Ferruccio Amelotti pianista, biografia

Ferruccio Amelotti pianista, biografia

Ferruccio Amelotti, biografia
Ferruccio Amelotti, pianista, è nato ad Alessandria. Allievo di Anna Somaschini, ha proseguito gli studi nella classe di Sergio Lattes e si è diplomato nel 1986 al Conservatorio G. Verdi di Milano con il massimo dei voti.
Si è perfezionato in seguito con Ilonka Deckers, Anita Porrini; ha seguito le masterclass di Bruno Canino, Alfons Kontarsky e Alain Planès ed Eugenio Bagnoli e approfondito il repertorio cameristico con Eugenio Bagnoli presso la Fondazione Cini di Venezia.
È vincitore della XLI edizione del Concorso Internazionale di musica di Vienna, competizione che negli anni passati aveva già segnalato al pubblico il talento di artisti quali Tania Tetzlaff, Francesco Manara e Xavier de Maistre.
Ha tenuto il suo primo concerto solistico con orchestra all’età di 14 anni, suonando in seguito in Africa, Austria, Francia, Inghilterra, Repubblica Ceca, Spagna, Stati Uniti e Svizzera e nelle principali città italiane, per le istituzioni più prestigiose, dalla Sala Verdi del Conservatorio di Milano, alla Boesendorfersaal di Vienna, dalla Filarmonica di Praga al Teatro La Fenice di Venezia.

Ha suonato con le orchestre: Milano Classica, «Guido Cantelli», I Pomeriggi Musicali di Milano, l’Orchestra Sinfonica della RAI di Milano, l’Orchestra Sinfonica «Carlo Coccia» di Novara, l’Orchestra Sinfonica di Sofia e l’Orchestra Sinfonica di Praga.Ha svolto sin da giovanissimo un’attività cameristica che lo ha portato a collaborare, oltre che con le prime parti soliste dell’Orchestra del Teatro alla Scala, dell’Orchestra Sinfonica di Santa Cecilia, dei Berliner Philharmoniker e dell’Opera di Parigi, con alcuni dei nomi più noti della scena concertistica internazionale (Salvatore Accardo, Rocco Filippini, Francesca Ginsberg, Franco Maggio Ormezovsky, Richard Stoltzman tra gli altri).

Ha inciso musiche di Busoni, Casella, Donizetti, Liviabella, Malipiero, Respighi, Rossini e l’opera completa per pianoforte a quattro mani di Robert Schumann per l’etichetta discografica Fonè di Livorno; nell’ambito della musica moderna ha inciso lavori per trio jazz e orchestra con il percussionista Tullio de Piscopo e il bassista Massimo Moriconi ed ha realizzato, a fianco del violoncellista Alexander Zioumbrovsky, l’album monografico “Life” dedicato al compositore Andrea Bandel.
Risiede a Parigi dal 2009. Ha insegnato nei Conservatori dipartimentali di Orléans e Châteauroux e al Conservatorio Gabriel Péri di Malakoff (Paris sud).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...