Nada Nuovo alla Milano Fashion Week 2019, di Lia Tommi

image-91859949970.jpeg
MILANO FASHION WEEK DAY 2019 MFW
Si svolgerà Domenica 22settembre 2019 alle 15.00 presso la prestigiosa Sala Liberty del Circolo Filologico Milanese, a pochi passi da Piazza Duomo, l’evento Milano Fashion Day, finalizzato alla presentazione delle nuove collezioni Primavera/Estate 2020 durante la Milano Fashion Week.
image-10-576322332.jpeg
Nada Nuovo presenterà la sua collezione Primavera/Estate 2020 ispirata alla Puglia “Puglia 90”
Propone una collezione tra natura e colore, mini dress, volumi e ricami a mano.
Le piume di struzzo faranno inaspettatamente da Filo Conduttore a una linea con lo Style contemporanei anni ‘90, elogio alla femminilità, un tripudio di femminilità che si emerge nella Puglia più autentica.
La Milano Fashion Day ha l’obiettivo di valorizzare i brand che parteciperanno, consentendogli di far sfilare le proprie collezioni davanti ad un parterre costituito da addetti del settore, stampa, buyers e celebrities.
L’evento vedrà inoltre la partecipazione di Telethon come Charity Partner.
L’evento è organizzato da Andrew Sardelli e da Marco Rosselli, in collaborazione con l’agenzia AP Servizi.
image-8-830456541.jpeg

Nord, di Filippo Fenara

Zampettano sulle punte

gatti obesi intirizziti,

schivando passi sordi

d’un bastardo gravato dal “ma”.

Nord è utopia compiuta

solo sulle tue labbra d’angora,

puttana d’eburnea livrea,

acciambellato sul tuo domestico addome

in cui agognai tu fossi mia.

Nord è luce riflessa dal vapore del caffè,

la ricorrenza del sentirti,

la parvenza di puntare al tuo ventre

come lancetta di bussola.

Orientami nei tuoi dedali,

ornami dei tuoi petali,

stringi forte le redini,

del sospiro che migra

verso nord.

© 2zero19 – lemiecosepuntonet

Arresto in esecuzione di mandato europeo di cattura

Carb logo copia 2

Compagnia Carabinieri di Acqui Terme:

Acqui Terme – Arresto in esecuzione di mandato di cattura europeo.
Nella notte, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Acqui Terme, nell’ambito dei servizi di controllo del territorio e dei transiti di persone sospette, hanno tratto in arresto un pregiudicato romeno, C.J. di anni 52, residente anagraficamente nel Lazio, il quale, controllato all’interno di una struttura ricettiva nell’acquese, risultava gravato di un mandato di cattura europeo emesso dall’Autorità Giudiziaria rumena lo scorso marzo. L’uomo, responsabile nel suo paese dei reati di truffa, falsificazione e traffico di documenti falsi, era stato riconosciuto colpevole e condannato alla pena di quattro anni e due mesi di reclusione.
Dopo le formalità di rito, è stato accompagnato presso la casa circondariale di Alessandria.

Festival Lavagnino

IL 22 SETTEMBRE E IL 12 OTTOBRE Le date novesi del Festival Lavagnino

C’è anche Novi Ligure tra le città protagoniste della 19esima edizione del Festival Internazionale A. F. Lavagnino, kermesse dedicata alla musica e al cinema che ha preso il via il 15 settembre a Casa Coppi di Castellania e si concluderà il 26 ottobre al teatro Civico di Gavi.

Domenica 22 settembre (ore 21.00) nella tenuta La Marchesa di Novi è in programma il concerto “Happy birthday, maestro”, un omaggio a Ennio Morricone, con proiezioni. I protagonisti saranno Giuseppe Nova al flauto e Luigi Giachino al pianoforte; presenta la serata Luciano Tirelli.
Sabato 12 ottobre (ore 21.00) seconda tappa novese al Museo dei Campionissimi con “Age & Scarpelli Suite – Sceneggiature in musica” (musiche di Rustichelli, Lavagnino, Trovajoli, Umiliani, Rota, Bacalov).
Sul palco il Felix Piano Trio composto da Riccardo Bonaccini (violino), Matteo Scarpelli (violoncello) e Catia Capua (pianoforte) con la partecipazione di Maurizio Raimondo (contrabbasso) e Pietro Pompei (batteria).
Durante la serata verrà conferito il “Lavagnino screenplay award” allo sceneggiatore Giacomo Scarpelli.

Il Festival Lavagnino, promosso dall’Orchestra Classica di Alessandria, nasce per onorare la figura del “maestro”, così veniva definito dai suoi stretti collaboratori Angelo Francesco Lavagnino (1909-1987), prolifico e attento compositore di musica colta e per film.

Tutto il gusto della nocciola, di Lia Tommi

fiera-11210988165.jpg

Incontro dedicato alle qualità organolettiche della tonda gentile del Piemonte
A Gabiano un fine settimana dedicato a “Tutto il gusto della nocciola”
Con Coldiretti, sabato 21 e domenica 22 al mercato ortofrutticolo della Piagera

Tutto pronto per il diciassettesimo compleanno della Fiera Mercato della Nocciola Piemonte che ogni anno si svolge con rinnovato interesse da parte di esperti del settore e di pubblico alla Piagera di Gabiano, in Val Cerrina, in collaborazione con Coldiretti Alessandria.
Formula che vince non si cambia, dopo il successo degli ultimi due anni torna anche per questa edizione 2019 l’appuntamento su due giornate.
Un fine settimana all’insegna della valorizzazione delle qualità organolettiche, per gusto, sapore, aroma e persistenza della Nocciola Tonda Gentile del Piemonte.
Obiettivo dell’incontro dare importanti informazioni sia per quanto riguarda le tecniche colturali come la raccolta, la difesa sanitaria o la potatura e sia per quello che concerne l’aspetto della commercializzazione, con espliciti riferimenti all’apertura dei mercati e alla concorrenza delle nocciole turche.
Per tutta la durata della fiera saranno esposte macchine agricole specifiche per la coltivazione, la raccolta e la lavorazione delle nocciole.
Il programma prevede alle 7.30 l’arrivo degli espositori con il deposito dei campioni di nocciole da parte dei produttori monferrini, alle 8.30 prelievo delle nocciole per il premio qualità e dalle 9 alle 10.30 l’esame dei campioni depositati, alle 10.45 il saluto delle autorità, in particolare del Sindaco Avv. Domenico Priora, che aprirà ufficialmente la fiera.
A seguire il convegno “Annata 2019” al quale prenderanno parte il presidente Coldiretti Alessandria Mauro Bianco, il presidente della Cooperativa “Monferrato Frutta” Giovanni Brusasca e per la parte tecnica il responsabile corilicolo di Coldiretti Alessandria Alberto Pansecchi. La giornata proseguirà alle 12.30 con la premiazione del concorso qualità “Tutto il gusto della nocciola”.
Domenica 23 settembre allestimento del mercato di Campagna Amica e, per l’intera giornata, intrattenimento musicale con degustazione di dolci a base di nocciole abbinati ai vini tipici del territorio gabianese.
“La fiera di Gabiano rappresenta un punto di riferimento per un settore che vanta numeri importanti: la Nocciola Igp Piemonte, coltivata su una superficie complessiva di oltre 20 mila ettari di cui 15 mila sono impianti attivi e la produzione totale è di 240 mila quintali di cui 103 mila certificati Igp, è tra le eccellenze agroalimentari del Piemonte, conosciuta oltre i confini nazionali. – hanno affermato il Presidente e il Direttore Coldiretti Alessandria Mauro Bianco e Roberto Rampazzo – Il convegno sarà l’occasione per puntare l’attenzione sui danni procurati da cascola e cimice asiatica ma anche ribadire l’importanza della difesa del Made in Italy e di consolidare sempre di più i contratti di filiera per tutelare il nostro patrimonio agroalimentare da passaggi di proprietà che spesso significano solo delocalizzazione della produzione, chiusura di stabilimenti e perdita di occupazione”.

