Una parola tira l’altra…

Diario di lettura, libri, 2017

Rcordi di letture, di zattere che mi hanno permesso di galleggiare su mari sconosciuti, più o meno. Ogni libro un viaggio, lo si dice dice sempre ma è vero. È così. È un dato di fatto!

1:Byron, storia del cane che mi insegnò la serenità- di Antonella Boralevi

Molto carino. Non amo la Boralevi, come personaggio televisivo, eppure il suo libro mi è piaciuto. Sarà che trattandosi di amore canino l’argomento alimentava l’empatia? Le pagine sono volate, mi ci sono immersa totalmente… e sorridevo, la sera, quando di rientro da qualche seratina conviviale, natalizia, in cui ci si scambiava baci, auguri, strette mani e calici pieni di bollicine, sapevo che ad attendermi sul comodino c’era Byron con tutte le sue avventure semplici, dolci e rassicuranti… storie dal profumo di casa.

2:L’amore è una sorpresa– Maria Cristina Sferra

Tre racconti semplici, che si leggono in…

View original post 3.986 altre parole