura di perdere il contatto con il mondo che ci circonda. Al tempo stesso, avvertiamo il timore di venir tagliati fuori e la preoccupazione di dover essere a conoscenza di tutti i fenomeni online che caratterizzano la nostra generazione.

Non sapere quali saranno…

View original post 672 altre parole

Alcune strategie per riprendere il focus

Ilaria Albano

Per molte persone la fine delle vacanze e l’arrivo del mese di settembre segna un nuovo inizio e la necessità di rifocalizzarsi sui propri obiettivi, riformulando le proprie abitudini quotidiane. Routine nuove e più impegnative possono influire sull’umore, sul sonno e sul benessere generale.

Se vuoi usare il tuo tempo in modo più efficiente e prevenire il burnout, questi semplici consigli possono aiutarti.

Stabilisci un obiettivo

Cosa vuoi realizzare oggi? Definire ciò può aiutarti a evitare le distrazioni che possono facilmente interrompere i tuoi piani. Affronta ogni giorno con focus e con intenzione.

prendi nota

Il monitoraggio degli obiettivi li rende reali e funziona in molte situazioni, come la dieta o la pianificazione del fitness. Armati di agenda o, se ti viene più comodo, scarica le app. che possono aiutarti a restare concentrato sul tuo obiettivo. E, se i pensieri e le cose da fare sono tali da non…

View original post 367 altre parole

Momenti di poesia. Memorie della sera di Stefania Pellegrini

Momenti di poesia. Memorie della sera di Stefania Pellegrini

Parole nomadi blog

Non torneranno a fiorire le rose
per noi, le bruciò tutte
quell’inverno precoce
che tolse spazio all’illusione
e profumo alla vita.
E non torneranno le stagioni,
le primavere leggere
con le ali ai piedi, la carezza
amica di brezza tra i capelli.
Gli umori di macchia,
gli olezzi di ragia
i moti inquieti di mare e tu,
mano nella mano a guidare il passo.
Scorrono i nostri anni adesso
in questo filo d’ordito logoro
e sfilacciato che stringo sul cuore.
Troppe volte carezzato
troppe volte cercato
per riviverti nei moti dell’anima
per trovare le braccia
che accolsero, consolarono
le mie pene, la voce
che non potrò più contenere.
E torno a quel mare invano
respirandoti nell’odore
di salsedine del vento,
nella voce profonda delle acque
che nascondono il volto,
nelle stelle che accendono
le memorie della mia sera.

Stefania Pellegrini ©
(anno 2016)

Momenti di poesia: Bisogni di Cristina Saracano

BISOGNI

Abbiamo bisogno di parole sussurrate,
Come se fossero gridate,
Di baci sulle panchine,
Di chiare mattine.
Abbiamo bisogno di chi ci fa star bene,
Senza metterci catene,
Di qualcuno normale, quindi, speciale,
Che sia presente, o, assente giustificato,
Per poter essere abbracciato.
Abbiamo bisogno delle sfumature e delle imperfezioni,
Per restare buoni,
Di tramonti, di effetti,
Di passare oltre i difetti.
Abbiamo bisogno, prima di dormire,
Di qualcuno che tenga a mente il segno,
E da lì, domani, ripartire.

Momenti di poesia – Un infinito gioco delle parti – di Paola Cingolani

Alcuni sbattono assai fragorosamente le porte
credendo che quel tonfo sordo faccia spavento
e probabilmente c’è anche chi se ne prende cura.

 

Altri fanno estrema attenzione e incedono piano
evitando di urtare chi sta già oltre la stessa soglia
e naturalmente ricevono ben più consensi e favori.

 

Poi ci sono quelli che si identificano nel muro
aiutando le porte battenti a schiacciare gli altri
e io adoro l’idea che sconquassino alcune ante.

 

Per ogni soglia c’è una porta.
Per ogni porta una maniglia.
Per ogni muro c’è una crepa.
Per ogni ferita una cicatrice.
Per ogni livido una carezza.
Per ogni angoscia un’empatia.

 

Ogni tempo passa e scorre.
Ogni inizio ha una sua fine.
Ogni tutto muta in niente.
Ogni niente è stato un tutto.
Ogni realtà diventa irreale.
Ogni virtuale diviene reale.

 

Un infinito gioco delle parti
e chissà dove ci siamo posti
– avremo mai bussato?
– avremo mai scalfito muri?
– avremo più ferito o più curato?
– avremo mai capito se è reale?
– avremo mai veduto il virtuale?
– avremo sempre colto il momento?
e chissà quante labili certezze
ci sfioreranno senza risposte
o quante domande mal riposte.

 

Rinnovarsi ogni giorno è un’arte nobile
riconducibile ad una questione di stile
l’approccio con le infinite stanze è variabile
e sicuramente non ci sarà mai dato a capire.

 

 

porte-da-sfondare-vecchie

@lementelettriche 14/09/2019 Paola Cingolani