Ciclo di conferenze sul tema dell’immigrazione, di Lia Tommi

tavolo migrazione locandina232398651..jpg

Martedì 24 settembre, presso la SALA DEL PARCO DEL PO in viale Lungo Po Gramsci n. 8 a Casale Monferrato alle 17.30 si terrà la prima di un ciclo di 5 conferenze sul tema dell’immigrazione. La conferenza tratterà gli aspetti giuridici legati all’immigrazione e sarà tenuta dall’avvocato Alessandra Ballerini, professionista con una lunga esperienza in materia. Tutte le conferenze sono organizzate dal Tavolo Migrazione composto da ANPI, AVIS, E-FORUM, LEGAMBIENTE, ME.DEA, MIGRANTES, SCOUTS, dalle Organizzazioni sindacali CGIL, CISL, UIL, e dall’ISRAL (Istituto per la storia della resistenza e della società contemporanea in provincia di Alessandria) e sono patrocinate dal Comune di Casale Monferrato.
L’obiettivo del tavolo è confrontarsi con la cittadinanza sul tema delle migrazioni e fare proposte costruttive e coordinate sul territorio. Si parla di un “altro” punto di vista per allontanarsi dai luoghi comuni e adottare un approccio scientifico che prenda in considerazione sia i bisogni di chi emigra sia della società che accoglie.

CANTIERE MIGRAZIONE: un altro punto di vista

Si parla di un “altro” punto di vista per allontanarsi dai luoghi comuni, e adottare un approccio scientifico che prenda in considerazione sia i bisogni di chi emigra sia della società che accoglie.

1. Tema GIURIDICO. Martedì 24.09.2019 dalle 17,30 alle 19,30 “Storia della normativa sull’immigrazione fino al recente Decreto Sicurezza 2”, a cura dell’Avv. Alessandra Ballerini.

2. Tema SOCIOLOGICO. Giovedì 10.10.2019 dalle 17,30 alle 19,30 “Aspetti sociali e sociologici”, a cura del Prof. Maurizio Ambrosini. (Università di Milano).

3. Tema ETNO-PSICOLOGICO. Martedì 22.10.2019 dalle 17,30 alle 19,30 “Aspetti psicologici dal punto di vista degli immigrati”, a cura della dott.ssa Francesca Morra, psicologa della clinica Frantz Fanon di Torino.

4. Tema VIOLENZA e TORTURA. Martedì 05.11.2019 dalle 17,30 alle 19,30 “Immigrati vittime di violenze”, a cura di MSF (Medici Senza Frontiere).

5. Tema LINGUISTICO. Martedì 03.12.2019 dalle 17,30 alle 19,30 “Formazione per corsi di italiano L2”, a cura della prof.ssa Antonella Ferraris (Responsabile Sezione didattica ISRAL).

In considerazione anche dell’importanza data al tema della formazione di chi opera nel mondo della cooperazione e degli insegnanti, il corso, poiché l’ISRAL è parte della Rete degli istituti associati all’Istituto Nazionale Ferruccio Parri (ex INSMLI) riconosciuto agenzia di formazione accreditata presso il MIUR, sarà valido per l’aggiornamento di docenti, volontari e mediatori culturali.

Il Comune di Casale Monferrato ha concesso il suo patrocinio all’iniziativa, riconoscendone il valore presso la cittadinanza.

Momenti di poesia. UN VOLO DI FALENA, di Silvia Cozzi

Momenti di poesia. UN VOLO DI FALENA, di Silvia Cozzi

Sospira questa notte,

un alito di vento

bisbiglia tra le fronde.

In un cielo stellato

brilla la luna piena,

nell’argenteo splendore,

un volo di falena.

Solitaria si staglia

creando un chiaro scuro,

per cercare nel buio

un rifugio sicuro.

La guardo volteggiare

con ali vellutate,

regina incontrastata

delle insonni nottate.

Con lei m’innalzo in volo

leggera come piuma

la voglia di evasione

sovrasta la paura.

L’incognito mi attrae

come ape sul fiore,

mi eccita il mistero

che accende l’emozione.

Ma mi ritrovo qui,

in cerca di certezze,

che fughino lontano

le tante insicurezze.

S.C.

Momenti di poesia. SOGNO IL TUO MARE, di Michele Vene

Momenti di poesia. SOGNO IL TUO MARE, di Michele Vene

SOGNO IL TUO MARE

Quando mi sveglia
il sole del mattino
al ciel rivolti
gli occhi miei sospirano,
ancor nell’estasi di un sogno
quasi vero.
E i miei pensieri non
lo vogliono lasciare,
così si aggrappano con forza
in alto mare,
alla tua terra
e a quella luce che
mi inebria.
Così sarò Scirocco o
vento di Maestrale,
alito caldo o fresco
ma sarò respiro,
sulla tua pelle liscia
quale vela bianca
…da te verrò
oltrepassando la distanza,
sei tu il mio porto,
l’unica mia speranza!

Michele Vene

Momenti di poesia. Dall’eco del tempo di Grazia Denaro

f8515fd3da12bbe1e58063e9b38692b4

Suonavi per me

 immemori melodie

 che recepivo

 assorbendo ogni sua nota

 regalantemi albe meravigliose

e giorni inghirlandati

riscaldati dal tuo fulgente sole

riflesso e richiamo del tuo amore.

 

Era il tempo dei nidi

e dei pigolii incrociati

complicità di sentimenti

 carezze alate

nella notti innamorate

che profumavano di te.

 

Poi foglie marce e nubi io vidi,

dall’ombra l’anima fu disseminata,

il cuore poggiò su spigoli appuntiti

e non ci  furono più nuove fioriture

a rinverdire le stagioni a venire.

 

@Grazia Denaro@

Momenti di poesia. Valchiusa, di Maurizio Donte

Momenti di poesia. Valchiusa, di Maurizio Donte

Valchiusa

Pensoso me ne vado di nascosto,
a cercare nel vento la parola
o il silenzio che passa sopra il posto,
dove l’anima vaga, così sola.

E nel fitto dei rami ancora sosto
a guardare nell’ombra della gola,
dove scende il ruscello, un po’ discosto
dal luogo dove Amor faceva scuola.

E corre il tempo come un fiume in piena,
e si alza il sole e poi torna la luna,
e va sparendo il giorno e la sua pena;

a nulla vale sperar: già s’abbruna

sera e sul mio pensare a te, serena,

viene la notte e, grave, il mal s’aduna.

Festa del Vino del Monferrato Unesco: un grande successo, di Lia Tommi

Festa del Vino del Monferrato Unesco:
numeri da record!
Nel fine settimana nuovo appuntamento (con spostamento orario dei concerti)

«La gioia e la soddisfazione sono indescrivibili. Non solo per il grande evento in sé, che ha registrato numeri stratosferici, mai visti prima, ma soprattutto per lo spirito di comunità che si è respirato nei primi tre giorni della festa; un’iniezione di positività che deve costituire la base del progetto di rilancio del territorio che ci sta tanto a cuore».
Sono giustamente euforici il Sindaco di Casale Monferrato Federico Riboldi e il Vice Emanuele Capra con delega alle Manifestazioni, di fronte ai numeri da record registrati nel primo week end della Festa del Vino del Monferrato Unesco: mai tante persone hanno affollato il Mercato Pavia, la piazza con il suo palco e il Castello durante l’ormai tradizionale kermesse enogastronomica. Un appuntamento fisso per i casalesi, ma che quest’anno ha richiamato a Casale Monferrato giovani e non, dalle province limitrofe e anche da oltre confine.
Tra i numeri eccezionali di questa edizione come non considerare le migliaia di persone che, sabato sera, hanno affollato Piazza Castello come non mai, per lo straordinario spettacolo “piromusicale” offerto da Paolo Pia e da Stat in occasione del centenario dell’azienda ma anche il venerdì sera targato Radio 105 che ha portato la Festa su palcoscenici nazionali.
Un’edizione che aveva presentato già una grande novità all’inaugurazione, con la presenza eccezionale ed inedita del Presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio, testimonial straordinario della festa, degli onorevoli Riccardo Molinari e Lino Pettazzi, del Vice Prefetto Vicario Paolo Ponta, di molti consiglieri comunali e di molte altre autorità locali. Tanti anche i Sindaci del territorio monferrino che, con la loro presenza, hanno supportato le proprie Pro Loco.
«In campagna elettorale avevamo promesso una Festa del Vino nuova, rinnovata, e lo abbiamo fatto, con una programmazione nazionale grazie agli amici di Radio 105 e una comunicazione che è andata ben oltre i confini del nostro territorio» commenta il Sindaco Federico Riboldi. «Sono stati tre mesi di lavoro veramente duro, ma essere riusciti già in questa prima edizione a dare un’impronta così forte e marcata di quello che crediamo debba essere questa Festa ci ha dato grande soddisfazione; le sorprese però non sono finite, inoltre l’anno è lungo e non sta scritto da nessuna parte che la Festa del Vino debba esaurirsi in due weekend» conclude Capra.
Ma la Festa del Vino del Monferrato Unesco non è finita, anzi, ci aspetta un week end ancora più ricco di novità. Giovedì 19 settembre alle ore 18 al Castello del Monferrato si svolgeranno le premiazioni della 27ª edizione del concorso enologico Torchio D’Oro, da venerdì a domenica si torna al Mercato Pavia con gli stand enogastronomici e al Castello con DeGustibus, le degustazioni di vini e prodotti tipici del territorio organizzate in collaborazione con l’Enoteca Regionale e il Consorzio delle Colline del Monferrato Casalese, la CenainCorte sabato alle 20,00, appuntamento di gala organizzato grazie alla collaborazione dei ristoranti La Torre, Ristorante L’Accademia, Locanda Rossignoli e Amarotto, già esaurito a poche ore dall’apertura delle prenotazioni, e con le mostre della festa. Venerdì e sabato ancora la musica sul palco allestito in piazza Castello, ma con un orario diverso: non più alle 22,30, ma alle 23,30. Si partirà con il concerto dei Settesotto venerdì, per proseguire sabato con gli Antani Project.
Domenica 22 alle ore 22,15 sul LungoPo, tradizionale spettacolo pirotecnico di chiusura della kermesse organizzato dalle Pro Loco e dagli Esercenti degli Spettacoli Viaggianti.
Costola di questa 58ª edizione sarà il convegno che si terrà lunedì 23 alle 16,30 al Castello, rivolto agli amministratori pubblici ed agli operatori enoturistici sul tema: Una strada del Vino e dei Sapori del Monferrato casalese.
Per agevolare la viabilità anche in questo fine settimana sarà presente un bus navetta gratuito con collegamento continuativo (con percorso di andata e ritorno) da piazza Castello a piazza d’Armi. Un servizio messo a disposizione nella serata di sabato 21 dal Comune di Casale Monferrato in collaborazione con Amc, che sarà a disposizione dalle 18,30 sino alle 00,30.
Si potrà parcheggiare anche in piazza Venezia, nelle aree parcheggio di via XX Settembre, nel parcheggio multipiano di fronte al supermercato Esselunga, che resterà aperto tutta la notte, e nei parcheggi Esselunga che, per l’occasione, resteranno a disposizione anche oltre l’orario di apertura del centro commerciale.
Per maggiori info: http://www.comune.casale-monferrato.al.it/FestaVino2019

inaugurazione festa vino 2019-307203436..jpg

Buon lavoro a Nadia Biancato, nuova presidente della Consulta Pari Opportunità del Comune di Alessandria, di Lia Tommi

Nel corso della seduta di martedì 17 settembre della Consulta Comunale Pari Opportunità di Alessandria le consultrici hanno eletto  loro Presidente

Nadia Biancato , che succede a Vittoria Poggio, dimissionaria per il nuovo incarico in Regione.

La neo presidente Nadia Biancato fa parte della Consulta dal 2002.

Rappresenta Zonta Club Alessandria ma ha rappresentato anche UN Women, Comitato italiano del Fondo delle Nazioni Unite per le Donne di cui è stata fondatrice.

Giornalista, esperta di comunicazione, Nadia Biancato ha una lunga esperienza associativa e amministrativa: dal 1988 al 2004 è stata la “voce” di Confagricoltura per la quale nel 2003 ha fondato Confagricoltura Donna, associazione in cui si identificano tutte le figure femminili del settore primario che da Alessandria ha saputo evolversi in Associazione nazionale. Dopo un’esperienza nella più importante azienda vitivinicola privata italiana, nel 2007 ha creato la sua agenzia di comunicazione. Nel mentre è stata Assessore esterno del Comune di Fresonara, membro della Commissione Pari Opportunità della Provincia di Alessandria, ma anche Presidente di Zonta Club Alessandria, Governor del D30 di Zonta International e Direttore Internazionale di Zonta International nel periodo 2014-2016.

Nel percorso Zontiano ha portato in Alessandria la District Conference che nel 2003 ha reso il capoluogo cittadino “capitale europea” delle donne per un lungo weekend e quest’anno, in occasione del Centenario di Zonta International, ha inaugurato in Alessandria la mostra di cui è curatrice “100 Donne per la Storia” che sta toccando tutte le città del nord Italia in cui è presente un Club Zonta. Attualmente è membro del Comitato Development della Fondazione di Zonta International con sede a Oak Brook in Illinois (USA) e responsabile delle Scholarship e della Comunicazione per l’Area 03 del Distretto 30. Dal 2017 è presidente provinciale di A.i.d.o., Associazione Italiana Donatori Organi, Tessuti e Cellule, di cui ricorre il 40ennale di fondazione nel 2019.

Nadia Biancato nel suo discorso di presentazione ha evidenziato come intenda promuovere le «pari opportunità per tutti, salvaguardia dei diritti non solo delle donne ma di qualsiasi individuo, a partire da chi ogni giorno deve superare gli ostacoli dovuti alla propria disabilità».

I primi impegni per la Consulta che riparte con la presidenza Biancato saranno la revisione del Regolamento della Consulta stessa e l’organizzazione delle iniziative di sensibilizzazione del 25 Novembre per porre fine alla violenza sulle donne.

«Sono molto soddisfatta per la nomina di Nadia Biancato a nuova Presidente della Consulta – dichiara Cinzia Lumiera, Assessore Comunale alle Pari Opportunità di Alessandria – e, insieme al Sindaco e alla Giunta formulo i migliori auguri per una proficua attività al servizio della comunità alessandrina. L’Assessorato alle Pari Opportunità che ho l’onore di guidare collaborerà con la nuova Presidente proseguendo la linea di attenzione e sensibilità alle istanze della Consulta che già in modo molto positivo ed efficace si è concretizzata con la precedente Presidente.

Proprio questa continuità di rapporto sinergico è la peculiarità che intendo ora sottolineare, nella consapevolezza dei molti progetti che meritano di essere confermati e portati avanti affinché le Pari Opportunità diventino sempre di più una realtà concreta nella nostra Città e mettano in luce il generoso contributo di idee e di attività espresse in questo ambito da ciascuna singola componente della Consulta, insieme alla Presidente e all’Ufficio di Presidenza della stessa, unitamente all’Assessorato Comunale».

Una donna determinata, competente,  dalle grandi qualità  organizzative, quindi figura che si adegua perfettamente  a questo ruolo.

Momenti di poesia. Ho conosciuto il dolore, di Giuseppe Scolese

Momenti di poesia. Ho conosciuto il dolore, di Giuseppe Scolese

 

Ho conosciuto il dolore, era nella mia carne intatta.

Allora sono andato a domandare al mio cuore,

in una notte di sola malinconia

gli ho detto  “ cuore dimmi perché non trovo pace “ ?

Sei forse come il bambino che domanda il perché

di ogni cosa? Questo mi ha risposto il cuore mio.

Sono entrato nei libri del sapere con l’avidità di un amante.

Ho acquistato tutto il sapere del mondo e non ho trovato niente.

Ho camminato a lungo cercando strade impervie, indagando

fra i rovi, in cerca di qualche rimedio miracoloso,

ma ho visto solo il retaggio di una natura sofferente.

Allora mi sono detto  “ anche oltre la carne è sofferenza?

Soffre il ginepro, soffrono le tamerici e l’erica selvatica, soffre

l’artiglio del diavolo, e i minuscoli occhi di Maria, e pure l’acqua

che cade goccia a goccia dalle sfatte grondaie, dai tetti morti.

Soffre non vuol soffrir di meno.

Mi sono avviato in altri sentieri, con una bianca e ubriaca

Bicicletta. Lei non domanda, a lei non posso rispondere,

gli ho detto  “ portami dove c’è un solo libro, e se lo passano

di mano in mano affinché io possa udire una cantilena

lieve di voci respirate.    Ho udito allora una catena di voci

con un fare suadente, erano donne!

Mi dissero “ cosa vieni a cercare da noi, o prediletto

del Dio, non sai che noi siamo zolle di terra gonfie

di dolore?

Vengo a cercare l’unica cosa che a noi uomini non avete

Lasciato “  Vengo a cercarvi il coraggio di vivere “

Giuseppe Scolese

17-8-2016

Momenti di poesia. DAL POZZO DEL SILENZIO HO ATTINTO UN CANTO, di Gianni Regalzi

Momenti di poesia. DAL POZZO DEL SILENZIO HO ATTINTO UN CANTO, di Gianni Regalzi

 

Dal pozzo del silenzio ho attinto un canto

che muto al vento urla il suo dolore.

Null’altro reca l’eco che il mio pianto

e spegne ad ogni fiore il suo colore.

È un canto d’armonie intense e lente;

bagliori d’un amore tormentato,

che ancor sconvolge tutta la mia mente,

ma inesorabilmente è tramontato.

Un tempo non lontano avevo un fiore

che all’arido mio tempo dava un senso

ed io lo coltivavo col calore

che emana dal turibolo l’incenso,

ma il Fato ha fatto sì che quell’ardore,

non abbia rivelato a “Lei” l’immenso.

Alessandria, 20 Novembre 2006

Gianni Regalzi Continua a leggere “Momenti di poesia. DAL POZZO DEL SILENZIO HO ATTINTO UN CANTO, di Gianni Regalzi”

Nocciolo

Non di questo mondo

https://www.larecherche.it/testo.asp?Tabella=Poesia&Id=54725

Sono quello che ho intorno,
non chiamatemi poeta
o musico o altro.

Se vado così spesso alle rive di un lago
è perchè lì sono acqua che va
sono la Breva che increspa la superficie
o l’ acqua calma e scura, e profonda.

Sono i sentieri che salgono a Brunate
col muschio tra i ciottoli,
e alla colma non so più che anno è
o quanti ne ho io
sono il bimbo in eterna fuga,
col motorino troppo grande.

Sono il bimbo con l’ arco e le frecce,
a caccia di ragni,
che, attenta!,
qui ce ne sono molti.
Sono il ragazzo che guarda le nuvole dall’ alto..
con le mani sporche di grasso di catena.
Sono il vecchio che ascolta un suono di armonica lungo il sentiero
sono i fili d’erba tra i narcisi.
E alla colma c’è sempre mamma che prepara il pic-nic,
e sorride,
perchè le…

View original post 66 altre parole

Momenti di poesia. Come quando a teatro… di Olga Karasso

Momenti di poesia. Come quando a teatro… di Olga Karasso

 

Spenti i riflettori all’improvviso

come quando a teatro…

ti sovreccitavi

scarpe fini eleganti

cravatta in tono

nel buio del loggione più critico

quello più erudito

il più spietato

l’occhio avvampato

di curiosità.

L’amica bella

dalle ciglia ben truccate

la mente assente

sparate sul palcoscenico

in balia ancora dell’altro

che t’aveva appena preceduto

a cui stringevi la mano

la coscia ferma

per sentirla calda nell’oscurità

mentre dal basso potenti

perfette si alzavano le voci

per conflitti intelligenti

gentili quasi servili.

Spenti i riflettori all’improvviso

come quando a teatro…

ignote le voci

sostituiti gli attori

troppo studiati

sorpassati

voci ora arroganti

estrani copioni

non avevi memoria

a memoria, giuri, d’uomo.

Code lunghe al botteghino

un pubblico deluso

esauriti dicono i biglietti

dei futuri spettacoli.

Primadonna sul cartellone

la miseria morale

nell’ultimo rifacimento

con le quattro pareti

di stupri moderni omicidi

senza pare moventi

né reo confessi

i sessi suoi strampalati

sbattuti per strada

un’infanzia affamata

precoce infangata

che non toglie appetiti

appese le religioni ai mitra

maschi in muta di guerra

sospese autobombe non sai

su che cosa chi

soprattutto perché.

Chiude Grom ad Alessandria di Cristina Saracano

A breve, purtroppo, un’altra serranda abbassata in centro città: chiude Grom, la gelateria che da qualche tempo porta “il gelato come una volta “a tutti noi.

Catena ideata nel 2002 da due torinesi, Federico Grom e Guido Martinetti, apprezzata da Slow Food e conosciuta oltreoceano, la.gelateria approda ad Alessandria nel 2011.

Sfida lo storico nome Cercena’, e subito, la gente si mette in coda per gustare il gelato tradizionale, coi gusti di stagione, le nocciole del Piemonte e gli ingredienti a.chilonetro zero.

Evidentemente, però, la concorrenza continua a essere spietata, e la crisi non pare arrestarsi.

Un poeta per amico, di Dal Santo Fabio (Autore)

Un poeta per amico, di Dal Santo Fabio (Autore)

Un poeta per amico di Dal santo Fabbio.jpg

“La poesia è il mio gesto d’amore alla vita, la mia umile forma di gratitudine, per tutto quello che le mie mani hanno sfiorato. Non solo rose hanno visto i miei occhi, ma anche spine hanno sentito le mie dita, ma ogni volta che il mio cuore avrebbe voluto dichiarare la sua resa, ho trovato in queste righe, un respiro per i miei affanni. I miei passi sono acerbi, ma la passione che mi guida, saprà tracciare la mia strada, in questo mondo di emozioni, che chiamiamo vita.”

Un poeta per amico, di Dal Santo Fabbio

BIOGRAFIA AUTORE

Sono nato a Desenzano del Garda nel 1974, sono diplomato in agraria, e lavoro come addetto vendite nella grande distribuzione. Le mie grandi passioni? Amo la musica in modo smisurato, e mi piace ascoltarla preferibilmente la notte, mentre scrivo. Apprezzo molti generi, ma quello che prediligo in certi momenti, è il jazz. Un posto importante è riservato anche ai cantautori italiani, primo tra tutti, Fabrizio De Andrè. Altri interessi che vorrei citare sono la fotografia e i viaggi.

Credo esista un legame molto forte tra le due cose ed io non perdo occasione per immortalare ogni luogo nuovo che visito. Ricordi che amo sfogliare, come le pagine di un libro…

La passione per la scrittura la coltivo da molti anni, ma ho sempre lasciato che i miei pensieri ed i miei sogni rimanessero chiusi in un cassetto. Finalmente ho deciso di dare loro voce, sperando di riuscire a trasmettere le stesse emozioni che le hanno fatte nascere. Ecco ora sapete qualcosa in più su di me!

Nel tempo libero, collaboro come Amministratore in un importante gruppo culturale sul web e curo una mia pagina autore, intitolata le”Pagine dal Faro”, dove mi racconto attraverso i pensieri e le immagini che posto quotidianamente.

Quello che sei, e non più

Sei estate

caldo e vento

ruvidezze di sabbia

tracce d’acqua e tempeste,

onda di scogli

impronta di uragano

sulla rena e sale

a riaprire ferite.

Autunno

sei ebbrezza

nel tuo viso

unisono di tedio e di abbandoni

riponi gli abiti

del senso e della carne

ed estendi in catene

ogni verso d’amore .

Sei inverno

ghiaccio nei miei pensieri

come filo spinato

avvolgi quei sogni di avventura

e rinserri la mente

nel buio dei ricordi.

Ma non sei primavera

sei fine di una storia.

Momenti di poesia. Abbiamo speso tutte le parole, di Silvia Cozzi

Momenti di poesia. Abbiamo speso tutte le parole, di Silvia Cozzi

 

Abbiamo speso tutte le parole,

le abbiamo scritte e sussurrate al vento,

si sono sciolte come neve al sole,

disperse nell’incanto di un momento.

Ora cogliamo il meritato frutto,

di fragola e mirtillo il suo sapore,

avide labbra suggeranno il succo,

tra un languido tremore e un batticuore.

E capirai quanto t’ho sempre amato,

le notti insonni ad inseguire un sogno,

che adesso finalmente s’è avverato,

perché di te soltanto io ho bisogno.

Trascorre il tempo inesorabilmente

noi due sospesi in questa dimensione

uniti i corpi e confusa la mente,

fluttuante tra realtà e immaginazione.

Non servono parole questa notte

solo silenzio aleggia tutt’intorno;

questa passione ci travolge forte,

insieme attenderemo il nuovo giorno.

S.C.

UN SILENZIO, di Silvia De Angelis

donna ventaglio nero

S’affievolisce un seme di luce
nell’impulso cangiante della sera.
Grovigli di pensieri
si mescolano
a una lieve assenza
invaghita
d’un breve soffio senza sole.
Saggia lontani aromi
persi in uno scialle di nebbia
e quel “vedere non vedere”
acuisce il senso
d’un nesso tenue di memoria.
Si fa concerto muto
nello stupore d’un silenzio
ancorato all’idea d’un cerchio
che retroceda d’un giro
per far ritorno
a un seducente barlume del passato
indenne da sapienza di maturità.

@Silvia De Angelis

Momenti di poesia. VIVRO’ NEL TUO RICORDO, di Michele Vene

Momenti di poesia. VIVRO’ NEL TUO RICORDO, di Michele Vene

VIVRO’ NEL TUO RICORDO

La mia memoria fugge,
s’invola oltre lo spazio
ed oltre il tempo
per rifugiarsi nell’oblio
del tuo ricordo,
e mentre il sole bagna
il mondo di colore,
l’onde s’allungano
gettandosi nel mare.

Mio grande amore,
tu vivrai oltre l’inverno
e in me sarai,
pensiero fluido e silenzioso,
s’incendia il cielo
nel singhiozzo dei tuoi occhi,
quando ti sento
…vertebra del mio desio!

E quando il vento
soffia l’urlo del tuo amore,
s’inebria il mondo
si fa roseo l’orizzonte
…tarda l’aurora…
ancor respira con il buio,
grondi passione
nel sentiero del mio cuore.

Michele Vene

Un poeta per amico, di Dal Santo Fabbio

Un poeta per amico, di Dal Santo Fabbio

BIOGRAFIA AUTORE

Sono nato a Desenzano del Garda nel 1974, sono diplomato in agraria, e lavoro come addetto vendite nella grande distribuzione. Le mie grandi passioni? Amo la musica in modo smisurato, e mi piace ascoltarla preferibilmente la notte, mentre scrivo. Apprezzo molti generi, ma quello che prediligo in certi momenti, è il jazz. Un posto importante è riservato anche ai cantautori italiani, primo tra tutti, Fabrizio De Andrè. Altri interessi che vorrei citare sono la fotografia e i viaggi.

Credo esista un legame molto forte tra le due cose ed io non perdo occasione per immortalare ogni luogo nuovo che visito. Ricordi che amo sfogliare, come le pagine di un libro…

La passione per la scrittura la coltivo da molti anni, ma ho sempre lasciato che i miei pensieri ed i miei sogni rimanessero chiusi in un cassetto. Finalmente ho deciso di dare loro voce, sperando di riuscire a trasmettere le stesse emozioni che le hanno fatte nascere. Ecco ora sapete qualcosa in più su di me!

Nel tempo libero, collaboro come Amministratore in un importante gruppo culturale sul web e curo una mia pagina autore, intitolata le”Pagine dal Faro”, dove mi racconto attraverso i pensieri e le immagini che posto quotidianamente.

Pagina Autore:

https://www.facebook.com/paginedalfaro/

L’ACQUISTO:
Disponibile in versione digitale e cartacea.
Lo trovate nei migliori store on line e su prenotazione in tutte le librerie.
Cartaceo:

Lo scrittore.jpg

Ebook:
https://www.amazon.it/…/B07XVQJB…/ref=as_sl_pc_as_ss_li_til…

Un poeta per amico

Sinossi

Il romanzo, racconta la storia di uno scrittore che si trova a vivere un vero incubo:la perdita dell’ispirazione. Questa situazione si rifletterà inevitabilmente sulla sua vita e su quella delle persone che gli stanno a fianco. Le continue pressioni della casa editrice lo costringeranno, pur di rispettare le scadenze contrattuali, a rivolgersi ad un ghost writer. Avrà tra le mani un nuovo manoscritto che porterà la sua firma, ma che non sentirà mai completamente suo. Inizierà la promozione del libro fino al momento in cui, deciderà di confessare pubblicamente l’inganno. A questo punto, tutto cambierà, la sua vita si modificherà radicalmente. Rinuncerà alla carriera e il rapporto d’amore con la moglie, verrà messo a dura prova. Per trovare nuove forze per ripartire, si trasferirà anche in un’altra regione. A quel punto, con un nuovo lavoro e nuovi orizzonti per i suoi occhi, finalmente le sue labbra ritroveranno il sorriso. Le persone al suo fianco potranno riscoprire il lato dolce del suo cuore e nuove emozioni torneranno a far brillare il suo sguardo. Ma con tutti questi cambiamenti, ritroverà nuovamente l’ispirazione perduta?

Museo della Gambarina: ”La maestra antropologa”, ritratto di Angela Ricci, a cura di Piercarlo Fabbio

Museo della Gambarina: ”La maestra antropologa”, ritratto di Angela Ricci, a cura di Piercarlo Fabbio

Angela ricci locandina003_page-0001.jpg

Alessandria: Domenica 22 settembre alle ore 17:00, nella Sala Conferenze del Museo Etnografico della Gambarina di Alessandria, sarà presentato il testo di Piercarlo Fabbio: ”La maestra antropologa”, ritratto di Angela Ricci. Introdurrà l’evento Sassi Piero Teseo.

Angela è stata una delle più valide collaboratrici culturali del Museo e ci sembra doveroso, nel ventesimo compleanno dell’organizzazione stessa, rendere omaggio a questa indimenticabile Maestra di Cultura. La Ricci è ricordata da Teseo che l’ha conosciuta direttamente e da Piercarlo che ne conosce perfettamente le opere e gli scritti, costituiti principalmente dalle pubblicazioni (ancora in distribuzione) e pienamente fruibili dai visitatori, seppur in fotocopia.

Questa è la parte veramente importante perché, molte volte, la memoria da sola può introdurre a vie non corrette e bisogna sempre essere prudenti sul suo pieno utilizzo.

Invitiamo tutti all’evento, ritenendolo di grande importanza e interesse.

Campionato nazionale “D.Berretti”

C A M P I O N A T O N A Z I O N A L E ” D. B E R R E T T I ”
VARIAZIONE GARE DEL 21 SETTEMBRE 2019
La Lega, in relazione alle richieste avanzate dalle società interessate, a modifica di cui al Com. Uff. n.2/TB del
12.09.2019, ha disposto per le sottonotate gare le variazioni di seguito riportate:
SABATO 21 SETTEMBRE 2019
GIRONE “B”
ARZIGNANO – PADOVA Stadio Comunale “T. Dal Molin”, via Consolini, Arzignano Ore 15.00
FERALPISALÒ – PERGOLETTESE C.S. “Aldo Pasotti”, via Serenissima 1, Brescia Ore 14.30
GIRONE “D”
VIS PESARO – GUBBIO Stadio “Supplementare Benelli”, via Largo Baccelli, Pesaro Ore 15.00
GIRONE “E”
POTENZA – TERAMO Stadio “Viviani”, via Marconi, Potenza Ore 15.30
GIRONE “F”
PAGANESE – SICULA LEONZIO Campo “Paolo Borsellino”, via S. Giorgio, Volla (NA) Ore 11.00

Presentazioni – La poetessa siciliana Francesca Luzzio a Castelbuono con il suo Cerchi ascensionali

Francesca Luzzio Cerchi Ascensionali
La poetessa Francesca Luzzio

Continua il tour di presentazioni che vede impegnata la poetessa Francesca Luzzio nella promozione della sua ultima opera dal titolo Cerchi Ascensionali, una raccolta di poesie pubblicata di recente da il Convivio Editore di Giuseppe Manitta.

L’autrice incontrerà i lettori venerdì 20 settembre 2019, alle ore 17.30 a Castelbuono in provincia di Palermo, nella sala delle Capriate che si trova nella Biblioteca Comunale all’interno del complesso Badia di Santa Venera. Da sottolineare il Patrocinio del Comune di Castelbuono, della Biblioteca Comunale e la fattiva collaborazione della poetessa castelbuonese Cinzia Pitingaro.

Relatore sarà il professore Guglielmo Peralta, moderatrice Luciana Cusimano Presidentessa dell’Associazione Amici del Museo Civico di Castelbuono, che al nostro blog dice “Siamo molto lieti di accogliere e ospitare presso la nostra Biblioteca Comunale la poetessa Francesca Luzzio. La presentazione della sua ultima silloge poetica, Cerchi ascensionali, sarà un’occasione di accostamento alla bellezza e alle potenzialità del verso che tutte le corde sa toccare. Percorreremo un itinerarium mentis a partire dal sè, per passare alla duplice natura umana-crogiolo di bene e male- fino all’osservazione di una società imbarbarita che non deve perdere la Speranza di puntare verso l’alto. Come in una rinnovata Commedia, ogni componimento di ogni Cerchio è un passo che la poetessa compie verso il più auspicabile degli approdi. Un sentito grazie a Francesca Luzzio per il garbo e lo stile che la contraddistingue e rappresenta.”

Calici_7_luglio_Maria_Rosa_Gentile_1
Luciana Cusimano

In precedenza il libro è stato presentato in due occasioni a Palermo a Villa Malfitano a cura dell’Associazione Culturale Dante Alighieri, presso il Liceo Classico Garibaldi e in un’altra data nella cittadina di origine della poetessa Montemaggiore Belsito.

Il libro di poesie è stato recensito recentemente dalla poetessa Maria Elena Mignosi Picone, recensione che potrete leggere cliccando in questo link:

Recensione di Cerchi Ascensionali

Per conoscere meglio la poetessa Francesca Luzzio CLICCA QUA

Coppa Italia Serie C

“ C O P P A I T A L I A S E R I E C “
F A S E F I N A L E
FASE FINALE
Alla Fase Finale partecipano le società qualificate nella Fase Eliminatoria e le società che hanno
partecipato alla Coppa Italia 2019-2020 organizzata dalla Lega Nazionale Professionisti Serie A.
CALENDARIO SECONDO TURNO
In applicazione del Regolamento si riporta, a parziale modifica di cui al Com. Uff. n. 14/CIt del
06.09.2019, la gara del Secondo Turno in programma mercoledì 6 Novembre 2019* :
2° TURNO SEDICESIMI DI FINALE
CASERTANA – BISCEGLIE
* Le gare potranno subire variazioni di data per esigenze televisive ed in base alla programmazione delle gare del campionato.
SECONDO TURNO
Nel Secondo Turno le gare si svolgeranno con gara unica a eliminazione diretta. Otterranno la
qualificazione al turno successivo le società che avranno segnato il maggior numero di reti.
In caso di parità nel numero di reti segnate al termine della gara, verranno disputati due tempi
supplementari della durata di 15 minuti ciascuno.
Perdurando la parità anche al termine dei due tempi supplementari, l’arbitro procederà a far eseguire i
tiri di rigore, con le modalità previste dal “Regolamento del Giuoco del Calcio”.
Pubblicato in Firenze il 17 Settembre 2019
IL PRESIDENTE
Francesco Ghirelli

Il nuovo consiglio di amministrazione dell’Università del Piemonte Orientale agita le acque alessandrine?

Il nuovo consiglio di amministrazione dell’Università del Piemonte Orientale agita le acque alessandrine?

di Enrico Sozzetti  https://160caratteri.wordpress.com

Università Pemonte Orientale.png

C’è baruffa nell’aria in vista del rinnovo del consiglio di amministrazione dell’Università del Piemonte Orientale? Ad Alessandria, sembra di sì. Almeno a giudicare da quanto scrive, su Facebook, Giorgio Abonante, consigliere comunale del Pd.

Tutto è nato in vista della scadenza (il termine è fissato alle ore 12 del 23 settembre) per la presentazione delle candidature per il Cda i cui membri sono sette in totale, di cui tre esterni. Ed è proprio su questi ultimi che si concentra l’attenzione perché i consiglieri sono espressione dei territori (Alessandria, Vercelli, Novara) su cui è nata e cresciuta l’università.

La rappresentanza alessandrina è stata affidata, nel mandato che si chiude, a Fabrizio Palenzona che non è più ricandidabile. Chi arriverà al suo posto?

Evidentemente devono girare voci che a Giorgio Abonante non sono piaciute molto se, sul social network, dice così: «Se le tre nomine di componenti esterni nel Cda dell’Università del Piemonte Orientale godessero già di un orientamento di massima sarebbe bene saperlo. Il solito retropensiero dei più sulle poltrone lasciamolo a chi si appassiona a queste inutili polemiche. Qui il punto è che chi si candida, a maggior ragione se esistono già accordi taciti o espliciti, dovrebbe alimentare un confronto riguardo allo sviluppo della presenza universitaria sul nostro territorio in relazione alle vocazioni locali. Continua a leggere “Il nuovo consiglio di amministrazione dell’Università del Piemonte Orientale agita le acque alessandrine?”

Fotografia sotto le stelle

Progetto
“FOTOGRAFIA SOTTO LE STELLE”
“Henri CARTIER – BRESSON & Friends”
a cura di Daniele Robotti, fotografo professionista.

Giovedì 19 settembre 2019 orario 21.00 – 22.30
nello studio di Daniele Robotti al 2 piano di Via San Lorenzo 107, in Alessandria.
Una serata interamente dedicata al Maestro dei Maestri della fotografia contemporanea Henri CARTIER – BRESSON, in parallelo con altri tre importanti esponenti del “momento decisivo”:
Edouard BOUBAT
Robert DOISNEAU
Willy RONIS
Un confronto all’interno della Fotografia Umanista, uno sguardo sulle emozioni dell’uomo nella sua vita quotidiana.

“FOTOGRAFIA SOTTO LE STELLE”
è un appuntamento informale, discorsivo e aperto alle domande e alle curiosità di tutti gli appassionati di fotografia, arte e cultura visiva.

Fabrizio PRIANO Presidente dell’Associazione Culturale Libera Mente-Laboratorio di Idee commenta :
“Nuovo appuntamento dell’interessante Progetto di Daniele ROBOTTI “Fotografia sotto le stelle” che ha visto una costante partecipazione di appassionati di fotografia. I partecipanti, sempre numerosi agli incontri, hanno manifestato apprezzamento per l’iniziativa che ha permesso di conoscere in modo più approfondito diversi grandi Maestri della fotografia”.

INFO
Daniele Robotti Tel. 3402292770 info@robotti.it http://www.robotti.it http://www.liberamentelab.it

BIOGRAFIA
Daniele ROBOTTI è un fotografo professionista specializzato nelle immagini di natura, in particolare la documentazione del comportamento degli animali e il loro rapporto con l’uomo, con trent’anni di esperienza in campo fotografico: dalla fotografia di cronaca ai viaggi, dal reportage sociale alla fotografia naturalistica, in agenzia di cronaca e di natura. Ha partecipato alla realizzazione di opere editoriali per i seguenti Editori: DeAgostini, Calderini – Il Sole 24 Ore, Kosmos, Mondadori, Edagricole.
Nel 2016 ha fondato Dogs and More srl una realtà specializzata nella formazione professionale nei campi del comportamento animale e fotografico, al di fuori di queste produzioni trovano spazio altri progetti su argomenti, storie e soggetti legati alle aree del reportage sociale, del ritratto e della fotografia fine-art.
Inoltre ama sperimentare la fotografia astratta e concettuale, e condividere la sua visione fotografica con tutti, senza distinzioni di marca fotocamera, budget, ed esperienze!
Sito web http://www.robotti.it

La Traviata arriva ad Alessandria con la Compagnia Lirica Internazionale di Belcanto Italiano e la mostra sulla Callas di Anna Sticco.

La Traviata arriva ad Alessandria con la Compagnia Lirica Internazionale di Belcanto Italiano e la mostra sulla Callas di Anna Sticco.

Locandina Traviata ALESSANDRIA sett 2019 R.jpg

Alessandria: Una Traviata internazionale in tour: Appuntamento immancabile il 21 settembre al Teatro Parvum di Alessandria in Via Mazzini 85. A partire dalle ore 20,00 si potrà visitare la mostra della pittrice Anna Sticco “Maria Callas, la voix” con 20 tele originali sulla vita e l’arte del grande soprano greco, e alle ore 21,00 s’inizierà con la rappresentazione de La Traviata di Verdi.

Mostra Callas Alessandria  Anna Sticco.jpg

La grande lirica per tutti gli appassionati, porterà questa messa in scena de La Traviata da Alessandria a Cremona, e poi attraverso l’Emilia Romagna di nuovo a Nord fino a Praga, cuore dell’Europa centrale.

La rappresentazione sarà messa in scena dalla Compagnia Lirica Internazionale di Belcanto Italiano e vede la presenza straordinaria  del Soprano Astrea Amaduzzi, rinomata belcantista, nel ruolo di Violetta Valery.

Il resto del cast sottolinea la collaborazione internazionale degna di una realtà di ampio respiro: un liricissimo Alfredo

Germont di Xiaoyue Sun, tenore lirico proveniente dalla cina. Claudio Corbani, nipote di  Aldo Protti, interpreta Giorgio Germont. A chiudere il cast Annalisa Cappelleri (Flora), Emanuela Rinaldi  (Annina), Martin Bareš, proveniente dalla Repubblica Ceca (Gastone), e Bruno Rinaldi, (Dottor Grenville).

La direzione musicale è affidata al M° Mattia Peli, che, come raffinato pianista, accompagnerà tutta l’opera.

La regia e i costumi e le scene sono a cura della Compagnia Lirica Internazionale di Belcanto Italiano.

La Compagnia Lirica Internazionale di Belcanto Italiano nasce con il duplice scopo di riportare musica  compositore al centro delle rappresentazioni liriche, per donare al pubblico l’emozione unica di un grande capolavoro; e poi con l’intento di unire professionisti, studenti e anche semplici appassionati dell’opera nella collaborazione per allestimenti autentici e per questo davvero straordinari.

La Traviata, scritta da Giuseppe Verdi nel 1853, è ispirata al romanzo “La signora delle camelie” di Alexandre Dumas figlio, e narra la storia d’amore tra Violetta e il giovane borghese Alfredo, osteggiata dal padre di lui Germont .

La messa in scena della Compagnia Lirica Internazionale di Belcanto Italiano,  fin dall’Overture, realizzata come fosse un “quadro vivente”, trasporta il pubblico, con magia teatrale, nella cultura Parigina della metà del 1800, in una magistrale fusione tra emozione e musica.

L’ingresso è a offerta libera, per informazioni ulteriori o prenotazioni contattare il numero 3477988008

Ricordiamo che in occasione della rappresentazione dell’opera sarà riaperto il parcheggio del teatro limitatamente all’orario dello spettacolo, mezz’ora prima dell’inizio e mezzora dopo la fine, per gentile concessione dell’ASL.

Fnp Cisl . La carovana della salute arriva ad Alessandria: Visite mediche gratuite per i cittadini

La carovana della salute arriva ad Alessandria: Visite mediche gratuite per i cittadini

Carovana.jpg

Alessandria: Si chiama “Carovana della Salute” ed è l’appuntamento che si terra’ tutta la giornata di sabato 21 settembre in piazza della Libertà davanti al Palazzo delle Poste ad Alessandria.

L’iniziativa e’ organizzata da Fnp Cisl territoriale (Federazione Pensionati) ed Anteas (Associazione di Volontariato promossa da Fnp) con il patrocinio del Comune di Alessandria.

Dopo il successo registrato con la primissima iniziativa organizzata a Casale nel mese di giugno, è in arrivo un’altra giornata dedicata alla prevenzione e all’educazione per un corretto stile di vita per tutte le generazioni.

Verranno allestiti stand e unità mobili per effettuare controlli, esami di screening gratuite o consulenze gratuite nelle seguenti specialità: cardiologia, dermatologia, senologia, diabetologia, oculistica, audiometria, spirometria, dietologia,valutazione circolo arterioso periferico(arti inferiori), misurazione pressione, dimostrazione BLS (basic life support).

A ridosso dell’evento sarà attivato un servizio di PRENOTAZIONE delle visite/consulenze richieste attraverso contatti diretti mediante un presidio collocato in piazza Marconi lunedì 16 e giovedì 19 settembre dalle ore 9.00 alle ore 12.00.

Sarà altresì possibile  la prenotazione telefonica utilizzando un numero dedicato 0131 204708 martedì e venerdì dalle ore 10 alle ore 12.

L’iniziativa si avvale del prezioso contributo del CSVAA e del sostegno di un numeroso gruppo di Associazioni di volontariato, preziose interpreti della sensibilità sul tema della prevenzione ed educazione a un corretto stile di vita, ma soprattutto da un consistente numero di medici specialisti che in termini assolutamente volontari forniranno la loro consulenza gratuita a tutti i “pazienti” che condivideranno con noi questo viaggio della

“Carovana della Salute”.

Momenti di poesia. Imperfezione, di Rossana Angeli

Momenti di poesia. Imperfezione, di Rossana Angeli

Imperfezione.jpg

Non andare avanti,

se non sei convinto

dei miei pezzi rotti

lasciati dal tempo.

Nei  mille dubbi

ed insicurezze

c’é da far una cosa,

sola abbracciarmi

forte e farmi

sentire

che sono

per te il pendio

del tuo cuore.

Nel volo del tuo battito

io respiro.

Io capisco

se di punto

e bianco

mi abbandoni

per i miei peggior

difetti,

sono specchi

tetri di paura.

Amami così

semplicemente.

Non cercare la perfezione,

io sono la imperfezione

scritta dal destino.

Sono in difetto

perché amo!

Momenti di poesia. L’AURORA DI UN UOMO, di Michele Vene

Momenti di poesia. L’AURORA DI UN UOMO, di Michele Vene

L’AURORA DI UN UOMO

La mano dell’aurora
si posa tiepida
sugli occhi miei socchiusi.
e mi risveglia.
Apro le imposte
e il fascino prorompe
nel mattino
e mi travolge
…si illumina la vita
nella stanza!…
Un passero smarrito
pigola insistente
dalle fronde di un platano
fiorito,
…vuole la madre…
e anela il suo richiamo…
Il rombo di un trattore
irrompe prepotente
nell’incanto del momento
e ne spezza l’armonia,
quando
il villano abbandona
le sue mura
…è tempo di raccolto…
di quel frutto maturo,
meritato premio
di un lavoro senza
tempo
e figlio di quel vento,
che inesorabile,
impasta nella polvere
lacrime e tormento.

Michele Vene

L'arte dei piccoli passi

Scansare i sassi facendo i piccoli passi

La Chimica Delle Parole

L'unica cosa certa è il cambiamento

CapoVerso: New Leader

Per una buona leadership

Il sasso nello stagno di AnGre

insistenze poetico-artistiche per (ri)connettere Cultura & Persona a cura di Angela Greco & Co.

Gifted and Talent: tra realtà e quotidianità

Informarsi e formarsi sulla Plusdotazione nei bambini, per essere più consapevoli e responsabili

"...e poi Letteratura e Politica"

La specie si odia. E mi permetto di aggiungere: "A volte di coppie non si può parlare, ma d'amore sì; altre volte di coppie sì, ma non d'amore, e è il caso un po' più ordinario". R. Musil, 'L'uomo senza qualità', Ed. Einaudi, 1996, p. 1386. Ah, a proposito di 'relazioni': SE APRI IL TUO CUORE SI TRATTA DI AMICIZIA. SE APRI LE GAMBE SI TRATTA DI SESSO. SE APRI ENTRAMBI E' AMORE

Quarchedundepegi's Blog

Just another WordPress.com weblog

VALENTINE MOONRISE

Parole di una sconosciuta

laulilla film blog

un sito per parlare di cinema liberamente, ma se volete anche d'altro

Poesie di Massimiliana

Benvenuti nel mondo della poesia di Massy!

danielastraccamore

Le Passioni non conoscono ostacoli

Writer's Choice

Blog filled with the Breathings of my heart

LOCANDA DELL'ARTE

DIMORA OSPITALE E MUSEO APERTO

Bricolage

Appunt'attenti di un'acuta osservatrice

it rains in my heart

Just another WordPress.com site

Ilblogdinucciavip

"...I consigli lo sai, non si ascoltano mai e puoi seguire solo il tuo istinto..." (S.B.)

lementelettriche

Just another WordPress.com site

Controvento

“La lettura della poesia è un atto anarchico” Hans M. Enzensberger